Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

stabilit

Inserisci quello che vuoi cercare
stabilit - nei post

Altiora Motty prima vittoria - 22 Febbraio 2021 - 12:05

Nel campionato di Serie C regionale Altiora porta a casa i primi punti grazie alla meritata vittoria su Ovada.

Alla Val Grande 5,5 milioni per i cambiamenti climatici - 28 Gennaio 2021 - 15:03

I Parchi Nazionali chiamati a mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici. Al Parco Nazionale Val Grande 5,5 milioni di Euro da impiegare nei prossimi 5 anni

Al via lavori lungolago di Pallanza - 22 Dicembre 2020 - 08:01

Partirà a metà gennaio 2021 il secondo lotto dei lavori per il consolidamento del lungo lago di Pallanza a Verbania.

Riduzione IRAP un incentivo per le aziende - 15 Ottobre 2020 - 12:05

Tronzano: “diminuiamo la pressione fiscale e incentiviamo l’occupazione”

Cambiamenti climatici, salute delle piante e biodiversità - 11 Settembre 2020 - 17:33

Sabato 12 settembre alle ore 15,00 presso Casa Ceretti, via Roma 42 Verbania Intra si terrà il convegno "Cambiamenti climatici, salute delle piante e biodiversità: il paesaggio che verrà".

Contributo straordinario per il Muller - 9 Agosto 2020 - 12:05

La scorsa settimana l’Amministrazione Comunale di Verbania ha deliberato lo stanziamento di un contributo straordinario in favore della Casa di Riposo Muller.

Piemonte: sviluppo sostenibile i dati - 14 Giugno 2020 - 12:05

Presentazione della Strategia regionale per lo Sviluppo sostenibile, del rapporto Piemonte Economico Sociale 2020 e della Relazione sullo stato dell’ambiente.

VCO: territorio d'eccellenza - 26 Maggio 2020 - 10:03

"La qualità d’area del territorio della Provincia del Verbano Cusio Ossola non teme confronti : l’eccellenza del paesaggio si dispiega dal Lago d’Orta al lago di Mergozzo al lago Maggiore , con le isole Borromee , i Castelli di Cannero, il Parco di Villa Pallavicino e Villa Taranto". Inizia così la nota della Provincia del VCO, che riportiamo all'interno.

"Quando vuole l’Italia può: lo dimostra il ponte Morandi" - 19 Maggio 2020 - 10:02

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Presidente della Provincia del Verbano Cusio Ossola, Dott Arturo Lincio, dal titolo: "Quando vuole l’Italia può: lo dimostra il ponte Morandi".

Carta Famiglia: sconti per famiglie con figli - 6 Aprile 2020 - 10:03

La Carta Famiglia è una carta acquisti che consente di accedere a sconti e riduzioni tariffarie per acquistare beni e servizi offerti dalle attività commerciali aderenti. La card è digitale e puoi usarla sia nei negozi che per gli acquisti online.

Parco Val Grande: sconsigliata la frequentazione - 11 Marzo 2020 - 11:28

A seguito delle disposizioni del DPCM del 10/03/2020 e precedenti, e della chiusura dei bivacchi del Parco Nazionale Val Grande, si comunica che il personale del Reparto Carabinieri del Parco Nazionale Val Grande effettuerà servizi volti a verificare la presenza, nell’area di competenza, di escursionisti.

Coronavirus: Regione moratoria sui mutui aziendali - 28 Febbraio 2020 - 12:05

Una moratoria sui mutui delle aziende colpite e uno stanziamento di un milione di euro per fronteggiare le difficoltà dell’economia piemontese determinate dall’epidemia di coronavirus.

Metti una Sera al Cinema - Le invisibili - 3 Febbraio 2020 - 08:30

Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 4 febbraio 2020, per la rassegna "metti una sera al cinema", presso l'Auditorium de Il Chiostro ore 17:15, 19:30 e 21:45 propone la proiezione di "Le invisibili".

Pericolo valanghe in generale diminuzione - 28 Dicembre 2019 - 08:01

Settimana caratterizzata da forte vento in tutti i settori, soprattutto sulle zone di confine dove sono state registrate anche nevicate con quota neve variabile tra i 1300-1500m e i 2000-2200m.

Bozzuto su Bilancio di Previsione 2020 - 23 Dicembre 2019 - 10:03

Riportiamo la nota dell'Assessore al Bilancio Città di Verbania, Anna Bozzuto, riguardante il Bilancio di Previsione 2020.

Valutazione di stabilità delle alberature cittadine - 1 Novembre 2019 - 18:06

Il comune di Verbania ha un consistente patrimonio arboreo di proprietà pari a 3.441 alberi.

Edilizia scolastica: novità positive - 29 Agosto 2019 - 12:05

Dopo anni di blocco degli investimenti per l’edilizia scolastica provinciale, con l’approvazione del bilancio di previsione ed i fondi stanziati dalla legge di stabilità 2019, qualcosa si muove. Di seguito la nota della Provincia del VCO.

Evento calamitoso: necessaria verifica stabilità tetti e piante - 26 Agosto 2019 - 10:03

Evento calamitoso del 12 agosto: necessaria la verifica della stabilità dei manti di copertura degli edifici privati e delle alberature delle aree verdi di pertinenza.

Spazio Bimbi: Genitori in disaccordo sull’educazione dei figli - 28 Aprile 2019 - 08:00

La coesione fra i genitori è un aspetto centrale all’interno del processo di sviluppo.

Gruppo di Lettura - Il Castello - 15 Aprile 2019 - 15:03

La società filosofica Italiana, organizza presso la Biblioteca Civica del Comune di Baveno, per il Gruppo di Letture Filosofiche, la lettura del libro: Il Castello, di Franz Kafka,martedì 16 aprile 2019 alle 21.00.
stabilit - nei commenti

Nasce Vox Italia nel VCO - 15 Giugno 2020 - 07:43

NO soluzioni
Fusaro ha delle idee condivisibili ideologicamente ma impraticabili. Come del resto tutti programmi basati sull l'ideologia. Vedasi 5 stelle ridotti a 2 stelle come un alberghetto senza aria condizionata o i tentativi maldestri di tzipras di fare uno stato socialista reale nella culla della civiltà. Questa Europa è pessima e i soldi che fingono di darci sono quelli che abbiamo dato in tasse come Italia. Ora ce li prestano a strozzo. Gli Stati generali servono appunto a consolidare il nostro ruolo di zerbini dell'Olanda paradiso fiscale e soprattutto della coppia m m franco tedesca. Detto questo l'ue i soldi ovviamente li ha. Ma chi conosce il patto di stabilità sa che abbiamo fermi miliardi che in teoria ora possono essere usati. Perché non si usano? Forse bisogna prenderli dal mes per essere strozzati o controllati? L'ue fa schifo ma bisogna cambiarla da dentro. O si fanno gli stati uniti o si torna alla vecchia CEE e alla fine di shengen. Infatti i confini controllati hanno dimostrato che funzionano meglio. Non facciamoci ingannare dalla pioggia di miliardi promessi dal re sole Conte..o meglio dal re sola. Chiedere in giro per credere. Lui è una pedina in mano allo psicopatico francese e alla cancelliera Ddr. Vedo nubi nere all'orizzonte. Cariche di lacrime e sangue. Nostri.

Imprese Piemonte, previsioni negative per inizio 2019 - 3 Gennaio 2019 - 07:04

Confindustria e Pd
Beh. Dati che confermano le politiche sbagliate della sinistra internazionale, nazionale e regionale. Dato che la legge di stabilità è stata approvata da pochi giorni non ha tecnicamente prodotto effetti. Parlare di effetto psicologico di futuri interventi economici è la negazione del pragmatismo che dovrebbe contraddistinguere Confindustria. Evidentemente il legame con il Pd è talmente forte che si fanno queste figuracce. Attendiamo manifestazioni di piazza contro legge di stabilità come per decreto sicurezza. Leggi votate dal parlamento e firmate dal presidente della Repubblica garante della costituzione. Così l'annullamento totale di pd e fi sarà finalmente completo. Buon anno.

Carlo Cottarelli a Verbania - 18 Luglio 2018 - 15:03

Re: Concordo
Ciao lupusinfabula da dove viene viene questo Cottarelli: dal FMI. La logica di questi organismi è una sola: far rientrare ai creditori il denaro prestato. Tutte le politiche di austerity, riduzione della spesa, stabilità monetaria riguardo l'inflazione sono solo misure a tutela di questi creditore. Queste sono le basi di queste predicate "virtù" finanziarie.

Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 2 Maggio 2018 - 12:37

Re: Re: Insomma....
Ciao Claudio Ramoni Premesso che non ho ancora deciso cosa voterò, quanto scritto nella locandina mi lascia perplesso. "Risorse preziose per investimenti da decidere insieme" Credo che questo sia l'errore più grande, in consiglio comunale, giace ignorato da più di un anno un odg del M5S, dove si chiedeva uno studio di fattibilità, Studio di fattibilità redatto da terze parti, azione intrapresa nel 70% dei casi di fusione in Italia, in molti casi gratuitamente dalle università. Sulla base di quello studio si doveva progettare a priori come investire le ingenti somme, avere una visione ben precisa ed a lungo termine, oltre i 10 anni di contributi. I miei dubbi: In che misura sarà aumentata la spesa corrente? Quante e quali assunzioni saranno fatte? Quanti nuovi mutui verranno accesi? Quali saranno i costi burocratici della fusione? Di quanto saliranno i costi di una manutenzione seria che al momento Cossogno non è in grado di fare, considerando che la superficie comunale è superiore a quella di Verbania ? La visione ed il progetto di un nuovo comune così ampio, con obbiettivi chiari e concreti dov'è? I prossimi governi del nuovo comune, che potranno essere diversi dall'attuale, quali azioni porterà avanti? Sarà cicala o formica con le ingenti risorse che arriveranno? Nella legge di stabilità per il 2017 sono stati stanziati i milioni per le fusioni, lo saranno per tutti i 10 anni? Con quei soldi si faranno le solite cattedrali per saziare l'ego del politico di turno?A tutte queste ed altre domande che per praticità non elenco, si doveva trovare risposta prima. In definitiva, non si può ignorare quanto sia positivo l'arrivo di questi fondi, ma non dimentichiamo si tratti sempre di risorse pubbliche, a fronte di tagli alla spesa pubblica, al welfare, alla previdenza, e di una tassazzione generale tra le più alte in Europa. Quindi se spesi pensando alle future generazioni, ed a una vera razionalizzazione dei costi delle amministrazioni locali, avremo un vero beneficio, diversamente sarà l'ennesimo spreco, anziché un volano per il rilancio economico e turistico di Verbania.

Forza Italia: "Zona economica speciale" - 26 Novembre 2017 - 11:18

Anche nel piccolo
Anche nel piccolo i partiti, italiani ed europei, "della stabilità" (orrore!) hanno una paura folle delle richieste di autonomia perchè sanno benissimo che dopo la prima vera autonomia il loro bel castello di carte della cosidetta europa unita crollerebbe in un battibaleno. Io starò sempre con chi, grane o piccolo, chiederà l'autonomia.

Province: settimana di mobilitazione per difendere servizi e sicurezza - 27 Marzo 2017 - 16:54

La colpa questa sconosciuta
Apprendiamo che il 7 marzo 2017, il dottor Stefano Costa, presidente della provincia del VCO, ha presentato, presso la Procura della Repubblica di Verbania, la Prefettura del VCO e la Sezione Regionale della Corte dei Conti del Piemonte, un esposto cautelativo affinché vengano valutate eventuali condotte omissive e/o commissive. Nel documento, il Presidente Costa elenca, tra le premesse, tutti i compiti della provincia, tra i quali cita espressamente la costruzione, gestione e manutenzione della rete stradale provinciale; la costruzione, gestione e manutenzione degli edifici per l’edilizia scolastica per le scuole secondarie superiori e la tutela e valorizzazione dell’ambiente. Il Costa elenca una serie di motivazioni economiche che porteranno ad uno squilibrio valutato in oltre 10 milioni e mezzo di euro che determinerà la “concreta impossibilità di erogare servizi fondamentali per la collettività, legati alle funzioni individuate dalla Legge n. 56/14 per le Province, con il rischio concreto ed attuale di interruzione dell’erogazione di pubblici servizi”. Nell’esposto è chiarissimo il riferimento ai provvedimenti legati alla spending rewiew (D.L 66/14 e 92/12) e agli obblighi di riversamento allo Stato dei tributi propri previsti Legge 190/14 (legge di stabilità): in pratica la causa del dissesto è imputabile per la maggior parte (9.5 mil € su 10.5 mil €) a quanto la provincia deve riversare allo stato centrale. È un atto d’accusa di straordinaria intensità quello che il Presidente Costa mette nero su bianco in questo documento, ma una domanda sorge spontanea: chi ha creato le condizioni perché questo avvenga? Quale governo ha promulgato le leggi che mettono a rischio i servizi elencati in precedenza? IL D.L. 92/12 è stato promulgato dal governo Monti (sostenuto principalmente da Forza Italia e PD) mentre tutte le altre leggi sono figlie del governo Renzi (sostenuto principalmente dal PD): prendiamo quindi atto del fatto che il presidente Costa, del PD, dichiari di non poter svolgere le proprie funzioni a causa di leggi promulgate in larga parte dal PD. Ci piacerebbe inoltre sapere cosa ne pensa il Deputato PD Enrico Borghi, da sempre molto vicino al Presidente Costa, che ha votato convintamente, viste le sue molte dichiarazioni in merito, la Riforma Delrio del 201 che verteva proprio sulla riforma delle Province. Noi esprimiamo tutta la nostra preoccupazione per il rischio concreto che non vengano erogati servizi fondamentali ai cittadini e, nel contempo, denunciamo con forza le contraddizioni del PD che, al governo centrale, emana leggi finalizzate a tappare buchi mettendo a rischio i servizi dei cittadini e, a livello locale, esprime rappresentanti che ne denunciano le gesta. Questo Paese non si può più permette un classe politica come questa! Monica Corsini Portavoce M5S al Consiglio comunale di Domodossola Milena Ragazzini Portavoce M5S al Consiglio comunale di Domodossola Roberto Campana Portavoce M5S al Consiglio comunale di Verbania Davide Crippa - Cinque Stelle Portavoce M5S alla Camera dei Deputati"

La Camera conferma 8milioni per Verbania - 30 Novembre 2016 - 18:02

Non è ancora definitivo
Non abbiamo ancora la certezza assoluta di avere questi benedetti soldi, la crante Europa deve ancora approvare la Nostra legge di stabilità, e noi ubbideremo da perfetti servi, mi augurò sia approvata ovviamente!Resta comunque questa cattiva abitudine di gestire i soldi pubblici di corsa perchè altrimenti arrivano ad altri o li perdiamo, mi fà rabbia. Fermarsi a progettare la città del futuro anche più di un anno no? dopodichè se arrivano soldi a pioggia o a singhiozzo sappiamo spenderli in un contesto più generale e pianificato. Purtroppo non mi resta che sognare aimhè

La Camera conferma 8milioni per Verbania - 28 Novembre 2016 - 15:21

va bene babbo natale, però...
9 miliardi (vado a memoria) della legge di stabilità sono a debito, quindi è tutt'altro che sicuro che questa legge rimanga come è... poi , se vi piace credere alle favole, questo è altro discorso. per inciso, io pure spero arrivino sti soldi, ma di quì a bersi tutto, ne passa.

La Camera conferma 8milioni per Verbania - 28 Novembre 2016 - 12:40

Re: Re: E poi...
Ciao Laura GHIDINI Purtroppo serve un ultimo passo, prima dobbiamo ottenere il consenso, di chi sempre più ruba la nostra sovranità, la commissione europea, e purtroppo non è stata eletta da nessuno ma nominata, la sua decisione inciderà sul referendum? È un caso aver rimandato il referendum sino a farlo coincidere con la legge di bilancio?, alias legge di stabilità, alias legge finanziaria, alias lacrime e sangue per il solito 99% in favore del restante 1%

#IOVOTONO, A VERBANIA: INFORMARSI E INFORMARE! - 10 Novembre 2016 - 17:54

Re: Velocità delle leggi
Ciao Rocco Pier Luigi Forse continuare a legiferare non è positivo, forse sarebbe meglio se dopo aver approvato le leggi, non passassero anni prima dei decreti attuativi, forse gran parte delle leggi sono inutili ed ingolfano la vita quotidiana, forse basterebbe attuare e fare rispettare le leggi esistenti, d'altronde se vi fossero poche leggi chiare ed equilibrate come farebbero a vessarci continuamente, come potrebbero aggirare diritti basilari dei cittadini,come farebbero a favorire gli amici degli amici. L'ultima chicca è l'abolizione degli studi di settore a parole, perchè nei fatti cambia solo il nome INDICATORI DI COMPLIANCE solita parola inglese per confondere le acque, i commercialisti al solito non sapranno come fare ad applicarla fino all'ultimo momento utile, gli errori saranno molti, scatterà la solita moratoria per i ritardi e gli errori formali, due o tre anni prima di capirci qualcosa,poi faranno ulteriori modifiche ed altri problemi di applicazione, fino a quando arriverà il nuovo esecutivo e cambierà di nuovo tutto per non cambiare nulla, i piccoli imprenditori perseguiti per errori di ogni sorta, spesso dovuti ad interpretazioni errate della legge, produzione di dati, percentuali e liste varie da inoltrare al fisco facendo il loro lavoro, con livelli di burocrazia insostenibili per i piccoli imprenditori,una produzione cartacea di documenti immane da quando tutto e digitalizzato,il risultato è che sempre più artigiani ed imprenditori chiudono, dopo una vita di attività imprenditoriale. Siamo il Paese dove chi gestisce la burocrazia e le autorità di vari livelli e controlli occupano un numero impressionante di addetti, il problema è che a mantenerli sono i sempre meno imprenditori ed artigiani che si sporcano le mani, e questi devono far lavorare per un tozzo di pane i loro operai, ma sostenere costi assurdi per il cuneo fiscale oltre ai corsi, visite,registri,permessi,patentini,crediti formativi,abilitazioni ecc..ecc. Forse invece di legiferare continuamente e velocemente ci sarebbe bisogno di eliminare molte leggi ed una stabilità normativa negli anni

Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 18:58

Scusate
L'eccesso ma qualche spunto per chi questa sera và alla serata c'è, forse anche per chi andrà a votare, a proposito tutti quelli che erano contro i referendum e che erano inutili dove sono? Uno spunto in particolare mi ha colpito più degli altri quando parla del manifesto dei valori del PD approvato nel 2008 uno stralcio dall'articolo 3 ed il link La sicurezza dei diritti e delle libertà di ognuno risiede nella stabilità della Costituzione, nella certezza che essa non è alla mercè della maggioranza del momento, e resta la fonte di legittimazione e di limitazione di tutti i poteri. Il Partito Democratico si impegna perciò a ristabilire la supremazia della Costituzione e a difenderne la stabilità, a metter fine alla stagione delle riforme costituzionali imposte a colpi di maggioranza, anche promuovendo le necessarie modifiche al procedimento di revisione costituzionale. La Costituzione può e deve essere aggiornata, nel solco dell’esperienza delle grandi democrazie europee, con riforme condivise, coerenti con i princìpi e i valori della Carta del 1948 Quando si dice coeRENZIa http://www.partitodemocratico.it/gCloud-dispatcher/d2fd1f91-96df-4808-8f89-600f3148f3e2

Forno Crematorio: nasce il comitato per il SI all’esternalizzazione - 18 Febbraio 2016 - 09:33

Re: Potrebbe rispiegarmelo
Ciao andrea marconi le mie sono solo interpretazioni dei dati che Brignone aveva a sua volta reinterpretato! Non conosco la fonte dei numeri, ma so che in casi come questo, non bastano solo le valutazioni economiche-finanziaria, ma è necessario valutare anche altri fattori, come l'impegno delle persone su altri incarichi, a costo costante. Mi sembra di ricordare, ma potrei sbagliarmi, che con il patto di stabilità, le amministrazioni non possono sostituire i dipendenti che vanno in pensione con un rapporto 1 a 1 (1 pensionato -> 1 nuovo assunto), ma solo 1 ogni 4. Avere a disposizione per altri incarichi le persone oggi impegnati nel forno è un vantaggio per tutta la comunità, a parità di costo. Ma ripeto, le mie sono solo ipotesi, su dati imprecisi. Un'analisi accurata richiede una valutazione di tutti i fattori che non possono essere inseriti conto economico.finanziario (il reimpiego delle persone ha impatto sulla qualità dei servi non sul conto economico!). Saluti Maurilio

Zanotti, Brignoli e Grieco: pro e contro privatizzazione crematorio - 19 Gennaio 2016 - 10:37

Elio, suvvia.
Primo. Mi spiace per tuo figlio, fatto stà che non ti ho nemmeno visto negli almeno 10 banchetti fatti per discutere della cosa. Secondo. Lungi da me mettere un nome per far riconoscere qualcuno: non può venirti il dubbio che ci siano arrivati col cognome ? Mah. E poi per l'ennesima volta... poi non lo dico più che divento monotono: 2014 il forno ha reso 290,000 Euro puliti. Al privato andrebbe per 30 anni (non 13) Aumenterebbero le emissioni almeno del doppio Si creerebbe un monopolio. Due conti: 290.000 (tolte tutte le spese compreso il personale), 6 cremazioni al giorno, = 8.700.000 Lo diamo al privato che ci riconoscerà mediamente 125.000 (e ci respiriamo il doppio almeno, dei fumi) = 3.750.000 Per i primi anni prenderemo meno per agevolare l'investimento del privato. STIAMO REGALANDO 4.950.000 (SU 30 ANNI) AL PRIVATO. QUESTO TI E' CHIARO? 4950000 PULITI, SAI QUANTI ASILI? Sai la Tasi? Sai quanto farebbe nel bilancio del comune??? La storia del patto di stabilità è una balla (infatti hai messo credo) Millantare cose su Parma senza notizie certe sanno proprio di vecchia politica. Contento tu, guarda il dito e, quando mi vdi, visto che dici di conoscermi, almeno saluta!

Zanotti, Brignoli e Grieco: pro e contro privatizzazione crematorio - 19 Gennaio 2016 - 08:49

Re: Elio
Ciao Roberto Campana parto da una premessa , visto che mi chiami Elio sai benissimo chi sono ... ma capisco anche che magari dovevi indirizzare qualcuno/a alla ricerca del mio nome e cognome in social visto che ho ricevuto messaggi di insulti ... però la cosa ti posso assicurare che non mi tocca. Mi domando dove sia la provocazione nella domanda cosa un comune deve gestire e cosa no... quali sono i servizi che un comune deve dare al cittadino e cosa no... è una domanda provocatoria ? Provocatorio può essere Brignone , ma visto che vorrei una discussione pacata .... togliermi la casacca da supporter... quindi secondo te chi è a favore del lavoro della giunta è un supporter .. e chi è contro su ogni cosa che cosa è? Quello che ho sempre detto parlando con le persone sono le stesse cose che ha scritto Maurilio sopra " Perchè quello che non si dice, e temo che molti non hanno capito, è che se si investe, per esempio 800 mila €, nel forno crematorio, non potranno essere fatti altri investimenti per 800 mila € (strade scuole, impianti sportivi,..). Credo sia una questione di "patto di stabilità", oltre che buonsenso economico finanziario." e non solo caro Roberto, ma quando viene abbassata la retta degli asili nido alle persone meno abbienti , l'addizionale IRPEF e la Tasi ... beh allora è una questione di scelta... io scelgo di stare non come supporter dalla parte del sindaco, ma dalla parte di chi cerca di fare qualcosa ... sai è facile dire sempre no... più difficile governare .. e scusa se ritorno sull'argomento.. ma i 5 stelle hanno vinto le elezioni a Parma per la non apertura del forno inceneritore... ma poi il forno lo hanno aperto... i bla bla bla fanno parte del modo di fare politica... saluti PS giovedì sera non ero dietro la tastiera... c'era mio figlio che non stava bene ...

Zanotti, Brignoli e Grieco: pro e contro privatizzazione crematorio - 18 Gennaio 2016 - 18:28

Qual'è l'utilità pubblica?
Giustamente, l'articolo di Verbaniasettanta chiude con la frase: "il problema non è di natura tecnica, ma di volontà politica...", facendo cenno, varie parti al concetto di "caratura pubblica" dell'impianto di cremazione. Premesso che non mi sono ancora fatto un'idea precise sulla questione, mi chiedo, quale è la vera utilità pubblica di un forno crematorio? Fatto salvi tutti i pro e tutti contro, è giusto che un comune debba investire per un servizio che può benissimo essere svolto da privati? Perchè quello che non si dice, e temo che molti non hanno capito, è che se si investe, per esempio 800 mila €, nel forno crematorio, non potranno essere fatti altri investimenti per 800 mila € (strade scuole, impianti sportivi,..). Credo sia una questione di "patto di stabilità", oltre che buonsenso economico finanziario. Quindi, la scelta politica, ma anche tecnica, è un po' più complessa. Se investo 800 mila €, avrò utili per 200 mila € all'anno, ma dovrò posticipare altri investimenti fino a quando non avrò esaurito parte di mutuo (al lordo dell'obsolescenza/ammortamento dell'impianto). Se è un privato a fare l'investimento, il comune incassa un canone più basso, che è si può basso dell'utile stimato ma è netto (l'obsolescenza/ammortamento sono nel bilancio del privato) ma può fare altri tipi di investimenti di (maggior) utilità pubblica, ripagandoli anche con il canone, che essendo netto è tutto destinato alla città. Non è una scelta facile, motivo per il quale, allo stato attuale, non me la sento di schierarmi apertamente per un caso o per l'altro, ho qualche idea, ma questa è un'altra storia. Saluti Maurilio

La posizione di Insubrika Nuoto sulla revoca della gestione delle piscine comunali - 25 Novembre 2015 - 16:52

Revoca? Sì, ma...
Se si vuole revocare il mandato, con tutte le motivazioni elencate, con tutte le inadempienze vere o presunte, ci può stare, tuttavia, occorre, da parte del Comune, fare un'attenta disamina di quanto è accaduto e non ripetere gli stessi errori. La piscina è un bene della collettività e non si può pensare che un privato, senza le opportune garanzie, possa investire milioni di euro per ristrutturarla. Per poter pensare di mettere centinaia di migliaia di euro in un'impresa occorre che le condizioni economiche lo permettano, occorre anche che ci sia il margine per generare occupazione con contratti veri (non "contratti sportivi" per chi sa a cosa mi riferisco). Ora, effettuando bandi al ribasso si corre il rischio che chi concorre, pur di accaparrarsi la gestione, scenda a compromessi che si traducono, immancabilmente, in una manutenzione in economia, quindi con lavori eseguiti da personale "tuttofare" e che il personale stesso sia precario e mal pagato, che le strutture non vengano realmente rimesse a nuovo ma siano oggetto di interventi al bisogno e con il minor costo possibile. Mi rendo conto che il patto di stabilità che strangola i comuni sia un vincolo invalicabile, ma non è nemmeno possibile pensare che i privati siano la soluzione per tutto, a meno di non creare delle condizioni in cui si possa generare un profitto. Ben vengano i nuovi bandi, che però prevedano lavori magari sulla base di capitolati specifici, mentre dal punto di vista del personale , si chiedano assunzioni (vere) di istruttori di nuoto, bagnini e personale di segreteria. Tutto questo ha un costo, che non si può non tradurre in una tariffa più elevata per gli utenti a fronte però di un impianto veramente rinnovato. Solo così la piscina e altre strutture di Verbania potremmo veramente rinascere.

"Verbania nel mirino dei vandali" - 23 Novembre 2015 - 12:04

PICCOLA PRECISAZIONE.....
Causa Legge di stabilità, sono insufficienti, o mancano del tutto, i fondi per pagare gli straordinari, anche festivi e notturni, alla Polizia Locale. Una vecchia storia, riguardante anche la precedente amministrazione, di segno politico opposto. Anni fa, chissà come mai, soprattutto nei periodi estivi, fioccavano multe per divieto di sosta anche alle 2:00 del mattino. In altre Nazioni, come nella nostra, hanno fallito i servizi di intelligence, e non credo che possano essere sostituiti dal suo vigile amico, cara Sig.ra Accetta. Forse prevenire è meglio che curare.

Lettera aperta Fronte Nazionale: risponde il sindaco - 26 Marzo 2015 - 12:46

Complimentoni
Fa veramente piacere vedere questo spettadolo di politici locali che ancora si accapigliano per vicende del 1945. Splendido modo per conseguire il nulla. Inutili discussioni per alimentaree pompare l'animo di nostalgici e ossessionati di entrambi i fronti. Qui intanto abiamo problemi aoccupazionali, patti di stabilità ecc. Complimenti.

M5S: "Benvenuti a Pallanza! sigh…" - 26 Gennaio 2015 - 22:54

vanvera
Sotuttoio sa anche,ovviamente,ogni virgola del patto di stabilità. sicuramente sarà scritto lì che i soldi si usano per i bulbi e le medaglie,invece che per sistemare strade e marciapiedi. ogni volta che viene posta una questione,invece di replicare parte il pistolotto sui generis,con quel tono ridicolmente saccente che scredita quel poco di buono che talvolta dice. invece di fare il fenomeno,prova una volta a rispondere nel merito : non sistemano il marciapiede e comprano i bulbi per una precisa indicazione del patto?

M5S: "Benvenuti a Pallanza! sigh…" - 26 Gennaio 2015 - 18:26

Date retta a Robilcretino
......che sarei sempre io. Giovanni ha semplicemente ragionato con la propria testa. Evidentemente, al contrario di Renato e Paolino sa cos'è un bilancio comunale e conosce il patto di stabilità. Renato, se deve fare il consigliere in questo modo lasci stare Lei. Non conosce l'ABC del TUEL, non sa come sia fatto il bilancio, non conosce i vincoli del patto di stabilità. Se mi permette, lavorando in un comune presso l'ufficio finanziario, pur essendo un cretino, qualcosa a riguardo conosco. Credo che la cosa migliore, per avere politici perlomeno decenti a Verbania, sarebbe lasciare a casa quelli come il Sig. Brignone, che ha fatto "breccia" nei cuori dei suoi elettori con ben 27 preferenze o giù di lì, ma che, cosa più grave, dimostra di non sapere fare quello per cui è stato eletto. Robilcretino
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti