Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

inquinamento

Inserisci quello che vuoi cercare
inquinamento - nei post

Regioni bacino padano: inquinamento e lockdown - 21 Giugno 2020 - 10:03

"Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto proseguono il lavoro comune per la qualità dell’aria del Bacino padano". Lo hanno dichiarato gli assessori all’Ambiente durante i lavori del tavolo del Bacino padano, che si sono svolti oggi in videoconferenza.

Interventi per incentivare gli spostamenti in bicicletta - 20 Giugno 2020 - 10:03

L’associazione Bicincittà VCO rivolge un appello per rendere davvero le nostre città più sicure per chi si muove in bici.

Piemonte: sviluppo sostenibile i dati - 14 Giugno 2020 - 12:05

Presentazione della Strategia regionale per lo Sviluppo sostenibile, del rapporto Piemonte Economico Sociale 2020 e della Relazione sullo stato dell’ambiente.

L'ambiente in Piemonte: i dati del 2019 e del lockdown - 13 Giugno 2020 - 10:03

Presentato venerdì mattina, in una conferenza virtuale dalla sala della trasparenza della Regione Piemonte, la relazione sullo Stato dell'Ambiente in Piemonte.

Il Piemonte è ripartito al 92% - 23 Maggio 2020 - 16:07

Il Piemonte continua il suo percorso verso la completa ripartenza, dopo la fase del lockdown attuato per far fronte al coronavirus. Infatti, al 22 maggio, la produzione economica della regione è arrivata al 92% (+6% rispetto alla settimana scorsa), con 1.263.299 addetti tornati al lavoro, su un totale, prima della crisi, di 1.370.759.

Coronavirus: Piemonte da più funzioni ad ARPA - 10 Marzo 2020 - 18:06

Visto l’aumento dei contagi da Coronavirus in Piemonte, l’assessore all’Ambiente Matteo Marnati ha deciso di mettere l’Arpa al servizio di Asl e Comuni estendendo temporaneamente il raggio di competenze dell’agenzia per il contenimento della diffusione del virus.

Carabinieri Parco Nazionale Val Grande: i dati del 2019 - 15 Febbraio 2020 - 11:05

La attività operativa del Reparto Carabinieri Parco Nazionale Val Grande per l’anno 2019 ha confermato il trend positivo in termini di controlli, attività di polizia e monitoraggio delle componenti ambientali.

Serata in difesa degli Ospedali VCO - 6 Febbraio 2020 - 17:04

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del Comitato difesa ospedali di Verbania e Domodossola e dei due DEA - VCO, che invita alla serata che si terrà venerdi 7 febbraio 2020 a Palazzo Flaim a Intra sui temi della sanità e degli Ospedali del VCO.

Laghi e impatto umano - 6 Febbraio 2020 - 13:01

Venerdì 7 febbraio 2020, alle ore 21.00, presso la sala S.O.M.S. a Verbania Intra si terrà l'incontro dedicato all'impatto dell'uomo sui laghi.

C.A.I. programma di febbraio 2020 - 30 Gennaio 2020 - 08:01

Appuntamenti del mese di febbraio 2020 del Club Alpino Italiano sezione Verbano-intra.

Targhe estere: un emendamento - 18 Gennaio 2020 - 10:02

Riceviamo e pubblichiamo,una nota del Senatore Montani (Lega): "Targhe estere: emendamento nell’interesse del territorio che risolve problema dei frontalieri che circolano nel Vco."

Verbania: accordo con Tomtom - 9 Gennaio 2020 - 12:05

Il dipartimento servizi informatici del Comune di Verbania ha sottoscritto un accordo con Tomtom, azienda leader nelle tecnologie di localizzazione. 
L’accordo è finalizzato a ottenere la disponibilità dei dati relativi al traffico sul territorio comunale e su quello dei comuni vicini.

FAI - Annunciati gli interventi a Orta e Devero - 14 Novembre 2019 - 10:03

Si interverrà sul Lago d’Orta e il suo ecosistema a Orta San Giulio (NO), sul Sacro Monte di Crea a Serralunga di Crea (AL) e sull’Alpe Devero (VCO).

Terra e lago: giornate per la raccolta dei rifiuti dispersi. - 11 Ottobre 2019 - 10:11

Nell’ottica di partecipare fattivamente alla lotta all’inquinamento derivante dall'abbandono di rifiuti, a partire da quelli di plastica, il Comune di Verbania – Assessorato all’Ambiente, in collaborazione con Legambiente Circolo Il brutto anatroccolo e l'Ente di Gestione delle Aree Protette del Ticino e del Lago Maggiore ha organizzato l’iniziativa “Terra e lago”.

Restauro al monumento di Simonetta - 9 Ottobre 2019 - 13:01

Continuano i lavori, voluti dall’Amministrazione Comunale di Verbania, per l’intervento di restauro del monumento dedicato al patriota Francesco Simonetta in piazza Ranzoni a Intra; opera realizzata dallo scultore Giulio Bergonzoli (1822-1868) ed eretta nel 1866. Un intervento che prevede una spesa complessiva di 11 mila euro.

Treni: lettera aperta di AFITS - 11 Settembre 2019 - 15:03

L’Associazione Ferrovia Torino-Svizzera ritiene indispensabile intervenire nel dibattito pubblico a seguito delle recenti dichiarazioni dell’Assessore Gabusi in occasione del Tavolo tecnico dei Sindaci, tenutosi a Arona il 2 settembre scorso.

Carabinieri: pattugliamento del lago - 11 Agosto 2019 - 15:03

Nei mesi di agosto e settembre è stato ripristinato in Stresa il servizio lacuale, è infatti già stato assegnato alla locale stazione carabinieri un battello pneumatico che da qualche giorno ha già iniziato la sua attività di perlustrazione, sorveglianza e controllo sulle acque del lago Maggiore.

Malescorto: i vincitori - 11 Agosto 2019 - 12:05

La 20a edizione del festival di cortometraggi verrà ricordata per il record di corti partecipanti. Premio Malescorto 2019 a “2.a klass” (Seconda classe) di JimmyOlsson.

La Goletta dei Laghi: tre punti inquinati - 11 Luglio 2019 - 17:04

Tre punti su cinque risultati “fortemente inquinati” sulla sponda piemontese del Lago Maggiore, entrambi i punti campionati, al contrario, entro i limiti di legge sul Lago d'Orta.

Visita guidata alla Cava Madre del Duomo di Milano - 23 Giugno 2019 - 11:27

La stagione 2019 delle visite guidate alla Cava Madre del Duomo di Milano, una serie di quattro appuntamenti che ogni anno attira numerosi visitatori, si è aperta lo scorso 31 maggio.
inquinamento - nei commenti

Manifestazione contro il 5G - 16 Giugno 2020 - 07:28

Non ne so nulla
Devo dire che non ne so quasi nulla. MI sto informando. A prima vista mi sembra una cosa che cambierà le nostre vite. Per la salute evidentemente ci sono preoccupazioni. Come del resto per qualsiasi inquinamento. Non essendo avvezzo a complottismo e fake mi limito a seguire cosa accade. La tendenza dei nostri tempi sembra la reazione violenta contro le novità. O contro le statue dei "fascisti". Ma questa credo sia più che altro una questione psichiatrica. Per il 5G aspetto di sapere di più da fonti certe. Non da comitati di gente che non vede l'ora di urlare per sfogare le proprie frustrazioni. Ciao.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 20 Aprile 2020 - 02:24

Stop 5g CONDIVIDETE.. CHE SIA UN ESEMPIO !!!!!
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Contro il 5G e l’inquinamento elettromagnetico si sono schierati Ambiente Salute nel Piceno, in accordo con l’Associazione Medici per l’Ambiente, la Dottoressa Isde Patrizia Gentilini, oncologa, la Dottoressa Isde Renata Alleva con dottorato in biochimica, Stop 5G Marche nella persona di Stefania Gagliardi , Adriano Mei per i comitati in rete Marche. Allo scopo di fare sentire la propria voce, questi comitati e associazioni hanno inviato una lettera al Sindaco di San Benedetto, Pasqualino Piunti. Di seguito le loro parole tramite la nota inviata al primo cittadino. “Siamo qui con la presente per riproporLe quanto da noi richiesto mesi fa per vietare la sperimentazione e l’installazione della tecnologia 5G a San Benedetto del Tronto; tecnologia messa in discussione da medici e ricercatori di tutto il mondo proprio perché si pongono seri dubbi sui suoi effetti sulla salute. Chiedemmo allora che Lei, come massima autorità sanitaria locale, appoggiato da un atto amministrativo largamente condiviso dal consiglio comunale, imponesse il divieto alla sperimentazione ed installazione di tale tecnologia fino a che non fosse provata la sua innocuità nei confronti della salute dei cittadini, facendo leva sul Principio di Precauzione, fondamentale normativa europea per la tutela e la prevenzione della salute pubblica. Oggi, a distanza di mesi, abbiamo acquisito la consapevolezza che la sperimentazione in Italia è ormai terminata e che nel corso del 2020 molte aziende si stanno già preparando ad inviare le proprie richieste per l’installazione nel nostro comune di antenne 5G. Im virtù di questa nuova situazione Le chiediamo con urgenza di esprimere la Sua contrarietà con un atto amministrativo, in ragione della sua massima carica di Primo Cittadino, e che lo faccia coinvolgendo tutto il consiglio comunale, gli uffici tecnici del Comune, l’azienda Polab alla quale è stato appaltato il piano antenne cittadino. Consideriamo ancora fondamentale l’utilizzo e il potenziamento del monitoraggio da noi proposto ed ottenuto per il controllo dei limiti delle emissioni delle antenne già esistenti. Chiediamo inoltre, proprio con l’ausilio di una commissione, di rivedere il regolamento comunale su questa materia per mettere in sicurezza il nostro territorio prevedendo la tempestiva informazione dei comitati di quartiere. Certi che lei abbia compreso l’urgenza e la gravità della questione ci auspichiamo in un riscontro positivo alle nostre richieste”. Ambiente Salute nel Piceno ricorda che sabato 18 aprile, alle ore 19, in diretta sulla pagina facebook dell’associazione, si terrà un evento online.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 10 Aprile 2020 - 01:14

Comitato stop 5G VCO
Gentile Annes ho citato la sentenza definitiva sull'inquinamento elettromagnetico delle antenne di radio Vaticana semplicemente per affermare che l'inquinamento elettromagnetico esiste e causa danni anche molto gravi alle persone.. Proprio per questo motivo prima di implementare il 5G vogliamo essere certi che sia sicuro. So di certo che è stata fatta la richiesta di portare il limite ammesso da 6 v/m a 61 V/m. D'altro canto aumentando la frequenza aumenta l'induzione elettromagnetica. E' vero che è difficoltoso realizzare le misure col 5G. Per quanto riguarda il rapporto col corona virus sono stati compiuti studi che hanno fatto rilevare che le alte frequenze favoriscono l'aumento dei radicali liberi e quindi indebolirebbero le difese immunitarie.. Nel corso di questo dialogo ho evidenziato come ci siano tante preoccupazioni da Parte di Nazioni come Svizzera e Slovenia, Regioni come Bruxelles, centinaia di città degli Stati Uniti, centinaia di Comuni Italiani. Addirittura ho portato un documento del Consiglio d'Europa in inglese. Le preoccupazioni sul 5G sono alquanto diffuse come pure tantissimi sono i Comitati STOP 5g. Cosa costa in base del Principio di Precauzione compiere studi indipendenti atti a verificare la pericolosità o meno di questo nuovo sistema di telefonia cellulare? Penso che tutelare la salute dei cittadini sia un aspetto fondamentale del governo della società.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 9 Aprile 2020 - 14:15

Re: ...
Ciao s.b. questi commenti lasciano il tempo trovano. Le api non fanno più bene il loro lavoro per vari motivi. Forse anche per colpa dei c.e.m ma più vigorosamente per colpa dell'inquinamento atmosferico e dalla scarsa qualità dell'aria. Ricordo al tutti che esiste anche un campo elettromagnetico statico naturale terrestre e che, quindi, non è vero che se vai nel deserto sei assolutamente immune ai c.e.m..

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 8 Aprile 2020 - 07:17

Comitato stop 5G VCO
Nel 1940 il fondo naturale del campo elettromagnetico era di 0,0002 V/m. Ora la normativa italiana prevede il limite di 6 v/m per permanenze superiori alle 4 ore; per permanenze inferiori il limite è 20 V/m. Come è noto vi è una richiesta di elevare il limite italiano a 61 V/m. Il corpo umano si trova evidentemente a disagio con valori cosi elevati e innaturali. E' un fatto intuitivo, non richiede particolare intelligenza.. Ma se il 5G portasse come qualcuno scrive a ridurre l'inquinamento elettromagnetico come mai chiedono di elevare di oltre 10 volte il limite? Avevo già scritto che il Consiglio d'Europa indicava in 0,6 V/m un limite da adottare che avrebbe poi dovuto ridursi a 0,2 V/m. per garantire la sicurezza delle persone e dell'ambiente. E' abbastanza ovvio per chi conosce la materia , non solo per sentito dire, che aumentando la frequenza di un segnale l'induzione elettromagnetica aumenti. Comunque qualcuno è uso far valere le proprie ragioni, senza leggere neppure i documenti presentati da chi la pensa diversamente e si aiuti con gratuite e volgari offese o intimidazioni. Conosco bene la Legge e l'ho saputa utilizzare adeguatamente nei riguardi di persone che hanno commesso reati. Per chi è sinceramente interessato a capire le conseguuenze cui porterebbe il 5g allego la delibera del COMUNE DI Potenza Picena, il sindaco Tartabini vieta l'installazione del 5G: "applicato il principio di precauzione" DI PICCHIO NEWS 26/02/2020 Il Sindaco di Potenza Picena Noemi Tartabini ha emanato una specifica Ordinanza nella quale “vieta a chiunque la sperimentazione o installazione del 5G sul territorio del Comune di Potenza Picena in attesa della nuova classificazione della cancerogenesi annunciata dall’International Agency of Research on Cancer, applicando il principio di precauzione sancito dall’Unione Europea, prendendo in riferimento i dati scientifici più aggiornati, indipendenti da legami con l’industria e già disponibili sugli effetti delle radiofrequenze, estremamente pericolose per la salute dell’uomo”. Il provvedimento, come già sottolineato, applica il principio di precauzione in attesa di ulteriori approfondimenti scientifici sull’impatto della nuova tecnologia sulla salute pubblica. Infatti, il 5G si basa su microonde e radiofrequenze più elevate dei precedenti standard tecnologici, anche dette “onde millimetriche”, che comportano due applicazioni principali:maggiore energia trasferita ai mezzi in cui le radiofrequenze vengono assorbite (in particolare tessuti umani) e minore penetrazione nelle strutture solide, per cui vi è la necessità di un maggiore numero di ripetitori, a parità di potenza, per garantire il servizio. Inoltre, le radiofrequenze del 5G sono del tutto inesplorate mancando qualsiasi studio preliminare sulla valutazione del rischio sanitario e per l’ecosistema, tant’è che la stessa Commissione Europea ha affermato come “il 5G lascia aperta la possibilità di conseguenze biologiche”.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 6 Aprile 2020 - 23:17

Comitato stop 5G VCO
Di seguito un articolo che riporta la notizia della condanna definitiva di Radio Vaticana dovuta ai danni alla salute causata dall'inquinamento elettromagnetico delle sue antenne. Fino a 12 km dalle antenne sono aumentati oltre 4 volte i casi di leucemia. L'inquinamento elettromagnetico è un fatto serio su cui non si deve scherzare. L'inquinamento elettromagnetico ad alta e bassa frequenza è dannoso per la salute umana. Ci sono indagini epidemiologiche, sentenze della magistratura, ricerche scientifiche, documenti del Consiglio d'Europa e Paesi che hanno normative puntuali per limitare l'inquinamento e Paesi come Svizzera e Slovenia che rifiutano il 5G oltre a centinaia di scienziati che ne chiedono la moratoria. Il Comitato Stop 5G del VCO chiede che vengano compiute ricerche indipendenti che ci dicano con chiarezza se il 5G è pericoloso o meno per la salute. Questo prima che vengano implementate le antenne. I cittadini italiani non sono cavie. Condanna definitiva per Radio Vaticana, le onde elettromagnetiche aumentano di 4-5volte il rischio di leucemie [ 25 febbraio 2011 ] Eleonora Santucci LIVORNO. E' stata confermata la condanna per Radio Vaticana. La Corte di Cassazione ha infatti ribadito la decisione dalla Corte d'Appello del Tribunale di Roma: reato di "getto pericoloso di cose" (articolo 674 Codice penale) e risarcimento ai cittadini. Non si procederà però, nei confronti dell'unico imputato superstite, il cardinale Roberto Tucci, perché il reato si è estinto. «Ieri - dichiara il Comitato dei Comitati di Roma Nord - è stata una data storica per la giustizia italiana: la Suprema Corte di Cassazione ha respinto il ricorso della Radio Vaticana». Ed aggiunge «Ogni volta che rileveremo violazioni dei limiti di legge e disturbi alla nostra vita quotidiana sporgeremo querele contro i responsabili della radio vaticana». La questione è iniziata molti anni fa (oltre 11) quando alcuni cittadini di Cesano denunciarono la trasformazione di alcuni elettrodomestici, citofoni, lampadari in duplicatori del segnale di Radio Vaticana. A ciò si aggiunsero gli esposti da parte di chi accusava malattie provocate dal superamento dei limiti di emissione delle onde elettromagnetiche. Nel tempo si sono infatti susseguiti due giudizi di primo grado, due pronunciamenti di secondo grado e si sono già avute quattro sentenze della Corte di Cassazione, di cui una nell'ambito del procedimento penale per omicidio plurimo colposo, per il quale il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma, a seguito dei sorprendenti ed impressionanti risultati dell'indagine epidemiologica condotta in cinque anni nel territorio limitrofo agli impianti, il 13 novembre 2010 ha rinviato gli atti alla Procura della Repubblica per le conseguenti decisioni della pubblica accusa. Gli studi hanno sottolineato che il rischio di mortalità di leucemia presenta un fattore di 4,9 volte superiore al valore atteso oltre i 12 km di distanza. In particolare lo studio di incidenza di leucemie e linfomi nei bambini da 0 a 14 anni ha dimostrato che il fattore è da 4,1 a 4,7 volte superiore al valore atteso oltre i 12 km. di distanza e fino a 6,9 volte se si considerano solo i bambini di età maggiore di un anno. Tanto che la perizia del Tribunale di Roma ha annunciato che «l'eccesso di rischio è clamorosamente alto. ... L'effetto è molto importante e non può essere dovuto al caso... I risultati ottenuti sono assolutamente impressionanti. ... Non siamo stati in grado di trovare un fattore di causa diverso dalla Radio Vaticana. Non si può non pensare che lì sia successo qualcosa di importante per la vita di quelle persone, che non è spiegabile con altra causa che non siano le emissioni della Radio Vaticana. ... I risultati hanno a che fare con la dislocazione in cui queste persone hanno abitato nella loro vita e questi bambini hanno abitato nel loro periodo di vita. ... Livelli così elevati di rischio si riscontrano, nella letteratura scientifica, soltanto negli studi epidemiologici relativi alle zon

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 1 Aprile 2020 - 16:38

Re: Comitato stop 5G VCO
Ciao a tutti che ci possa essere correlazione tra pandemia COVID-19 e 5G è la prima volta che lo sento. E dire che ho letto molto sull'argomento in questi ultimi mesi perché mi occupo proprio di queste tematiche. Posso dire che le due uniche e vere correlazioni che si posso fare sono tra zone climatiche e inquinamento da polveri sottili (PM10-PM2.5). Quest'ultimo è da classificarsi come CARRIER; ovvero supporto che consente al virus di "appiccicarvisi" e venire così trasportato dall'azione eolica o, peggio, dal trasporto delle cose su cui la polvere si deposita (con una carica virale ridotta dall'esposizione ai raggi UV). Le affinità tra i luoghi in cui c'è stata maggiore diffusione e sin troppo facile…….la Pianura Padana è certamente tra i luoghi più inquinati d'Europa se non del mondo...come lo è/era la zona di WHUNAN. Trovare a tutti i costi correlazione tra le microonde dei 5G e l'aggressività del virus mi pare una forzatura. Forzatura che potrebbe poi trasformare tutta la questione, renderla poco credibile nell'insieme. Stiamo nella traccia e cerchiamo di ragionare su basi che siano solide e ormai riconosciute dalla comunità scientifica senza dover per forza cercare altre strade troppo alternative. Passare dalla ragione al ridicolo è un passo si troppo semplice specialmente quando le stesse non sono confermate o validate da peer review..

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 1 Aprile 2020 - 14:14

Re: Stop 5g
Ciao isabella cerchiaro spesso queste vicende, tanto epocali quanto impensabili, ci portano a riflettere, soprattutto su risvolti inaspettati: basti pensare alla riduzione drastica dell'inquinamento, alla notevole riduzione di alcuni fenomeni criminali di circa il 70%, alla ricomparsa per le vie cittadine di alcune specie animali.... La natura, prima o dopo, tende, anche drammaticamente, a riportare l'equilibrio, riappropriandosi dei suoi spazi. Cosa che l'uomo ben avrebbe potuto pianificare nel tempo, ma che ha ritenuto opportuno (egoisticamente sbagliando) non fare.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 31 Marzo 2020 - 08:57

Re: Stop 5g risposte
Ciao isabella cerchiaro non sarà mica che il coronavirus ha viaggiato velocemente anche a causa dell'inquinamento e del degrado ambientale, sia in Europa che soprattutto in Cina? Sono decenni che i cinesi indossano mascherine, con uno smog che a confronto quello di Milano sembra pulviscolo! Pur non essendo un luminare in materia, trovo alquanto pretestuosa la teoria di una correlazione diretta tra questo flagello mondiale e la nuova tecnologia in esame. Di conseguenza, trovo molto difficile argomentare che il virus in Lombardia si sia diffuso con tale veemenza a causa della sperimentazione 5G! Non vorrei passare per il Don Ferrante della situazione, ma credo che questo sfacelo epidemiologico sia dovuto in parte anche alle teorie no vax: se molti si fossero vaccinati contro l'influenza, probabilmente ci si sarebbe resi conto che le polmoniti erano da attribuire ad altre cause...... Quindi, anche per rispetto verso chi soffre, evitiamo inutili sciacallaggi mediatici: di untori ne abbiamo piene le taniche!

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 22 Febbraio 2020 - 10:56

Il 5G spiegato da chi ci lavora
Volevo segnalare un articolo interessante https://noidiminerva.it/it/il-5g-spiegato-da-chi-ci-lavora/ dove a parlare sono il Prof. Vittorio degli Esposti (autore di oltre 120 articoli scientifici peer-reviewed nei settori dell’Elettromagnetismo Applicato, Propagazione Radio e Sistemi Wireless) e la Ricercatrice Marina Barbiroli (titolare del corso di “Compatibilità elettromagnetica” e specializzata in modelli di previsione di campo elettromagnetico, criteri di pianificazione per sistemi radio, e valutazione dei livelli di campo per il controllo dell’inquinamento elettromagnetico) dell’Università di Bologna.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 11 Febbraio 2020 - 13:46

Re: Comitato Stop 5G del VCO
Ciao Paolo Caruso, In tutto la citazione a sproposito delle fonti, poi dimentichi le conclusioni concrete che gli studi danno, così come il fatto che il 5G ha una potenza di emissione molto inferirore a quelle delle tecnologie precedenti, quindi in realtà l'inquinamento elettromagnetico diminuirebbe., Sulle microonde ti sei dimenticato di menzionare le centinaia di pesone che ogni anno muoiono mentre si riscaldano il pranzo con il forno.

Immovilli su chiusura SS34 - 10 Febbraio 2020 - 08:01

Re: A lavorare in biciletta
Ciao lupusinfabula Il confort e la comodità sono questioni soggettive e ognuno è libero di andare in bicicletta quando piove o con 2 sacchetti di spesa attaccati al manubrio ma non lo sono l'economicità e la sostenibilità economica del mezzo. Chi vuole andare in bicicletta per qualsiasi motivo, purtroppo subisce l'inquinamento degli altri mezzi e fin qui c'è poco da fare ma soprattutto subisce la "prepotenza" degli altri mezzi di trasporto. Sicuramente la mobilità s'è evoluta ma le automobili non hanno sostituito gli altri mezzi ma li hanno relegati "prepotentemente" ad un ruolo di inferiorità.

Immovilli: decrescita fa riflettere - 11 Gennaio 2020 - 11:29

benone
meglio se non si fanno figli, lo ha consigliato anche il principe henry d'Inghilterra, perché incrementano l'inquinamento; io ogni caso io vedo in giro un sacco di bambini, spesso fastidiosi, guai se ce ne fossero tanti, meno male che la gente ha un po' di testa; per altro verso non è vero che non fanno figli che per problemi economici, perché, anche storicamente, più si è poveri e più di fanno figli: vedasi le famiglie di 100 anni fa, od ora in africa, quindi non si dicano castronerie!

Sciopero ASL VCO - 9 Settembre 2019 - 11:13

Re: Ahaha
Ciao robi gli stessi che dicono che l'inquinamento è colpa di Satana? Tanto per stare in serietà.... Magari ci vorrebbe serenità!

Fratelli d'Italia su politiche giovanili - 9 Agosto 2019 - 11:04

Re: Ahhhhh, ecco.
Ciao lady oscar, ma chi si lamenta, magari non ci fosse nulla, si vivrebbe meglio, e poi visto che siano nell'epoca dei "gretini" e dei gretinismi", non capisce perché non si considera il frastuono inquinamento ….visto che ha effetti peggiori delle polveri sottili!

Motonautica: c'è chi dice no - 19 Luglio 2019 - 05:26

Che noia....
Questi difensori dell'ambiente (solo per quello che vogliono loro), sono stucchevoli e noiosi....amici di Greta la fasulla paladina prezzolata del mondo verde.... Questa è una manifestazione che rappresenta Stresa e il lago maggiore nel mondo. inquinamento atmosferico e acustico? Non credo sia questo il bersaglio. È un po' come quando gli animalari vogliono bloccare il palio degli asini. Tutta questione ideologica arricchita da una certa dose di tara mentale. Amici. Statevene a casa con i vostri cagnolini a mangiare macrobiotico e a sbraitare contro Trump o Putin che a Stresa ci andiamo noi gente normale. Saluti

Chiusura serale estiva sul lungolago a Pallanza - 1 Luglio 2019 - 15:28

Lungolago Pallanza
La crescita turistica avvantaggia gli esercenti,e si spera che.percentuali di tassazione incrementino il Comune.Ma la priorità deve essere la sicurezza il benessere dei residenti, l ‘incremento di strutture utili e la salvaguardia dell ambiente,quindi attenzione massima all inquinamento turistico,rumori notturni,vetri rotti e immondizie ,ubriachezza o droghe aggressive ecc.Pallanza diventi esempio di turismo sostenibile che non danneggi i residenti togliendo o danneggiando gli spazi civici

"Ambiente e salute. Quali cambiamenti possibili?" - 31 Maggio 2019 - 15:57

Re: Re: Re: Re: andiamo bene
Ciao paolino non sono di certo un luminare, mi permetto però di parlare di cose che conosco un po, perchè sono parte del mio lavoro (di ricercatore con un cv che non ha nulla da inviare a quello del suddetto, ed è di trent'anni più recente). A parte la mia opinione scientifica verso il relatore (che non si basa sul mio naso, ma sulla sua carriera, brillante fino a fine anni 70 quando io ero in fasce e lui faceva l'oculista, quasi inesistente dopo) non mi piace che nel volantino si faccia molto fumo e molta voluta confusione su cose che non hanno alcuna correlazione. L'inquinamento ambientale è un problema, sia di salute che di gestione del pianeta; gli allevamenti intensivi sono un potenziale problema (di salute), l'alimentazione è un tema di dibattito molto interessante; il cibo spazzatura i glifosato e (eccoli) i vaccini sono pura stregoneria se messi in questo contesto. Il link con i disturbi dello spettro A poi vale meno di quello con i templari o gli alieni... E sono messi chiaramente in malafede, viste le opinioni e purtroppo i fatti che il relatore ha già espresso in passato. Sono intervenuto perchè con il mio lavoro cerco di abbattere il rischio di propagazione delle resistenze agli antibiotici nel prossimo secolo (a che livello se vuoi te lo racconto davanti ad una birra) perchè se non facciamo qualcosa in fretta sarà un disastro per i nostri figli e nipoti. Le vaccinazioni, a parte tutti i vantaggi che comportano direttamente sono anche indirettamente un'arma eccellente contro l'uso eccessivo e sbagliato di antibiotici. Io vorrei poter diventare vecchio pensando di aver fatto qualcosa per i miei figli, oltre che per il mio ego di ricercatore, e chi fa fumo e vende monnezza alle persone rema esattamente in direzione contraria alla mia. Questo è quanto, poi se vuoi possiamo discutere (singolarmente) dei vari temi messi nel minestrone, su alcuni avrai la mia opinione più informata, su altri quella da bar... un abbraccio

M'illumino di Meno 2019 a Verbania - 3 Marzo 2019 - 19:44

Re: Manifestazioni simboliche
Ciao lupusinfabula E allora non le facciamo? Servissero anche a smuovere solo 10 persone sarebbe già un successo. Se qualche milione di persone risparmiasse energia elettrica anche solo per pochi giorni dopo questa iniziativa,il risparmio di soldi e inquinamento sarebbe comunque enorme. Dai,un po' di ottimismo,su...

Provincia VCO precisa su situazione Istituto Cobianchi - 23 Gennaio 2019 - 09:58

Ci invitano sempre
Ho notato che ormai negli ultimi anni le istituzioni a qualsiasi livello tendano sempre a sminuire o smentire le notizie di pericoli e inquinamento. Tutto perché evidentemente si è nell'impossibilità di agire e non si vuole perdere il potere politico ,faccio un semplice esempio, quando vanno a fuoco centri stoccaggio rifiuti vicino ai centri abitati la prima cosa che dicono le istituzioni "non vi sono livelli di inquinamento preoccupanti ma sono nella norma "ma secondo voi è una cosa vera o ci stanno nascondendo la verità?
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti