Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

divieti

Inserisci quello che vuoi cercare
divieti - nei post

Grand Nord su futuro negozi di montagna - 21 Aprile 2020 - 14:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Grande Nord Piemonte, riguardante sul futuro dei piccoli negozi di paese.

Stato di massima pericolosità incendi boschivi - 8 Aprile 2020 - 14:03

La Direzione Opere Difesa del suolo, Protezione civile Trasporti e Logistica, ha dichiarato lo stato di massima pericolosità incendi boschivi su tutto il territorio piemontese a partire dall’8 aprile 2020, sulla base del livello di pericolo e dei prodotti forniti dal Centro funzionale regionale Arpa Piemonte.

Regione Piemonte: nuova Ordinanza sul territorio - 7 Aprile 2020 - 10:23

L'Ordinanza numero 39 del 6 aprile sostituisce integralmente la numero 36 del 3 aprile scorso e stabilisce che, con decorrenza immediata fino a lunedì 13 aprile.

Vietato l'accesso a parchi, ville, aree giochi e giardini pubblici - 21 Marzo 2020 - 13:01

Riportiamo i punti principali dell'ordinanza di oggi firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza.

Massima pericolosità incendi boschivi - 5 Febbraio 2020 - 17:04

La Direzione Opere Difesa del suolo, Protezione civile Trasporti e Logistica, ha dichiarato lo stato di massima pericolosità incendi boschivi su tutto il territorio piemontese a partire dal 6 febbraio 2020, sulla base del livello di pericolo e dei prodotti forniti dal Centro funzionale regionale Arpa Piemonte.

Ambiente: Intervento di Lincio in Regione - 18 Ottobre 2019 - 19:11

Riportiamo l'intervento del Presidente della Provincia dott. Lincio nella Seduta del Consiglio Regionale, in Assemblea aperta, tenutosi il 15 ottobre 2019 sul tema delle azioni da intraprendere a difesa dell'ambiente

Fondotoce in una Serie TV Internazionale - 2 Luglio 2019 - 15:03

Sono già in fase di montaggio (diffusione della serie prevista per fine anno) le immagini registrate a novembre al Digital Lake Studio di Viale dell'Industria.

Mezza Maratona Verbania - Stresa / viabilità - 13 Aprile 2019 - 10:23

Tutto pronto per la Mezza Maratona Verbania - Stresa in programma domenica 14 aprile 2019. All'interno le modifiche alla viabilità.

I 10 post più letti del 2018 su VerbaniaNotizie - 1 Gennaio 2019 - 13:05

Un classico appuntamento all'inizio dell'anno quello di stilare una graduatoria dei post più letti nell'anno appena trascorso.

Piemonte: nuova legge regionale incendi boschivi - 27 Settembre 2018 - 18:06

Una legge da tempo attesa, soprattutto a seguito degli incendi avvenuti in Piemonte durante lo scorso autunno, nonché dell’entrata in vigore del decreto legislativo n. 177/2016 che disponeva la razionalizzazione delle funzioni di polizia con l’assorbimento del personale del Corpo Forestale dello Stato tra le file dell’arma dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco.

Intervento di Acque Novara VCO a Intra - 15 Settembre 2018 - 09:16

Dal tardo pomeriggio di ieri piazza Matteotti è stata riaperta, dopo gli interventi di questi giorni dovuti alla seconda e ultima fase di lavori di Acqua Novara VCO, per risolvere il problema degli allagamenti di quell'area.

Frecce tricolori: elenco chiusura strade e divieti di sosta - 16 Maggio 2018 - 17:32

Riportiamo l'ordinanza del comune di Verbania con le strade che saranno chiuse e le relative date e orari.

C.so Garibaldi blocco della viabilità - 5 Dicembre 2017 - 10:23

Modifiche alla viabilità a Intra: 8, 16 e 23 dicembre vietata la circolazione su c.so Garibaldi.

Taglio piante: chiusura via Vittorio Veneto - 27 Novembre 2017 - 11:04

A causa di lavori per il taglio e la potatura di alberi e verde su via Vittorio Veneto, sono previsti i seguenti divieti nelle giornate di martedì 28 novembre 2017 (dalle ore 08.00 alle 17.30) e di mercoledì 29 (dalle ore 08.00 alle ore 12.30).

Caccia e polemiche - 3 Ottobre 2017 - 10:52

Tempo di caccia, tempo di polemiche! Normalmente da una parte ci sono i favorevoli e dall’altra i contrari.

Pesciolata di fine estate 2017 a Suna - 24 Agosto 2017 - 09:16

L'Associazione Sunalegar in collaborazione con associazione Carnevale Sunese, Voluntas Suna, AVIS Verbania, Hosteria Dam A Tràa, Jambalaya Cafè, Imbarcadero Cafè, Bar Pizzeria Sublime, Pizzeria Fantasia, Jamba Grill presenta il programma di due serate di spettacoli, gastronomia ed eventi sul lungolago di Suna il 25 e 26 agosto 2017.

PsicoNews: Famiglia e regole - 28 Giugno 2017 - 08:00

Le regole all’interno delle relazioni familiari, la loro funzione e la funzione del trasgredirle.

Lotta allo smog accordo interregionale - 12 Giugno 2017 - 17:12

Lotta allo smog senza confini: Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto insieme per contrastare l'inquinamento atmosferico nel bacino padano. Firmato oggi a Bologna l'accordo col Ministero dell'Ambiente: eco-bonus, 8 milioni di euro per sostituire i veicoli inquinanti; misure strutturali nelle città e provvedimenti comuni

"Il futuro per i rifiuti è da costruire con i privati" - 1 Giugno 2017 - 18:21

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del COUB, Consorzio Obbligatorio Unico di Bacino del Verbano Cusio Ossola, dopo l'assemblea del 30 maggio.

Spiaggia di Suna e divieti - 20 Aprile 2017 - 10:23

Tornano le prime giornate di bel tempo e caldo e tornano le problematiche di convivenza alla spiaggia pubblica di Suna e negli spazi adiacenti, che un lettore del blog, in una mail torna a lamentare.
divieti - nei commenti

Coronavirus: Cirio su Fase 2 - 17 Aprile 2020 - 08:09

I divieti inutili
Esimio Governatore, immagino che quanto segue sia certo da lei stato considerato, tuttavia siamo veramente in molti ad augurarci che prestissimo si ripari ad aspetti dei divieti non utili ad evitare il contagio e restrittivi unicamente delle libertà personali. Riassumo i punti a nome anche di vari amici: 1.Bloccare l’attività fisica effettuata con le precauzioni del caso è stato sbagliato perché così facendo si obbligano le persone ad una vita sedentaria che abbassa le difese immunitarie e rende più deboli nei confronti del virus stesso che si vorrebbe combattere. La cosa corretta da fare sarebbe stata applicare la legge alla lettera che prevedeva sanzioni pesanti per chi non rispettava la distanza di sicurezza di 1,5 metri. Si è scelto invece di chiudere la popolazione in casa posticipando più volte la scadenza delle misure di contenimento del contagio. 2.Il problema delle misure di contenimento e attenzione contro il virus, è fin dall'inizio quello che, facendo di tutt'un'erba un fascio, vengono impedite attività sicuramente più proficue alla salute che non , come il moto nella natura, anche se fatto individualmente,in luoghi appartati, così come la cura di proprietà private. Il messaggio non doveva essere quello di"state chiusi in casa", ma " non riunitevi, non contattevi ", "copritevi".Sono passati 40 giorni, storicamente si chiama quarantena proprio perchè poi chi è scevro da sintomi, possa riacquistare la libertà! 3. Partendo dall’assunto secondo il quale il distanziamento sociale dovrebbe servire a ridurre i contatti fra persone contagiate dal coronavirus e asintomatiche e individui che se esposti potrebbero correre seri pericoli di vita, qual è il motivo di impedire a un nucleo familiare che da un mese vive sotto lo stesso tetto, senza sintomo alcuno, di trasferirsi in blocco e senza la presenza di ulteriori individui presso una seconda e diversa abitazione di proprietà? In che modo il movimento di questo blocco omogeneo (composto da individui che da un mese sono senza sintomi) verso un’altra abitazione aggraverebbe il rischio di diffusione del virus? Rigraziandola per l'attenzione, invio distinti saluti Yannis Romeo

Fratelli d'Italia su politiche giovanili - 9 Agosto 2019 - 12:41

Re: Ahhhhh, ecco.
Ciao lady oscar non funziona così. Ti ricordo, solo ad esempio (ma è così al 99%), che dove oggi c'è il famoso locale dei Drink in fondo a Suna, prima c'era una pasticceria sala da the (ora trasferita in ruga a Pallanza) che chiudeva alle 20.30. Quello che tu dici va verificato. E' nato prima l'uovo o la gallina? C'era prima casa mia o prima l'attività rumorosa? Allora si ritorna a fare il discorso di poco fa……tu puoi fare impresa dove a quando vuoi ma non la devi fare facendo pagare parte del conto (del tuo successo) a chi ti sta intorno. Ovvero. Io Comune ti rilascio le autorizzazioni, anche per poter fare "movida" sino alle 00:00, ma poi ti controllo. Come dire..........Io sarei anche d'accordo con la FLAT TAX al 20% per tutti, ma prima organizzo un sistema di controllo tale da poter avere sempre la situazione sotto controllo e se ti becco evadere (anche solo un francobollo) ti metto dentro e butto la chiave. Così funziona…...altrimenti, con lo spirito e l'appeal italiano, ti do un dito e ti prendi il braccio. E infatti funziona così! Nessuno controlla (polizia e carabinieri non controllano nemmeno i divieti di sosta figurati se c'è da controllare un locale perché fa rumore) e, anziché mezzanotte, diventano le due…...le tre…….e alcune volte, come già provato, anche le quattro (antimeridiane). Non può essere tutto ridotto alla frase: .......non compri una casa sul lungolago di Suna se cerchi la tranquillità.

"Monterosso, idee, progetti" - 11 Marzo 2019 - 15:47

Monte Rosso?
Non siamo capaci di: tenere pulite le aiuole, le viuzze del centro, i marciapiedi, i parchi gioco, le pancine del lungo lago, far rispettare i divieti di sosta, puliti i monumenti, ornate a dovere le fioriere, pulitii tombini e canali delle acque piovane, puliti gli argini dei due torrenti, chiusi al traffico corso Garibaldi (solo al sabato) e/o il lungo lago di Pallanza (solo i fine settimana), far si che le auto in uscita dalla LIDL svoltino dalla parte giusta, non riusciamo a far rispettare i 30 Kmh sulla via Troubezkoy/Castelli/Tonolli, non riusciamo a sistemare ciò che sta a contorno del "Maggiore", abbiamo i serramenti del municipio di Pallanza che stanno cadendo a pezzi con vetro da 2mm, abbiamo palestre sporche luride dove manca la manutenzione spicciola (imbiancatura, pulizia, arredi,....), spiagge sporche e inospitali, ............ E lor signori a cosa pensano? Monte Rosso: progetti per la valorizzazione della città???????????????????????? L'unico progetto di valorizzazione della città è un progetto di costante manutenzione della CITTA e di tutto quello che ogni giorno cittadini e turisti osservano/utilizzano per la loro giornata....non il Monte Rosso. Sarebbe stato certamente più utile un incontro dal titolo: idee e progetti manutentivi per una città che non ne vede da 50'anni. Il Monte Rosso può aspettare...... alegar

Scrumbler Therapy presso l’Ospedale Castelli - 15 Gennaio 2019 - 15:24

Re: E l' italiano?
Ciao lupusinfabula ennesima conseguenza della tecnologia: una volta sui mezzi pubblici c'erano targhette con divieti in 5 lingue: italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo, idem per le istruzioni di qualsivoglia manufatto. Credo che queste mode siano una nuova forma di controcultura.

Forza Italia critica sulla chiusura SS34 per lavori - 26 Luglio 2018 - 09:06

Il ponte di Fondotoce
Il consiglio di quartiere ha ricevuto molte richieste di intervento da parte di cittadini e turisti (per interposta persona). Non ci siamo resi conto di quanto questa passerella venisse usata finché non è venuta a mancare. Inoltreveniva usata irresponsabilmente nonostante divieti e transenne. Per quello che può contare il mio parere, aspettare sei mesi (che poi sei mesi non sono mai, considerato l'elevato costo del ponte nuovo e tutti i vari problemi che inponderabilmente si possono presentare),le alternative erano poche. Buongiorno.

Spiaggia di Suna e divieti - 26 Giugno 2018 - 09:21

Re: ...non perdiamo il sentiero....
Concordo pienamente con quello da Lei scritto, in generale in Italia vige il pensiero che le regole, le leggi, i divieti, ecc.. siano interpretabili in base al proprio pensiero, non funziona così nemmeno nei Paesi che consideriamo del Terzo mondo. Il rispetto delle regole basilari e di quelle più evolute fanno la democrazia: questa parola non significa che si può fare quello che si vuole, o meglio .. si può fare nel pieno rispetto di quanto appena detto. Dal mio punto di vista, tutto ciò deve partire dalla scuola, deve essere un'Istituzione che forma, che regola, che disciplina le generazioni, senza sconti per nessuno. Si parte dalle elementari, oltre allo studio dell'educazione civica (materia scomparsa) bisogna far mettere in pratica tutto ciò che è il bene per la società, per la cosa pubblica. Non è questione di essere più rigidi, è questione di creare i presupposti per un futuro più corretto nell'interesse di tutti: chi sbaglia paga, punto e basta. Spero che questo nuovo Governo dia le direttive giuste, mi è sembrato di capire che stia piacendo alla maggioranza degli italiani, per la buona pace dell'attuale minoranza (anche se fa la voce grossa). Wind of change...

Spiaggia di Suna e divieti - 25 Giugno 2018 - 13:15

Re: Del resto...
Ciao info a parte che la risposta già c'era stata a marzo, e che, per tua esplicita ammissione, non credi in questo governo dell'inciucio, alle parole devono pur seguire i fatti, visto che la campagna elettorale volge al termine, almeno spero.... Un agente di Polizia Locale come presidio fisso solo per vedere se si rispettino i divieti? In quanti posti della città? Certo, militarizziamo tutto, stile Irlanda del Nord, con tanto di carro armati! Se non ricordo male, l'ultima e prima volta che era cambiato il vento verbanese, poi ci sono state delle dimissione anticipate, oppure no? Per il resto, bene sull'immigrazione, ma non basta: iniziamo anche a metter mano al lavoro, prima che la legislatura si concluda, non si sa mai.... DEF a parte, con tanto di flat tax e reddito e/o pensioni di cittadinanza.

Spiaggia di Suna e divieti - 23 Giugno 2018 - 17:02

Re: Re: Re: Torpore?
Insisto sig.ra Laura GHIDINI, mi risponda alla domanda per cortesia? Lei li ha visti/li vede questi ragazzi che giocano a calcio, dove non a caso è stato posizionato il cartello di divieto di giocare con il pallone? Il campo da beach sostituisce quindi quello del calcio? Non capisco se mi sta prendendo in giro o cosa, qui si sta parlando di divieti che non vengono rispettati, ci stiamo facendo calpestare dai dei ragazzini che fra qualche anno saranno adulti (sempre che con il cervello lo diventino!): cosa crede che possano pensare i residenti ma soprattutto i turisti di fronte a queste situazioni? Inoltre, e la cosa mi stupisce parecchio, non le sembra logico bloccare un vigile a Suna: forse ha ragione, uno è troppo poco! Mi auguro che il suo sia humour, anche perché il vigile non servirebbe solo per loro ma anche per gli altri intelligentoni che sono posizionati sul pontile galleggiante per fare il loro bagnetto o che si buttano dagli alberi scambiandoli per trampolini: siamo sempre a Suna, glielo volevo ricordare. E spero che qualche malintenzionato non frequenti questo blog, leggendo che non è logico avere un vigile per Suna potrebbe fare certi pensierini… sia dia da fare e risponda alle mie domande per favore. I problemi non si aggirano, si risolvono!

Spiaggia di Suna e divieti - 22 Giugno 2018 - 17:09

E niente ...
...nulla è cambiato rispetto agli scorsi anni, nulla cambia e nulla cambierà! Dopo più di un anno, forte anche delle segnalazioni (finalmente!!) di altri utenti su facebook, si ripropone il problema delle partite a pallone sui manti erbosi del lungolago di Suna: d'accordo che l'Italia è fuori meritatamente dai mondiali di calcio ma davvero danno fastidio questi ragazzotti-bulletti che interpretano a loro modo i divieti imposti dall'Amministrazione comunale che, tra le molte altre cose, è inesistente nel farli rispettare; non so se per mancanza dei cosiddetti o semplicemente perché a loro va bene così, vogliamo intervenire e finirla con questa porcheria? Sembra di essere nei rioni dei Paesi quali Siria, Iraq e simili, fa male alla città e ai turisti che si ritrovano questa banda di .... meglio che non dico di cosa ... , camminando si rischia di prendere una pallonata in faccia: beh, sappiate ragazzotti (spero che almeno uno di voi possa leggere questo avviso) che se colpirete me o un membro della mia famiglia, visto che la polizia locale non interviene, saranno inevitabili le conseguenze! Basta, basta, basta! Non tiratemi fuori la storia che non ci sono spazi per i giovani, tutte balle, gli spazi ci sono ma non possono essere in riva al lago, non sono sulle spiagge, non sono in mezzo alla gente che passeggia, chiarooo?!?!?! Ovviamente lo stesso invito a farla finita è per i proprietari dei cani che non raccolgono le deiezioni, ce ne è anche per voi, dovete raccogliere gli escrementi che vi spettano!! Ma chi rappresenta il quartiere può svegliarsi dal torpore che lo caratterizza e fare intervenire chi di dovere?

Ordinanza contro i botti - 24 Dicembre 2017 - 08:53

Re: Re: E allora
Ciao lady oscar veramente io ero contro i divieti.

All'Arena: rifiuti e campeggio? - 12 Luglio 2017 - 13:49

Campeggio e Camper
E' possibile campeggiare all'arena come è possibile sostare con i camper in qualsiasi zona della città nonostante i divieti. Basta sistemarsi dopo le 18.30 e andarsene prima delle 8.30. Ma vale per tutto.....divieti di sosta (ovunque in città dal Lungo lago di suna fino Intra)....gare di velocità di auto e moto (vd. via Castelli, largo Tonolli, via troubezkoy, curva dell'eden)......ZTL senza limiti (vd. zona p.zza San Rocco, san vittore,....) parcheggi riservati a disabili....sensi unici non rispettati... Nessuno è stato in grado, in questi ultimi 50 anni (prima non ce n'era bisogno), di fare una seria politica sul rispetto delle regole e questo è il risultato. Non dovremmo stupirci. Provate a campeggiare al lido di Locarno o a piazzare il vs camper sul lungo lago. In meno di mezz'ora, sia di giorno che di notte, sarete "caldamente" invitati a pagare la sanzione ed andarvene. Negli altri paesi non c'è quasi mai distinzione tra polizia e polizia municipale. O meglio. L'una e l'altra si integrano al fine di coprire le 24 ore della giornata in tutti gli ambiti di competenza. Ora mi chiedo. A parte qualche rara occasione perché non esiste un servizio notturno di P.M.? Com'è possibile che dopo una certa ora è giungla stradale? Domanda: avete mai visto fare una multa per divieto di sosta da parte della Polizia, Carabinieri, Finanza? Alegar

In corsa con la maglia della legge “salvaciclisti” - 6 Giugno 2017 - 11:58

Re: Re: Pazzesco!
Ciao robi Eccomi. Faccio finta di essere un marziano e interpreto i commenti. Mi state dicendo che esistono una tipologia di conduttori (i ciclisti) che conducono i loro mezzi (bici) nel totale spregio del codice della strada generando grandissimo pericolo sopratutto per lo loro stessi. Poi ci sono gli stessi conduttori che quando conducono le auto (se escludiamo qualche sbarbatello spatentato, sono le stesse persone...) che quando conducono altri loro mezzi (le auto) diventano ligi al codice e guidano rispettando gli altri utenti della strada nonostante abbiano mezzi strasicuri con impianti frenanti inimmaginabili qualche decennio fa, con airbag anche per lo scroto e un'auto a prova di centinaia di crash test. E così la cosa mi lascia molto perplesso perché avremmo in circolazione moltissimi Dr Jekyll e dei Mr Hide Nella realtà vivo in Italia e so benissimo che il codice della strada non lo rispetta nessuno, nemmeno i pedoni lo rispettano. Mi fai l'esempio del passaggio pedonale: in Italia vige la regola "non scritta" che se il pedone non rischia un po' del suo osso del collo, col piffero che le auto si fermano. L'anno scorso dopo 20 auto che non mi davano la precedenza sulle strisce, avevo deciso un po' di rischiarlo, l'auto ha inchiodato ed è stata tamponata e io li ho lasciati lì a piangere le loro ferite. Quasi tutte le auto non rispettano i limiti di velocità, la distanza di sicurezza, i divieti di sorpasso, di fermarsi entro la riga agli incroci, il parcheggio decoroso, uso delle frecce, apertura delle portiere in modo umano e potrei continuare... Le bici invece non rispettano solamente i passaggi pedonali come non li rispettano le auto. C'è anche una differenza. Ogni 200 auto c'è una bicicletta in giro. A me non serve nessuna legge per capire che non devo strusciare durante un sorpasso, una mamma che spinge un passeggino, un pedone, una carrozzella, il vecchietto con la vespa con la sporta della spesa agganciata al manubrio e i ciclisti e che quando li sorpasso devo lasciargli una distanza di sicurezza sia per i sassi, per le pozze ma evidentemente la questione non è immediata per tutti. Come la misuri? Con lo stessi strumento che usi per tenere la distanza minima di sicurezza dalle auto che ti precedono e con la stesso strumento che devi usare per lasciare la distanza minima di sicurezza al veicolo che hai appena sorpassato. Poi se vuoi andiamo a farci un giro assieme, tu conti le infrazioni delle biciclette e io quelle delle auto e poi vediamo chi ha ragione

Spiaggia di Suna e divieti - 22 Aprile 2017 - 18:38

Re: Oggi e domani
Ciao lupusinfabula Porca miseria, oggi e domani non ci sono, quindi i ragazzi possono sfogarsi e non ripettare i divieti. ..a meno che non ci pensiate voi. Ma voglio andare oltre, quando rientrero' a Verbania voglio diventare un fotografo professionista e immortalare le mie dimostranze e perche' no .. qualche video da mettere sui canali internet. Vedremo, a seconda del mio umore. E per chi non la pensa come me...non prendetevela troppo, non mi conoscete, sono davvero testardo

Spiaggia di Suna e divieti - 22 Aprile 2017 - 12:53

Re: Re: x Robi
Ciao robi Sai a me cosa interessa quello che pensa la gente e soprattutto quattro comunistelli del blog? Hai indovinato, niente, non me ne frega niente..a me interessa solo che sia il rispetto delle regole. Poi quello che dicono questi quattro pischelli del blog...sostengono persino che odio i cani (avevo 2 pastori tedeschi, infiniti gatti, criceti, cavie peruviane,ecc...), odio i palloni (da ragazzo giocavo a calcio, non a rompere le palle dove ci sono i divieti), ma la più bella è che odio i vambini ( sono genitore)...mi piace vedere tanta ignoranza, del resto è lo specchio dell'Italia, sai che sono più arrabbiati loro di me? Come hai visto, qualcuno/a mi dice di andare al cimitero (ma lui/lei non è fascista, loro non accettano confronti perché il cervello deve ancora avviarsi), io non insulto e non insultero' nessuno..e vinceremo!

Spiaggia di Suna e divieti - 21 Aprile 2017 - 16:52

Re: divieti in spiaggi
Sig. o sig.ra annes, non mescoliamo situazioni che non hanno nulla in comune tra loro. Una guida spericolata spericolata rappresenta un qualcosa di assai diverso da allegri bambini e ragazzini che giocano allegramente all'aperto come è giusto che sia nella bella stagione.

Spiaggia di Suna e divieti - 21 Aprile 2017 - 10:51

divieti in spiaggi
I divieti vigono per tutta la stagione e debbono essere fatti rispettare da chi della spiaggia deve prendersi cura per contratto (ovvero i gestori del bar del lido) e a tutti gli organi preposti a farlo: polizia municipale, P.S., carabinieri e in genere a tutti gli organi di P.G. (Polizia Giudiziaria). Relativamente al rispetto delle regole "quoto" INFO. In altra discussione, sul fatto di Rachelli e del suo incidente, scrivevo: Il mancato controllo? Potrei porre una domanda leggermente diversa. ....E un po' più di coscienza? Un po' più cultura del rispetto degli altri senza che ci sia qualcuno che sia presente per ricordarti che ci sono delle regole, che pur incasinate che siano, vanno rispettate!!!????? Io abito a Suna.....Sul lungo lago. Gli unici che rispettano il 30kmh (giusto o sbagliato che sia) sono i turisti stranieri. Vorrà dire qualcosa???? Penso di sì! Il rispetto delle regole, stringenti o non, è la base della pacifica convivenza. Perso questo valore si entra nello sconfinato campo del.....prepotentismo.....

Spiaggia di Suna e divieti - 21 Aprile 2017 - 10:14

divieti in spiaggia
Era solo per dare una breve risposta al lettore che si è lamentato per la mancanza di controlli in spiaggia a pasquetta: probabilmente, come accade per il 95% delle spiagge libere, quindi si parla di aree demaniali, il divieto per tutta una serie di azioni che vengono compiute a disturbo e/o a danno dei fruitori della spiaggia, è applicabile solo nel periodo estivo quando la spiaggia è custodita da personale addetto (assistenti bagnanti), che ha l'obbligo di bloccare comportamenti di disturbo e lesivi.

Spiaggia di Suna e divieti - 21 Aprile 2017 - 08:11

x Giovanni
Caro Giovanni, non sono ossessionato, semplicemente pretendo ordine e rispetto da questi ragazzi che un giorno saranno adulti, magari genitori, e che di fronte a dei divieti se ne infischiano. Così come fa pensare che alcuni di voi non vedano niente di male o di sbagliato, la legge e/o i divieti non si possono interpretare a proprio piacimento e che, se ci pensi bene, è tipico di noi italiani. Se non puoi fare una cosa in quel determinato luogo non la fai, punto e basta.

Sciatore muore in fuoripista - 16 Gennaio 2017 - 09:28

RISPETTARE I divieti
SPIACE PER QUEL POVERO RAGAZZO E PER I SUOI CARI MA A VOLTE BASTERBBE RISPETTARE I divieti

Annegato nel lago Maggiore - 19 Luglio 2016 - 07:07

prevenzione balneare
Notizie come questa lasciano sempre un amaro in bocca, il perchè? è semplice, l'assenza di informazione: innanzitutto non viene detto/pubblicizzato che alla foce di torrenti e fiumi non si può fare attività balneare perchè è pericoloso (infatti è vietato). Non viene poi detto che: è sconsigliato gettarsi in acque fredde quando si sta esposti per troppo tempo al sole, quando si è accaldati e/o affaticati, perchè si rischia uno shock termico; lo stesso vale se si assumono bevande ghiacciate o si è fatto un pasto abbondante, si deve necessariamente rispettare un margine di tempo che va dalle 2 ore alle 3 ore e mezza, questo affinchè si completi la digestione; vale anche per chi non mangia nulla, è sconsigliato fare attività natatoria a stomaco vuoto. Basterebbe preparare per tutte le spiagge libere, (per quelle a ridosso di torrenti e fiumi mettere i divieti), un breve vademecum salvavita di poche righe (possibilmente in più lingue), come quello che ho dettato qui sopra, sicuramente i risultati, sotto il profilo preventivo, daranno i loro frutti, se non altro le morti per annegamento tenderanno a diminuire. Una cosa che invece ho sempre fatto fatica a capire è quella legata a tutte quelle realtà "di soccorso" che intervengono in questo specifico genere di soccorsi (che nel 90% dei casi nulla ci azzeccano), perchè tendono più a far emergere la loro presenza che essere efficaci nella sostanza. In ultima battuta un consiglio agli amministratori comunali di Verbania prima che si trovino qualche annegato sulla coscienza: togliete la balneazione a ridosso delle foci (come ad esempio nella zona dell'Arena) e mettete dei cartelli informativi multilingue sulle spiagge libere senza sorveglianza con precise indicazioni; mettete poi sulle spiagge attrezzate del personale di salvataggio in regola coi brevetti (non come è successo 2 anni fa che il bagnino di salvataggio del Lido di Suna aveva il brevetto scaduto da 8 anni), ed aumentate questa presenza per più ore al giorno, non come accade sempre al Lido di Suna, dove il servizio di salvataggio è garantito solo dalle 14.30 alle 17.30.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti