Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

tra acque

Inserisci quello che vuoi cercare
tra acque - nei post

Ricercatrice CNR tra le vittime del Mottarone - 24 Maggio 2021 - 16:06

La tragedia di ieri, che ha coinvolto la funivia del Mottarone a Stresa, ha profondamente colpito tutta la comunità del nostro territorio. Di seguito la nota del Sindaco Marchionini.

L'Alto Lago Maggiore fa squadra per la promozione turistica nazionale - 13 Maggio 2021 - 18:36

L'Alto Lago Maggiore fa squadra per la promozione turistica nazionale Cannobio, Cannero Riviera e trarego Viggiona presentano il progetto che punta a rafforzare la destinazione turistica sul mercato di prossimità.

Il VCO promuove il pesce di lago - 10 Maggio 2021 - 08:01

Il Verbano Cusio Ossola, promuove il pesce di lago tra gastronomia,educazione alimentare e sostenibilità.

Aprono le bellezze delle Isole Borromee - 30 Aprile 2021 - 11:04

Dopo la recente riapertura della Rocca di Angera e di Parco Pallavicino, Terre Borromeo dà il via alla stagione 2021 delle Isole Borromee. Dal weekend dell’1 e del 2 maggio i visitatori potranno ammirare le fioriture dei giardini, nel massimo del loro splendore, e riscoprire i preziosi tesori storici e artistici nei palazzi dell’Isola Bella e dell’Isola Madre.

Camminando sull’acqua tra le isole Pescatori e Bella - 21 Aprile 2021 - 15:03

L’idea è di collegare le isole Borromee mutuando il concept The Floating Piers, realizzato dall’artista Christo nel 2016 sul lago d’Iseo, consentendo ai visitatori di spostarsi tra l’isola Bella e l’isola Pescatori camminando sulle acque, godendo di un’esperienza turistica e sensoriale unica.

Presentata la nuova nave ibrida sul lago Maggiore - Video - 17 Aprile 2021 - 15:03

A bordo dello storico piroscafo Piemonte, ormeggiato nel porto di Arona, i vertici di Navigazione Laghi hanno presentato la nuova motonave Topazio. La prima nave ibrida diesel / elettrica in servizio nelle acque interne italiane.

Soccorso a barca a vela in difficoltà - 21 Marzo 2021 - 20:17

Oggi la sala operativa dei Vigili del fuoco di Verbania è stata allertata per una barca a vela in difficoltà nelle acque tra Baveno e Fondotoce.

"Piemonte Cuore d'Europa" a Verbania - 6 Marzo 2021 - 09:16

Continuano gli incontri sul territorio per condividere con gli attori economici e gli enti locali le linee guida dei nuovi fondi europei e del Recovery Plan. A Verbania al centro del dibattito lo sviluppo della logistica e della viabilità, la sicurezza idrogeologica, la ciclovia del Lago Maggiore.

Alla Val Grande 5,5 milioni per i cambiamenti climatici - 28 Gennaio 2021 - 15:03

I Parchi Nazionali chiamati a mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici. Al Parco Nazionale Val Grande 5,5 milioni di Euro da impiegare nei prossimi 5 anni

Il corridoio ecologico per Verbania circolare - 15 Gennaio 2021 - 15:03

Il corridoio ecologico per Verbania circolare. Progetto di buone pratiche territoriali del Comune di Verbania, Ars.Uni.VCO e Cooperativa Sociale Mani Tese finanziato dalla Fondazione Cariplo. Il progetto riceverà una menzione sabato 16 gennaio al Premio “di eccellenza verso un’economia circolare" della Fondazione Cogeme.

Colore rosso del torrente: tutto ok - 28 Dicembre 2020 - 15:03

Colorazione rossa nelle acque del torrente Selva Spessa a Baveno. Nessun inquinamento afferma ARPA, solo la presenza naturale del ferro nei minerali e rocce del territorio.

Baveno e Stresa sostengono Verbania Capitale della Cultura 2022 - 24 Novembre 2020 - 08:01

"La presenza della Città di Verbania tra le dieci finaliste per la nomina della Città della Cultura 2022 non ci sorprende assolutamente: Verbania, capoluogo della nostra splendida provincia, non rappresenta evidentemente solo se stessa e la sua proposta culturale."

Presidente del Parco: Bocci Il racconto dei suoi cinque anni - 21 Novembre 2020 - 08:01

Nel mese di dicembre 2015 l'allora Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti nominò Massimo Bocci nuovo presidente del Parco Nazionale della Val Grande.

Verbania nella top ten della classifica Eco Sistema Urbano - 9 Novembre 2020 - 19:06

Verbania avanza di una posizione rispetto al 2019, arrivando al decimo posto nella classifica di Lega Ambiente (in collaborazione con Il Sole24Ore) per il miglior Ecosistema Urbano 2020.

Lago Maggiore: Autorità di Bacino risponde a Marchionini - 7 Ottobre 2020 - 15:03

L’Autorità di Bacino Distrettuale del fiume Po-Ministero dell’Ambiente, in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti-Ufficio Dighe Milano e con il Consorzio del Ticino, chiarisce nei dettagli la situazione dei livelli del Lago Maggiore a seguito delle dichiarazioni a mezzo stampa rilasciate dal sindaco del Comune di Verbania Silvia Marchionini.

Ciak e Quack. Tavole originali tra cinema e fumetto - 25 Settembre 2020 - 15:03

Da sabato 26 settembre a domenica 4 ottobre il Forum di Omegna ospita la mostra Ciak & Quack. Tavole originali tra cinema e fumetto.

Canottieri Pallanza bene a Pusiano - 3 Agosto 2020 - 10:03

Quattro podi su sei equipaggi in gara per la in esordio alla prima regata nazionale della Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso sulle acque del Lago di Pusiano tra Como e Lecco.

Tommy Vee e Mark Lanzetta - 24 Luglio 2020 - 15:03

Sabato 25 luglio inizia l'estate di Naïades Summer Club, un nuovo spazio pensato per far tardi con stile a Verbania, sul Lago Maggiore. Al mixer come special guest arriva Tommy Vee (nella foto), uno dei dj italiani più stimati nel mondo e con lui sul palco al violino c'è Mark Lanzetta, un virtuoso dello strumento.

Altea vince a Torbole - 22 Luglio 2020 - 15:03

Grande fine settimana di vela sulla acque gardesane di Torbole: in palio il Campionato Italiano open classe Melges 24, il primo titolo velico che si assegna dopo il periodo di lockdown.

Lago Maggiore inquinati 3 su 7 dei punti controllati - 10 Luglio 2020 - 09:33

Dei sette punti monitorati dalla Goletta dei Laghi, sul Lago Maggiore, due risultano “fortemente inquinati” ed uno “inquinato”. I dati sulle microplastiche nel Lago Maggiore.
tra acque - nei commenti

Corso assisitente bagnanti - 20 Febbraio 2018 - 07:14

x Giovanni
Buon giorno sig. Giovanni, le posso garantire che tra i tanti difetti che posseggo quello di cui vado fiero è di non aver paura a dire quel che penso apertamente; detto questo, AD OGGI, i costi federali per i brevetti F.I.N. sono: per piscina (P) è di €. 310, mentre per quelli di acque interne (IP) e acque marine (MIP) è di €. 370, se invece si vuole fare la sola conversione tra il brevetto di piscina con quelli di acque interne o acque marine il costo è di €. 100. Come le dicevo nel precedente commento e senza entrare in merito a quanto hanno chiesto a sua figlia alla piscina comunale di Verbania, io alla cifra sopra citata di €. 370 (il brevetto che rilascio è IP), devo necessariamente aggiungere poche decine di euro per pagare l'utilizzo di materiali e le entrate in piscina per addestramento, questo quando le condizioni del lago non lo consentono, Spero di averle dato sufficienti utili risposte.

Soccorso Nautico: VVF VCO soddisfatti dopo incontro - 17 Luglio 2017 - 20:34

Re: soccorso vvf
Ciao Alberto Furlan, come stai? Ho letto il tuo commento sulle rivendicazioni di noi vvf rimanendo basito, ti reputo una persona troppo intelligente per aver scritto tale inesattezze. Provo a chiarirti le idee: I vvf hanno il coordinamento del soccorso in tutte le acque interne tranne quando è presente la guardia costiera e comunque in seguito a convenzioni in essere tra i due corpi, la guardia costiera si avvale delle figure specializzate/qualificate dei vvf; Tieni presente che sul lago maggiore l'unico corpo statale con al suo interno la figura del soccorritore acquatico sono i vvf. Gli altri enti statali presenti sul verbano (polizia, carabinieri, gdf, ecc.) hanno altri compiti, ben diversi dal soccorso e comunque in caso di bisogno, ovviamente, intervengono. Non cito qualsiasi forma di volontariato in quanto non si possono mettere al livello di persone che fanno soccorso per professione. Per quanto riguarda i brevetti, il Ministero dell'Interno riconosce il brevetti FIN per accedere alla SELEZIONE per partecipare al corso di soccorritore acquatico, ma ti garantisco che il corso di salvamento vvf è molto più intenso, duro e completo fi quello FIN. CIAO

Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 3 Maggio 2017 - 12:58

Re: Re: Re: Re: Rocco P.G.
Maurilio, lo so che mi vuoi provocare ma è un piacere rispondere alla tua affermazione: "dalle nazioni sudamericane non arriva nessuno semplicemente perchè...c'è di mezzo un oceano!!" .. beh, se è per quello tra l'Italia e la Libia c'è di mezzo un bel tratto di Mediterraneo che non è oceano ma è un bel mare, non so se hai mai navigato in mezzo a queste splendide acque ma ti garantisco che anche quando è "tranquillo"... non sei tranquillo! Quindi, per tornare in argomento, se non ci fossero delle belle organizzazioni (vedi le Ong) che favoriscono tutto questo, stai tranquillo che qui ne arriverebbero... pochissimi! E poi Trump .. cosa c'entra?

Fratelli d'Italia: qualità della vita e prospettive - 28 Novembre 2016 - 12:12

...due domande!
Cara Clelia, ho due domande da sottoporti La prima domanda è quale classifica fa riferimento il comunicato? Di recente sono state rese pubbliche due classifiche, quella di Lega ambiente (Ecosistema Urbano 2016), dove Verbania si è classificata seconda e quella di Italia Oggi, con Verbania classificata 17.a, ma comunque nella fascia dove il risultato della qualità della vita risulta eccellente (si veda questo link: http://tg24.sky.it/tg24/cronaca/infografica/2016/11/27/qualita-della-vita-italia-2016-classifica-province.html?social=facebook_skytg24) Nella prima si valuta, sostanzialmente la qualità del sistema ambientale, nella seconda si misurano diversi parametri, tra cui criminalità e disagio sociale. Scusa, ma dire " non sporcavano solo le loro mani e i loro volti, ma furono anche inquinanti, ahimè." la trovo una frase terribile!! Io mi ricordo perfettamente i cromatismi che le acque dei nostri torrenti sapevano regalare (verde, ramato, ciano da non confondere con l'azzurro,..), dei rifiuti industriali lasciati a cielo aperto (prova a dareun'occhiata a pag 142, 143 e 148 del libro di Enzo Azzoni "Verbania in Fotografie '70-'80-'90!), dei malati di tumore (fanno fede gli atti giudiziari e gli indennizzi dati a molti lavoratori ex Montedison) prima di lanciarti in certe affermazioni poetiche sull'inquinamento! In quanto a criminalità, basta ricordare certi quartieri cittadini negli anni '70, primi 80 (Renco, San Anna,...), e di colpo, ci sembra di vivere in un mondo idilliaco! La seconda è in quale città o paese europeo ci si puo permettersi di "potersi dimenticare di chiudere a chiave la porta, le finestre nelle afose notti estive, l’auto sotto casa."? Saluti Maurilio

Verbania documenti: "Il Cotonificio Verbanese" - 30 Marzo 2016 - 11:18

x Kiryienka
Ci sarebbe da scrivere un libro, non solo sotto l'aspetto storico industriale, a tale proposito, sotto la torre in via Muller, oggi di proprietà privata, ci stava una turbina fatta girare dalle acque della roggia che passava in quel luogo e nei reparti, le macchine erano dotate di pulegge che venivano fatte girare da cinghie saldate con un sistema di chiodi che, in alcuni casi furono motivo di incidenti sul lavoro, la polvere, non solo era tra i capelli ma anche nei polmoni e per assurdo nei periodi delle squadrette, una riduzione delle giornate di lavoro, l'assenza all'ambiente mi creava, al rientro, una specie di asma, un riabituarsi alla polvere,una malattia che negli stati uniti fu riconosciuta come professionale , da noi no. Peccato che della Manchester del Verbano, non siamo stati capaci di costruire un museo, con anche le tante storie e personaggi che hanno popolato quel periodo e che hanno dato molto anche se semplici operaie.

Verbania documenti: "Il torrente San Bernardino" - 21 Febbraio 2016 - 17:21

differenza tra acque
Si diceva anche che chi costruiva la casa con i sassi del san Giovanni avrebbe avuto una casa molto umida, al contrario di chi la costruiva con i sassi del san Bernardino

Troppi dépliant? - 13 Gennaio 2016 - 18:28

Re: Ho letto
Caro lupusinfabula, di me non hai capito niente! Me ne farò una ragione. A me non stanno tutti bene, perchè il mio pensiero è molto semplice e lineare: - Se sono clandestino, non ho diritto a stare in questo paese! Senza se e senza ma! - Se sono un profugo, cioè arrivo da zone di guerra, disperazione ed altro, sarò accolto in base a quello che prevedono leggi o accordi tra paesi. Ovvio, che questo non mi autorizza ne a delinquere, ne a produrre reddito nascosto (in nero). - Se sono in regola, cioè ho un permesso di soggiorno, mi comporterò come si comportano tutti gli altri cittadini, perchè a questo punto non c'è più differenza, pago le tasse e se sbaglio pago, come pagano (o non pagano) gli italiani. Detto questo, nel mio intervento precedente, mi stavo chiedendo solo chi fosse il vero delinquente. Se uso le poste o altri operatori autorizzati, mi costerà di più, ma avrò la garanzia, spero, è fatto secondo le regole, dall'assunzione del personale, passando alla sicurezza sul lavoro, er arrivare al completo pagamento delle tasse . Ma se io utilizzo altro personale o altre strutture che operano al di fuori delle regole, per esempio facendo lavorare personale "non in regola", io mi sto comportando da delinquente: Siccome il volantinaggio è commissionato, almeno in buona parte, da aziende e negozi italiani, la situazione è un po' più complessa di come sembra! Quindi, caro lupus, non confondiamo sempre le acque! Quando faccio un intervento, posso anche non avere ragione, ma almeno provo a fare analisi un po' approfondita, nei miei limitatissimi limiti! Altri, non so! Saluti Maurilio

Intra: annega dopo tuffo nel lago - 19 Luglio 2015 - 17:07

Annegamenti
Questo è il classico Incidente di questa stagione, viene chiamato shock termico e accade a queste tipologie di comportamenti: a persone troppo accaldate e persone che restano troppo tempo sotto il sole che di colpo si lanciano in acque troppo fresche per cercare refrigerio; l'enorme sbalzo che c'è tra la temperatura corporea e l'acqua, mette il nostro organismo in sicurezza provocando un black out. Quando gli addetti dicono di bagnarsi i punti cruciali prima di entrare in acqua (caviglie, polsi, addome, collo-spalle), non lo fanno per rompere ma per prevenire questi tipi di incidenti! Usate questo messaggio come una nota informativa. Alberto Furlan Maestro Nazionale di Salvamento della F.I.N.

Zacchera: "Da Fiumicino agli Agoni" - 18 Luglio 2015 - 19:30

Non giriamoci intorno
Ho letto con attenzione la replica del dr.Zacchera, che vedo essere d'accordo su molti punti da me evidenziati: gli uccelli ittiofagi, alcune alterazioni chimiche dell'acqua ( per noi uomini della strada : con l'acqua troppo pulita il pesce fa la fame), mentre dissente sulla questione delle reti. Non ho intenzione di annoiare nessuno con un dibattito via internet sull'argomento, ma credo che il punto rimanga uno: ha senso, nel 21mo secolo gettare reti di chilometri in un lago in cui ci sono problemi non da poco? Chi se ne frega che per secoli ci sono stati i pescatori, quello che conta è che adesso tra cormorani, gabbiani, depuratori, temperatura e chi più ne ha più ne metta, la pesca professionale è il classico colpo del ko per il Verbano. Nell'anno dell'Expo, il dr. Zacchera Sembra non aver compreso il messaggio universale che ci arriva dall'evento, cioè che le attività antropiche devono essere in simbiosi con la natura, lo sfruttamento delle risorse deve essere sostenibile. Può, in tutta onestà, il dr. Zacchera, rimanere il paladino dei pescatori professionisti alla luce di questa pressione a cui il lago è soggetto? La mia idea di trasformare, sfruttando le acque del bacino, i pescatori in allevatori, non va proprio in questa direzione? Si salvaguarderebbero i posti di lavoro, si produrrebbero risorse alimentari, si potrebbe ripopolare il lago. A questo vorrei che il dr. Zacchera, dall'alto degli incarichi che ricopre, rispondesse e si attivasse, nell'interesse dell'ambiente e di noi tutti. Grazie. P.s. In tutto questo, ovviamente, la mia identità è veramente poco importante, credo sia meglio disquisire su idee e concetti piuttosto che tirare in ballo la solita tiritera sui nicknames ..

Zacchera: "Da Fiumicino agli Agoni" - 18 Luglio 2015 - 18:08

agoni e dintorni
Come sarebbe bello che se anzichè passare come sempre e immediatamente all'insulto personale e alla polemica si avesse voglia di confrontarsi ( magari CON NOME E COGNOME, non capisco a cosa serva rimanere anonimi ) sulla base di un criterio di serietà e in un dibattito che vada oltre l'insulto. Mi piacerebbe incontrare "Il guardiano del faro" per spiegare a lui e a chiunque fosse interessato i diversi aspetti di queste problematiche che sono interessanti e complesse. Questioni da affrontare non "a pelle" o con i preconcetti, ma per quanto possibile su basi scientifiche. Quest'inverno abbiamo tenuto 4 incontri pubblici alla biblioteca Ceretti proprio su questi temi, evidentemente lui non c'era. Comunque sono assolutamente disponibile al confronto quando lo desidera perchè la questione non si può ridurla a poche battute, ma è legata ad andamenti climatici e limnologici complessi. L'incidenza dei pescatori professionisti in questo quadro è - salvo che in alcuni casi e località specifiche - del tutto secondario (tra l'altro la pressione di pesca è infinitamente minore di un tempo) mentre, per esempio, un abnorme incremento di uccelli ittiofagi sta divendando un problema sempre più complesso. Stanotte comunque le acque del lago in superficie erano a 27.6 gradi, forse un limite storico e anche questo aspetto - ancora poco conosciuto - potrrebbe incidere sulla riproduzione di alcuni pesci primaverili e di superficie, prima di tutto l'alborella. Chi ne vuole parlare più a fondo può contattarmi direttamente: marco.zacchera@libero.it un saluto M.Z.

Pioggia: lavori argine primi problemi - 19 Aprile 2015 - 02:05

Ironia? No, concretezza
Signora Oscar la mia era una banale provocazione, lei vede dell'ironia se ha la coda di paglia, suvvia. Quel che intendevo è che non mi pare si sia creato un enorme problemi. Detto questo ritengo che l'Amministrazione interverrà senza troppi ritardi per controllare la bontà dei lavori appena conclusi, sia per verificarne l'esecuzione a regola d'arte sia per evitare il ripetersi di tali inconvenienti. E' pur vero, però, che quello di venerdì è stato il primo evento meteorico dal termine delle opere, quindi lasciamo almeno il tempo di capire e verificare ciò che può essere accaduto, ricercando i motivi per cui i tombini o scoli raccogli-acque non hanno funzionato (magari una banale ostruzione dell'imbocco del tombino, o un'errata pendenza di pochi decimi di grado, visto che l'acqua ha poi trovato la sua via tra le lastre di granito pochissimi metri dopo, non certo sigillate le une alle altre e quindi impermeabili all'acqua, come qualsiasi altra analoga lastricazione, portandosi al di sotto delle stesse ove suppongo vi sia il canale di scolo delle acque meteoriche). Signora Paganini le faccio presente che il progetto, approvato con fondi Europei per il PISU, prevedeva la messa in opera di punti luce con fascio luminoso diretto verso il basso e non verso l'alto, ciò al fine di evitare l'inquinamento luminoso (se non sbaglio oggi vietato per legge) creato da luci integrate nella pavimentazione, mentre la nuova tipologia di lampione rispetta la nuova normativa (scelta peraltro appoggiata dalla minoranza consiliare attenta alla sostenibilità ambientale). Infine per Roberta, non sapevo avessero soppresso la pista ciclabile, andrò a sincerarmene, se fosse me ne rammarico. In ogni caso, se ricorda, lo scorso anno, prima di proseguire con i lavori è stata fatta per alcune settimane una modifica sperimentale della viabilità con senso unico in direzione lago, svolta a sinistra sulla rotonda e ritorno in senso contrario lungo via Quarto: purtroppo l'esperimento è fallito per l'esigua larghezza della carreggiata di via Quarto che rendeva difficoltoso il flusso veicolare, soprattutto nella giornata di sabato per la presenza del mercato e in occasione di feste e manifestazioni.

Truffatori di anziani arrestati sull'autostrada - 10 Dicembre 2014 - 11:00

Depenalizzazione
Ma…. ora voglio mettere un po’ di carne al fuoco. Sapete che il Consiglio dei Ministri ha varato, in notturna, il testo del Decreto legislativo di attuazione della Legge delega 67/2014 che prevede, di fatto,la cancellazione, ma loro preferiscono chiamarla depenalizzazione, di alcuni reati definiti lievi. Ecco la lista completa: Abbandono di persone minori o incapaci – art.591 c.p. co.1 - Abusivo esercizio di una professione – art348 - Abuso dei mezzi di correzione o di disciplina – art.571 c.p. - Abuso d’ufficio – art.323 c.p. - Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico – art.615 ter - Arbitraria invasione e occupazione di aziende agricole o industriali .Sabotaggio – art.508 c.p. - Adulterazione o contraffazione di cose in danno della pubblica salute – art.441 c.p. - Appropriazione indebita – art.646 c.p. - Arresto illegale – art.606 c.p. - Assistenza agli associati (anche mafiosi) – art.418 co.1 c.p. - Attentato a impianti di pubblica utilità – art.420 c.p. - Attentati alla sicurezza dei trasporti – art.432 c.p. - Atti osceni – art.527 c.p. - Atti persecutori (stalking) – art.612 bis co.1 - Commercio o somministrazione di medicinali guasti – art.443 c.p. - Commercio di sostanze alimentari nocive – art.444 c.p. - Contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari – art.517 quater - Corruzione di minorenne – art.609 quinquies co.1 c.p. - Crollo di costruzioni o altri disastri dolosi – art.434 co.1 c.p. - Corruzione – art-318 c.p. - Danneggiamento – art.635 c.p. - Danneggiamento a seguito d’incendio – art.423 c.p. - Danneggiamento seguito da inondazione,frana valanga – art.427 co.1 c.p. - Danneggiamento di informazioni e programmi informatici – art.635 bis c.p. - Danneggiamento di sistemi informatici o telematici – art.635 quater c.p. - Detenzione di materiale pornografico – art.600 quater c.p. - Deviazione di acque e modifiche dello stato dei luoghi – art.632 c.p. - Diffamazione – art. 595 c.p. - Divieto di combattimento tra animali – art.544 quinquies - Esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza – artt.392-393 c.p. - Evasione – art 385 c.p. - Fabbricazione o detenzione di materie esplodenti – art.435 c.p. - False informazioni al P.M. – art.371 bis - Falsità materiale del P.U. – art.477 c.p. - Favoreggiamento personale – art-378 c.p. - Favoreggiamento reale art.379 c.p. - Frode informatica – art.640ter co.1-2 c.p. - Frode in emigrazione art.645 c.p.co.1 - Frode nelle pubbliche forniture – art.356 - Frode processuale – art.374 c.p. - Frodi contro le industrie nazionali – art.514 c.p. - Frode nell’esercizio del commercio – art.515 c.p. - Furto – art.624 c.p. - Gioco d'azzardo - art.718-719 c.p. - Impiego dei minori nell’accattonaggio – art.600 octies c.p. - Incesto – art.564 1 co. C.p. - Inadempimento di contratti di pubbliche forniture art.355 c.p. - Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato – art 316 ter - Ingiuria – art.594 c.p. - Ingresso abusivo nel fondo altrui – art.637 c.p. - Insolvenza fraudolenta – art.641 c.p. - Interferenze illecite nella vita privata – art. 615 bis - Interruzione di pubblico servizio – art.331 c.p. - Intralcio alla giustizia – art.377 c.p. - Introduzione nello Stato e commercio di prodotti falsi – art.474 c.p. - Introduzione o abbandono di animali nel fondo altrui – art.636 c.p. - Invasione di terreni o edifici – art.633 c.p. - Istigazione a delinquere – art.414 c.p. - Istigazione a disobbedire alle leggi – art.415 c.p. - Lesione personale – art.582 c.p. - Lesioni personali colpose art.590 c.p. - Maltrattamento di animali – art.544 ter - Malversazione a danno dei privati – art.315 c.p. - Malversazione a danno dello Stato – art.316 bis - Mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudic

La ladri in azione a Verbania, Cannero, Cannobio e Domodossola - 4 Dicembre 2014 - 21:17

Prospettive e rimbalzi
Meno di un secolo fa, in questa tanto fantasticata padania nordista arrivavano le genti in fuga dalle acque del polesine, emiliani e sopratutto veneti, i terroni del nord. Se in primavera ti spariva un gatto, si diceva che per certo stava contornato di polenta in qualche pentola nel villaggio veneto. Già, ancora non c'era il suk o la casbah ed in molte zone tra i sette laghi, le periferie dove si stabilivano i rifugiati del nordest venivano chiamate “villaggio veneto”. Poi sono arrivati i “magnasaùn”, secondo la leggenda quando i Mille arrivarono in Sicilia, gli indigeni poco abituati alle saponette le mangiarono come panini. Però non serve un grande sforzo di memoria per ricordare l'astio verso i meridionali in quanto mafiosi, sporchi e lazzaroni. Oggi anche Salvini ha fatto pace col meridione, oggi ci sono i clandestini. Oggi i diversi arrivano con i barconi mentre, quei tanti arditi che sbraitano per la sicurezza e la pulizia etnica, riempiono le tasche a destra e sinistra con l'emergenza clandestini/rom/periferie e sempre alla faccia del popolo beota. Replicando, in questo tread, dopo decine di post, quante segnalazioni concrete ? Nemmeno una. Però c'è tanto NOI e loro. Tanta voglia di Far-West, violenza, giuramenti e lager. E chi non fa parte di quei NOI è sicuramente un bigotto, un buonista, od altre definizioni utili a distinguerlo. La paura del diverso si consolida nell'ardire degli ottusi, da sempre più propensi all'odio che alla ragione. Salam aleikum

Riorganizzazione Arpa: lettera dei lavoratori Vco - 10 Ottobre 2014 - 08:57

Qualche settimana in miniera...
Sono tra i firmatari della lettera che avete pubblicato. E' vero, non tutti i dipendenti hanno sottoscritto questo appello e le ragioni, interne sono molteplici. La questione, però, non è, Signor Paolo, mandare a lavorare in miniera i dipendenti della P.A., la questione è che un ennesimo SERVIZIO PUBBLICO viene negato ai cittadini del VCO che ne hanno diritto utilizzando la scusa del risparmio. Questo servizio alla fine di tutti i giri previsti dalla nuova riorganizzazione del sistema Arpa del Piemonte verrà a costare molto di più alla comunità, e verrà garantito con tempi più lunghi. Se riusciamo per un attimo a scostare il nostro pensiero dal desiderio brunettiano di vedere i lavoratori al rogo o quando va bene in miniera, semplicemente per il fatto di dipendere dalla pubblica amministrazione, magari potremo renderci conto che se un cittadino, con un click al portale di Arpa, può sapere in tempo reale se le acque dei nostri laghi sono balneabili,(con la conseguente ricaduta positiva sul turismo) se il suo diritto di respirare aria pulita o vivere su un suolo non contaminato viene garantito, se le analisi condotte per conto dell'ASL e non solo, sono garantite da un sistema di qualità è perchè quell'Ente che si chiama ARPA, signor Paolo, esiste e fa anche il suo interesse.

Trasporti non di linea lago Maggiore: Confartigianato non ci sta - 1 Agosto 2014 - 14:53

Da dove nasce tutto questo...
Tutto questo è nato durante l' inverno, quando la navigazione ha fatto presente al Comune di Stresa che il mancato rispetto delle delibere provinciali e regionali che limitavano (e limitano tutt'ora) il numero di licenze a 18 ha comportato alla GNL una perdita di 10 milioni di € in 5 anni. Il Comune di Stresa ha risposto mettendo la tassa di sbarco alle isole SOLO PER LA NAVIGAZIONE PUBBLICA, nonostante le proteste della Navigazione Laghi e del Ministero dei trasporti. Da qui inizia tutta questa vicenda di "guerra" tra lavoratori... Che ora si è spostata in acque internazionali: la polemica è inutile, i motoscafisti hanno davvero intenzione di andare a spaccarsi le ossa in Svizzera oppure lo fanno per continuare questa "battaglia"? La Confartigianato dovrebbe fare un po' di ricerche per vedere che il monopolio della Navigazione esiste da circa 60 anni, cioè da quando la gestione italiana ha assorbito quella elvetica. X Pier Michele: pensa davvero che un barcaiolo da solo voglia farsi tutte quelle ore che servono per raggiungere la Svizzera via lago con 10 passeggeri a bordo? Non è ne concorrenza ne supporto, ma neppure un' illusione, è un tentativo di screditare la Navigazione.

"Lavori sul lungofiume, quali i veri motivi dello stop?" - 31 Luglio 2014 - 12:24

@ danilo
probabilmente, nel tratto di fiume di cui parli la manutenzione spondale è a carico della società che gestisce le acque ai fini della pesca sportiva. Sarebbe sufficiente "ricordare" loro l'impegno che si son presi. Oppure, nel caso tale obbligo non sia previsto, si potrebbe prevedere di inserirlo nel prossimo contratto. tra l'altro sarebbe interesse soprattutto dei pescatori: un bell'argine pulito e camminabile aumenterebbe l'attrattività del corso d'acqua ( e di conseguenza,, gli eurini incassabili)

ADESSO BASTA! - 24 Ottobre 2013 - 14:08

A proposito di bel tacer ......
Da quello che intuisco immagino che paolino una barca non l'abbia mai avuta, ma per carità ci sta ..... e che quindi non conosca minimamente le passate vicende del porto turistico; chi invece per meriti o per fortuna veleggia da una trentina d'anni sulle acque del nostro bel lago sa benissimo di cosa si sta parlando ................ Se non ricordo male fu addirittura il compianto Sergio Bocci uno tra i primi ad indicare quell'area come ubicazione del Porto Turistico ...... La sua era una intenzione nobile, pensava infatti di iniziare a concetizzare con quell'opera il collegamento tra Pallanza e Intra che é sempre stato uno dei principali problemi urbanistici della città. Ma già allora pescatori, motoscafisti, società del settore e tutti coloro che per ragioni varie navigavano sul lago ebbero modo di esprimere i loro forti dubbi su quella scelta, portando, ciascuno per la propria competenza, ragioni per sostenere scelte diverse. Si fecero anche degli incontri ma si volle andare avanti in che modo non lo so, ma i risultati sono sotto gli occhi di tutti ....... Quindi caro paolino penso di saperne un pochino più di lei su questo argomento, che ho vissuto in prima persona e su cui non ripeto le solite sinistre sbrodolate barbute a mo' di paperetta per mero ordine di scuderia. Ritengo quindi che la sua sinistra esortazione debba essere riferita prima che ad altri soprattutto a sé stesso .....
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti