Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

documenti

Inserisci quello che vuoi cercare
documenti - nei commenti
M5S: sulla medaglia di congedo - 5 Gennaio 2015 - 16:50
io intanto aspetto la risposta
Sono fastidioso vero? Intanto non ho ricevuto risposte. Non ho mai detto che sia peculato o violazione di norme, ma visto che vanno a contare anche i peli pubici degli altri mi piacerebbe che rispondessero. Giusto per trasparenza, dato che pare vivano in una campana di vetro solo loro. Se i scentology5stars hanno chiesto molti documenti per l'accesso agli atti e ne hanno fatto copia, i costi non sono indifferenti, considerando anche il fatto che è in vigore il decreto taglia carta di cui all.art. del D.L. 112/2008 contro lo spreco di carta nella PA. Vediamo se i moralizzatori il cui capo è un omicida stradale si faranno sentire. Attendo con pessimismo ma con pazienza. Per quanto riguarda i commenti dei vari simpatizzanti dei 5 stelle mi astengo dal ribattere. Rispondere ai ragli con le parole mi parte inutile.
M5S: sulla medaglia di congedo - 4 Gennaio 2015 - 18:25
Per Robi
Sono stupito dalla sua domanda circa il pagamento delle fotocopie dei documenti/atti e altro ancora. Come cittadino, e ovviamente l'ho fatto anch'io per documentarmi su alcuni fatti molto oscuri della gestione della cosa pubblica, ho richiesto copie di contratti e ordinanze in quanto penso sia un diritto garantito per legge. Nessuno mi ha chiesto il pagamento di nulla ed ho ricevuto, peraltro in tempi lunghi, i documenti richiesti. Quindi mi chiedo il senso della domanda che lei ha rivolto ai consiglieri del M5S, forse che loro non hanno gli stessi diritti garantiti ai cittadini?
"Porto Turistico di Verbania: realizziamolo velocemente!" - 16 Dicembre 2014 - 10:32
Per Cesare
Io, ovviamente, ho notizie, ma a questo punto parleranno le sentenze in tribunale. Purtroppo i tempi sono lunghi, lunghissimi e nel frattempo chi ha emesso le ordinanze senza renderle pubbliche e senza attivarsi per farle rispettare, continua a stare al proprio posto, il comune rilascia dichiarazioni prima per rifare la struttura con un progetto da 9 milioni ( vedi recenti articoli su Eco Risveglio) poi si ravvede dicendo che si rimettono i nuovi pontili E si da una bella ripulita all'area, simile ad una discarica anche prima della tempesta del 13/10/2013 (mi riferisco alla zono parcheggi e alla superficie dietro all'edificio che ospitava "la plaia" molti anni fa. Tutte le cose che ho scritto, e molte altre che non c'è tempo e spazio per approfondire, sono supportate da documenti, contratti, perizie, ricevute di raccomandate e accessi ad atti pubblici in materia. Tutto materiale per la nostra lenta, ma inesorabile, Giustizia. Aspettiamo.
LegalNews: La contestazione disciplinare a carico del lavoratore subordinato - 9 Dicembre 2014 - 13:11
Sanzioni
Carissima sig.ra Adriana, i contributi della mia rubrica escono sempre il lunedì mattina. Tenga presente, peraltro, che non vorrei causare fraintendimenti: lo scopo di questa rubrica, come accade per tutte le tipologie di contributi di natura divulgativa predisposti da professionisti, non è quella di formulare pareri legali. Questi ultimi, infatti, richiedono diverse attività per essere emessi: conoscenza con il cliente, esame dei fatti che vengono riferiti e dei documenti forniti, studio della posizione sotto il profilo giuridico, redazione di un parere diretto espressamente al cliente e redatto sulla base delle sue esigenze, ecc.; tutto ciò, ovviamente, comporta l'attribuzione di un mandato professionale all'avvocato, il quale deve - in base all'accordo con il cliente - essere remunerato. Ci tenevo a fare chiarezza, perché un parere legale deve essere ponderato con cura e presume attività che non possono essere svolte in questa sede. I miei contributi, quindi, a tutti gli effetti devono essere intesi come degli aggiornamenti, oppure delle news, di natura legale, su temi che ritengo di attualità. Ove le occorresse - al contrario - un parere legale sulla Sua situazione, la prego di prendere contatti con lo Studio Legale col quale collaboro, all'indirizzo www.novastudia.com, sede di Milano. Alla pagina dei professionisti, sotto al mio nome, trova anche i miei riferimenti diretti per un contatto; sarei ovviamente ben lieto di poterLa aiutare. Molti cordiali saluti. Avv. Mattia Tacchini
Cristina su SS34 e aliscafo - 25 Novembre 2014 - 11:23
Risus abundat in ore stultorum...
...cioè "Il riso abbonda sulla bocca degli stolti"! Sentirmi dare dello stolto da pensa che costruire un attracco peri traghetti a Cannobio, sia una soluzione, è quasi un complimento. Tenuto conto del costo di costruzione e di esercizio, anche usandoli pochi, farebbero apparire il costo dell'aliscafo irrisorio (Filippo di documenti sempre prima di parlare...). Ammetto che non ricordo la proposta di Racchelli e un po' mi stupisco che possa avere avuto questa idea, reputo che sia troppo "intelligente" per pensare che realizzarla. Filippo e Lochness, così tanto attenti allo spreco di risorse pubbliche, provate a fare due calcoli su quanto costerebbe questa soluzione, dove realizzarla e quali benefici in termini di tempo di trasporto e di costo del bligleito, poi mi direte... @Letizia, proprio con l'intenzione di guardare avanti, senza appartenenza a nessuna bandiera/partito, magari provando a dare un'opinione costruttiva, ribadisco quello che ho già detto in altre occasioni, l'aliscafo NON E' LA SOLUZIONE, ma è una possibile soluzione per 150/160 frontalieri, a pieno carico, costerebbe, se non meno, poco di più del costo di una giornata di un autobus sulla linea Verbania-Omegna. I servizi ai cittadini COSTANO (trasporti, ospedali, scuole,...), le tasse le paghiamo proprio per questo! Ovvio, il tutto a senso se a pieno carico... Saluti Maurilio
NCD: L'obiettivo resta due DEA per il VCO - 20 Novembre 2014 - 22:18
Giusta scelta da seguire!
Questa è la posizione che i cittadini vogliono , i 2 DEA . Purtroppo paghiamo tutti l'atteggiamento di un partito allo sbando il PD. Abbiamo i sindaci di Verbania.,Domo,Omegna privi di una minima visione politica , veri naif, improvvisatori che purtroppo hanno creato danni che difficilmente verranno riparati . Giusto il rimprovero alla Marchionini che abbandona l'aula ( sindrome schettiniana dei sindaci di verbania ?). Era suo dovere rimanere , rimarcare la sua posizione e dichiarare pubblicamente che il documento che stavano per approvare avrebbe determinato una frattura insanabile con il Verbano .Il pasticcio del documento approvato dai Sindaci del Verbano 2 DEA ma in SUBORDINE il Dea a Verbania,una scelta ambigua. 2 giorni dopo in Consiglio Comunale ,finalmente approva la scelta dei 2DEA eliminando il SUBORDINE ma è una rettifica non approvata dai SIndaci del Verbano . Quale dei due documenti è stato presentato in Regione? Solo pasticci ed ora , dopo la risposta della Regione che dichiara 1 solo DEA , viene convocato per sabato un Consiglio Comunale aperto . Per decidere cosa? Se devono decidere i Sindaci prima facciano chiarezza tra loro , mi sembra che ne abbiano bisogno , cercando di smussare le posizioni estreme e dopo se non ragionano in nome di tutto il VCO ,il Sindaco convochi un consiglio comunale aperto per decidere una mobilitazione per sostenere quello che il Consiglio Comunale ha votato , il mantenimento dei 2 DEA . Altre scelte sono solo perdite di tempo ,il tempo a disposizione non è molto ,non lasciamo addormentare le menti . ATTENZIONE ,ricordiamoci che , FORSE, ripeto forse , nei prossimi 30 giorni il consiglio Regionale cambierà qualche assessore e per il nostro DEA sarebbe un punto a sfavore , magari hanno rimandato la decisione anche per questo motivo , a pensar male ..... OK approvo 2 DEA per il VCO , siamo pronti a mobilitarci anche senza il Consiglio Comunale aperto , basta un cenno! Dico siamo perchè tengo famiglia numerosa !
CSSV: lettera a Chiamparino per i DEA - 19 Novembre 2014 - 14:02
dove è l'errore? cosa non ho capito?
In questi documenti c'è scritto che: "IL SINDACO DI VERBANIA CHIEDE AL CONSIGLIO COMUNALE IL MANTENIMENTO DELLA SITUAZIONE ATTUALE - N°2 DEA DI PRIMO LIVELLO. Questo è giustissimo e sacrosanto! ma poi il documento prosegue cone una seconda parte che parte col titolo : "DINIEGO/IMPOSSIBILITA' DELLA REGIONE..." ecco questa parte non è stata votata, quindi questo documento è del Sindaco, non del consiglio comunale, quindi della città di Verbania. Perchè questa parte non è stata votata? semplice, perchè questa parte crea un muro con l'ossola che molti non vogliono. Il documento votato dal consiglio comunale, l'unico che rappresenta all'unanimità Verbania e quello che allego e che impegna gli amministratori a una battaglia sinergica e coalizzata, e a non credere "all'impossibilità" ma a prodigarsi per le soluzioni necessarie.
Zacchera: "Salute Vco: diciamoci la verità!" - 16 Novembre 2014 - 14:00
Poco Sportiva mente, la storia dice altro
Mi spiace contraddirti, ma la storia dice altro. La sinistra ha boicottato l'ospedale unico cavalcando i comitati delle mamme e degli ospedali, e la Bresso ha lasciato un buco di 2,8 miliardi di euro. Se ti riguardi le carte e i documenti dell'epoca ti accorgerai che la ricostruzione di Zacchera è veritiera. Dire "questi di destra" oltre ad essere un po' snob e radical chic, con quel tocco di disprezzo tipico di chi si sente a torto superiore culturalmente, significa non guardare ai fatti.
Una Verbania Possibile su dimissioni Tradigo - 2 Novembre 2014 - 15:45
X baldioli
La sua lesiva espressione, sparata a vanvera senza alcuna reale e fondata conoscenza della reale verità, se non quella del solo gusto di voler colpire e diffamare, stia tranquillo, sarà mia cura conservarla per poi chiederle conto nelle sedi appropriate, come avverrà per tutti quei personaggi, anche "politici" locali, che su questa insulsa vicenda ci hanno marciato alla grande, pur sapendo che il mio agire e quello dei miei volontari è sempre stato tutto perfettamente regolare; lo ha pure confermato anche l'Agenzia delle Entrate nel loro verbale di chiusura indagini! Non ci crede? vada a chiederne copia alla cancelleria del tribunale! Poi, mi meraviglio che una persona che aggredisce in questa maniera come ha fatto lei non sa che in questo paese valgono più le conoscenze in certi ambienti dei documenti! Ed è per questo che sto aspettando l'appello, dove tra l'altro porterò ulteriori prove scritte, come le altre ma che nessuno ha letto, che confermano che è stata tutta una messa in scena perché davo/davamo fastidio a qualcuno che doveva coprire cose ben più grosse e gravi! Presto di questo ne leggerà notizia, non si preoccupi. Inoltre, per dovere d'informazione, visto che non è il solo che legge e scrive su questo blog: lo sa quanto erano stati valutati i soli pali danneggiati del pala bpi? (che è quello che noi abbiamo ritirato) €. 7.000; lo sa a quanto ammontavano i costi per il lavoro di smontaggio degli stessi e di tutte le strutture che sono state ridate al Comune?, come l'impianto elettrico, l'impianto luci, l'impianto di riscaldamento, ecc. ecc., più il lavoro degli operai, il noleggio dei macchinari (camion e cestelli) e il ripristino dell'intera area dove oggi si può parcheggiare? €. 36.000; se non è per lei troppo complicato fare due conti, chi ci ha rimesso? Ah, forse le è sfuggito che io/noi, siamo stati attaccati da una lettera anonima, che come sicuramente lei saprà, in questo paese corrotto, basta avere santi in paradiso in certi ambienti per far si che idocumenti diventino carta straccia! Mi spiega però come mai gli amici degli amici politici che mi/ci hanno attaccato su questa vicenda, si sono appropriati di gazebo del pala BPI, senza neppure avere il documento di cessione, ma la cosa è stata messa a tacere? Le do un consiglio per altre occasioni dove deciderà di sputare veleno e sentenze a casaccio, si documenti prima è molto attentamente!
Chi verifica la regolarità del parco mezzi comunale? - 31 Ottobre 2014 - 15:57
sbagliare è umano perseverare diabolico
L' ennesima baggianata da parte di chi ha poco da dire. E' palese che il comune mette a disposizione l' autovettura, mentre chi la utilizza è responsabile del controllo dei documenti, funziona cosi in tutte le aziende del mondo. Scusate, ma chi di voi che deve utilizzare saltuariamente un mezzo non di sua proprietà non controlla? L' ultima domanda , poi, è di una esilarante ingenuità, cosa pensa di fare il comune? Ma togliamo i punti dalla patente della Marchionini, non è lei il sindaco? P.s. non è che forse la Mirella ha ragione ? Perchè il comune non assume un dirigente con la responsabilità del controllo dei mezzi comunali ? Oltretutto, si toglierebbe un disoccupato dalla strada.....
Comunità.vb sui nuovi incarichi dirigenziali - 25 Ottobre 2014 - 19:33
Potere ricattatorio
E' vero che certe volte gli amministratori fanno richieste non proprio di buon senso, ma è altrettanto vero che non deve essere l'apparato burocratico un freno per le decisioni politiche. Se una pratica viene chiusa in trenta giorni anzichè tre, solo per, diciamo....fare ostruzionismo, e sapendo che nessuno può dire nulla, questo è un comportamento grave e scorretto di chi lo fa. Non è così che vedo io lavoro pubblico. Il fatto di diventare pedina insostituibile puiò diventare arma di ricatto verso la politica. Guarda cosa accade a Roma, con Cottarelli che ha ammesso di non riuscire neppure a farsi dare le fotocopie dei documenti dai dirigenti dei ministeri. Personalmente faccio quello che mi chiedono i miei superiori, ma se inl mio Sindaco ha una richiesta urgente non mi prendo trenta giorni, neppure se mi sta sulle balle. Mi muovo in scala gerarchica, ma faccio di tutto per collaborare, perchè sento che è mio dovere. Il fatto di non inimicarsi i dipendenti solo per stare tranquilli secondo me è profondamente sbagliato e irriguardoso verso i cittadini che hanno votato. se le decisioni vengono prese solo per compiacere l'apparato comunale, che ci sta a fare il Sindaco? Che dici?
Squinzi e Chiamparino all'Assemblea degli Industriali VCO - 24 Ottobre 2014 - 00:29
X chi non vuole capire!
Evidentemente c'è chi si ostina a non capire le cose! Non c'è stato nessun blitz. Se qualcuno doveva essere portato via non erano i consiglieri che hanno esercitato un loro diritto, ma un amministratore che non ha avuto il coraggio di mostrarsi e si è rintanata nel suo ufficio. La richiesta di accesso agli atti è stata fatta ai primi di settembre e la richiesta presso gli uffici è avvenuta dopo 50 gg. Gli amministratori comunali anno diritto di ottenere i documenti subito, mentre i cittadini entro 30 gg. Ergo chi è nel torto x aver omesso di fornire i documenti? Chi non sta rispettando il suo ruolo non sono i consiglieri ma è il sindaco. Comunque dovrebbe essere chiaro che qui non si discute del canile ma di atti ILLEGITTIMI. Se il sindaco vuole avallare una scelta irrazionale del dirigente lo faccia, però deve essere chiaro che sarà lei a rispondere ai cittadini. Io come verbanese mi rifiuterò di pagare anche solo un euro x scelte prese x principio, e x non avere il coraggio di ammettere di avere sbagliato. Se vi saranno cause e danni da pagare questi dovranno essere addebitati a chi li ha causati con la loro protervia. Mi piacerebbe che tutti a pensassero così, perché continuare a giustificare gli errori, oltre che dannoso dal punto di vista economico, non è assolutamente educativo.
Squinzi e Chiamparino all'Assemblea degli Industriali VCO - 22 Ottobre 2014 - 21:59
Impegnata in comune
La sindachessa,probabilmente era troppo impegnata in comune nel tentativo di non lasciar visionare , ai consiglieri di minoranza, i documenti inerenti il canile . E' tosta la sindachessa , alla faccia della democrazia e della trasparenza verso i cittadini . E' vero che sono intervenuti i carabinieri?
Hacker sull'email di Marco Zacchera? - 15 Ottobre 2014 - 02:20
Hacker sulla posta elettronica di Marco Zacchera
Caro Marco, NON DISPERARE, il computer perde la visualizzazione ma non il suo contenuto. Tutti i tuoi contatti, documenti e mails sono ricuperabili, ma ci vuole un grande specialista. Auguri...hilde.
Iracà nominato Comandante dei VVF si dimette da Assessore - 10 Ottobre 2014 - 19:44
peggio di così!
Non si è mai vista una situazione così a Verbania: denunce, querele, carabinieri che indagano, magistratura che sequestra documenti, atti illegittimi che non si voglino revocare, nonostante la palese illegittimità, ordinanze che non si fanno eseguire e che si tengono nel cassetto, ordinanze di demolizione che si trasformano in sanatorie. Insomma un disastro... mi chiedo che si aspetta a riportare il tutto alla normalità con una amministrazione degna di tale nome! Speriamo che a primavera si vada a votare nuovamente, perché non se ne può più di questi debuttanti allo sbaraglio!
Canile: sulle cifre di Sau, Loredana Brizio puntualizza - 7 Ottobre 2014 - 16:39
Sempre per onestà intellettuale....
Bravo Luciano, hai colto nel segno! Se la Signora Sau avesse avuto un briciolo di buon senso, dopo le sue paradossali affermazioni sulle "cifre del canile" in Consiglio Comunale avrebbe letto i documenti (cercando di capire quello che c'era scritto) e avrebbe fatto un rapido "dietro front", magari con tante scuse; avrebbe così evitato una figuraccia, ma proprio magra, magra e una querela sparandole ancora più grosse con la stampa. Forse che la signora non ha letto i documenti, ma le sono stati raccontati da qualche comare nullafacente che pare si aggiri nel Palazzo di Città e ha in odio l'Associazione per motivi suoi molto personali? No, no, così non va; la signora Sau è un personaggio pubblico e la città non è il salotto di casa sua! Cercare poi di offuscare operazioni a dir poco "discutibili" del dirigente propinando ai cittadini dati falsi ai danni di un'Associazione non è degno di un amministratore nè tantomeno del presidente di una commissione, SI DIMETTA, SI DIMETTA !!!!!!!!
Canile: Laura Sau parla di cifre - 5 Ottobre 2014 - 23:00
SAU e i numeri
Ci mancava pure la Sau a dare i numeri (intendo quelli che ha fornito ufficialmente) sul canile! La Signora Sau, se ha letto i documenti, ha letto male e ha capito peggio, e mi auguro che sia stato solo un errore di comprensione, perchè altrimenti starebbe a significare l'intento di ingannare i cittadini fornendo consapevolmente dati FALSI! Ahi, ahi, ahi.....No, così non va; se ha tanta passione per i numeri, la signora si legga bene la determina di assegnazione della gestione del canile ad Adigest, lì sì che i numeri ci sono, quelli presentati e quelli nascosti! La prossima volta sarebbe meglio che la Signora Sau , i numeri se li giocasse al lotto e la smettesse di prendere in giro i cittadini, vergogna! Altro che non voler concedere il consiglio comunale aperto per evitare una spesa; è solo sacrosanta PAURA di essere messi di fronte alla verità davanti a tutti, meglio parlare senza contraddittorio e sparare cavolate a raffica....,più semplice e più comodo. Ma non si illudano i "pinocchi", la verità poi viene a galla, non si denigra un'associazione di volontariato per coprire le azioni malsane di un dirigente e della Sindaca che lo protegge!
Canile: Laura Sau parla di cifre - 5 Ottobre 2014 - 20:39
Canile Laura sau
Eccone un'altra, che dopo essere eletta crede di aver acquisito per influsso divino la scienza infusa. Vorrei ricordare alla signora Sau e a tutti i cittadini che, il corpo forestale dello Stato ha sequestrato diversi cuccioli da un allevamento, e tali cuccioli (27, tutti di razza) sono stati curati e nutriti dall 'associazione. Per 3 mesi. Fino a quando sono stati adottati. E ciò è stato approvato dal comune. Il comune era anche a conoscenza dell arrivo dei Beagle di green hill. ha dato infatti autorizzazione x l'entrata, ma non ha coperto nessuna spesa. Tutto a spese dell'associazione. Signora Sau lei parla a sproposito di fatti che non conosce nemmeno lontanamente. Si documenti meglio la prossima volta, il canile e anche un rifugio e secondo lei questi cani che fine avrebbero dovuto fare? Ripeto, tutte le spese a carico dell'associazione, tutti felicemente adottati, diversamente avrebbero fatto di certo una brutta fine. Per fortuna che tanti cittadini aiutano con il loro volontariato il canile. E spero che questa srl che è qui con il solo scopo di lucro venga cacciata a pedate. grazie infine alla determina illegittima x aver buttato nel cesso anni e anni di lavoro di decine di volontari.
Canile: sulle cifre di Sau, Loredana Brizio puntualizza - 5 Ottobre 2014 - 11:39
Querela
Ho letto che domattina verrà presentata querela x diffamazione! È ora che a questo punto parli la magistratura, perché non è possibile tollerare oltre diffamazioni mirate a sviare il vero problema. La determina illegittima di Brignardello che voleva fare un bel regalo ad Adigest, alla faccia dei "poveri verbanesi" tanto amati dalla Sau... Se veramente pensasse ai poveri ed al degrado della città, certamente si sarebbe schierata contro Brignardello e contro il sindaco che lo "promuove". È facile fare demagogia, pensare ai disoccupati e buttare in pasto ai creduloni cifre da paura, ma se avesse letto bene i documenti avrebbe visto che le somme versate dal comune NON sono state nemmeno sufficienti x pagare i tre dipendenti. I cani sono sempre stati mantenuti dai volontari, così come i volontari hanno pagato le utenze, pagato il commercialista, pagate le manutenzioni etc. Se solo la cara signora si fosse degnata di andare in canile e rendersi conto non avrebbe certo pubblicato fesserie e non si sarebbe ora esposta ad un procedimento penale x diffamazione a mezzo stampa!
Canile: Laura Sau parla di cifre - 4 Ottobre 2014 - 18:24
Mitico
Il "niente" che ha prodotto sequestro di documenti a avviso di garanzia? Il "niente" che viene confutato con poche operazioni di somme e moltiplicazioni? Il "niente " che vede un dipendente pubblico di destra che lavora in Lombardia sostenere un sindaco che continua con supercazzole alla città e a sconfessare le promesse elettorali? W robi :-)
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti