Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

foibe

Inserisci quello che vuoi cercare
foibe - nei post

Inaugurazione Panchina Rossa e targa commemorativa - 9 Marzo 2021 - 13:01

L'inaugurazione è avvenuta, Ieri mattina alle ore 11:30 dinnanzi a tutte le massime cariche provinciali, civili e militari : S.E. il Prefetto Dott. Angelo Sidoti, il Colonnello dell’ Arma dei Carabinieri Dott. Alberto Cicognani, il Vice Questore Dott.ressa Marina Festini, Il Vicepresidente della Provincia del VCO Dott. Rino Porini.

Un libro per Norma Cossetto - 7 Marzo 2021 - 13:01

"In merito alla donazione del fumetto “Foiba Rossa. Norma Cossetto: storia di un’italiana” – di cui per altro sono autore ( Emanuele Merlino ) e la cui diffusione mi inorgoglisce–in qualità di Presidente del Comitato 10 Febbraio voglio fare i complimenti al consigliere comunale Damiano Colombo e al Presidente di Fratelli d’Italia del VCO, Luigi Songa, per la bellissima idea".

Iniziative 10 febbraio 2021 Casa della Resistenza - 9 Febbraio 2021 - 15:03

In occasione del giorno del ricordo, l’Associazione Casa della Resistenza organizza un evento on-line per rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo istriano, fiumano e dalmata.

Celebrazioni giorno del Ricordo 2021 - 9 Febbraio 2021 - 08:01

Il “Comitato 10 febbraio” di Verbania, in occasione dell’annuale “giornata del ricordo” istituita per non dimenticare i martiri delle foibe e l’esodo delle popolazioni d’Istria –Dalmazia -Venezia Giulia –Quarnaro, organizza una breve celebrazione nel rispetto delle normative in materia di prevenzione del Covid 19.

Monitoraggio con test rapidi sugli over 65 - 27 Novembre 2020 - 08:01

L’assessorato alla Sanità e quello alla Ricerca applicata Covid sono al lavoro per avviare un monitoraggio su base volontaria attraverso test molecolari e test antigenici rapidi della fascia di popolazione degli over 65enni asintomatici, affetti da specifiche malattie croniche, che saranno individuate sulla base di criteri scientifici da parte degli esperti dell’Unità di crisi.

Un ricordo per Norma, nei comuni del Verbano - 24 Ottobre 2020 - 10:03

Mercoledì mattina sotto i portici del comune di Verbania, si è tenuta la conferenza stampa per presentare il progetto “Un ricordo per Norma”. Durante la conferenza stampa sono intervenuti, il Presidente Volpe Fabio , il Vice Presidente Sirtori Francesco e i membri del direttivo Luchetta Clelia e Zucco Katiuscia.

Una Rosa per Norma - 11 Ottobre 2020 - 12:05

Si è tenuta questa mattina alle ore 11:00 presso la targa in memoria a Norma Cossetto Verbania , Via Vittorio Veneto 132 “Una rosa per Norma “.

“Giorno del Ricordo” - 9 Febbraio 2020 - 08:01

Il Comitato 10 Febbraio, sorto successivamente alla promulgazione della Legge 92 del 30 marzo 2004 istitutiva del Giorno del Ricordo, raccoglie soprattutto cittadini italiani che, pur senza avere un legame diretto o famigliare con le tragedie delle foibe e dell’Esodo giuliano-dalmata, si accostano con particolare sensibilità a queste pagine di storia patria.

Conferenza sulle foibe - 8 Febbraio 2020 - 08:01

Domenica 09 febbraio 2020 presso il Centro Eventi il Maggiore di Verbania si terrà una conferenza sulle foibe e sull'esodo giuliano dalmata.

Omegna: eventi e manifestazioni dall'8 all'11 febbraio - 7 Febbraio 2020 - 11:04

Eventi, e manifestazioni in programma a Omegna e dintorni dall'8 all'11 febbraio 2020.

Serata Piroscafo Milano - 2 Febbraio 2020 - 18:06

Grandissima partecipazione ieri, a Villa Giulia, in occasione della serata dedicata all’affondamento del Piroscafo Milano, organizzata dal Comitato 10 Febbraio di Verbania.

Vb doc in vista in Istria - 28 Aprile 2018 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, una nota inviataci sulla recente visita in Istria di una delegazione di Vb Doc, formato dal Bruno Lo Duca, Silva Cristofari, Giorgio Danini e da Gianni Natali.

Commemorazionde delle foibe - 9 Febbraio 2018 - 13:01

Il Comitato 10 Febbraio grazie alla collaborazione con il Comune della Città di Verbania, sabato 10 febbraio alle ore 15 30 d'innanzi alla targa commemorativa vittime delle foibe, terrà una breve ma simbolica cerimonia in suffragio delle vittime.

Studenti piemontesi a Trieste - 11 Maggio 2017 - 19:06

Quarantatre ragazze e ragazzi tra i 16 e i 18 anni, accompagnati da dieci docenti e dalla prof.ssa Elena Mastretta dell’Istituto storico della Resistenza di Novara, hanno partecipato, da venerdì 5 a domenica 7 maggio, al viaggio studio di tre giorni a Trieste, vistando i luoghi della memoria del confine orientale italiano.

FdI-AN soddisfatto per la manutenzione del sacrario - 6 Maggio 2017 - 10:23

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Direttivo Cittadino FDI AN VB , e del Consigliere Comunale Verbania Damiano Colombo, in cui si dicono soddisfatti per l'impegno ha provvedere alla manutenzione ordinaria della tomba del Battaglione Castagnacci.

Inaugurazione Memoriale Martiri delle foibe - 9 Febbraio 2017 - 09:16

Il giorno 10 febbraio 2017 alle ore 12 a Verbania Intra in zona Cavallotti, il Comitato 10 Febbraio VCO, con il patrocinio del Comune di Verbania, celebrerà il giorno del ricordo delle foibe e dell'esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati.

Casa della Resistenza: 10 febbraio Giorno del Ricordo - 8 Febbraio 2017 - 11:27

Dal giorno 7 Febbraio al giorno 14 Febbraio presso la sala delle Esposizioni della Casa della Resistenza di Fondotoce sarà possibile visitare la mostra realizzata dalla Fondazione Memoria della Deportazione: “Le tragedie del Confine orientale” Fascismo, foibe, Esodo".

Il Giorno del "Ricordo" - 4 Febbraio 2017 - 14:21

Il comune di Mergozzo invita a non dimenticare la tragedia vissuta da migliaia di italiani e delle moltissime vittime delle foibe.

Sito web per il Comitato Dieci Febbraio VCO - 12 Luglio 2016 - 10:23

In un comunicato, che riportiamo, il Comitato Dieci Febbraio VCO rende noto che è online il nuovo sito.:

Comitato 10 Febbraio VCO nuovo direttivo - 1 Novembre 2015 - 18:36

"Si è tenuta presso Palazzo di Città a Ornavasso la conferenza stampa di presentazione del nuovo direttivo provinciale del Comitato 10 Febbraio VCO. Costituito ormai oltre un anno fa per il ricordo e lo studio degli eventi legate all'eccidio delle foibe e all'Esodo che ne è conseguito, presieduto dal coordinatore Fabio Volpe e dal suo vice Damiano Colombo."
foibe - nei commenti

Donazione libro "Norma Cossetto, Rosa D'ITALIA" - 10 Febbraio 2021 - 18:29

Oggi
Ho seguito oggi in TV, sia sui canali nazionali che in altri, alcuni interventi sull'argomento foibe/esodo: incredibile come, pur parlando di Tito e dei suoi sgherri, non si sia sentito almeno muna volta la dizione "partito/regime comunista": grandi giri di parole ma il termine "comunista" è stato evitato.

Donazione libro "Norma Cossetto, Rosa D'ITALIA" - 7 Febbraio 2021 - 10:00

Libro
Ho acquistato e letto il libro su Norma Cossetto, testo che và ad aggiungersi all'ampia documentazione sulle foibe istriane. Nonostante ciò ci sono ancora persone che condannano le violenze belliche e post-belliche solo se e quando perpetrate da una parte, negando e fingendo di ignorare quelle perpetrate all'ombra della bandiera rossa.Personalmente auspicherei la lettura di almeno parte del testo in tutte le scuole superiori.

“Giorno del Ricordo” - 11 Febbraio 2020 - 12:26

Re: foibe !
Ciao Graziellaburgoni51 In effetti i 2 scempi sono collegati solo in ordine temporale. Idem per la Libia, dove per giunta i fascisti non furono i primi a bombardarla usando armi chimiche. Difatti in quell'occasione abbiamo un triste primato mondiale, iniziato sotto Giolitti. cioè primo Paese al mondo a sperimentare tale tipo di operazione bellica. E anche dopo abbiamo assistito al triste esodo di nostri connazionali..... La storia si ripete!

“Giorno del Ricordo” - 11 Febbraio 2020 - 08:17

Re: foibe !
Ciao Graziellaburgoni51 senza dimenticare che la sofferenza e l'indifferenza dei profughi orientali, al pari di quella del popolo ebraico, sono state triplici nel tempo: da parte di nazifascisti prima, titini poi e infine anche da parte di alcuni connazionali.

Conferenza sulle Foibe - 10 Febbraio 2020 - 17:10

LA STORIA NON E' DI DESTRA O DI SINISTRA
Il prof. Raoul Pupo, docente di Storia contemporanea all'Università di Trieste e tra i massimi conoscitori dell'Esodo giuliano-dalmata e dei massacri delle foibe, dice: "C'è anche una ragione più generale, una ragion di Stato che è questa: la Jugoslavia era una pedina strategica fondamentale dell'Occidente e anche dell'Italia. Non la si poteva provocare. E sentir parlare di foibe e di esodo per Belgrado era una provocazione fascista. La Jugoslavia neutrale consentiva all'Italia di non essere sulla prima linea della Guerra Fredda. Il che significava che i carri armati sovietici stavano sul Danubio in Ungheria e non dalle parti di Gorizia". "La storiografia italiana s'è occupata d'altro. Da una parte la sinistra aveva imbarazzi evidenti con questo argomento. Dall'altra parte la cultura cattolica non era assolutamente nazionalista. Questi due elementi hanno pesato negativamente...E in più, la destra non ha mai avuto una storiografia". (cit https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/ldquo-sciagura-nazionale-che-non-va-negata-rdquo-ndash-giorno-226511.htm) In pratica, la destra, supportata dagli Stati Uniti e la NATO che vedevamo con il fumo negli occhi il PCI, ha favorito il silenzio sulle foibe! BASTA CON LE LETTURE DELLA STORIA CON GLI OCCHI DELLA DESTRA O DELLA SINISTRA, LA STORIA VA STUDIATA E CAPITA, NON INTERPRETATA (TANTO PIU' ATTRAVERSO IL PENSIERO ODIERNO)! LA STORIA NON E' DI DESTRA O DI SINISTRA, LA STORIA E' LA STORIA, PUNTO E BASTA!!!!!

“Giorno del Ricordo” - 10 Febbraio 2020 - 16:10

foibe !
Ricordiamo le vittime , ma senza sventolare il nostro tricolore come se la bandiera in quell'epoca abbia qualcosa da andare fiera ! Io mi vergogno di come è stata umiliata e sporcata dai nazifascisti e dalle loro stragi senza pietà nemmeno coi bambini . Nessuno deve negare le foibe , deve negare il trattamento inferto agli italiani tornati in Italia , Troppa sofferenza che ha creato odio e vendette , ma non dimenticare chi per primo ha seminato sangue sul suolo sovrano Iugoslavo . Gli ebrei con le foibe non c'entrano niente visto che erano in quel momento perseguitati e ne erano già morti tanti in campi di concentramento . Non sono stati sterminati per vendetta ,come è successo con le foibe , ,ma la loro unica colpa era di essere nati , facevano parte di un delirio di pulizia etnica .

Conferenza sulle Foibe - 10 Febbraio 2020 - 09:20

Re: Giusto!
Ciao lupusinfabula A parte che il terrorismo nero non era volontariato, una dittatura è sempre tale, con o senza proletariato. E ancora oggi assistiamo a vandalismi su monumenti e lapidi dedicate ad entrambe le commemorazioni (memoria e ricordo). Poi, mi sono sempre chiesto quale sia la presunta colpa del popolo ebraico in merito alle foibe: è proprio vero che l'ignoranza genera mostri!

“Giorno del Ricordo” - 10 Febbraio 2020 - 09:12

Re: foibe
Ciao Graziellaburgoni51 difatti una dittatura è sempre tale, con o senza proletariato. E ancora oggi assistiamo a vandalismi su monumenti e lapidi dedicate ad entrambe le commemorazioni (memoria e ricordo). Poi, mi sono sempre chiesto quale sia la presunta colpa del popolo ebraico in merito alle foibe: è proprio vero che l'ignoranza genera mostri!

“Giorno del Ricordo” - 10 Febbraio 2020 - 05:51

foibe
Una preghiera e affetto alle vittime ,specialmente a quelle innocenti ,delle foibe ! Per quanto riguarda le vergogne e le ombre credo che gli italiani ne abbiano tante . Le foibe sono state le estreme ,anche loro conseguenze ,di una occupazione nazifascista sanguinaria della Iugoslavia . Credo che la bandiera deve sventolare per le vittime , non per quello che furono gli italiani in quel periodo di cui non vado fiera . I civili oggi li ricordo tutti ,perché loro i primi che pagano con sofferenze e con la vita scelte scellerate . I fascisti prima e i comunisti dopo e i civili in mezzo con le loro vite . L'odio porta l'odio e oggi avremmo dovuto impararlo , perché dopo le parole arrivano i fatti e questo non dobbiamo permetterlo più .

Celebrazioni 25 Aprile - Verbania - 26 Aprile 2019 - 08:11

E meno male che è finita. ..
Come tutti gli anni va in onda la festa più divisiva del mondo. La mancata pacificazione voluta e perpetrata dalla sinistra per tirare sempre fuori lo spauracchio di un fascismo morto da 74 anni. Il nemico si chiama Berlusconi, Bossi, Minniti o Salvini. Basta non pensarla come loro e quindi sei in fascista. Pure la brigata ebraica partigiana è come ogni anno insultata e vilipesa. Antisemitismo e fascismo rosso sono tra gli ingredienti principali di questa "festa" che io abolirei assieme al reato di opinione. E non poteva mancare la zarina rossa con il fazzoletto dell'Anpi. Si. Proprio loro che negano o quantomeno ridimensionano le foibe perché amici degli assassini comunisti titini che le hanno perpetrate. Questo è il 25 aprile oggi in Italia. Non c'è nulla da festeggiare. Ma come ogni anno per fortuna è finita. Ora ci saranno le elezioni, queste si democratiche. Vediamo se qualcuno che le perderà (la sinistra) accetterà la sconfitta o scenderà in piazza a menare poliziotti o spaccare vetrine...

“Piccola storia partigiana della banda di Pian Cavallone” - 22 Novembre 2018 - 15:01

Re: Re: Re: Re: Re: Ignoranza!!!
Ciao "Cervello (poco)" in fuga I tuoi dati " inconfutabili" riguardano solo l'olimpiade. Il resto sul ruolo della resistenza è storia fatta dai vincitori e interpretazioni che ciascuno da a proprio favore. Ma è ancora presto per far cadere falsi miti come il risorgimento e la vittoria della Prima Guerra mondiale. E anche l'illusione di una resistenza buona e dei fascisti cattivi sebbene stia subendo qualche crepa di verità è ancora in piedi. Per ricordare le foibe ci sono voluti 60 anni. Ma alla fine la verità ha prevalso sulle menzogne rosse....

“Piccola storia partigiana della banda di Pian Cavallone” - 12 Novembre 2018 - 08:11

Re: Piccola storia partigiana della Banda di Pian
Ciao nino Io non devo nulla ai partigiani. Specie a quelli rossi complici dei massacri come le foibe o Porzus. L'Italia è stata liberata dagli alleati. Se fosse stato per i partigiani saremmo finiti dietro la cortina di ferro nel patto di Varsavia, sotto il più orribile regime della storia al cui confronto il fascismo era la democrazia scandinava!

25 aprile con l'ANPI - 24 Aprile 2018 - 19:15

Re: chissà se prima o dopo....
Ciao lucrezia borgia Lo sanno tutti cosa ha combinato la resistenza rossa. Hanno ucciso anche dopo la guerra nel triangolo rosso. Tutto quello che ci è stato propinato dalla storia ufficiale si sta sgretolando. foibe, delitti, antisemitismo, volontà di aderire al blocco comunista, relazioni pericolose con paesi non democratici, finanziamenti illeciti dall'URSS. Tutto provato. E ora fanno le lezioncine di antifascismo. ..una vergogna che prima o poi avrà fine...

Cristina commenta il voto - 20 Marzo 2018 - 18:46

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Penosa
Ciao SINISTRO I partigiani repubblicani, liberali, monarchici e cattolici si. I partigiani rossi volevano solo aderire al comunismo sovietico. Non serve essere revisionista per capire questo. Al posto di una dittatura nera una dittatura rossa. E loro hanno avuto l'ardire di mettere mano alla costituzione! Per questo è uscita sbagliata. In nome dell'antifascismo hanno dimenticato le foibe e le esecuzioni sommarie del dopoguerra nel triangolo rosso. E ai tempi delle br la connivenza se non la complicità con i compagni che sbagliavano. In Italia viene contestato Cristicchi per il suo spettacolo sulle foibe mentre viene appliaudita la Balzerani quando invitata in un covo rosso dice che fare la vittima è come un mestiere. Questa è l'Italia della nostra costituzione e della nostra coscienza sporca!

Commemorazionde delle Foibe - 9 Febbraio 2018 - 17:16

per Robi
La storia delle foibe penso di conoscerla bene: ma in Italia deve rimanere un tabù, altrimenti si svelerebbero troppe nefandezze del tanto caro a taluni Partito Comunista; ma per completare il discorso sulle foibe bisognerebbe parlare e far conoscere agli Italiani quanto avvenne a Goli Otok e a Sveti Grgur dove molti "compagni" furono vittime di altri loro "compagni", tutte verità che è meglio che ancor oggi non si conoscano troppo.Per non parare poi della sinistra Volante Rossa.........

Commemorazionde delle Foibe - 9 Febbraio 2018 - 14:42

foibe?
Cosa sono? E poi sti fascisti morti...se lo meritavano! Ovviamente una amara riflessione sui morti dimenticati.

FdI commemora la Battaglia di Nikolajewka - 28 Gennaio 2018 - 07:43

Re: Re: Re: La guerra è guerra
Ciao Giovanni% Lo sai benissimo chi era Stalin. Non gli importava nulla dei morti russi o altri. Mandava al massacro milioni di soldati per mantenere il suo potere senza battere ciglio. Comunque questo discorso sta prendendo una brutta piega. Non voglio che di arrivi a morti di serie A e di serie b. Onore all'iniziativa e all'Italia. Onore a tutti i morti delle guerre. Un ricordo dei morti nei campi di concentramento e nelle foibe.

Giornata nazionale del tesseramento ANPI - 12 Febbraio 2017 - 23:28

Re: mah
Ciao marco credo siano rimasti i picchiatori e spaccavetrine dei centri sociali, qualche manifestante contro "i fascisti" e qualche sapientone che ci dice che le foibe erano in realtà villaggi vacanza. Poca roba direi. E neppure Buona.

Casa della Resistenza: 10 febbraio Giorno del Ricordo - 10 Febbraio 2017 - 18:39

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Robi commette il solito er
Caro robi a parte che hai iniziato tu scrivendo:"...voi si, guardate la storia in modo parziale e demagogico...", continuando poi a parlare di comunismo... Il mio pensiero è esattamente l'opposto! Basta guardare al 25 aprile come una "festa di sinistra" e alle foibe come un "ricordo di destra"! Così come è assolutamente sbagliato pensare alla resistenza come ad un fenomeno solamene di sinistra, fu trasversale, a cui vi hanno partecipato persone di diverse estrazioni e pensieri! Lo dimostra la biografia di Raffaele Cadorna. Inoltre, basta con la contabilità dei morti di "destra" e di "sinistra", la seconda guerra mondiale è stato un conflitto pieno di orrori, perpetrati da ambo le parti! E molti di questi orrori, nascono da visoni "ottocentesche" degli anni l'hanno preceduta. Un esempio è l'effetto sulla crescita del nazismo in Germania che hanno avuto i trattati "di pace" post prima guerra mondiale! La mia speranza è che negli anni dieci (abbondanti) del secondo millennio, la si smetta di ragionare come nel novecento! Soprattutto non si guardi alla storia con l'occhio della scheda elettorale! Saluti Maurilio

Casa della Resistenza: 10 febbraio Giorno del Ricordo - 10 Febbraio 2017 - 15:50

foibe
Quello che dice Maurilio è così chiaro e saggio da non dover aggiungere altro !bravo Maurilio !
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti