Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

materiale

Inserisci quello che vuoi cercare
materiale - nei post

A Pontegrande si faranno i tamponi antigenici Covid-19 rapidi - 17 Novembre 2020 - 18:06

Il Comuni di Bannio-Anzino, Calasca Castiglione, Vanzone con San Carlo, Ceppo Morelli e Macugnaga, in collaborazione con il personale medico della Medicina di Base sta lavorando per rendere possibile l’effettuazione dei tamponi antigenici Covid-19 rapidi che potranno essere richiesti da qualsiasi abitante asintomatico della Valle Anzasca o dei comuni limitrofi che abbia un dubbio sul proprio stato di salute in merito alla patologia Covid-19.

Bicincittà proposte per Piazza Garibaldi Pallanza - 14 Novembre 2020 - 19:06

Aderendo all'invito del sindaco del Comune di Verbania, l'Associazione Bicincittà Verbano Cusio Ossola invia il proprio contributo per la redazione del progetto di Piazza Garibaldi di Pallanza. A nome dell'associazione Bicincittà Verbano Cusio Ossola

Riqualificazione Gattile comunale, ricerca sponsor - 30 Ottobre 2020 - 15:03

Riqualificazione Gattile comunale di Verbania: il Comune ricerca sponsorizzazioni con donazioni e artigiani e/o ditte che possano realizzare le opere necessarie.

Parco Val Grande molti sentieri danneggiati dall'alluvione - 14 Ottobre 2020 - 10:03

A seguito degli eventi alluvionali del 2 e 3 settembre 2020 che hanno cagionato ingenti danni in tutto il territorio provinciale, i militari del Reparto Carabinieri Parco Val Grande sono stati attivati per la valutazione delle condizioni della rete sentieristica all’interno dell’area protetta.

Cassazione: annullata sentenza su amianto Montefibre - 12 Ottobre 2020 - 08:01

Soddisfazione di Medicina Democratica e AIEA per sentenza storica della Corte di Cassazione, Sezione III Penale che ha annullato la sentenza di assoluzione per i 5 dirigenti della Montefibre di Verbania-Pallanza, imputati per la morte e le lesioni personali da amianto di 27 lavoratori.

Provvisoria raccolta di rifiuti in area Piano Grande, riservato agli utenti della zona - 7 Ottobre 2020 - 19:06

L’inondazione che ha colpito nei giorni scorsi il nostro territorio con l’esondazione del Toce, anche in zona Piano Grande a Fondotoce, ha portato il Comune di Verbania in accordo con ConserVCO, a istituire da oggi un servizio straordinario per la raccolta di rifiuti come carta, ingombranti e plastica direttamente in zona (sono vietati invece i conferimenti di rifiuti speciali come toner ecc.).

Viabilità: il punto ore 17.30 - 4 Ottobre 2020 - 17:35

Aggiornamento della Provincia del VCO delle ore 17.30 di domenica 4 ottobre.

Piemonte: record di pioggia, 1 morto e 1 disperso - 3 Ottobre 2020 - 21:16

Chiesto lo stato di emergenza insieme alla Liguria per gli enormi danni al territorio. In 24 ore la pioggia caduta ha superato il record storico dal 1958. Domani mattina sopralluogo del Presidente della Regione in alcune delle aree colpite.

Successo la raccota prodotti per l'Emporio dei Legami - 29 Settembre 2020 - 19:22

Nelle scorse settimane si sono svolte due raccolte di prodotti di prima necessità a favore dell’Emporio dei Legami, il market sociale di Verbania che opera per offrire aiuti alimentari e contrastare lo speco di cibo.

ASL VCO sul Journal of Surgical Case Reports - 24 Settembre 2020 - 18:17

La SOC di Chirurgia Generale dell’Ospedale Castelli Verbania con la collaborazione della SOC di Pediatria e della SOS Dipartimentale Endoscopia Digestiva ha recentemente pubblicato sulla rivista internazionale “Journal of Surgical Case Reports” alcuni articoli scientifici.

Piemonte: linee guida per Oratori - 15 Settembre 2020 - 15:03

Approvati dalla Giunta regionale gli indirizzi operativi per la gestione in sicurezza degli oratori condotti da parrocchie e istituti cattolici.

Mostra Herbarium vagans - 12 Settembre 2020 - 13:01

La grande mostra itinerante Herbarium vagans si sposta - come vuole la sua natura - e inaugura sul lago d'Orta. Partecipano artisti contemporanei italiani e stranieri che, insieme ai pittori botanici di Floraviva, hanno disegnato un’erba officinale che cresce tra Alpi e Prealpi.

“Dona la Spesa” - 11 Settembre 2020 - 09:16

Torna la campagna solidale “Dona la Spesa” alla Coop dal 12 al 19 settembre. Il materiale ricavato presso la Coop di Intra sarà devoluto al market sociale pubblico dell’Emporio dei Legami di Verbania.

Concorso YES Youth&Elderly Solidarity – Corpo Europeo di Solidarietà - 6 Settembre 2020 - 15:03

Il Premio è istituito nell’ambito del progetto “YES Youth&elderly solidarity”, l’iniziativasostenuta da Agenzia Nazionale per i Giovani con risorse da Corpo Europeo di solidarietà, che attiva i giovani come agenti di cambiamento verso un maggior dialogo e solidarietà tra le diverse generazioni di giovani e anziani della Provincia del Vco.

Carabinieri un fermo per spaccio - 28 Agosto 2020 - 08:01

I Carabinieri di Verbania hanno intensificato, in questo periodo di vacanze estive, i controlli sulle strade del territorio, anche per la prevenzione e repressione dei reati inerenti gli stupefacenti.

Ancora qualche giorno per la Mostra di Angelo Bozzola - 25 Agosto 2020 - 15:03

Si conclude domenica 30 agosto 2020 la mostra dell’artista Angelo Bozzola nel suggestivo spazio espositivo del PALAZZO PARASI, via Giovanola Cannobio (VB) Lago Maggiore.

Direttori di RSA replicano nuovamente ad ASL VCO - 18 Agosto 2020 - 15:03

A seguito del comunicato di ASL VCO in risposta a quello inviato da 7 direttori di rsa della Provincia, quest'ultimi tornano sull'argomento emergenza covid-19 e servizi.

Bando aperto CST, finanziati altri 22 progetti - 10 Agosto 2020 - 10:03

Davvero moltissimi i progetti valutati dal Consiglio Direttivo del CST Novara - VCO lo scorso 28 luglio, sono 22 quelli che verranno finanziati dal Centro (13 per la provincia di Novara e 9 per il VCO).

Risposta della ASL VCO ad alcuni Direttori di RSA - 8 Agosto 2020 - 08:01

A riscontro del comunicato stampa inviato da 7 direttori di RSA della Provincia, l'ASL VCO vuole evidenziare quanto segue.

Una nota del Comitato a difesa degli Ospedali - 19 Luglio 2020 - 12:05

Riceviamo e pubblichiamo, una nota del Comitato a difesa degli attuali Ospedali di Verbania e Domodossola e dei 2 DEA ed il potenziamento dell'Ospedale di Omegna.
materiale - nei commenti

Lincio su attività estrattive - 12 Ottobre 2020 - 13:21

Sviluppo vuol dire rispettare il territorio
Trovo molto triste constastare che nel 2020, persone con importanti incarichi pubblici pensino che lo sviluppo del territorio non debba tenere in considerazione l'ambiente in cui il territorio è inserito. Ero rimasto senza parole nel leggere tempo fa la dichiarazione per cui il VCO ha anche troppe aree protette. Anziché essere un vanto, viene tuttora visto come un ostacolo. Se ci sono divieti e vincoli, pur nel rispetto delle attività presenti, è proprio per preservare il territorio, proteggerlo, non solo dal punto di vista ambientale, ma anche dal punto di vista diciamo strutturale. Proprio in questi giorni abbiamo visto quanto la natura possa dimostrare tutta la sua potenza e mai come ora capiamo la necessità di rispettare il territorio, per evitare ancora una volta di avere molteplici danni. Il fiume ha bisogno dei suoi spazi perché in caso di piena e succederà ancora, l'acqua uscirà dall'alveo e quindi se trova attività, inevitabilmente succederanno altre tragedia. Incredibile come si cerchi di sfruttare ancora l'ignoranza per arrivare a un obiettivo, che è poi quello di permettere l'estrazione di ghiaia. Un amministratore deve fare scelte che siano equilibrate per il bene di un'intera comunità, non solo quelle dei cavatori. Ad oggi ci sono vincoli e divieti per precisi motivi, andare a dragare e sottrarre materiale, oltre a creare situazioni peggiori in caso di piena (soprattutto per chi starà a valle) ha anche molto controindicazioni ambientali (e poi non prendetevela con i cormorani se pesci pregiati spariscono). Assurdo pensare oggi di sviluppare il territorio senza considerare l'ambiente in cui questo territorio è inserito. Ben vengano le aree protette e si conservino anche meglio di come sono tenute ora. Del resto le attività presenti possono tranquillamente operare e i vincoli e i divieti sono quelli più ovvi e chiari, nuove edificazioni e scavi. Del resto come si può pensare alla luce di quanto avvenuto di sviluppare in tal senso una valle che volenti o nolenti è debole dal punto di vista idrogeologico? Quindi giusto continuare a sostenere le attività presenti, che creano lavoro e reddito, ma altrettanto giusto è proteggere il territorio dalla brama di chi vuole solo monetizzare lasciando poi i problemi che eventuali scelte porteranno. Si parlava tempo fa della zona di Fondotoce, dopo tutto quello che è successo, forse ora si capisce perché è importante lasciarla a verde il più possibile? Un domani magari si potrà sfruttarla come zona di piena, per ridurre l'impatto sul lago (faccio un esempio molto semplicistico). Quindi mi auguro di avere presto nuove generazioni di politici, più formati sull'importanza dell'ambiente e del suo sostegno. Nel 2020, leggere di chi si lamenta della presenza di troppe aree protette è semplicemente incredibile e anche molto triste.

Preioni: un Commissario straordinario per l'alluvione - 7 Ottobre 2020 - 03:26

Un commissario che ne capisca qualcosa
Prima del 2000 i fiumi venivano dragati per utilizzare la ghiaia come materiale edile, non perche' fosse utile nella gestione dei fiumi. Al contrario, si stava attenti a dove e quanta ghiaia asportare per non creare danni a valle. Mantenere alvei larghi serve a far diminuire la velocita' dell'acqua nei periodi di piena, cosi' da diminuirne la capacita' erosiva sulle sponde e sulle basi dei piloni dei ponti. Dragare i fiumi fa l'opposto, aumenta la velocita' e la capacita' di erodere e trasportare detriti. Spero che ci sia qualche buona anima alla regione che mostri dei disegni semplici e comprensibili alle nostre volpi leghiste. Altrimenti dovremo tenerci in macchina un rosario da tenere a portata di mano, ed utilizzare prontamente su ogni ponte e cavalcavia. Madonna dell'ingegneria idraulica portaci un commissario che ne capisca qualcosa!

Frana a Oggebbio, SS34 bloccata - 29 Agosto 2020 - 09:19

Purtroppo
Purtroppo in queste situazioni un'aggravante è determinata anche dalla situazione in cui si trovano le foci dei nostri rii/torrenti: mai dragate da anni, invase da detriti,da sterpi, piante e materiale d'accumulo; in caso di precipitazioni con grandi piogge in poco tempo, non permettono un regolare deflusso delle acque nel lago per un "effetto tappo" e conseguente carico di acqua e detriti a monte e form azioni di piccole e grandi frane.

Preioni: no chiusura Polstrada Domo - 28 Luglio 2020 - 19:26

Re: Re: Re: Re: Ministero dell'immigrazione
Ciao renato brignone Tieni presente che un conto è il reato e altro l'opportunità politica. In emergenza covid erano consentiti affidamenti diretti per il materiale sanitario e lo ha fatto anche il.commissario Arcuri con le mascherine. Poi euro zero spesi dalla regione. Inopportunita' politica? Si. Ma per quello vi sono le elezioni. Reato? Non credo proprio. Altra cosa le mascherine dl Lazio. Faccenda poco pubblicizzata. Fatti una domanda e datti una risposta. Pivetti? Non è più della lega da molto. Affari suoi. Mi.rimetto al tuo giudizio che credo onesto.

Preioni: no chiusura Polstrada Domo - 28 Luglio 2020 - 07:56

Re: Re: Ministero dell'immigrazione
Ciao renato brignone Vedremo come va a finire. Solitamente queste inchieste vengono smontate in sede di giudizio. E uno che prende con i suoi soldi materiale per i cittadini della sua regione al massimo è un po troppo generoso. Tempo al tempo.

Verbania Civica: proposte per paseggiata Villa Taranto a Villa Giulia - 12 Giugno 2020 - 22:18

Annes paga?
Roba da matti!!! Siamo con la Sanità alla canna del gas e si propone di spendere soldi, in parte anche miei, per pilastrini pneumatici con costi di scavo, materiale, telecomandi (a chi?), collegamenti elettrici, progetti, burocrazie, varie ed eventuali. Quale sarà il vantaggio per la Comunità? Nel piccolo annes rispecchia l'Italia che spreca soldi pubblici e crea burocrazia (es chiedere le deroghe per residenti ed alberghi e carico scarico). L'alternativa è che annes metta tutti i fondi realizzazione ed anche per le future spese burocratiche per i permessi.

Arresto per spaccio - 19 Maggio 2020 - 14:46

Re: Risalire
Ciao lupusinfabula magari, ma non sempre: Ancora un arresto per spaccio Nel pomeriggio di sabato scorso in Verbania, frazione di Trobaso, la pattuglia dei carabinieri della stazione di Stresa della Compagnia di Verbania, durante un servizio mirato antidroga, ha individuato e fermato un soggetto. Redazione 18 Maggio 2020 - 12:05 Verbania Ancora un arresto per spaccio Si tratta di un italiano già conosciuto all’Arma per precedenti specifici inerenti il traffico di sostanze stupefacenti. La perquisizione personale e domiciliare effettuata ha infatti permesso di rinvenire e sequestrare 1 grammo di cocaina e 12 grammi di eroina già divisa in dosi e pronta allo spaccio, nonché il materiale per la pesatura e il confezionamento. Il soggetto è quindi stato portato in Caserma per gli atti di rito e quindi poi tradotto presso la sua abitazione in regime degli arresti domiciliari.

Comitato Salute VCO su ex ospedale Premosello - 6 Aprile 2020 - 20:25

Re: Gestione della sanità
Ciao paolino Beh non è che possiamo tenere, ad esempio, 30 posti di rianimazione quando normalmente al massimo ne servono 3. Per la gestione ordinaria 3 poi serve un piano per i "tempi di guerra" dove i posti letto, normalmente occupati per esigenze non salva vita (e quindi procrastinabili), possano essere facilmente riconvertiti. L'importante è che tutta la produzione ospedaliera sia su territorio italiano onde evitare che le nazioni amiche ci blocchino le forniture (come hanno fatto (e come noi abbiamo fatto verso altre nazioni)) trasformando in un secondo i vari trattati europei in carta igienica. Gli Stati Uniti pretendono che tutto il materiale militare sia prodotto sul territorio anche se provengono da aziende estere. Le forniture indispensabili per la sopravvivenza dello Stato (e quindi degli abitanti) devono essere prodotte in Italia anche se costano di più.

Incendio Isola Bella: sindacato preoccupato - 16 Luglio 2019 - 17:44

Andiamo con ordine
Iniziamo a dire che il luogo dell'incendio non è un posto come un altro, dato che si tratta di un'isola privata a tal punto mi verrebbe anche l'idea che i "principi" si dotassero di un reparto di pronto intervento in loco magari solamente per il periodo estivo naturalmente pagato da loro, così l'incendio sarebbe preso in tempo e vi sarebbero pochissimi danni, senza muovere i pompieri da Verbania che dovrebbero caricare e scaricare il materiale nel frattempo il fuoco avrebbe bruciato tutto.

“Ricicleria” Laboratori per tutte le età - 24 Marzo 2019 - 08:02

Pensare ad altro
Buongiorno Pensare al recupero d computers usati potrebbe far parte delle iniziative sapendo la triste fine che fa tale materiale?

Forza Italia su stazione di Verbania - 16 Febbraio 2019 - 20:52

Re: Stazione di Verbania
Buonasera Mario, innanzitutto, mi permetta di evidenziare una cosa: non appartengo ad alcun movimento politico e sono un comune cittadino con nessuna attività politica alle spalle o in corso. Per questo non è importante il mio nome, ma – visto che lo chiede, mi presento: “piacere di conoscerLa Mario, Alessandro Bertolazzi”. Non conosco quindi nemmeno il sindaco, nè di persona nè in modo indiretto. Per il suo problema può scrivere sia a ConserVCO (non so se è di loro competenza quel tratto di strada) oppure direttamente al Sindaco. Da quanto si legge e si sente, risponde quasi sempre nel merito. Tornando alla questione ferrovia, capisco che la situazione sia ormai al limite della sopportazione, ma è oggi il tempo in cui gli amministratori stanno risolvendo il problema, che si protrae da decenni. Le colpe vanno ricercate in quella eterna incapacità del sistema politico di risolvere i problemi in modo efficace. Le relazioni tra i vari enti sono la causa principale di un sistema troppo legato che si trova, spesso, davanti alla strada senza uscita della burocrazia. Certo, la politica è fatta di persone: difficile uscire da un sistema di questo genere, ma in questo clima almeno alcuni ci provano. Anche mio nonno viaggiava da e per Milano e, suppongo, le due ore erano necessarie per i treni locali: esattamente come lo è adesso. Di fatto la rete ferroviaria è rimasta tale, i materiali vetusti (sono degli ultimi anni gli investimenti in fatto di materiale rotabile) e nel frattempo i flussi verso Milano sono aumentati portando la capacità della rete al collasso. Sulla ns stazione, inutile negare le condizioni in cui ha versato per decenni: stride quindi leggere “comunicati elettorali” quando è chiaramente in corso un cantiere dove le attività hanno una consecutio prestabilita. Per anni - io stesso, la gente attendeva i treni sulla rampa di scale interna: la pensilina era inappropriata allora come lo è, in una condizione di cantiere, adesso. Per non parlare di una sala d’attesa fredda e sporca: meglio stare sotto l’acqua con l’ombrello che seduti. Non difendo nemmeno io colori politici ma sono abbastanza infastidito dalla demagogia: dov’erano gli amici di FI quando negli anni intorno al 2010 il partito controllava Regione, Provincia e Comune? Ora si muovono a paladini dei pendolari sotto la pioggia ma spiegateci dove eravate e cosa avete fatto in seno a questa operazione (Movicentro, progetto cantierato nel 2007) per sbloccarla, per uscirne o solo per dare una speranza alla città. Saluti Alessandro

PD scende in piazza contro manovra economica - 11 Gennaio 2019 - 17:19

Non ho detto
Caro Sinistro, non mettermi in bocca(...anzi, in tastiera!) cose che non ho mai detto: ho forse affermato che nell'iniziativa PD c'è qualcosa di male?? No, non l'ho nè detto nè sottinteso: resto comunque curioso di vedere quanto successo potrà avere questa distribuzione di materiale così detto "divulgativo" e quale presa potrà avere su quei cittadini che già non la pernsano come loro, perchè predicare a chi già la pensa come te è facile:e per lo più inutile esercizio: molti più difficile è convincere chi non la pensa come te.

PD scende in piazza contro manovra economica - 11 Gennaio 2019 - 14:33

Immagnio
Immagino ci sarà la fila per avere quel "materiale divulgativo"!

Spazio Bimbi: La Scuola Senza Zaino - 17 Settembre 2018 - 12:01

materiale richiesto
C'è un altro problema collegato. Alle elementari i docenti richiedono una esagerata quantità di materiale: copertine, pennarelli e pastelli (di quella specifica marca), porta listini, penne e pennarellini particolari, quadernoni vari e particolari. Forse stiamo un po' esagerando?

M'illumino di meno a Cossogno - 22 Febbraio 2018 - 09:07

risparmiare si deve
lo sanno anche i sassi che dove c'è poca illuminazione la sicurezza vacilla (una volta li chimavano punti luce..), ma è altrettanto vero che una certa razionalizzazione tendente al risparmio energetico sia auspicabile. Concordo con Sinistro quanto denuncia lo sperco in alcuni frangenti di corrente, idem dicasi per le insegne (non è il caso di Verbania).Studi scientifici dicono che se spegnessimo i "puntini rossi" di tv e apparecchi vari, si potrebbero eliminare delle centrali,,comunque ben vengano iniziative atte ad informare la popolazione su come attrezzarsi (usi e materiale)per ridurre i consumi..buonagiornata a tutti!

Corso assisitente bagnanti - 18 Febbraio 2018 - 20:27

x Giovanni
Sig. Giovanni, buona volontà significa fare il proprio dovere consapevoli che questo tipo di lavoro dev'essere svolto con particolare dedizione, attenzione e responsabilità. La pulizia del piano vasca così come il controllo dell'area operativa sono necessari per la prevenzione dell'igiene e della salute pubblica così come degli incidenti per via di materiale pericoloso lasciato incustodito (lattine schiacciate, vetri, ecc. ecc.), questo vale anche per la spiaggia; sul fare il facchino lasciando scoperto il luogo di osservazione le garantisco che non ammetto compromessi, il problema è che gli assistenti lo dicono ma a mezza voce senza mai fare nomi e riferimenti precisi, perchè sanno (almeno i miei allievi) che farei un casino del diavolo con i loro datori di lavoro per tutelarli. Da circa 20 anni ho spostato la sede dei miei corsi presso il Camping Conca d'Ora a Feriolo; mentre per quanto concerne il costo del brevetto basta andare sul sito della Federnuoto Nazionale, con in più l'aggiunta di poche decine di euro per l'utilizzo delle attrezzature, dei locali e di alcune entrate in piscina quando le condizioni del lago non consentono l'attività natatoria.

Chifu e Immovilli: Il Maggiore, parcheggio e Movicentro - 11 Gennaio 2018 - 16:16

Ragioni e Torti
Non sono quasi mai d'accordo sulle analisi di Renato, ma su due questioni non v'è dubbio alcuno: - Struttura CEM: c'è stato un errore tecnico (e non politico come in tanti vogliono farlo passare). Qualcuno ha sbagliato i conti e qualcun'altro si è accorto troppo tardi che il fascicolo antincendio non era conforme alle direttive. E' pacifico che, per non attendere i tempi della Giustizia, si debba procedere con le correzioni del caso; ma è altrettanto doveroso perseguire chi ha creato il danno e pretendere il rimborso delle spese. Per questo tipo di cose ci sono le assicurazioni; non si conosce la genesi di questo errore, ma immagino non sia così complesso scoprirla. Tuttavia, per trasparenza, l'Amministrazione ben farebbe a rendere pubblica la storia, demandando alle azioni giudiziarie il recupero delle somme spese. - Inquinamento ex gasometro: è lapalissiano che nessuno mai pagherà per i danni procurati. Se mai riuscissero ad identificare i responsabili, le attuali condizioni potrebbero di fatto rendere impossibile il recupero delle maggiori spese. Ma qui finisce il mio appoggio a Brignone: sul resto della linea, rimango distante dalle sue osservazioni. In primo luogo, la scelta del materiale non c'entra nulla con le tempistiche del cantiere: installare un legno non trattato o trattato in fabbrica è la stessa cosa. Inoltre ognuno fa il suo mestiere: se Notarimpresa aveva come scopo di fornitura la realizzazione di un'opera con capitolati e materiali ben precisi, non era suo compito verificare. Vero che in questo modo la qualità di qualsiasi attività migliora, ma portando all'estremo questo concetto, allora anche il tecnico controllore deve essere controllato. Se il fascicolo anticendio era predisposto ed approvato, perchè mai il "magut" avrebbe dovuto metterci becco? Vale comuque quando detto sopra al primo punto: qualcuno ha sbagliao e giusto che paghi. Per quanto riguarda il parcheggio, l'unico vantaggio di una soluzione a raso era un evidente risparmio di denaro: per il resto avrebbe potuto accogliere verosimilmente solo un terzo della auto che potrà ospitare il nuovo edificio e, se non se ne fossero accorti con gli scavi, avrebbe lasciato gli inquinanti così come sono. Oppure, una volta scoperti, i costi di bonifica avrebbero certamente superato quelli di costruzione dello stesso parcheggio, avendo ben presente che nessuno pagherà mai per i danni procurati. Tornando al contenuto dell'articolo, sarebbe davvero dannoso (ai fini della realizzazione dell'opera) attendere che l'ente provinciale si esprima in maniera definitiva: non hanno soldi per il riscaldamento degli istituti secondari (leggasi riduzione dei giorni di scuola) e sappiamo bene come è finito il cantiere Movicentro. Per non parlare della manutenzione delle strade a loro gestione (con il teatrino annuale sui fondi per lo spalamento neve!). E' ragionevole pensare che la spesa di 186k€ per l'anali di rischio (spero ed immagino con relativi carotaggi) abbia portato ad un risultato tecnico congruo (ma questo non si può dire: hanno sempre ragione chi è contro l'amministrazione!). La provincia e l'Arpa avranno speso un decimo, ma si arrogano il diritto di porre veti solo perchè l'analisi del sottosuolo dovrebbe estendersi anche alle zone adiacenti....e chi pagherebbe? Carotiamo il San Francesco e poi se il sottosuolo è inquinato lo tiriamo su tutto per bonificare? Paga sempre la provincia!? Mah... Una volta deciso che il progetto è necessario per la città, ben fa l'Amministrazione a tirare dritto poichè siamo molto vicini a ritrovarci un cantiere che mai più si chiuderà a pochi passi dal centro storico, con buona pace di chi alla parola DEGRADO associa il proprio gusto personale. Saluti AleB

"Sul Teatro Il Maggiore la deroga della deroga" - 16 Ottobre 2017 - 15:26

REI, posti a sedere e parcheggi!
Qualsiasi elemento brucia o si fonde: dipende solo dalle temperature a cui è esposto ed al tempo di esposizione (resistenza al fuoco). Così anche le travi in legno hanno un loro REI che, per cause poco chiare, ha un valore di gran lunga inferiore a quello richiesto per questo tipo di costruzione. Ciò che personalmente ho capito leggendo qua e là, è che qualcuno (impresa costruttrice? Progettista?) ha sottoposto un fascicolo tecnico che, pur contenendo le travi in legno con quelle caratteristiche, non teneva conto dei gusci in metallo che causano, in caso di incendio, temperature più alte che riducono quindi la resistenza del materiale legnoso. E’ sfuggito un dettaglio estremamente significativo: ma a chi? A chi deteneva l’onere del fascicolo sicuro, ma di norma il valutatore è persona esperta e, soprattutto, corresponsabile delle decisioni tecniche assunte in fase di progettazione. Possibile che le parti in causa avessero totalmente rimosso l’esistenza dei gusci? Lo sapevano anche i piccioni! Ormai è fatta: ci si metterà mano e si otterrà questo fatidico CPI che, ricordiamolo, è un documento che dichiara la conformità alla normativa vigente e che previene e minimizza il rischio incendio ma non lo elimina. Alla cittadinanza farebbe piacere (e non solo) vederci meglio e chiarire chi, nella vicenda, ha commesso l’errore tecnico che ha portato alla maggior spesa di oggi. Nel merito della vicenda, come al solito si cavalcano le cronache per la spiccia demagogia: l’organizzatore ufficiale della manifestazione (che tra l'altro si è scusato pubblicamente per la disorganizzazione! Finalmente qualcuno che si prende le responsabilità!) oggi parla di un numero complessivo di 760persone, quindi 200 in più del previsto (e non 400). Da quanto si legge nei vari comunicati, non ci sono state deroghe poiché il limite dei 570posti nel teatro sono stati imposti e rispettati (non solo per emergenza, ma anche per civiltà non si occupano i gradini di una scalinata come posto a sedere!). Le persone potevano ed hanno potuto, con i criteri di sicurezza imposti ad oggi, sostare nel foyer o all'esterno per ascoltare il rimando sonoro della manifestazione. Tra l’altro, ancora una volta, sulla questione posti a sedere si parla senza conoscere: per chi considera i posti a sedere troppo pochi, la risposta arriva dalla capienza della sala grande (sala teatro + foyer) che può arrivare a quasi 1000sedute. Per chi li considera “troppi”, la risposta arriva dalla capienza della sala piccola che arriva a quasi 200 sedute. Non è una mera questione di numeri: 570 sedute sono poche rispetto ad una manifestazione gratuita di Galimberti, ma sono state troppe per l’esibizione di Sokolov che all’inaugurazione della stagione, stando ai posti disponibili in prevendita sino al giorno dell’esibizione, sembra non aver ottenuto il tutto esaurito (riuscito invece il giorno prima al Teatro Municipale di Casale Monferrato – 500posti). A coloro che lamentano la capienza va ricordato che, a parte l’ubicazione in sé, siamo sempre a Verbania, ovvero alla periferia del Paese Italia!! A proposito di capienza, persone e di dove queste parcheggiano per arrivare a Teatro: ma qualcuno sa che fine ha fatto il “parcheggio che respira”? :) E già che parliamo di mezzi a quattroruote, qualcuno sa se quell’orrendo furgoncino bianco “dimenticato” nei pressi del Teatro fa parte dell’arredo urbano del CEM? Non si è mai mosso da quella posizione…sarà la dimora della guardia notturna? (è una battuta, almeno lo spero!). Saluti AleB

Comitato contro Impianto idroelettrico S. Bernardino - 12 Settembre 2017 - 08:29

E`gia`esistente
Cé gia`una centrale idro. sotto San Salvatore comune di Premeno con annessa diga.Potrebbero recuperare il materiale e farla un po`piu`sottto.La Svizzera ha 5 centrali nucleari,tralaltro la sede legale del VVF e propio vicina ad una di queste .........quindi ??????

Primarie PD gli eletti del VCO - 11 Maggio 2017 - 10:40

Re: Ramoni e Sinistro
Ciao Danilo Quaranta in poche parole, stai dimostrando che la verità fa male solo quando riguarda se stessi: anche CEM docet! Un consiglio: tra un'inesattezza e l'altra, minestrone permettendo, riprendi un po' fiato.... Una domanda: e se, per ipotesi, dovesse archiviare pure la Procura? Anche perché il materiale probatorio credo non sia tanto dissimile da quello presentato dinanzi al Tar...... Per dovere di cronaca avresti dovuto citare anche i fondi pubblici (finanziamenti ai partiti) investiti in lauree albanesi e corone tanzanesi..... Tipico esempio che, quando conviene, straniero è cosa buona e giusta!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti