Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

linee guida

Inserisci quello che vuoi cercare
linee guida - nei post

Brovello Carpugnino ottiene fondi PNRR per transizione digitale - 16 Aprile 2024 - 15:03

Il Comune di Brovello Carpugnino ha ottenuto la liquidazione dei fondi previsti da tre bandi della PA digitale 2026 “Le risorse per una PA protagonista della transizione digitale” pari a 80.733 euro.

Immovilli su lungolago Suna - 28 Marzo 2024 - 10:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Michael Immovilli che ha partecipato al incontro su "presentazione progetto Suna" da parte dei tecnici del Comune.

Immovilli inaugura il comitato elettorale - 25 Marzo 2024 - 18:06

Sabato pomeriggio 23 marzo si è inaugurato il comitato elettorale del candidato Sindaco di Verbania Michael Immovilli in Corso Cairoli 98 a Intra.

Beach For Babies: parco giochi inclusivo - 25 Gennaio 2024 - 18:06

Martedì sera si è svolto presso il locale O’Connors di Verbania il B4B WINTER PARTY 2024, per festeggiare il progetto approvato del parco giochi inclusivo a Verbania.

Comitato Salute VCO: “Campagna elettorale?” - 1 Gennaio 2024 - 17:04

Riceviamo e pubblichiamo, una nota del Comitato Salute VCO, riguardante la sanità locale.

PD Verbania su sanità locale - 29 Dicembre 2023 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Giacomo Molinari, Segretario Circolo PD Verbania, riguardante la sanità locale e la posizione di Albertella e la destra locale.

Accordo sul frontalierato - 20 Dicembre 2023 - 08:01

Firmato un accordo di collaborazione sul lavoro frontaliero tra il comune di Verbania e i sindacati CGIL, CIS e UIL. Tavolo permanente di confronto, sportelli informativi, welfare di frontiera, uso delle risorse, favorire il dialogo tra Svizzera e Italia gli obiettivi dell'accordo.

Unesco dei Sacri Monti a Domodossola - 16 Novembre 2023 - 18:06

Una due giorni di alto profilo riunisce a Domodossola il 17 e 18 novembre i maggiori esperti di Sacri Monti con l’intento di avviare un dibattito critico e una nuova riflessione sul ruolo che rivestono oggi questi siti.

Val Cannobina: maggior attenzione alla prevenzione incendi - 2 Settembre 2023 - 12:05

Riceviamo e pubblichiamo, una lettera di un lettore, residente in Valle Cannobina, dove esprime preoccupazione per la prevenzione incendi, ancor più accentuata dopo il grave incendio dell'aprile 2021.

Campo Base Festival: la terza edizione dall'1 al 3 settembre - 21 Agosto 2023 - 15:03

Tones Teatro Natura ad Oira di Crevoladossola ospita il festival dedicato alla montagna, alla vita all’aria aperta e alle tematiche ambientali.

Marchionini: sanità e legge 194 - 3 Agosto 2023 - 11:37

Marchionini: "I servizi sanitari in Piemonte e nel VCO sono in enorme difficoltà e la regione Piemonte invece pensa ad attaccare la legge 194 sull’interruzione di gravidanza".

Verbania Calcio bilancio stagionale - 6 Giugno 2023 - 15:03

Archiviata la stagione 2022-2023 è ormai tempo di pianificare il Verbania che verrà.

“Nel nostro piatto” - 30 Aprile 2023 - 08:01

Mostra interattiva e multimediale per tutte le età per capire, scegliere e controllare cosa mangiamo. Centro Eventi Il Maggiore – Verbania – dal 1° maggio al 4 giugno 2023.

Sindaci capoluoghi VCO su nomine Fondazione Cariplo - 2 Febbraio 2023 - 09:33

"Le amministrazioni comunali di Domodossola, Omegna e Verbania contro la fallimentare gestione del Presidente della Provincia della terna di candidati alla fondazione Cariplo".

Nuovo trattamento chirurgico eseguito dalla SOC Urologia - 30 Dicembre 2022 - 11:04

Presso la Struttura Complessa di Urologia dell’Ospedale, diretta dal Dott. Danilo Centrella, sono stati effettuati i primi trattamenti con la nuova tecnica chirurgica REZUM, un nuovo trattamento mini-invasivo endoscopico che utilizza esclusivamente vapore acqueo per la riduzione del volume prostatico e della ostruzione alla minzione.

“Biomuseologia. Il museo e la cultura della sostenibilità” - 21 Dicembre 2022 - 19:06

Un vademecum per guidare i musei nel futuro e renderli sostenibili economicamente, ma soprattutto a livello energetico.

Aries Cycling Team in cammino verso il 2023 - 17 Novembre 2022 - 18:26

È partita dall’Hotel del Ponte di Premia la marcia di avvicinamento al 2023 agonistico di Aries Cycling Team. Nello scorso weekend la dirigenza del team dilettantistico novarese ha riunito atleti, tecnici e membri dello staff presso la struttura ricettiva verbanese per porre le basi della stagione che verrà.

Nasce Art & Job Academy - 15 Novembre 2022 - 09:30

Nasce Art & Job Academy, scuola di formazione artistica che propone, ai giovani tra i 20 e i 30 anni, un percorso formativo altamente qualificato, per sperimentare e indirizzare vocazione e talento per l’arte in risorsa per il sociale.

A dicembre 2022 partirà il progetto di Art & Job Academy sul territorio di Verbania. - 6 Novembre 2022 - 17:23

Nasce Art & Job Academy, scuola di formazione artistica che propone, ai giovani tra i 20 e i 30 anni, un percorso formativo altamente qualificato, per sperimentare e indirizzare vocazione e talento per l’arte in risorsa per il sociale. Art & Job Academy è un progetto ideato e curato dalla Associazione culturale Abbracciarti con la direzione artistica e didattica di Francesca Amat.

Kiwanis Club Verbania Passaggio campana e Kiwanis One Day - 4 Novembre 2022 - 14:43

Una seconda metà di Ottobre densa di novità per il Kiwanis Club Verbania: il 20 ottobre c’è stato il tradizionale “Passaggio della campana”, con l’investitura a Presidente del Club di Mattia Tacchini, mentre il 27 ottobre si è tenuta - presso le scuole Tomassetti - la celebrazione del Kiwanis One Day 2022.
linee guida - nei commenti

Comitato Salute VCO: "Piuttosto che niente... è meglio piuttosto" - 10 Febbraio 2022 - 11:20

Re: Re: Re: Dove eravate?
Ciao robi la tua analisi in generale è sbagliata, perchè in effetti in passato le passate giunte regionali avevano fatto qualcosa, con i limiti che erano ad esse imposte dalle norme che causa dissesto limitavano la loro operatività. Di fatto si era arrivati prima ad un passo dalla definizione del nuovo ospedale unico a Piedimulera, e poi ad Ornavasso. Le giunte regionali avevano fatto quanto di loro competenza. Personalmente ritengo che entrambe le soluzioni fossero non ottimali (se si vuol fare l'ospedale unico il posto per farlo deve essere Gravellona, il resto è solo fuffa politica per accontentare appetiti locali), ma chi le ha affossate sono state le azioni della politica locale (i sindaci del Verbano e del Cusio nel primo caso, il sindaco di Domo nel secondo), che evidentemente non è mai stata in grado di trovare una posizione comune. Questa giunta invece ha agito nel torbido per varie ragioni: il primo è che l'interesse per il nostro territorio è molto limitato, di fronte alle altre priorità che ci sono a livello regionale (logiche, come le città della salute di Torino e Novara; o egoistiche, come gli ospedalini di casa Icardi). Il secondo è che muoversi sul nostro territorio dilania i rapporti politici tra forze che stanno nella maggioranza (e questo non va bene). Il terzo è che essendo la nostra ASL disegnata com'è oggi o si seguone le linee guida OMS (e Min Sanità) e si chiudono Verbania e Domo e si fa l'ospedale unico a Gravellona, oppure ci si deve inventare delle giustificazioni ad minchiam per fare altro, che secondo i modelli di gestione sanitario non stanno ne in cielo ne in terra, e quindi si coprono dietro a piani tipo il rapporto IRES (sic) o alle prese di poszione del sindaco tale e del politico tal altro. Ma che poi alla prova dei fatti non stanno in piedi, e quindi il politico regionale, per evitare troppe figuracce, scappa. In questo senso questa giunta è stata terribile. Se al pessimo lavoro fatto aggiungiamo il casino fatto con le nomine politiche e gli spostamenti partitici imposti alle ASL nel bel mezzo della pandemia, la nomina di commissari raccapriccianti per CV e capacità, gli errori grossolani che hanno portato ai ritardi (e quasi al blocco) delle procedure per la costruzione delle nuove città della salute siamo sotto zero. E per fortuna che almeno una parte del lavoro sul COVID è cascato nelle mani di un altro assessorato (Ambiente) che invece ha lavorato (con tutti is suoi limiti) bene, anche quando a livello nazionale c'era pressione partitica per fare le cose alla cavolo... Come vedi c'è ampio spazio per criticare questa giunta, sicuramente la peggiore dell'ultimo ventennio in campo sanitario, ma è sempre vero che se la politica locale nel suo complesso fosse stata all'altezza, non ci saremmo mai posti il problema. ciao!

Comitato difesa Castelli 2021: "I nodi vengono al pettine" - 26 Gennaio 2022 - 13:26

Re: Idee chiare
Ciao robi mi ricordo che a parte qualche particolare abbiamo opinioni simili riguardo il tema in oggetto. Ed abbiamo anche opinioni simili riguardo il fatto che la politica locale in decenni non sia stata in grado di produrre un'idea che possa accontentare tutti, vuoi perchè mancano le capacità, vuoi perchè salta sempre fuori qualcuno che si fa gli affari suoi e rompe quanto altri hanno provato a costruire. Nel dettaglio però dici, cosa dovrebbe fare la regione, e qui a me vengono i brividi, perchè di cose che la regione, e l'ultima giunta su tutte hanno fatto "ad minchiam" o che andavano fatte e non sono state fatte ce ne sono a decine. Io te ne faccio una lista delle prime che mi vengono in mente: - predisporre una seria analisi delle necessità ospedaliere del VCO sulla base delle linee guida dell'OMS, che sono poi quelle che dichiara di voler seguire (la famosa ragnatela hub-spoke-ps, più medicina territoriale). In tutto questo tempo abbiamo assistito alla patetica presentazione di icardi a Gravellona, a dichiarazioni di ogni genere, e ad un piano ARES che è un documento di valore praticamente nullo perchè è un rapporto tecnico che riporta conclusioni ed estrapolazioni senza presentare i dati e le analisi fatte (!!! e lo abbiamo pure pagato noi) - evitare inutili avvicendamenti di matrice politica a capo dell'ASL che hanno portato solo ad un'aumento (si spera temporaneo) dell'inefficienza - fare magari come a Saluzzo-Savigliano-Fossano (a casa di icardi) dove i mini-ospedali vengono mantenuti sennò non lo vota più nessuno? - ragionare in termini di sanità e non prestare orecchio a chi (Pizzi prima, Preioni poi) considerano la sanità come fonte di indotto (a spese nostre) per un'area che a causa della loro incapacità è in piena desertificazione industriale/terziaria? - utilizzare i fondi EU per la sanità post pandemia per un piano serio che preveda cose come medicina a distanza, utilizzo di eliambulanze in zone montane, roirganizzazione del sistema delle emergenze e territoriale delle ASL, aumento delle interazione con le cliniche universitarie (che portano personale di alta qualità)... certo servono capacità manageriale e progettuale... se vai a farti valutare da un panel europeo un rapporto ARES ti ridono in faccia... - smetterla di scimmiottare e di pendere dalle labbra dei politici lombardi. Gli investimenti promessi a Verbania già in passato dove sono? Con i conti fatti post pandemia nè Humanitas, ne l'Auxologico ne altri hanno interesse ad un nuovo centro di cura fuori regione, guardate i loro budget plan!!! Poi essere capaci di fare scelte, anche impopolari. Ma pensare di investire 200M di euro per fare un nosocomio vista Monte Leone, in un'area isolata dal resto della regione, con un numero di abitanti in costante (e ora pure in crescente) diminuzione in termini di numero (ed incremento in termini di età)... ha quale senso? Sai secondo le proiezioni ISTA quanti abitanti avrà l'alta Ossola tra trent'anni? Se per allora l'ospedale nuovo sarà pronto potremmo più o meno ospitarceli tutti dentro senza problemi... e la gente che vivrà nel Verbano e nel Cusio andrà come lociga vuole a curarsi a Borgomanero ed a Novara. ciao!

Lincio chiede protocollo gestione lupi - 7 Dicembre 2020 - 20:38

Un messaggio politichese per chiedere di sparargli
Non mi stupisco che ancora una volta una certa parte politica dimostri di non volersi informare sulla natura e sull'ambiente, sulla fauna, il suo ruolo e i suoi equilibri. Del resto sempre la Provincia di recente si lamentava delle troppe aree protette nel VCO. Ma chi mai si lamenterebbe di avere troppe aree protette? Dovrebbe essere un vanto avere più aree protette di altri! Non certo una cosa di cui lamentarsi! La gestione del lupo è già stata ampiamente dibattuta e prevede ovviamente la difesa delle greggi in modo che tale che il predatore non possa accedere alle stesse, ma tra queste NON è e NON deve essere previsto l'abbattimento, se non in caso di estrema ratio, ovvero attacco diretto all'uomo, ma dubito che ciò possa avvenire, considerando che finora non è mai successo proprio per la natura schiva del lupo. Anche perché non si risolverebbe mai comunque il problema, il lupo c'è e ci sarà comunque. Bisogna imparare a conviverci e impedirgli di accedere a facili prede, come possono essere gli animali al pascolo. Si leggono cose del tipo "Ciò per voler ignorare che uno sconquasso indotto dal lupo, senza la capacità del relativo controllo (piani di gestione delle specie) genera ripercussioni nell’equilibrio dell’ecosistema." Semmai è proprio il contrario! Lo sconquasso lo abbiamo provocato noi portando i cinghiali ovunque e facendoli prolificare, mentre il lupo può aiutarci a controllare la popolazione di tutti quegli ungulati che gioco forza se presenti in gran numero su un territorio sempre più urbanizzato possono causare problemi, cinghiali compresi. O forse anche per questo dà fastidio il lupo? Ridurrebbe le popolazioni di ungulati riducendo quindi le quote cacciabili... Sulla difesa degli alpeggi, si devono applicare tutte le linee guida già ampiamente comunicate e applicate (anche con appositi fondi) nelle zone dove il lupo è già presente, ma soprattutto bisogna tornare a custodire le greggi. Il lupo ci sarà sempre, ucciderlo non serve a nulla se non a provocare danni all'ambiente in generale, è un nostro prezioso alleato nel controllare l'eccessiva presenza di ungulati e può anche essere un volano turistico di una natura vera e un ambiente sano. Serve più cultura, più informazione, più strumenti per difendere le greggi sicuramente, ma non certo il fucile. Serve invece proprio ascoltare gli esperti! Leggo sempre con estrema tristezza interventi di questo tipo fortemente basati sul disprezzo dell'ambiente e della natura, ma anche sulla forte non conoscenza degli elementi che la compongono. Nessuno discute o nega la necessità di tutelare le attività agricole degli alpeggi e difendere le greggi, ma bisogna farlo tutelando anche la specie lupo e trovando un equilibrio che non sia sempre quello del fucile (che tra l'altro dà pessimi risultati molto spesso - vedere caso dei cinghiali). Più coinvolgimento degli enti preposti e meno della caccia per cortesia. Impariamo a tutelare le nostre attività rispettando l'ambiente. Riusciremo mai ad avere amministratori preparati e competenti, che nel caso non lo fossero ascoltassero invece gli esperti e le persone competenti?

Montani su piana di Fondotoce - 28 Settembre 2020 - 20:55

La salvaguardia ambientale è un'altra cosa
Leggo dalle dichiarazioni: "valutato che nel dna della Lega Salvini c’è la salvaguardia, anche ambientale, dei territori." Mi spiace ma proprio no, se c'è una cosa che manca assolutamente nella maggior parte delle linee guida della Lega è la salvaguardia ambientale, dalle continue agevolazioni venatorie (assurde nel 2020 e spesso rigettate - vedere Lombardia), al pressoché totale consumo di suolo laddove possibile. Totale mancanza di conoscenza minima dell'ambiente, di concetti come habitat, corridoio ecologico, tutela delle specie, eccetera. Il turismo ha anche bisogno del paesaggio e dell'ambiente, altrimenti anche il turismo sceglie altri lidi. La piana di fondotoce è un importante corridoio ecologico per la sua posizione tra i laghi e il fiume Toce. Si vuole inserire il canneto nel parco nazionale della Val Grande, quindi si deve tutelare l'intera area. Gli interventi proposti vanno in altra direzione. Almeno bisogna avere il coraggio di dire le cose come stanno e non fingersi a tutela dell'ambiente per giustificare tutto. Se veramente si vuole salvaguardare l'ambiente, allora si possono eliminare gli edifici, creare un percorso natura con stagno didattico (da utilizzare per le scuole ed educazione ambientale), creare filari di siepi e perché tratti boschivi misti. Divieto di caccia assoluto e tutela, ed eventualmente creare strutture per l'osservazione della fauna. Salvaguardare l'ambiente significa creare biodiversità e habitat, consentendo quelle attivit che possono compatibili, come il trekking o l'uso della mountain bike. Gli intereventi proposti in parte erano e sono eccessivi e di certo non salvaguardano nulla. Il campo da golf esiste, è una bella realtà, OK alle concessioni fatte, ma basta. Inoltre, non si possono costruire altre strutture. Il turismo si può tutelare anche tutelando il territorio, magari puntando a un turismo anche più di qualità. Si confonde troppo spesso il significa di salvaguardia dell'ambiente.

Manifestazione contro il 5G - 14 Giugno 2020 - 19:26

Ai manifestanti, notizie assai interessanti.
Due aggiornamenti. Il primo. Tra le proposte della task force di Colao, al punto 27 in relazione al 5G si auspicano in sostanza 2 cose: 1- togliere ai sindaci la possibilità di opporsi con ordinanze all’installazione di impianti; 2- innalzare i livelli di emissione elettromagnetica a 61 V/m (attualmente sono di 20V/m se si staziona non più di 4 ore, e 6V/m se la presenza è maggiore a tale tempo; se sbaglio correggetemi). Il secondo. (Il pezzo tradotto l’ho estrapolato da un sito che l’ha messo online oggi, sotto metto il link che dovrebbe essere prima fonte della UE). Segreteria Generale del Consiglio dell’Unione Europea, documento “Dare forma al futuro digitale d’Europa“, 9 giugno 2020, al punto 36. ““...nell’ambito della diffusione di nuove tecnologie come 5G/6G, è importante preservare la capacità delle forze dell’ordine, dei servizi di sicurezza e della magistratura per esercitare efficacemente le loro legittime funzioni; tenendo conto delle linee guida internazionali per gli effetti sul campo elettromagnetico sulla salute; rilevando che è importante combattere la diffusione di disinformazione sulle reti 5G, in particolare per quanto riguarda le affermazioni secondo le quali questa rete costituirebbe una minaccia per la salute o il fatto che sarebbe collegata al COVID-19...”” Riferimento https://data.consilium.europa.eu/doc/document/ST-8711-2020-INIT/fr/pdf

Montani risponde al PD su sanità - 28 Novembre 2019 - 14:48

ridiamoci un po su almeno!
Di nuovo, nessun dibattito, nessuna discussione ma comunicati stile commissari politici della più sperduta provincia sovietica. Del resto il VCO per molti politici regionali questo è, tanto che dovendo scegliere un posto dove mettere un edificio hanno trovato naturale la Siberia… ma vediamo nel dettaglio che cosa fanno e dicono, in ordine casuale: PIZZI: il sindaco di Domo a mio avviso è forse quello che più di tutti ha detto e agito in modo aperto. Voleva l’ospedale (meglio se nuovo, meglio se unico) a Domo. Lo ha ripetuto più volte “senza l’ospedale, ed il suo indotto, Domodossola muore”. Ha ragione, purtroppo. Per lui non è una questione di sanità ma di pura economia locale spiccia. Ed è interessante che prenda questa posizione che altro non è che una condanna di se stesso come amministratore. Non è riuscito a creare le condizioni per il mantenimento minimo dell’economia locale, e ha bisogno dell’assistenzialismo statale e regionale per non vedere la disoccupazione e l’emigrazione ammazzare il suo paese. Povero, fa un po come i sindaci di Taranto, che gli frega se tra dieci anni qualcuno muore della malasanità che propone, a lui interessa che tra due anni il panettiere che vende il pane all’ospedale lo rivoti. Certo direte voi, ma un minimo di lungimiranza? Se l’avesse avuto non avrebbe questo cappio al collo. E forse non farebbe il politico no? Non può andare ad un incontro sulla sanità, perché i suoi interessi sono altri e non avrebbe senso discuterne. PREIONI: lui invece fa un discorso diverso, che affoga nel senso di “vittoria mutilata”, termine che credo gli piaccia, dell’istituzione della provincia giusto un ventennio fa. La sua idea è quella che è fondamentale dare qualcosa a Domo, a Verbania poi se la caveranno, faranno qualcosa, questo di fatto non è affar suo. Inoltre abbattere sulla carta il costo della sanità locale gli fa far strada nel partito, cosa che per altri versi sarebbe molto più complicata e richiederebbe forse un altro livello culturale. Forse. Non può andare ad un incontro sulla sanità, perché non saprebbe che dire, se non che ha ragione la regione, che è la sola a decidere (cosa che il suo collega Lincio dice che è falsa, e invece dice essere condivisa coi comuni). MONTANI. Poveretto, anche dopo quest’ultimo messaggio a me per lui quasi spiace. Scrive che vuol salvare il Castelli, rendendolo privato come in Liguria (non gli hanno detto che la riorganizzazione ligure prevede a parità di territorio 2 ospedali pubblici). Poi dice che ci sono 35 milioni pronti subito per il Castelli. Per far cosa? Non si sa visto che vuol chiudere e spostare 2 reparti di urgenza su 3, magari lo tinteggiamo e gli facciamo una mensa di Cracco? Ai privati piacerebbe… Si dimentica di dire che senza reparti il DEA non sta in piedi, e si dimentica di considerare il fatto che un’urgenza da Verbania non andrà mai a Domo, ma sicuramente a Borgo, che sarebbe a quel punto il DEA naturale di Verbano e Cusio, ben posizionato verso l’hub di Novara, che è l’ospedale di riferimento (leggersi le linee di guida su come organizzare le reti sanitarie, ce n’è uno fatto anche per chi ha la quinta elementare dalla Regione Emilia Romagna) dove la rete neurale pone al centro l’hub, poi gli spoke con DEA e quindi gli ospedali con PS, la geografia non è un’opinione. Non può andare ad un incontro sulla sanità perché poi, come al palazzetto, si accorge platealmente di aver torto e gli mancano le parole. segue...

Costituito il Comitato difesa dei due ospedali - 28 Novembre 2019 - 14:20

Re: Ottimo!
già che ci siamo, chiediamo anche alla OMS di rivedere le sue linee guida, chessò, SECONDO ME 100parti all'anno sono più che sufficienti per dimostrare la sicurezza del reparto neonatale. https://www.quotidianosanita.it/lavoro-e-professioni/articolo.php?articolo_id=46229 <> sa che c'è, visto che la salute sembra contare meno di un'automobile, quando avrai un problema alla tua auto, passa da me che riparo autoveicoli a tempo perso, 2/3 all'anno...non di più. Certamente non sarà per te un problema la mia esperienza in meccanica, tanto non la consideri nemmeno per la professione medica. Ti aspetto in garage! :) Saluti AleB

Area Acetati una nota degli ambientalisti - 5 Dicembre 2018 - 15:08

non e' facile
Credo che i come primo step i Verbanes debbano potersi esprimere per scegliere una strategia di svilippo della citta' Conseguentemente l'amministrazione e tutti gli enti che divranno avere voce in capitolo dovranno analizzare le possibili alternative valutando oltre a costi e benefici soprattutto la strategia di sviluppo. Personalmente concordo con le linee guida espresse dalla nota pubblicata e non credo sia il "nulla" , E' solo il voler partire da un aspirazione ideale, ma sembra che non sia piu' di moda. Se qualcuno vede una strategia diversa la esponga

Spazio Bimbi: Come affrontare al meglio il rientro a scuola - 18 Settembre 2017 - 10:37

Spazio bimbi
A questo punto siamo ansiosi di leggere un trattato con le linee guida sul trauma da risveglio mattutino per noi tutti

PsicoNews: ADHD in età adulta - 5 Luglio 2017 - 10:26

Bei disturbi
“La percentuale di persistenza del disturbo, superati i 18 anni d’età, oscilla intorno al 60%” Quindi vista la percentuale è la normalità, non si tratta di un “disturbo”, si direbbe che la maggior parte delle persone stia reagendo al sistema delirante imperante, c’è da auspicare che tale normalità si propaghi anche nella minoranza. “…..con una accentuazione nelle difficoltà di attenzione che portano a: non rispettare le scadenze, difficoltà nella gestione e organizzazione di appuntamenti, difficoltà nello svolgere più compiti ecc., l’adulto tende ad annoiarsi, e a manifestarlo. Nel corso di test neuropsicologici, gli adulti affetti da DDAI spesso presentano difficoltà nell’impegnarsi in modo costante, di pianificazione, organizzazione, monitoraggio visivo e di ascolto attento….” Ma perbacco, questi soldatini non vogliono più rispettare appuntamenti scadenze compiti impegni pianificazioni organizzazioni, come osano! E’ dunque: “necessario invece rivolgersi a medici specializzati,…è quindi necessario un intervento specialistico per attuare la diagnosi più corretta (anche differenziale) e indicare i percorsi di cura più adeguati. …inoltre, solo recentemente sono stati sviluppati strumenti diagnostici e linee guida per gli adulti.” Voi pissicologhe – mi capita ogni tanto di leggere anche le altre fanciulle il cui articolo viene pubblicato mi pare la domenica - non desiderate analizzare le cause ma volete “attuare diagnosi” e “indicare percorsi di cura” con “linee guida”, si da per scontato che questo 60% di persone abbia in sé l’origine del nuovo “disturbo” dato da “patrimonio genetico e esperienze di vita”; la ragione è semplice, arrancando come buona parte dei compatrioti, dovete aprirvi strade per applicare la vostra professione per cui seguite la strada meno complicata facendo per così dire pressione sulle persone potenziali pazienti ed evitando di analizzare più in profondità: spesso avete a che fare con istituzioni pubbliche ed è prudente non uscire da percorsi sclerotizzati. C’è però anche una seconda ragione che da ignorante che ha seguito gli studi solo fino a 14 anni mi stupisce ma nemmeno troppo: il pensiero personale pare non sia contemplato nelle scuole, vengono somministrate quintalate di nozioni e mire prestabilite, da lì la maggior parte di quelli che furono studenti ed ora posseggono un titolo pare non siano in grado di uscire, una sorta di lobotomia indotta e accettata. Magari dopo ciò che ho detto più sopra potrò sorprendere, pure io credo che la maggior parte degli esseri umani sia malata, ma in modo che probabilmente non verrebbe capito anche se lo spiegassi, per cui glisso, aggiungo solo che se la percentuale riportata ha un qualche fondamento, io contrariamente alla dottoressa me ne rallegro.

Il Viminale taglia la Prefettura di Verbania - 14 Settembre 2015 - 20:05

Revisione della spesa pubblica, questa sconosciuta
Secondo me è necessario compiere un passo indietro e fare un piccolo sforzo per approfondire il concetto di revisione della spesa pubblica. Consiglio dunque a tutti di leggere il libro scritto dall'ultimo commissario alla spesa pubblica Carlo Cottarelli, intitolato "La lista della spesa". Forse si inizierebbe ad avere idea di cosa sia e di come operi la spesa pubblica italiana, e delle linee guida scelte per ridurla. Pensare che si sopprima la prefettura del VCO per fare uno sgarbo al VCO stesso è veramente, senza offesa per nessuno, provinciale.

Intra: annega dopo tuffo nel lago - 20 Luglio 2015 - 01:20

Annegamento
Un tragico evento, oggi domenica, la morte di un profugo, lontano dai suoi cari, meritatamente commentato. Grazie Alberto per gli utili consigli di prevenzione salva vita. Forse sarebbe anche consigliabile osservare almeno 2 ore dal consumo di un pasto prima di tuffarsi nelle acque del lago, sempre seguendo le linee guida di Alberto Furlan.

Candidature Consigli di Quartiere - 26 Maggio 2015 - 13:12

Formato/file
Buongiorno, Qui http://www.funzionepubblica.gov.it/lazione-del-ministro/linee-guida-siti-web-pa/indice/cap5-trattamento-dei-dati-documentazione-pubblica-reperibilita/formati-aperti.aspx si legge "A fronte di quanto detto, viene raccomandato l'uso dei seguenti formati aperti e standardizzati:ODF e OOXML per documenti di testo." Qui http://www.comune.verbania.it/Comunicazioni/Verbania-Partecipa-Elezioni-Consigli-di-Quartiere#c4cadeefb18779bac2b61032b5fd0da5, si trovano dei .DOC Micosoft Re d'Italia ?

PD: Reschigna non è passibile di un comportamento scorretto - 20 Ottobre 2014 - 17:22

tutta colpa dei magistrati
Estratto dall'articolo sulla stampa devo aggiungere altro? Nel mirino le spese per la ristorazione Il giudice ha ravvisato la mancanza di correlazione delle spese con le attività istituzionali svolte o gli impegni politici connessi al gruppo, in particolare quelle per pranzi e cene. Stesso nodo cruciale delle condanne già inflitte ad altri ex consiglieri regionali nell’ambito dell’inchiesta “Rimborsopoli”. Le linee guida per capire quali rimborsi erano ammissibili si trovano nelle motivazioni delle condanne per Gabriele Moretti, Roberto Boniperti, Valerio Cattaneo e Carla Spagnuolo. Il giudice era stato chiaro: nello stipendio dei consiglieri sono già contemplate le esigenze di mangiare e di spostarsi.

Cristina: "Dopo il flop dell'aliscafo il sindaco pensi alla strada" - 16 Ottobre 2014 - 16:28

delegare per crescere
Chi non impara a delegare non cresce. È risaputo ma così difficile da attuare. Difficile perché bisogna delegare le persone giuste che conoscano e vivano il problema. Non mi stupirei di scoprire che l'iniziativa dell'aliscafo è nata ed è stata sviluppata da persone che non sono frontalieri... Suggerimento: convocate un meeting aperto a tutti i frontalieri per definire le linee guida dei bisogni e delle esigenze lavorative per poi, attraverso un sondaggio, stabilire le reali necessità a cui abbinare le iniziative. Si risparmierebbero investimenti inutili e figuracce conseguenti.. Con affetto...

RSA Navigazione Lago Maggiore sul trasporto non di linea - 20 Luglio 2014 - 09:14

Navigazione pubblica
Se i barcaioli privati, oggi consorziati, sono un problema in crescita per il futuro della NLM, penso che la cosa si sarebbe dovuta affrontare massicciamente prima, quando ancora c'erano i margini per tracciare delle linee guida di garanzia e di tutela. Cercare di correre oggi ai ripari ritengo, a titolo puramente personale, sia troppo tardi, restando fermo il concetto se i barcaioli sono realmente un problema per l'occupazione. Qui non si vuole tenere la parte a nessuno però è giusto ribadire il concetto che anche queste persone aiutano l'economia del territorio perché anche loro pagano le tasse sul lavoro che svolgono. Ho espresso il mio commento provando a fare un confronto terrestre, è come se gli autisti dei bus di linea si lamentassero oggi del loro problema occupazionale a causa delle troppe licenze di taxi rilasciate negli anni. La stalla bisogna chiederle prima che i buoi scappino!

Plateatico discusso - 1 Luglio 2014 - 23:31

Fare ... ma fare bene !
Non è questione di mettere in discussione la presenza di tavolini, plateatico e vita e vivacità urbana. E' questione di come si fanno le cose ! Stiamo parlando di ARCHITETTURA e ARREDO URBANO L'arredo urbano è materia di studio delle facoltà universitarie di Architettura, si occupa delle problematiche e del disegno degli spazi, in ogni specifico ambito progettuale, che provvede ad attrezzare gli ambiti pubblici urbani con manufatti fissi o mobili. Il fine dovrebbe essere il migliore inserimento architettonico, la migliore immagine della città, l'ottimale organizzazione della fruibilità sia dell’arredo che del contesto. Percorsi, prospettive, linee guida, evidenze funzionali, ecc.ecc. Perdendo di vista il quadro compessivo e concentrandosi solo su di un aspetto, il risultato finale soddisferà uno solo degli obiettivi, ma lederà, danneggerà le altre componenti. Nel caso di cui alla foto qui sopra pare non si sia tenuto conto : 1 dei percorsi pedonali e della loro fruibilità, 2 delle linee architettoniche e delle prospettive della piazza, 3 del rapporto con il palazzo della banca, 4 della presenza e collocazione dela statua, 5 del senso di disagio del fruitore dei tavolini, che deve essere spettatore e non oggetto in mostra. Ora si potra rivedere la scelta, migliorarla e ottimizzare il tutto.

Zanotti, ex sindaco di Verbania, commenta le votazioni di ieri - 1 Giugno 2014 - 14:36

roberto
Guardi,io non so come lei vive Milano ma di sera ora (contrariamente a qualche anno fa. ) si esce senza problemi anche perchè è una città tornata alla vita e alla sera è piena di gente per manifestazioni e altro. Io ho più paura girare in contrada a intra alle sette e trenta (mi è capitato di sentirmi inquieta) di sera d'inverno perchè è deserta dopo la chiusura dei negozi ....il nulla. Ma qui il problema non è milano..., Per quanto riguarda la sanità.... lavoro da anni con un compito dirigenziale in un ospedale di eccellenza (unico in italia ad avere un accreditamento di eccellenza anche da JCI) per cui parlo con conignizione di causa lei mi sembra che non conosca le linee guida...e mi auguro che non debba conoscere da paziente cosa fa la differenza tra una sanità di eccellenza da una affermazione politica. Mi spiace perchè io a verbania ci sono nata e mi piacerebbe molto vederla tornare a una qualità di vita migliore! Auguro un buon fine settimana

Presentata la Lista PD che sostiene Marchionini - 15 Aprile 2014 - 15:10

Il nuovo vecchio
Complimenti, sproloqui di rinnovamento di politica della trasparenza, di interesse esclusivo per il bene della città ecc. ecc...... E poi....... Siamo alle solite! Dovunque comunque pur di acchiappare la poltrona. La sinistra, tutta, non ce la fa proprio ad abbandonare le linee guida di sempre, tentano di farsi passare per novità, con trasparenza ed un nuovo modo di fare politica ma gratta gratta, gira rigira spuntano quelli che usciti dalla porta rientrano dalla finestra. Quelli che, mi siedo non importa dove, ma mi siedo e poi si vedrà. Spero che le persone che cercano veramente di salvare questa città, si rendano conto di cosa rischiano votando PD e Carlo Bava, in caso contrario poveri noi.

Silvia Marchionini: proposte per Verbania - 9 Dicembre 2013 - 11:23

impressionato
con pragmaticità femminile,e relativa efficienza,Silvia Marchionini presenta un bel piano dettagliato delle cose da fare. ha fatto molto bene a Cossogno,e credo abbia tutte le carte in regola per ben figurare anche a Verbania. certo il programma è ambizioso,e le coperture economiche un po' tutte da verificare. ma,rispondendo a Benito e anche a me stesso,credo che quando si è solo dei semplici candidati (senza accesso diretto "ai conti" del comune e relative linee di credito,trasferimenti dalla regione ecc..) si possano più che altro indicare delle linee guida. però in generale,almeno finora,questa proposta così dettagliata è quella che mi ha impressionato di più.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti