Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

medicina

Inserisci quello che vuoi cercare
medicina - nei post

Primary Nursing - 9 Giugno 2024 - 17:04

Da circa un anno l’ASL VCO sta formando tutto il personale operante nei Reparti di medicina Interna, di Oncologia e Ginecologia del Presidio Ospedaliero di Verbania sulla modalità organizzativa Primary Nursing, ottimizzando il percorso di cura della persona, attraverso un’assistenza personalizzata, garantita dall’infermiere di riferimento.

Rilascio certificati di accompagnamento al voto - 6 Maggio 2024 - 11:04

In occasione delle elezioni amministrative ed europee di sabato 8 e domenica 9 giugno 2024 la SOSD medicina Legale garantirà il rilascio gratuito dei certificati di accompagnamento e dell’attestazione medica.

Tones Teatro Natura lancia Sphera - 29 Aprile 2024 - 16:06

Dal 21 al 23 giugno, nel cuore della Val D’Ossola, si terrà Sphera, il nuovo format ideato dalla Fondazione Tones on the Stones che arricchirà ulteriormente la stagione di Tones Teatro Natura.

Lega su Case della Salute - 17 Aprile 2024 - 10:03

Presidente Gruppo Lega Piemonte “Case della salute e ospedale di Comunità nel Vco: massima attenzione dell’amministrazione regionale per il potenziamento della medicina territoriale”.

Unione Industriale VCO ottimismo per il 2° trimestre - 13 Aprile 2024 - 18:06

Secondo trimestre 2024: nel VCO cresce l’ottimismo. In aumento gli indicatori su produzione e occupazione, cassa integrazione prevista in riduzione. In tutto il Piemonte l’industria mostra segnali di ripresa.

Sciopero Medici della medicina Generale - 10 Aprile 2024 - 08:01

L’Organizzazione Sindacale F.M.T. Regione Piemonte e UIL FPL del VCO ha aderito allo sciopero generale CGIL e UIL nel settore Plurisettoriale Nazionale dei Medici della medicina Generale previsto per la giornata dell’ 11 aprile 2024 con l’adesione degli Specialisti Ambulatoriali Interni dell’ASL.

"Benemerenza Città di Verbania" 2024 - 6 Aprile 2024 - 08:01

Il Presidente del Consiglio Comunale comunica che la Commissione dei Capigruppo consiliari, riunitasi in data odierna, ha deciso a chi conferire la "Benemerenza Città di Verbania" per l'anno 2024-

Baveno eventi e manifestazioni dal 25 marzo al 6 aprile - 24 Marzo 2024 - 15:03

Eventi a Baveno e dintorni dal 25 marzo al 6 aprile 2024.

CGIL e UIL: scioperi per morti sul lavoro - 20 Febbraio 2024 - 10:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di CGIL e UIL che dichiarano sciopero e altre iniziative per il 21 febbraio 2024 a seguito delle morti sul lavoro.

Dott. Scuto Direttore Iene e Sanità Pubblica - 17 Gennaio 2024 - 12:05

Conferito incarico quinquennale di Direttore Struttura Complessa Igiene e Sanità Pubblica – Dott. Giuseppe Scuto.

Fondazione ONDA assegna tre Bollini Rosa al Castelli - 3 Dicembre 2023 - 10:03

Fondazione Onda ha assegnato i Bollini Rosa per il biennio 2024-2025 agli ospedali che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie che riguardano l’universo femminile, ma anche quelle che riguardano trasversalmente uomini e donne in ottica di genere.

"Un’esperienza sanitaria da raccontare" - 29 Novembre 2023 - 12:05

Le associazioni culturali Verbania documenti e socialismo xxi secolo invitano amministratori e forze politiche, associazioni sindacali e di categoria, e i cittadini a una serata di informazione. Un’esperienza sanitaria da raccontare.

Corso preparazione per medicina, Veterinaria e Professioni Sanitarie - 28 Novembre 2023 - 18:06

Fondazione Tonollli organizza il Corso di Preparazione al Test d'ingresso alla facoltà di medicina, Veterinaria e Professioni Sanitarie per gli studenti del VCO.

Campagna vaccinale anticovid - 28 Novembre 2023 - 15:03

Da ieri in Piemonte la vaccinazione anti covid diventa disponibile per tutti coloro che intendono aderire alla campagna promossa dal Ministero della Salute. Le novità sono indicate sul sito “ilPiemontetivaccina.it”.

PD VCO: sindaci del Cusio verso abbandono ASL VCO - 18 Novembre 2023 - 10:03

"I Comuni del Cusio che vogliono lasciare l'Asl del VCO? Il risultato della mancanza di una politica di investimenti nel VCO per la sanità pubblica della regione Piemonte. Cirio e Preioni se ne assumano la responsabilità."

Monti, Baveno: sindaci del Cusio verso abbandono ASL VCO - 17 Novembre 2023 - 10:23

"I Comuni del Cusio che vogliono lasciare l'Asl del VC0? Alessandro Monti sindaco di Baveno: per fermarli serve un forte piano di rilancio della sanità pubblica dalla regione Piemonte che ad oggi clamorosamente manca."

Quaretta: sindaci del Cusio verso abbandono ASL VCO - 17 Novembre 2023 - 09:16

“La tentazione dei comuni del Cusio di lasciare l’ASL VCO? Comprensibile. Logica conseguenza di una politica confusa, ambigua, cieca e sorda di fronte alla realtà!”

Terzo “Incontro con l'autore” dell'Associazione Ruminelli - 2 Novembre 2023 - 15:03

Terzo ed ultimo “Incontro con l'autore” dell'Associazione Culturale Mario Ruminelli: venerdì 3 novembre appuntamento con Uberto Motta.

Al via la stagione di eventi culturali a Baveno - 25 Ottobre 2023 - 18:06

Nei giorni scorsi l’assessore alla cultura Emanuele Vitale ed il sindaco Alessandro Monti, hanno presentato la stagione culturale autunno inverno 2023/2024, con la pubblicazione (e la distribuzione nelle case) dell’opuscolo “Baveno da Vivere” che raccoglie le numerose iniziative previste nei prossimi mesi.

Secondo “Incontro con l'autore” dell'Associazione Ruminelli - 25 Ottobre 2023 - 12:05

Secondo appuntamento per gli “Incontri con l'autore” dell'Associazione Culturale Mario Ruminelli: giovedì 26 ottobre arriva a Domodossola il caporedattore di Famiglia Cristiana Francesco Anfossi.
medicina - nei commenti

Sanità: Marchionini, pronti a ricorso alla Corte dei Conti - 20 Giugno 2023 - 21:44

Re: I danni continuano
Ciao Filippo Non confondiamo le eccellenze con la medicina di base, la sanità territoriale e i servizi essenziali. A proposito di elezioni future: emblematica l'astensione dal voto in consiglio regionale da parte di Presidente ed assessore alla sanità. Modalità buonsenso? Direi piuttosto ponziopilatesca da parte degli addetti ai lavori.....

Immovilli su sanità locale - 21 Maggio 2023 - 11:10

ospedali
Premetto che non sono iscritta al PD, nè ad altro partito. Quanto si legge però non corrisponde al vero. 1) Non è il PD che voleva chiudere un DEA, ma la legge che ne impone solo uno per requisiti oggettivi del territorio del VCO. Infatti i due DEA, a Verbania e Domodossola, per esistere hanno bisogno di una deroga alle norme vigenti, che non c'è! 2) Nessuno hai mai messo in vendita i due ospedali!!! Sono sempre stati indicati come strutture da adibire alla medicina territoriale (case della salute) indispensabile servizio sanitario e "filtro" per gli accessi all'ospedale. 3) Inaccettabile l'accusa di mancanza di buon senso che di fatto viene attribuita a sanitari, operatori del settore, Ordine dei Medici del VCO, rappresentanza dei Medici di base, che si sono espressi da sempre per l'ospedale unico, proprio come soluzione migliore per garantire qualità, efficienza e contenimento dei costi del servizio. Così come si sono espressi ripetutamente la stragrande maggioranza dei Sindaci., in rappresentanza dei propri cittadini. Credo sia sufficientemente chiaro che l'incapacità e la mancanza di sensibilità nei confronti di un bisogno primario dei cittadini, sia proprio tutta della parte politica a cui Lei appartiene!!!!

Verbania Futura: soddisfazione per gli ospedali - 11 Maggio 2023 - 17:13

Re: Non c'è peggior sordo
Ciao Filippo Spesso si confonde l'eccellenza con l'estensione della medicina territoriale. Basta pensare a cosa è successo alla sanità lombarda, e non solo, con l'emergenza COVID: è stato rimesso tutto in discussione, ed il modello lombardo è andato in tilt, in quanto focalizzato più sul privato.

Verbania Futura su sanità locale - 20 Gennaio 2023 - 09:38

OSPEDALE VCO CON IL FUTURO NUOVO DI NOVARA
Quest'anno inizierà finalmente la costruzione dell'ospedale nuovo di Novara. Piuttosto che mettere continuamente costose pezze nei nostri ospedali Castelli e San Biagio, sarebbe opportuno destinare risorse all'ospedale nuovo di Novara mantenendo nei nostri i pronto soccorso e medicina territoriale. Sarebbe interessante avere in futuro camere presso l'ospedale di Novara acquistate dal Vco. Per quanto riguarda il trasporto dei degenti non mancano sicuramente nel nostro territtorio volontari e ambulanze. Credo che tutto ciò negli anni avvenire sarà inevitabile.

PD VCO su sanità locale - 21 Dicembre 2022 - 22:30

OSPEDALE UNICO: UN ALTERNATIVA
Fermo restando il fatto che i 20 milioni di Euro destinati al VCO per la sanità arrivino davvero. Vi chiedo un vostro parere in merito per risolvere la situazione di emergenza che si è creata nella sanità della nostra provincia: Se parte di questi soldi venissero destinati a sottoscrivere un assicurazione sanitaria per tutti i residenti del VCO ovviamente con una gara di appalto, per visite specialistiche , interventi chirurgici nei migliori reparti negli ospedali meglio attrezzati del Pemonte e Lombardia si potrebbe risolvere il problema più efficacemente solo potenziando gli attuali nostri solo con pronto soccorso e medicina territoriale?

Comitato Salute VCO: "Ringraziamento ai Sindaci" - 12 Luglio 2022 - 08:39

Re: Re: Re: Re: Re: Complimenti
Ciao robi abbiamo idee molto simili in termini di gestione (più) efficiente della sanità locale, ma ultimamente, secondo me per ragioni politiche, ti inalberi sulla questione ormai antica di Piedimulera. Non consideri però che la scelta di Piedimulera, affossata (localmente) per ragioni di campanile, e a livello regionale per cambio di maggioranza, esattamente come quella di Ornavasso, era comunque una scelta perdente. Se si vuol fare una cosa fatta bene l'ospedale unico deve necessariamente stare al casello di Gravellona. Tutte le altre scelte, in base alla distanza da Gravellona, sono sbagliate. Quindi Piedimulera lo era meno di Domo, ma più di Ornavasso. Resta poi il fatto che senza una vera medicina dell'assistenza quotidiana efficace, in ogni caso, le paure di Lupus sono molto giustificate, l'ospedale unico non sarà sicuramente una panacea. L'altro problema, quello vero, è che nel frattempo i due ospedali stanno perdendo quelle poche competenze che avevano (pensionamenti, trasferimenti), che poi si riflettono non solo sulla qualità della cura ma anche sulle tempistiche degli interventi di routine. E qui sbaglia Lupus, ai nostri ospedali oggi, molto più che l'ordinaria manutenzione, manca totalmente un vero piano di gestione del personale. I bandi sono pochissimi, e in gran parte o vanno deserti oppure vengono vinte da persone scartate da ogni altra parte. Con la carenza generalizzata di personale medico infermieristico post covid, ormai pure la categoria degli scarsi s'è prosciugata, e da noi non viene più nessuno. Andando avanti così i nostri reparti chiuderanno per mancanza di personale, non perchè le strutture sono (e lo sono) vecchie e poco funzionali. E' un disastro annunciatissimo di cui ne la Regione, ne l'amministrazione locale dell'ASL sembrano avere accortezza. In parte per ragioni politiche, causate dalle tensioni fortissime interne alla maggioranza di destra, in parte a causa della enorme incompetenza dei soggetti messi a governare la situazione. Io lo dico da sempre, come verbanese... torniamo con ASL Novara, torniamo con ASL Novara, torniamo con ASL Novara... (che detto così sembra chissà che paradiso, ma invece è solo il minimo minimo per evitarci di schiattare senza cure ma con una bellissima vista del Cistella...)

Sanità: preoccupazione a Cannero - 1 Luglio 2022 - 12:41

Perchè?
Il problema si acutizza sempre più non solo nel VCO, per esempio in Valle Vigezzo. Perchè nessun medico, neo-laureato vuol venire a fare il medico di base? Per motivi economici e/o logistici? O forse perchè, come dice qualcuno, per fare il medico di base oggi è richiesta una specializzazione post laurea di base di 4 anni per cui quasi tutti preferiscono a questo punto impiegare altri anni in specializzazioni diverse che una volta ottenute permettono oltre a lavorare nella sanità pubblica anche di avere ambulatori privati e quindi con una maggior remunerazione? E' comunque strano che anche giovani medici neo laureati della zona non intendano occuparsi della medicina di base: una spiegazione dovrà pur esserci!

Marchionini: "ambulatori aperti alla sera" - 15 Aprile 2022 - 16:38

Re: Sanità Lombardia
Ciao lupusinfabula beh, durante gli ultimi 2 anni si è capito che il connubio pubblico/privato era fin troppo sbilanciato verso il secondo elemento, il tutto a discapito di una medicina territoriale capillare.

Petizione per la difesa dei Tre Ospedali del VCO - 20 Marzo 2022 - 17:44

Re: Costi insostenibili?
Ciao lupusinfabula Il tuo discorso va bene in linea generale. Ma per una sanità efficiente ed efficace in un territorio come il nostro no. Non è la presenza di ospedali a fare una buona sanità. Quando la sanità era solo pubblica c'è stata una voragine nei costi. Ora non va benissimo ma meglio di prima. Tre ospedali efficienti in un territorio di 120 mila persone non ha senso. Servono una medicina territoriale efficiente e un ospedale di eccellenza. Non tre ospedali. Tanto la gente va a curarsi fuori lo stesso. Dove? In posti specializzati. Non riusciremo mai a coprire i costi

Petizione per la difesa dei Tre Ospedali del VCO - 18 Marzo 2022 - 08:04

Non sostenibile
Non so chi lo ha detto. Forse il sindaco di gravellona toce. Non è una proposta sostenibile economicamente e dal punto di vista gestionale. Se avessero proposto altri tre ospedali avrebbero avuto più adesioni. Oggi non ha senso mantenere tre ospedali nel vco anche perché avrebbero costi insostenibili e un utilizzo non adeguato alla nostra realtà. Per il potenziamento della medicina territoriale ovviamente sono d'accordo. L'ospedale deve essere l'ultima ratio delle cure. Quindi un ospedale altamente specializzato. Il resto delle cure non si fa in ospedale. Non voglio un ospedale totem o feticcio che deve esserci tanto per esserci. E questo mi pare il peccato originale di questi comitati a difesa di.... Resta il fatto che tra referendum, petizioni e liti politiche siamo ancora punto e a capo.. Da più di 20 anni... Questo è davvero vergognoso.

Comitato Difesa tre Ospedali lancia petizione - 15 Febbraio 2022 - 09:39

Tempi
Anche se fosse, per un ospedale unico baricentrico ci vorranno una decina di anni: prima di averlo realizzato e completamente funzionante: e nel frattempo che facciamo? Lasciamo degradare i tre esistenti? Chi ci garantisce poi che le cose funzioneranno meglio e che arriveranno "luminari" della medicina? Inutile far finta di nulla: per certe specifiche patologie le persone continueranno ad emigrare verso centri specialistici esistenti in altre città: grazie a Dio siamo ancora liberi di andare a curarci dove meglio crediamo.

Comitato Difesa tre Ospedali lancia petizione - 15 Febbraio 2022 - 07:39

Assolutamente no
Difendere ospedali come fossero trofei. Decisamente no. Ospedale unico di eccellenza e rafforzamento medicina territoriale con gestione pubblico privata. Altrimenti non ha senso essere provincia ed essere in Piemonte.

Comitato Salute VCO: "Piuttosto che niente... è meglio piuttosto" - 11 Febbraio 2022 - 11:53

Re: Re: Re: Re: Re: Dove eravate?
Ciao robi le mie idee politiche sono definibili di sinistra, non ci piove, ma sono ben lontane da quello che il panorama politico italiano ed europeo offre oggi, quindi non ho nessun senso di vicinanza verso una parte, o l'altra, o l'altra. A me manco piace il suffragio universale, figurati... ma in questo caso non credo sia una questione di preferenze se mai ci fossero, ma di oggettività. Nell'amministrazione locale destra o sinistra o centro contano relativamente, contano le capacità manageriali e la voglia di circondarsi di persone brave e con conoscenza. In Piemonte, nella sanità, c'è stato, a mio avviso, una costante caduta di professionalità, che nella giunta attuale è arrivata al suo apice. Perchè? Non lo so, posso immaginarlo, ma indipendentemente dalle ragioni è un fatto. Il fatto stesso che la campagna di vaccinazione sia stata di fatto commissariata dall'Ambiente (ed è andata bene, hai ragione) è un fatto chiarissimo. Così come il fatto che la gestione della stessa dal punto di vista ospedaliero sia stata un mezzo disastro, con un totale tracollo della medicina preventiva in tutte le altre patologie. Su questo ha influito l'icapacità manageriale delle ASL, che sono state pedine di scambio tra politici in un modo assurdo. E' vero che (pourtroppo) le nomine hanno da sempre una selezione politica, ma che questa si trasformi in un tracollo totale di professionalità è un'esclusiva di questa giunta, cosa che per esempio non era capitata con Cota, tanto per stare tra le giunte di destra, o di Chiamparino. Mancano le professionalità? Non credo, semplicemente è crollato il livello culturale dei politici che scelgono le stesse. Poi c'è tremenda superficialità (o incredibile ignoranza?). Che energia e materie prime sarebbero diventate ben più costose lo sapevano da un anno pure i sassi (io stesso, che sono l'ultimo minchione, mi sono preso gli accumulatori per i pannelli solari a settembre) ma solo l'assessore piemontese non ha rivisto i termini delle gare per le due città della salute, facendo tracollare le gare, in Veneto o in Lombardia le hanno corrette per tempo... strano no? Così tutto il nostro sistema perde attrattività, i medici bravi si prepensionano o vanno all'IEO... e i concorsi vanno deserti ormai non solo a Domo (dove lo sono da anni), ma anche al Maggiore di Novara (dove hanno appena bucato un posto da cardiologo!) e a Torino! Però se il territorio fosse coeso, sarebbe più facile gestire a livello locale la sanità, è banale ma è stravero. Ed è questo il problema principale per il VCO. Se le forze politiche locali dicessero che siamo tutti daccordo per un ospedale a gravellona, un centro d'emergenza a Domo, e una flotta di due tre eliambulanze per gestire le montagne oltre a 4-5 case della salute serie, e lo ripetesse ad ogni incontro, la ragione sarebbe con le spalle al muro, perchè noi diremmo esattamente quello che il Ministero vorrebbe sentirsi dire. Ma non succede. Certo, perdere l'ospedalino è un dramma per Domo, ma sarebbe compito della Provincia, e della regione, immaginare misure per la mitigazione del danno causato dalla perdita di quei due trecento posti di lavoro. Ma questa sarebbe fantascienza... quindi non so... di sicuro non credo sia un problema da affrontare come destra o sinistra... i coccoloni vengono a tutti, ed un soccorso efficiente lo vorrebbero tutti (per tutti). ciao!

Comitato difesa Castelli 2021: "I nodi vengono al pettine" - 26 Gennaio 2022 - 17:08

Re: Re: Idee chiare
Ciao gianluca La tua è un'ottima disamina, credo da addetto ai lavori. Non sono d'accordo su alcune cose. Non mi pare che la giunta Cirio abbia fatto peggio delle altre. Nel 2001 o giù di lì c'era un'altra situazione sociale ed economica e non c'era il covid. Il piano aress della giunta Ghigo mi sembrava fattibile e l'ospedale era effettivamente all'avanguardia e basato su impostazioni dell'architetto renzo piano. La, provincia di ravaioli ha sponsorizzato il referendum ed è andato tutto a monte. Questo è stato il peccato originale. Le altre giunte di qualsiasi colore non hanno più fatto nulla. Ricordi saitta e reschigna? Ecco. Oggi un piano del genere come giustamente dici tu non va bene. Deve essere omogeneo e basato su altri parametri. Che tu hai ben sintetizzato. Sono d'accordo sul rafforzamento della medicina territoriale, a distanza etc. L'ospedale deve essere di eccellenza e l'ospedalizzazione deve essere l'ultima ratio. So bene che sanità non significa ospedale. Il nostro territorio è quello che è. Vasto frazionato e poco popolato. Allora facciamo le cose davvero seriamente. Non ti sembra inutile polemizzare con la regione daparte di sindaci che non hanno un benché minimo straccio di proposta? Scusa. Se provincia e sindaci tutti facessero una proposta univoca non credi avrebbe più possibilità di essere considerata? E invece... Vedi un po'.. In quanto alla Lombardia non è questione di scimmiottare. Se hai mai usufruito dei servizi di humanitas o auxologico beh.. Mi paiono quantomeno buoni! A questo punto il problema può essere di architettura istituzionale. È ancora il caso di fare sanità regionali se da verbania andiamo in Lombardia o a domo chissà dove? Il titolo v della costituzione sai bene che è un pastrocchio firmato sinistra. Ma lasciamo perdere la partitica e parliamo di policy. E allora.. Facciamoci tutti un esame di coscienza e sotterriamo l'ascia di guerra! Ciao

Comitato difesa Castelli 2021: "I nodi vengono al pettine" - 26 Gennaio 2022 - 13:26

Re: Idee chiare
Ciao robi mi ricordo che a parte qualche particolare abbiamo opinioni simili riguardo il tema in oggetto. Ed abbiamo anche opinioni simili riguardo il fatto che la politica locale in decenni non sia stata in grado di produrre un'idea che possa accontentare tutti, vuoi perchè mancano le capacità, vuoi perchè salta sempre fuori qualcuno che si fa gli affari suoi e rompe quanto altri hanno provato a costruire. Nel dettaglio però dici, cosa dovrebbe fare la regione, e qui a me vengono i brividi, perchè di cose che la regione, e l'ultima giunta su tutte hanno fatto "ad minchiam" o che andavano fatte e non sono state fatte ce ne sono a decine. Io te ne faccio una lista delle prime che mi vengono in mente: - predisporre una seria analisi delle necessità ospedaliere del VCO sulla base delle linee guida dell'OMS, che sono poi quelle che dichiara di voler seguire (la famosa ragnatela hub-spoke-ps, più medicina territoriale). In tutto questo tempo abbiamo assistito alla patetica presentazione di icardi a Gravellona, a dichiarazioni di ogni genere, e ad un piano ARES che è un documento di valore praticamente nullo perchè è un rapporto tecnico che riporta conclusioni ed estrapolazioni senza presentare i dati e le analisi fatte (!!! e lo abbiamo pure pagato noi) - evitare inutili avvicendamenti di matrice politica a capo dell'ASL che hanno portato solo ad un'aumento (si spera temporaneo) dell'inefficienza - fare magari come a Saluzzo-Savigliano-Fossano (a casa di icardi) dove i mini-ospedali vengono mantenuti sennò non lo vota più nessuno? - ragionare in termini di sanità e non prestare orecchio a chi (Pizzi prima, Preioni poi) considerano la sanità come fonte di indotto (a spese nostre) per un'area che a causa della loro incapacità è in piena desertificazione industriale/terziaria? - utilizzare i fondi EU per la sanità post pandemia per un piano serio che preveda cose come medicina a distanza, utilizzo di eliambulanze in zone montane, roirganizzazione del sistema delle emergenze e territoriale delle ASL, aumento delle interazione con le cliniche universitarie (che portano personale di alta qualità)... certo servono capacità manageriale e progettuale... se vai a farti valutare da un panel europeo un rapporto ARES ti ridono in faccia... - smetterla di scimmiottare e di pendere dalle labbra dei politici lombardi. Gli investimenti promessi a Verbania già in passato dove sono? Con i conti fatti post pandemia nè Humanitas, ne l'Auxologico ne altri hanno interesse ad un nuovo centro di cura fuori regione, guardate i loro budget plan!!! Poi essere capaci di fare scelte, anche impopolari. Ma pensare di investire 200M di euro per fare un nosocomio vista Monte Leone, in un'area isolata dal resto della regione, con un numero di abitanti in costante (e ora pure in crescente) diminuzione in termini di numero (ed incremento in termini di età)... ha quale senso? Sai secondo le proiezioni ISTA quanti abitanti avrà l'alta Ossola tra trent'anni? Se per allora l'ospedale nuovo sarà pronto potremmo più o meno ospitarceli tutti dentro senza problemi... e la gente che vivrà nel Verbano e nel Cusio andrà come lociga vuole a curarsi a Borgomanero ed a Novara. ciao!

Comitato Difesa tre Ospedali su Assemblea Sanità - 13 Dicembre 2021 - 18:28

ospedali
Forse Tigano e Di Gregorio sanno cose a me sconosciute e per questo continuo a non capire la loro proposta. Credo che non si tratti di riconoscere "pari dignità" ai due ospedali, ma di dare ai cittadini un servizio sanitario d'eccellenza che può essere garantito solo con un unico ospedale in cui concentrare attrezzature d'avanguardia , efficienza e interconnessione tra i vari vari reparti. Ospedale riservato alle acuzie, mentre la medicina internedia dovrà essere soddisfatta localmente dai presidi sanitari esistenti che diventeranno Case della salute o altra definizione e faranno da filtro con l'ospedale. Una struttura altamente specializzata può attirare anche professionisti più qualificati che andranno altrimenti là dove la professionalità può trovare spazio e crescere. Questo l'abbiamo sentito ripetere da tanti medici!! Quando poi si parla di DEA alla dimensione demografica della nostra provincia ne spetta uno solo e non due!!! A qualcuno risulta che le normative siano cambiate? A me no. Il richiedere ed insistere perchè con urgenza al Castelli si torni alle condizioni preCovid, credo non voglia dire accontentarsi, ma riavere il minimo indispensabile per andare avanti!!! almeno per ora, perchè anche se si partisse domani con qualsiasi nuovo progetto, ci vorrà qualche anno per una nuova soluzione e nel frattempo????

Caruso su manifestazione a Intra - 12 Luglio 2021 - 12:47

Mancanza di prudenza
Premesso che non sono un medico in questo lungo periodo mi sembra di aver capito che il virus fà il suo mestiere per sopravvivere e diffondersi e la nostra medicina è ben lontana dalla cura al 100% e non si sa ancora come mai qualcuno non viene infettato oppure guarisce per conto suo. La cosa certa è che si diffonde per assembramenti e circolazione di persone per cui sarebbe prudente evitare i liberi tutti come sta avvenendo.

"Lo studio Ires strumento per riflettere insieme" - 15 Maggio 2021 - 06:19

Ospedale unico .
Chissà perché non mi fido ? Ricomincia la battaglia, mai finita, ma solo accantonata ............eppure in mezzo è successo qualcosa di straordinario, una pandemia . Il covid avrebbe dovuto insegnare qualche cosa , per esempio di quanto sono importanti tutti e tre i nostri ospedali e la medicina di territorio altrettanto . Temo come gli interessi di parte , siano più forti di decisioni lungimiranti , sagge , oneste . D'altronde cari politici , non mi sembra che nel passato abbiate brillato di decisioni e atti che abbiano migliorato la sanità . Basta guardare alla tanto decantata eccellenza lombarda , caduta sotto i colpi del covid , dimostrando tutte le sue pecche .

Lega su piano IRES - 12 Maggio 2021 - 20:20

Ecco
Ecco, mi sembra che in questo periodo sia contenuto e riassunto ciò che deve essere fatto per la sanità VCO:".....mantenimento dei tre ospedali e dei due DEA esistenti con il potenziamento della medicina territoriale e la nascita di nuove case della salute...." Il resto sono sol chiacchiere utopistiche ed avulse dalla realtà territoriale dei VCO.

Piano IRES: una nota di alcuni sindaci - 11 Maggio 2021 - 14:26

candido
Questa nota è molto gentile, così gentile che sembra tratta dal Candido di Voltaire... quindi bravi, 8 in letteratura. 4 invece in matematica, e spiego perchè. Secondo quando riportato al Castelli verrebbero riservati 125 posti letto: secondo i nostri novelli Candidi, da questi dovrebbero uscire: un DEA di primo livello, un'oncologia ampia e varia (il "polo"), una cardiologia e una neurologia (e possibilmente pure una cardio- e neuro- chirurgia) oltre ad un logico dipartimento di medicina generale a supporto, oltre poi alla ginecologia/pediatria/maternità (che i dati di quest'anno, con sommo dispiacere dei nostri politici dicono di un Castelli da premio nazionale ed un San Biagio da chiusura immediata) e alle malattie infettive (già oggi eccellenza a Verbania, e da pànico a Domo). Facendo i conti della serva, sui dati da standard minimissimi per il ministero (quindi niente eccellenze, ho detto il minimo), vuol dire 240 posti letto. Ora, ai sindaci e politici che hanno scritto la candida nota chiedo, secondo voi, quanto fa 240-125? In questi 115 posti letto mancanti si nasconde la pochezza di certe argomentazioni, e spero non la malafede di chi le fa. Ma facciamo l'ipotesi che usando dei letti a castello (al castelli ci starebbe no?) ci mettiamo tutti questi dipartimenti (che sono poi il minimo per avere un DEA di primo livello): a che servirebbe il nuovo ospedalino a Domo? Avere due centri d'eccellenza cardiochirurgica per 150000 abitanti (bagnati) avrebbe senso? Due centri di neurologia d'eccellenza? Due oncologie? Due palle semmai a dover continuamente ripetere l'ovvio di fronte a chi per giustificare il proprio personale tornaconto elettorale si arrampica sempre più sugli specchi (peccato che siano gli specchi del cimitero di Verbania per gli infartuati del prossimo decennio)... Saluti cari.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti