Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

annuncio

Inserisci quello che vuoi cercare
annuncio - nei post

Piemonte: vaccino, somministrate 342.788 dosi - 25 Febbraio 2021 - 09:33

Sono 8.690, di cui 4.752 ultra 80enni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.05). A 371 è stata somministrata la seconda dose.

M5S su progetto nuovo supermercato - 22 Febbraio 2021 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del MoVimento 5 Stelle Verbania, riguardante il progetto di un nuovo supermercato in zona Esselunga-lIdl.

Nel VCO "No Europa per l’Italia - Italexit con Paragone". - 31 Gennaio 2021 - 19:06

No Europa per l’Italia - Italexit con Paragone, in questi giorni ha fondato un circolo anche nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola. Di seguito la nota di insediamento.

Insieme per Verbania: emendamenti Bilancio Previsione - 14 Gennaio 2021 - 16:06

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo consigliare, Insieme per Verbania, che riporta gli emendamenti presentati in data 12.01.21 allo schema di bilancio di previsione 2021-23.

Bicincittà su ciclabile Toce-Lago Maggiore - 12 Gennaio 2021 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dell'Associazione Bicincittà VCO, contenente alcune riflessioni e proposte sulla questione della rete ciclabile nell'area Toce-Lago Maggiore.

Voce Libera VCO su emergenza sanità - 20 Novembre 2020 - 15:33

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Voce Libera VCO, riguardante l'emergenza Covid e le criticità nella gestione delle altre patologie

PD VCO: un anno e tutto tace sugli ospedali VCO - 29 Ottobre 2020 - 10:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Alice De Ambrogi, Segretaria provinciale PD e Segreteria provinciale PD VCO, dal titolo: "Primo anniversario dell’annuncio di Preioni e Icardi sull'assetto degli Ospedali del VCO: nulla si è mosso. Nessun atto ufficiale è stato fatto.".

Riqualificazione di piazza Ranzoni e del lungolago di Intra - 28 Ottobre 2020 - 08:01

L'Amministrazione Comunale di Verbania in una nota rende noto che è al via la redazione di un progetto per la riqualificazione di piazza Ranzoni e del lungolago di Intra

Marchionini scrive a categorie economiche e scuole: disponibili ad aiutare - 26 Ottobre 2020 - 16:22

Il Sindaco di Verbania Silvia Marchionini ha scritto in queste ore alle categorie economiche del territorio.

AstroNews: La ricca estate astronomica di luglio - 20 Luglio 2020 - 08:01

Quasi per dimenticare la lunga ed ancora serpeggiante pandemia del coronavirus, ci apprestiamo ad alzare lo sguardo al cielo notturno, sia per godere delle ore più fresche, che per ricontemplare lo spettacolo dell'universo, che ogni stagione muta con la rotazione della terra ed il suo infinito viaggio attorno al sole.

PD VCO su sanità locale - 7 Luglio 2020 - 13:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del PD VCO: "Sanità nel VCO: Icardi e la regione Piemonte ancora una volta senza uno straccio di documento per una scelta che vuole privatizzare parte dei servizi ospedalieri".

Alpe La Colma, forzato il Bivacco del Parco - 12 Maggio 2020 - 15:03

Pochi giorni dopo l'annuncio della chiusura dei bivacchi del Parco Nazionale Val Grande, è stato forzato l'ingresso al bivacco alla Colma di Premosello.

"Sanità e nuovo ospedale: confusione, incertezza e ambiguità" - 22 Febbraio 2020 - 09:33

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Augusto Quaretta, Sindaco di Quarna Sopra: "Sanità e nuovo ospedale - Prospettive confuse, tempi incerti, ambiguità, contraddizioni. La disponibilità di Cirio e quella strana idea di democrazia del Consigliere Preioni".

PD VCO: barzelletta la bocciatura ospedale Ornavasso - 14 Febbraio 2020 - 08:01

In una nota che riportiamo all'interno, il Partito Democratico Verbano Cusio Ossola risponde a Montani e Preioni (Lega Salvini) sulle affermazioni che il Tar ha bocciato il progetto ospedale a Ornavasso.

Fabbrica di Carta: aperte le iscrizioni - 22 Gennaio 2020 - 18:06

Al via le iscrizioni alla XXIII edizione de La Fabbrica di Carta, il Salone del libro degli autori ed editori del Verbano-Cusio-Ossola.

Guida Michelin: diventano tre gli stellati nel VCO - 7 Novembre 2019 - 11:27

Passano da 2 a 3 i ristoranti stellati nel Verbano Cusio Ossola, l'annuncio ieri a Piacenza dove si è svolta l'assegnazione del prestigioso riconoscimento gastronomico internazionale le famose stelle della Guida Michelin.

Comitato Salute VCO: la pezza peggio del buco - 26 Ottobre 2019 - 09:33

In talune circostanze un vecchio motto popolare veneziano sostiene che "xe pejo el tacon del buso" (cioè è peggio la pezza che il buco che si voleva coprire) ed è ciò che oggi appunto il Presidente e l'Assessore alla Sanità della Regione Piemonte hanno realizzato nell'incontro con i Sindaci, le Organizzazioni Sindacali e i cittadini sulla nota vicenda dell'Ospedale unico a Ornavasso.

Giovane ornavassese seconda al Valsesia Musical Theatre - 2 Luglio 2019 - 12:04

Carmengiulia Falcetti, 13 anni di Ornavasso, allieva di Arcademia seconda classificata al Valsesia Musical Theatre. Gioia e soddisfazione per lei, la sua famiglia e ovviamente per il centro di formazione artistica Arcademia di Omegna.

Marta in Fiore: Concato a sorpresa - 18 Maggio 2019 - 18:06

Come sempre Marta fa il tutto esaurito al Teatro Sociale di Omegna. A sorpresa arriva Fabio Concato che regala al pubblico 4 canzoni ed emozioni. Video-messaggio di Simone Cristicchi - Raccolti 3.045 euro per sostenere progetti sociali.

Navigazione Lago Maggiore: 2018 in crescita - 20 Aprile 2019 - 15:03

Navigazione Lago Maggiore ha appena messo in archivio un 2018 che ha fatto registrare una crescita in termini di passeggeri (più di 3.000.000 di passeggeri ed oltre 300.000 veicoli trasportati). Di seguito la nota ufficiale.
annuncio - nei commenti

Verbania 2° posto per turisti in Italia - fondi ai negozianti - 31 Ottobre 2020 - 09:58

Chi l'ha visto?
Il Governo nazionale ha fatto il suo bell'annuncio ad agosto ma ad oggi non c'è stata nessuna erogazione di questo ormai fantomatico bonus. Magari i parlamentari locali potrebbero fare un'interrogazione sul perchè.

Sanità: Preioni attacca Marchionini - 4 Novembre 2019 - 15:29

Re: Re: per Rocco
Ciao SINISTRO Caro sinistro, ieri sera ho assunto la badante per mia zia. Indovina indovina? Contrariamente alle leggende raccontate da parte di una certa parte politica, la metà di quelle che han risposto all'annuncio di subito erano italiane, nel giro di mezza giornata ho ricevuto circa 10 chiamate, m'han chiamato anche direttamente dalla Romania (+40) e dall'Ucraina (+380) e anche un'italiana già emigrata in Sud America che è tornata a casa. Potevo anche sfruttare questa situazione e magari avrei risparmiato quei 200 euro al mese ma orgogliosamente ieri (e quindi operativamente da oggi) è stata assunta in regola un'italiana

Sassonia: lavori di messa in sicurezza - 19 Gennaio 2019 - 09:13

sperem!
..tanto tuonò che piovve! alla buon'ora...spero che adottando questa soluzione non solo si limiti davvero la velocità, ma che risolva una volta per tutte l'annosa storia dei parcheggi selvaggi "tollerati" del sabato,giorno di mercato...questo è' l'annuncio,manca la data inizio lavori..

SS34 è ufficiale: ANAS riaprirà la strada dal 29 novembre - 28 Novembre 2018 - 10:34

Re: Frana per Cannobioo
Ciao Mario Caroglio sembrano non esserci eccezioni per i prefestivi e festivi. L’annuncio da parte di Anas dei giorni e degli orari di parziale riapertura sulla Statale 34 nel luogo ove è caduta la frana tra Cannero e Cannobio, è stato subito accolto per l’intero pomeriggio da un susseguirsi di proteste. Sono in molti a chiedersi il perché di una riapertura a fasce orarie, in quanto la sussistenza di eventuali rischi non dovrebbe essere solo in certi momenti della giornata, e con quali criteri siano state decise le fasi di apertura, con le quali restano aperti non pochi problemi che riguardano frontalieri e studenti. Tra le esigenze fatte presenti ci sono in particolare quelle dei numerosi frontalieri che rientrano in orario serale, tenuto anche conto che al momento non è garantita la prosecuzione del servizio via lago, e dei bus degli studenti che partono da Verbania nel primo pomeriggio. Delle lamentele si sono subito fatti interpreti presso Anas i sindaci dei comuni interessati.

Interpellanza su reparto di di rianimazione - 13 Novembre 2018 - 09:12

l'importante è inaugurare
l'unica cosa che conta è inaugurare. fotografi,tv,servizi pieni ammirazione sui giornali,dichiarazioni contro "gufi e rosiconi",e tutto il solito teatrino già visto mille volte. poi nulla succede,ma l'obbiettivo è già raggiunto. e chissene dei cittadini. da qualche anno la politica è sempre più questa cosa,a livelli più alti in verità ci si ferma prima,addirittura al solo annuncio.

Marchionini: "Il palio è dei verbanesi e resta a Pallanza" - 30 Aprile 2018 - 19:59

Perchè allucinante?
In che senso allucinante parlare di soldi ? Armando Ceresini dice esplicitamente nell'annuncio che si trasferisce perchè non sono stati stanziati abbastanza soldi (secondo lui)

M5S su vaccini e continuità educativa - 28 Marzo 2018 - 17:11

Re: Le colpe.....
su questo tema è evidente anche un'altra responsabilità: quella di chi si occupa di comunicazione. Comunicati stampa di questo genere non dovrebbero nemmeno raggiungere l'utenza degli organi di informazione: la loro collocazione naturale sarebbe sui social dei loro promulgatori, Ma se volessimo guardare alla forma più che alla sostanza, come si fa a rendere pubblico un annuncio che chiede espressamente ai "dirigenti del Verbano" di venir meno ad una legge dello Stato? In questo senso, perchè non pubblicare un comunicato che chiede ai cittadini di non pagare le tasse; che chiede ai Vigili Urbani di non applicare le sanzioni previste dal CdS; che chiede ai conducenti di autoveicoli di passare con il rosso, perchè tanto non è detto che dall'altra parte arrivi qualcuno e, qualora succedesse, quel qualcuno si preoccuperà di controllare che l'incrocio sia libero prima di passare...con il verde. Saluti AleB PS: non è una contestazione specifica a VBnotizie ma riguarda a tutto tondo il modo di fare comunicazione su temi dove non è richiesto avere un parere. PS2: al M5SVB forse non è chiaro come si è arrivati alla contraddizione tra scuola infanzia e scuola primaria rispetto all'obbligo vaccini: hanno vinto le pretese di chi ha posto il diritto all'istruzione davanti a quello della salute. Quindi possiamo ammalarci, ma non sia mai non riuscire a leggere la diagnosi!

Soppressione linea bus, perchè? - 28 Gennaio 2018 - 21:23

Sono state cancellate molte più linee
Dal 1 febbraio sono state cancellate le ultime tre corse serali della linea Verbania - Omegna (partenza da Omegna alle 20:28, 21:33 e 22:40, e partenza da Verbania) per tutti i giorni dalla Domenica al Giovedì, rimangono normali solo al Venerdì/Sabato. Esclusivamente per andare/tornare dalla stazione si può chiamare entro le ore 19:00 per prenotare la corsa al consueto costo di biglietto/abbonamento. Diverse altre corse di altre linee sono state soppresse - al momento è stata esposto in alcune fermate un volantino di due pagine con l'annuncio e le linee cancellate, sul sito dei trasporti VCO non l'ho visto ma posso essere stato semplicemente imbranato io.

Ordinanza contro i botti - 2 Gennaio 2018 - 18:17

Re: buon inizio,nella tradizione
Ciao paolino Wow. Te la sei proprio legata al dito. Ti annuncio che anch'io continuerò a scrivere nonostante i tuoi insulti e il tuo disprezzo. A meno che tu non sia il gestore del blog. Cosa di cui dubito date le tue limitate capacità. Come ti dicevo. Hai Perfettamente ragione...

Torna lo sconto benzina nei territori di confine - 14 Gennaio 2017 - 13:57

A proposito di annunci
Questo annuncio di Borghi mi ricorda da vicino quello di queste ore sulla "certezza" del finanziamento del bando periferie per Verbania.

Torna lo sconto benzina nei territori di confine - 29 Dicembre 2016 - 14:11

Chi l'ha visto?
E' passato 1 anno dall'annuncio e lo sconto non si è visto. L'unica curiosità ormai è sapere che fine hanno fatto i 3 milioni stanziati a questo scopo e ovviamente mai usati.

Interpellanza situazione azionisti Veneto Banca - 19 Dicembre 2016 - 13:24

Re: Re: Re: Che il sindaco faccia il sindaco...
Ciao Maurilio Giusta la tua proposta di una class action locale, ma purtroppo la politica si è dimenticata da decenni di tutelare veramente i cittadini a discapito del capitale. L’azione collettiva, prevista dall’art. 140 bis del Codice del Consumo, a cinque anni dalla sua entrata in vigore ha messo in evidenza l’inadeguatezza della tutela risarcitoria di Patrizia De Rubertis | 6 maggio 2015 Ogni volta che in Italia accade un fatto che coinvolge migliaia di consumatori si sente richiedere a gran voce la class action. Si tratta dell’azione collettiva prevista dall’art. 140 bis del Codice del Consumo ed entrata in vigore nel 2010 che consente di attivare un unico processo per ottenere il risarcimento del danno subito da un gruppo di cittadini danneggiati dalla stessa azienda (esclusa la Pubblica amministrazione) in una situazione omogenea. In altre parole, nel caso in cui più persone abbiano subito gli stessi danni derivanti per esempio da prodotti difettosi o pericolosi, oppure da comportamenti commerciali scorretti o contrari alle norme sulla concorrenza, un solo giudice può condannare l’impresa al risarcimento di massa dei danni. Ultimo caso, in ordine di tempo, è l’annuncio di una class action per tutti i pensionati danneggiati dallo stop delle rivalutazioni deciso nel 2011 dal governo Monti e bocciato dalla sentenza della Consulta. Poi c’è il governatore della Lombardia Roberto Maroni che sta preparando un’azione regionale contro i black bloc per risarcire i milanesi che hanno subito danni durante la manifestazione No Expo. Ma recente è anche la class action promossa da Altroconsumo contro Fca sui consumi auto che a luglio arriverà in tribunale a Torino. Cosa succede, però, dopo che viene dato l’annuncio? Praticamente nulla. A cinque anni dal varo della class action italiana, con un iter a dir poco controverso (introdotta con la legge Finanziaria del 2008 è stata modificata solo nel 2012 con il decreto Liberalizzazioni, facendo così sfumare la possibilità di farla utilizzare ai risparmiatori coinvolti nei crac finanziari Parmalat, Cirio e Argentina), questo strumento si è rivelato inefficace e inadeguato, aumentando le difficoltà di accesso per i consumatori. E a dire che non funziona sono i numeri: ad oggi, l’unica azione collettiva vinta è quella del 2013 promossa dall’Unione Nazionale Consumatori contro il tour operator Wecantour. Il Tribunale di Napoli ha infatti riconosciuto il risarcimento del danno da vacanza rovinata a un gruppo di turisti in viaggio a Zanzibar che, pur avendo pagato profumatamente per alloggiare in un lussuoso resort, si sono poi ritrovati in un cantiere. Altri dati è però impossibile reperirli, perché lo stesso ministero della Giustizia a ilfattoquotidiano.it ha risposto che “non ci sono statistiche sull’argomento, siamo in attesa che la materia venga recepita dai registri informatizzati per poter procedere con una rilevazione”. Molti del resto i motivi che rendono la class action un’arma spuntata. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/06/class-action-linefficace-strumento-per-la-tutela-dei-diritti-dei-consumatori-italiani/1657639/

Marco Sacco ambasciatore del gusto nel mondo - 15 Ottobre 2016 - 21:39

Chissenefrega dei vostri "Ma chi se...".
...veramente non capisco! Non capisco questa foga di dovere criticare tutto e tutti! Marco Sacco è un imprenditore, se c'è chi è disposto a "fare un mutuo" o se lo può permettere, qual'è il problema? Ci sono cose molto più importanti del ricevere il titolo di "ambasciatore del gusto italiano nel mondo", ma, santiddio, non fa del male ha nessuno e ogni tanto, qualche notizia e discussione frivola non guasta! Concordo che l'annuncio sia una "supercazzola" madornale, ampiamente superata da alcuni dei commenti che ha ricevuto! Saluti Maurilio

De Gregori non verrà dopo le critiche di Zacchera - 9 Maggio 2016 - 19:40

ore 18,30
“L’artista non c’entra nulla, la questione riguarda l’agenzia FeP Group e il Comune di Verbania”. Parole e Dintorni ufficio stampa di Francesco De Gregori non fornisce altre spiegazioni sull’annullamento del concerto inaugurale del Teatro Maggiore del 9 giugno. “E’ una questione tra l’acquirente e la società venditrice, Fp Group che organizza i concerti di De Gregori. L’artista non c’entra proprio niente con questa cosa”. Per il momento da F e P Group che abbiamo contattato non è ancora arrivata risposta in merito all’accaduto. Ma cosa è successo quindi? L’annuncio è arrivato dall’amministrazione comunale, che ha inviato ai giornalisti una nota arrivata dall’ufficio stampa della Fondazione Teatro Coccia che si occupa anche della comunicazione per il teatro Maggiore, l’evento è cancellato :” a causa del clima acceso e che continua a danneggiare, denigrare e strumentalizzare, per scopi altri, l'immagine dell'Artista sulla stampa locale”. La ragione è la “ripresa da parte di alcune testate del territorio della “lettera aperta” a firma di Marco Zacchera, nella quale comunicava le sue considerazioni personali in merito alla scelta dell’evento, ma non anche dati sensibili dell’artista”. Si fa anche sapere che direzione del teatro e amministrazione comunale hanno inviato una lettera di scuse De Gregori. Il sindaco Silvia Marchionini dichiara: “ La "cattiva azione" di Zacchera che ha fallito come sindaco mira a creare un clima sfavorevole all'esordio del Teatro Maggiore,grande sfida economica e culturale per la città di Verbania. Garantiamo ai tanti cittadini e associazioni che aspettano con curiosità l'apertura del Teatro che non verrà meno il nostro impegno per una programmazione di qualità (che sarà illustrata il prossimo 13 maggio) confidando nella loro vicinanza e partecipazione”. Quindi è tutta colpa di Zacchera? Il diretto interessato commenta: “La vera notizia è che un cantautore di fama come Francesco de Gregori rinunci ad un cachet sostanzioso ed alla inaugurazione di un teatro perché a Verbania il suo coscritto Marco Zacchera sulla propria newsletter personale - pur ribadendo la qualità dell'artista che nessuno contesta -segnala l'irregolarità di una serie di atti amministrativi del comune. Anche Franceschini ha dato forfait, sempre colpa di Zacchera?”. L’ex sindaco si domanda anche se a questo punto il Comune incasserà il risarcimento previsto da contratto per annullamento dell’evento, dal momento che non si tratterebbe di cause di forza maggiore.

Brignoli: "Andarsene o restare?" - 3 Febbraio 2016 - 14:33

io preferisco questo
"...Un modello che umilia l’elemento che considero irrinunciabile soprattutto nell’amministrazione locale: il senso di comunità, fattore trainante di una sana amministrazione. Sull’altare della governabilità, del cambiamento, della decisione e dell’azione rapida, tradotte peraltro il più delle volte in annuncio immediatamente diffuso attraverso i media, vengono immolate rappresentanza, partecipazione, condivisione, dibattito. Personalismo, decisionismo, populismo trionfano e rimane spazio solamente per un’accettazione acritica e passiva..."

Forza Italia Berlusconi su situazione politica - 2 Febbraio 2016 - 12:04

ampia maggioranza?
non facciamo confusione, la (pseudo)coalizione che ha vinto le elezioni ha preso , se non ricordo male il 46% al primo turno e lo avrebbe preso sia con Brignoli che con Marchionini, quindi ciò che ha pesato sono state le primarie. Le primarie sono state uno "strano" avvenimento dove ormai è acclarato , hanno votato soggetti che di sinistra non erano e manco di centrosinistra. Maurilio dovresti leggere questo post http://www.verbaniafocuson.it/n542358-eccola-la-politica-che-mi-piace.htm e soprattutto la lettera di Brignoli che spiega cosa sia la politica e perchè con Marchioni non è politica (nella mia accezione), infatti tra le altre cose dice: Sull’altare della governabilità, del cambiamento, della decisione e dell’azione rapida, tradotte peraltro il più delle volte in annuncio immediatamente diffuso attraverso i media, vengono immolate rappresentanza, partecipazione, condivisione, dibattito. Personalismo, decisionismo, populismo trionfano e rimane spazio solamente per un’accettazione acritica e passiva, quando non surrettiziamente entusiastica, mentre la critica viene immancabilmente relegata all’espressione di gufi e cassandre

Per non dimenticare il dramma della Shoah - 29 Gennaio 2016 - 13:44

Sterminio dei palestinesi?!?
Buongiorno, spiace trovare tanta disinformazione sulla questione israelo palestinese.. Non c'è mai stato, nè c'è tantomeno tuttora, uno "sterminio dei palestinesi "in atto dal 1948"!!!! Ricordo che la Palestina, come Stato, non è mai esistita: fino al 1914 è appartenuta all'Impero Ottomano, in seguito è passata sotto il controllo franco-inglese, poi al protettorato britannico: nel maggio del 1947, la Gran Bretagna annuncio all'ONU che si sarebbe ritirata dalla regione e, nel novembre dello stesso anno, l'ONU stesso deliberò di dividere in 2 parti la regione. Appena gli inglesi si ritirarono, fu proclamato lo Stato d'Israele. Tengo a precisare che la zona denominata Palestina non è mai stata una nazione indipendente: era una regione semidesertica e scarsamente popolata da pastori seminomadi e da agricoltori poverissimi. Gli ebrei vi hanno sempre abitato da millenni: prima dell'immigrazione sionista vi abitavano 24.000 ebrei. Dopo la proclamazione dello Stato d'Israele, furono gli Stati arabi limitrofi che dichiararono guerra e attaccarono Israele, non l'inverso: è vero che moltissimi abitanti arabi della regione furono mandati via e vennero poi accolti in miserabili campi profughi nei Paesi arabi vicini: mantenuti in condizioni di estrema povertà e ignoranza, non vennero mai integrati nelle società degli Stati ospitanti, ma identica sorte subirono gli ebrei dei Paesi nordafricani, che vennero cacciati (e anche uccisi) dagli Stati in cui vivevano pacificamente da secoli: però di questo non si parla mai... Fine dell'intervento: non è questione di partigianeria, ma di obiettività. Saluti

Regalo di Natale brutto? Vendilo su VerbaniaNotizie - 19 Gennaio 2016 - 23:27

Re: allegare foto
La possibilità di inserire una foto a corredo dell'annuncio è in programma con il prossimo aggiornamento, sviluppando il software in maniera totalmente autonoma e nel tempo libero, i nostri tempi sono un po più lunghi. Grazie.

Veneto Banca: 7,3€ il valore d'uscita delle azioni - 4 Dicembre 2015 - 15:16

Una lettura realistica?
A due giorni dall'assemblea della vergogna di Montebelluna, le proteste di 88 mila azionisti di Veneto Banca non accennano a calmarsi. Il Consiglio d'amministrazione ha tagliato il valore delle azioni da 30 a 7,3 euro, mandando in fumo i risparmi di una vita di famiglie e piccoli imprenditori. “Un colpo pesante per l'economia veneta” dice uno degli azionisti, “tantissima gente, famiglie, imprenditori, non sapeva di giocare in Borsa, altrimenti avrebbero diversificato gli investimenti” non mettendo tutti i risparmi solo su questa banca. Ma come è stata possibile una cosa del genere? E' il sistema bancario veneto. La storia di come i grandi colossi bancari riescono a metter mano sui nostri risparmi, mandandoli in fumo per i loro interessi.Le banche popolari spolpate dagli speculatoriIniziamo dal principio. Nel Nordest italiano, dopo la guerra, imprese e artigiani sono riusciti ad uscire dalla crisi grazie ad un sistema bancario formato da piccoli istituti vicini al territorio e ai cittadini. Sono le banche popolari, cooperative, di credito artigiano e così via. In queste banche non finivano i soldi dei magnati internazionali, ma i risparmi di una vita, il Tfr e le pensioni dei lavoratori veneti ed italiani. Oggi, cosa resta di queste banche popolari? Gli speculatori internazionali affamati di denaro hanno deciso, in combutta coi vertici delle stesse banche, che è arrivata la loro ora. Nel loro mondo in cui il profitto viene prima del bene comune e in cui i soldi sono uno strumento di potere, non un mezzo per comprare il necessario, hanno messo in piedi il meccanismo che ieri ha portato gli azionisti di Veneto Banca, esattamente come quelli di Banca popolare di Vicenza, a veder bruciati i loro risparmi di una vita.Come VenetoBanca ha bruciato i risparmi dei suoi azionisti. In che modo? La banca aveva mentito agli azionisti proponendo azioni ad un prezzo alto e fuori da ogni canone realistico. Gli azionisti non potevano sapere, si sono semplicemente fidati di quelli che si sono rivelati poi dei pirati in giacca e cravatta. Il prezzo iniziale delle azioni era stato gonfiato in base a valutazioni personali di un tecnico esterno di Veneto Banca. Calcoli dei quali non ci è concesso approfondire il metodo perché “riservati”, nonostante le nostre richieste. Ma ieri, dato che la banca sta per diventare Spa, il Consiglio d'amministrazione è stato costretto a rivelare il reale valore di mercato delle azioni. Una confessione obbligata (data la trasformazione imminente della banca) e sudata, che è arrivata dopo una riunione durata 11 ore! 81% di perdita per i piccoli sociEcco l'annuncio: ai fini del recesso le azioni sono state valutate 7,3 euro contro i 30,50 euro fissati dall’assemblea di aprile, vale a dire il 76% in meno. Tenendo conto del fatto che il prezzo di 30,50 euro rappresentava già un taglio di oltre il 22% rispetto ai 39,50 euro degli anni precedenti, la perdita per i soci si aggira intorno all’81,5%. Un’enormità, ma non è detto che sia finita perché bisognerà vedere come la Borsa valuterà l’istituto di Montebelluna, che peraltro deve varare una nuova ricapitalizzazione da un miliardo di euro. Avete capito bene, l'81% dei risparmi di una vita andati in fumo per quella che potrebbe essere una truffa colossale da parte di una banca ai suoi risparmiatori.menzogne, i favoritismi e la volontà di andare in borsa ne sono la prova. Le uniche vittime sono gli azionisti ingannati. Lo conferma oggi Confedercontribuenti: "E' una rapina. Rimangono impuniti i veri colpevoli che hanno diretto la banca e che in questi anni ne hanno combinate di tutti i colori".I banchieri complici vanno puniti Ecco svelato dunque il disegno dei grandi speculatori internazionali: le mega banche, con la complicità dell'Europa e del premier Pd vogliono distruggere e azzerare le banche del territorio per fare posto ai grandi gruppi internazionali. Una volta affondate queste piccole banche infatti, come accaduto per Banca popolare di Vicenza e Veneto Banca, i grandi istituti finanziari potranno comprare per pochi spicci i l

"Lungolago Cardioprotetto" - 26 Novembre 2015 - 10:36

fondotoce
In consiglio di quartiere ovest, ieri sera, e' stato dato l annuncio che ci sarà un evento a cura dell Associazione amici del cuore con la collaborazione di eco risveglio, per raccogliere fondi per un defibrillatore a Fondotoce. Vi faremo sapere presto.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti