Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

fa la cosa giusta

Inserisci quello che vuoi cercare
fa la cosa giusta - nei post

Giovane Rosaltiora in Nazionale - 29 Agosto 2020 - 10:03

A pochi giorni dalla ripartenza della stagione arriva quella che può essere considerata la prima grande soddisfazione dell’annata sportiva che ancora non è iniziata.

"Diario di un cervello in fuga" - 8 Luglio 2020 - 16:30

"In cerca di opportunità e di un futuro più dignitoso: sono queste principalmente le motivazioni che hanno spinto me e il mio compagno, nel 2008, a trasferirci in Inghilterra semplicemente con uno zaino in spalla, e via”.

Oscar dell'Ecoturismo 2019 al Parco Nazionale Val Grande - 12 Marzo 2019 - 19:06

Venerdì 8 marzo alla fiera "fa' la cosa giusta!" il Parco Nazionale Val Grande ha ritirato l'Oscar Ecoturismo 2019 assegnatogli da Legambiente e Federparchi.

Forza Italia su progetto ex Acetati - 13 Novembre 2018 - 11:04

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dalla capogruppo Forza Italia in Consiglio comunale a Verbania Mirella Cristina e dal coordinatore cittadino Massimo Manzini sulla questione Acetati.

Una Verbania Possibile su commissione "Servizi alla Persona" - 24 Luglio 2018 - 19:06

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo Una Verbania Possibile in seguito alla riunione della Commissione "Servizi alla Persona".

MilanoInside: fa' la cosa giusta! - 15 Marzo 2018 - 08:01

fa' la cosa giusta! Festeggia quest'anno il suo 15esimo compleanno, un traguardo davvero speciale. In occasione di questa importante ricorrenza l'ingresso sarà eccezionalmente gratuito per tutti i visitatori.

Presentazione “Il disobbediente” - 16 Febbraio 2018 - 13:01

L’Associazione Liberalis Institutio, in collaborazione con la Libreria Alberti invita all’evento “Il disobbediente”, sabato 17 febbraio 2018, alle ore 15,30, presso la Libreria Alberti.

Metti una sera al cinema: al via la 29^ stagione - 8 Ottobre 2017 - 09:33

Tutto il il programma della 29^ edizione della Rassegna Cinematografica Metti una sera al cinema, che prenderà il via martedì 24 ottobre 2017.

Verbania a fa' la cosa giusta! 2017 - 9 Marzo 2017 - 09:16

Dal 10 al 12 marzo 2017 nei padiglioni 3 e 4 di fieramilanocity si aprirà al pubblico la quattordicesima edizione di fa' la cosa giusta!, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili.

Paffoni: terza vittoria consecutiva - 13 Novembre 2016 - 10:23

la Paffoni ora è una squadra. Con la S maiuscola. Terza vittoria consecutiva per i rossoverdi, che piegano alla distanza Montecatini , 68-58.

Vega Occhiali Rosaltiora 2 sconfitte in Coppa Piemonte - 3 Ottobre 2016 - 07:03

Sono due sconfitte i risultati rimediati da Vega Occhiali Rosaltiora Verbania nella seconda uscita di Coppa Piemonte giocatasi al PalaManzini di Verbania che ha aperto i battenti ufficialmente per la nuova stagione peraltro con qualche piccola ma notevole miglioria.

M5S su riparazione porfido in piazza Ranzoni - 4 Agosto 2016 - 18:31

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle Verbania, riguardante la questione della riparazione del porfido di piazza Ranzoni da parte di un privato.

Altea Altiora vince ma non basta per i playoff - 9 Maggio 2016 - 10:23

Le speranze Play Off per Altea Altiora si sapeva che erano appese ad un lumicino, i verbanesi dovevano sperare nella sconfitta di Ovada a Torino con il lasalliano (cosa che non è avvenuta, vinto 3/1). Oltre a questo Altea Altiora si è pure complicata la vita andando sotto 2/0 per poi ripartire e chiudere 3/2.

Dal VCO alla fiera per il consumo critico - 17 Marzo 2016 - 09:02

Dopo il successo dell'edizione 2015, chiusa con oltre 75.000 presenze, da venerdì 18 a domenica 20 marzo 2016 torna fa' la cosa giusta! la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili organizzata da Terre di mezzo Eventi, che si terrà presso i padiglioni 3 e 4 di fieramilanocity a Milano.

Forno Crematorio: nasce il comitato per il SI all’esternalizzazione - 17 Febbraio 2016 - 13:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del neonato comitato per il si all’esternalizzazione del forno Crematorio.

Zacchera: da CEM a Il Maggiore - 19 Dicembre 2015 - 10:23

Riportiamo dalla newsletter Il Punto, di Marco Zacchera, gli interventi riguardanti il nome del nuovo Teatro verbanese e il rapporto annuale del Fondo Verbania Center.

Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari: situazione critica - 17 Settembre 2015 - 13:01

Riceviamo e pubblichiamo un doppio comunicato dell'Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari e dalla Sezione del V.C.O., riguardante la sofferente situazione in cui versa.

Vega occhiali week end ridotto - 11 Febbraio 2015 - 20:01

Programma ridotto in questo week end per le squadre Vega Occhiali Rosaltiora Verbania con la pausa dei tornei Under 18, Under 16 che riprenderanno a breve. Questi i match che vedranno in campo le ‘Girls in Blue’.

Il problema c’è(m) - 22 Gennaio 2015 - 16:17

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa da parte di Agenda2020 Onlus, sul CEM

Vega Occhiali Rosaltiora sconfitta casalinga - 7 Dicembre 2014 - 16:01

Secondo stop consecutivo in campionato per Vega Occhiali Rosaltiora Verbania nel campionato di Serie D. Nel match del sabato sera al PalaManzini le azzurre lasciano strada alla quotata Montalto Dora perdendo 3-1.
fa la cosa giusta - nei commenti

Il Comune di Verbania invita a scaricare l'App Immuni - 25 Agosto 2020 - 15:00

Re: Ecco, esatto!
Ciao lupusinfabula, osservo che sei in preda ad ansietà, tre messaggi in 3/4 d'ora potrebbero esserti fatali vista la calura, ti ringrazio del suggerimento che si aggiunge a quello del comune di verbania ma come tu stesso hai riconosciuto già mi ero espresso e non ho necessità di interpretazioni distorte. Se lo desideri mi posso applicare assiduamente a te sino a quando non cesserai di attaccarmi senza argomentare, sinora ti ho ignorato, ed ho pure ignorato parole piuttosto offensive (ed assicuro che non leggo tutto ciò che tu ed altri scrivete) perché con l’età ho compreso – si, nel mio piccolo cerco di imparare analizzando con l’esperienza – che rispondere alla maleducazione spesso è controproducente. la via migliore sarebbe evitarsi reciprocamente, cosa che a senso unico ho applicato da qualche tempo con l’altro signore che attacca sistematicamente senza mai argomentare, Paolino, che come te è passato alle offese personali, l'ho già sistemato più volte nel passato evidenziando anche la sua ulteriore specifica tecnica che consiste nel cercare di screditare utilizzando, grossolanamente, termini ridicoli e stra-usurati, etichette che appiccica indiscriminatamente per non dire assolutamente nulla, per sviare, distrarre (i pochi che fossero interessati possono verificare con la ricerca interna al forum, qui non ci ritorno di sicuro), ormai lo lascio al suo destino, ciò non toglie che nel caso mi capitasse casualmente di vedere utilizzare ancora dei termini offensivi, uno degli ultimi è di pochi giorni fa, chiederò alla moderazione di eliminarli. Perché ognuno ha un proprio punto di vista ed è legittimo non concordare con quello degli altri ma scadere nel disprezzo personale è veramente di pessimo gusto e denota la qualità umana. Molte volte penso a come alcune persone possano essere tanto ingenue o ipnotizzate, inconsapevoli, cerco sempre però di evitare di attaccarle offendendole, convertendo questo mio sentimento (giusto o sbagliato che sia) con l’ausilio della ragione (giusta o sbagliata che sia) e dunque esprimendomi cercando di evitare quanto più posso l’offesa che può ferire.

PD VCO risponde su fondi emergenza covid-19 - 15 Agosto 2020 - 08:15

Fortuna
E' vero ciò che dice Paolino, M5S ha avuto un successone che lo ha portato alle ultime elezioni ad oltre il 30% e, confesso, la cosa mi aveva fatto molto piacere; ora però,visti i cambiamenti e le giravolte che hanno fatto rinnegando quei principi e quelle promesse che avevano fatto, solo per mantenere ed occupare più poltrone possibili, sono altrettanto certo che alla prossima occasione quel 30% verrà di molto ridotto.E sarà la giusta punizione. Quanto al rubare mi pare che bestie grame ce ne siano un po' in tutti i partiti, ovvio che più il partito è grande, nel senso che ha più esponenti, più è facile che si intrufolino dei furbacchioni: è una semlpice questione statistica. Quanto poi alla storia dei sussidi ho delle idee un po' controcorrente: chi ne ha approfittato è certo da deprecare ma non bisogna scordare che non hanno infranto alcuna legge o norma, hanno miserrimamente approfittato di una norma mal fatta e scritta con i piedi (per non dire di altra parte del corpo umano) senza porre alcun limite o paletto all'elargizione di fondi.; ma il curioso è che chi più fa l'indignato sono coloro che quella norma l'hanno scritta, vale a dire PD/M5S. E ora cosa facciamo: andiamo anche a verificare se tra coloro che hanno aderito al bonus 110% sulle ritrutturazioni vi sono anche palazzinari, gente che possiede appartamenti a decine, che ha capitali economici multimilionari? Insomma, pur risottolineando che non approvo per nulla chi ha preso i 600 euro, penso anche che anche se costoro fossero 1000(mille) si sono furbescamente impossessati di 600mila euro, una somma equivalente pressappoco al costo di una casa normale, cifra infinitesimale per un bilancio di uno stato disposto a pagare milioni di euro per noleggiare navi passeggere ove far trascorrere a spese degli italiani le vacanze a gente che in Italia neppure dovrebbe entrare.

Più controlli nelle ore notturne della Polizia Locale di Verbania - 20 Luglio 2020 - 17:08

Re: Re: Più controlli ai pensieri di chi vuole co
Ciao SINISTRO quindi io sarei favorevole a ""caos, anarchia, violenza e sopraffazione, in nome della libertà""; ti ringrazio per avere interpretato le mie idee ma non corrispondono a quel che ho espresso e penso. Non vorrei ritornarci sopra ancora (e evito pure di commentare la notizia sulla sanificazione del rifugio fantoli, mi limiterò a controllare se qualcuno si renderà conto di diverse incongruenze ma ho quasi la certezza che nessuno nulla dirà), quello che in linea generale mi piacerebbe venisse recepito - però se a uno non frega nulla ovviamente non è mia finalità persuaderlo - è che è cosa buona e giusta analizzare, sempre, tutto quel che prende forma di norma e come viene giustificato, e per farmi intendere meglio prendo in prestito una frase che si dice sia stata pronunciata da un signore vissuto 2000 anni fa (ad ogni modo sia che sia vissuto sia che non sia vissuto il detto a mio modo di vedere vale molto più di mille discorsi) : Il sabato è stato fatto per l'uomo e non l'uomo per il sabato. L'uomo, la sua coscienza, la sua ragione, deve avere un ruolo di preminenza; ""caos, anarchia, violenza e sopraffazione"" nascono da altri fattori, sia ben chiaro, perchè se passasse l'idea - e di segnali ne ho visti non pochi e con sempre maggiore frequenza- che pensare autonomamente, esercitando pure il diritto di critica, sia un crimine ci ritroveremmo imbavagliati in quattro e quattr'otto (la museruola potrebbe essere un simbolo tangibile dato che la si ama svisceratamente) Se non esistesse il dissenso la democrazia si tramuterebbe all'istante in assolutismo, e tra i due sistemi è preferibile il primo. Per questo ho segnalato la petizione che fa dei ben precisi riferimenti: codice protezione civile, costituzione, trattati internazionali. la legge, la costituzione, i trattati internazionali pare vadano bene solo quando fanno piacere ad alcuni e poi vengano saltati ed ignorati quando meno fanno comodo sino a giungere a sospendere i diritti costituzionali. Lo dico senza volere aprire polemiche e rivolgendomi solo ed esclusivamente a quelle persone che hanno anche solo dei minimi dubbi su quanto si è visto in questi ultimi mesi: il mio pensiero è che nel web c'è tanta immondizia quanta quella reperibile attraverso i media mainstream, il vantaggio del primo consiste nel fatto che è possibile individuare informazioni che nel secondo sostanzialmente mai saranno trattate; usando la propria zucca, riflettendo autonomamente, senza bisogno di intermediari che si arroghino diritti di discernimento per il bene altrui e senza abbeverarsi indiscriminatamente si può farsi un'idea sicuramente più equilibrata rispetto a quelle standardizzate dei media, internet è una possibilità che va sfruttata; è vero, è una rottura di palle, è stancante avventurarsi autonomamente nella ricerca di dati ed è stancante vagliarli, però l'unico modo per capire è evitare accuratamente di sentirsi appagati assorbendo dalle solite fonti. Dico di più, sempre a mio modo di vedere la tecnica migliore per comprendere il mondo dove ci si trova è astrarsi da esso, guardarlo dall'esterno per metterlo a nudo, è dalla libertà da esso. anche se momentanea, che può iniziare un processo di osservazione scevro da condizionamenti.

Manifestazione contro il 5G - 15 Giugno 2020 - 16:15

Re: Re: Ai manifestanti, notizie assai interessant
Ciao SINISTRO la mia posizione è diversa e la spiego in 2 parole. Tralascio il fatto che Colao, sta emergendo ora, pare sia in conflitto di interessi (è consigliere Verizon dal 2019). - In assenza di studi specifici (se ne era già parlato anche qui in altro articolo) risulta quantomeno avventato proporre l'innalzamento dei limiti di emissione, la logica e buonsenso avrebbero dovuto suggerire l'investimento di una somma relativamente contenuta in studi preventivi (e pure qui evito di reiterare) prima di mettere in atto una tecnologia che per come sarà strutturata è senza precedenti. - Invece di impedire ai sindaci di avere voce in capitolo, sarebbe cosa buona e giusta ascoltare e dialogare, perché se li si vuole esautorare resta evidente che non c'è la minima intenzione di rapportarsi, e in democrazia questa cosuccia non è marginale. - Sul documento della UE. Si dice ad un certo punto "... è importante combattere la diffusione di disinformazione sulle reti 5G, in particolare per quanto riguarda le affermazioni secondo le quali questa rete costituirebbe una minaccia per la salute o il fatto che sarebbe collegata al COVID-19..." dopo aver tirato in ballo forze dell'ordine, magistratura e addirittura servizi di sicurezza, ecco, mi permetto di dire che ciò non è comprensibile, perché avere delle opinioni, geniali o bislacche che siano, è garantito dalla costituzione; le forze dell'ordine fino a prova contraria non devono intervenire quando un libero cittadino esprime le proprie opinioni, fossero pure le più stupide di questo mondo, e neppure la magistratura, e neppure i non meglio identificati servizi di sicurezza. Questi organismi hanno altro da fare, aprire la bocca non è un reato, le opinioni non sono disinformazione, è indice di malafede fare intendere ciò ed implicitamente fa comprendere cosa muove questi soggetti che stilano questi documenti. Asserire che è "importante combattere la diffusione di disinformazione" dopo aver citato forze dell'ordine, magistratura e persino servizi di sicurezza e addirittura dopo aver fatto intendere irresponsabilmente e senza alcuna prova che qualcuno li voglia esautorare (cito: "è importante preservare la [loro] capacità") a me personalmente fa raddrizzare i capelli, perché si esplicita l'intenzione di intimorire chi osa avere diverse da quelle imposte. Si vuole combattere quella che si ritiene disinformazione? E per quale motivo? Ogni essere umano oltreché il diritto di esprimersi come ritiene opportuno con le idee che più gli garbano ha pure il diritto di ascoltare le idee più disparate di questo mondo, anche se fossero le più totali scemenze mai concepite dall'alba dell'umanità.

Forza Italia: "Giro Rosa, disorganizzazione totale" - 8 Luglio 2018 - 20:38

Re: Re: Per marco
Ciao marco ogni tanto sarebbe cosa buona e giusta farsi qualche domanda, invece d'arroccarsi sempre e solo su presunte certezze: cosa c'entra lo sport in generale con la disorganizzazione d'un evento? Non ti sfiora il dubbio ce ci sia anche chi lo fa a titolo amatoriale come sano passatempo?

Rabaini: "cena di gala con denaro pubblico" - 29 Maggio 2018 - 17:33

Voto entro fine luglio
Poco fa ho sentito in TV Fiano (PD) che spiegava come e perchè si potrebbe votare entro fine luglio, cosa che lui stesso si augurava pubblicamente. stavolta sono d'accordo con Lui, prima torniamo a votare e meglio è altrimenti il rischio che il governo Cottarelli resti in carica, anche solo per il disbrigo degli affari correnti e protratto per mesi, c'è. Se poi leggo di certe affermazioni di personalità tedesche che spregevolmente affermano che saranno i mercati a far capire agli Italiani come devono votare, mi convinco sempre più che Savona era la persona giusta al posto giusto, al momento giusto con il governo giusto:trovarne un altro con gli stessi attributi non deve essere facile.

Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 4 Maggio 2018 - 17:38

Re: Re: Tanto rumore per nulla
Ciao privataemail, an He la mia sarà l'ultima replica, ho perso già troppo tempo. Anche qui non ha capito, gli improperi li ha fatti lei a me accusandomi di essere incoerente e di divulgare falsità. Per sua informazione (visto che si informa solo su quello che le fa più comodo) ho seguito la vicenda del forno crematorio fin dall'inizio informazioni e documentandomi sia presso il comune di Verbano per il forno di Pallanza sia presso il privato presso quello di Domodossola per mettere a confronto i costi, le emissioni e gli investimenti da attuare per mantenere o soztituire in nostro forno, per mantenerlo in gestione municipale o esternalizzarlo, abbiamo poi divulgato le informazioni pubblicandole sui media, online e facendo un'intervista televisiva e una conferenza stampa. Questo è servito a rendere consapevoli i cittadini che, poi, hanno fatto la scelta migliore optando per l'esternalizzazione. Quindi, caro signore (o signora? O ragazzo? O ragazza? O bambino?) penso di aver sviluppato un'ampia e seria conoscenza sull'argomento al punto da farci vincere, mi correggo da far vincere la città. I dati che cita confrontando il 2014 e 2015 non fanno altro che confermare ciò che ho detto, riduzione degli utili e aumento dei costi, la ringrazio. E pensi che il forno è andato in blocco di esercizio nel 2017 (la sfido a confutare anche questo fatto) restando fermo mesi, con perdita di utile e aumento dei costi di manutenzione straordinaria pari a circa 50.000 €. la prego mi dica quando mai le avrei dato del bugiardo, caso mai è vero il contrario, quando lei mi ha tacciato di essere incoerente e divulgare falsita, più di una volta, ancora una volta. Devo ammettere piuttosto che non ero a conoscenza del disegno di legge del parlamentare AP e il destino delle Regioni inadempienti in fatto di fusioni tra Comuni, con taglio dei trasferimenti del 50%, ma come ho avuto modo di scrivere lo immaginavo, e accadrà, quindi solo questo unico fatto dovrebbe spronarci a salvaguardare il nostro territorio spingendosi tutti a fare la.cosa giusta. E non creda, non ho colori ne parti politiche, infatti sono capogruppo di una lista civica, ma un credo politico quello si, e anche amministrativo, che vede porre sempre al primo posto l'interesse della mia città e dei suoi cittadini. Devo, infine, contrastarla ancora una volta ma quello che ha iniziato a mettere in dubbio le mie educate risposte alla lista delle sue tante domande tacciandomi di essere poco coerente e di divulgare falsità è stato lei, fin dall'inizio, dall'alto della sua sedicente conoscenza della verità su qualsiasi argomento, affermando di fatto che chi non la pensa come lei ha oscuro interessi a diffondere informazioni mandaci. la saluto, senza alcun rancore, e le auguro buon voto e buona vita.

Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 1 Maggio 2018 - 15:39

Re: Insomma....
Ciao lupusinfabula, in realtà lo si fa principalmente perché cosa giusta e opportuna secondo quanto la storia della fusione tra Verbania e Cossogno ci racconta a partire dal 1999 quando l'allora sindaco di Cossogno Giacomo Ramoni, forte della sua esperienza di amministratore a Verbania negli anni '70, '80 e '90, in tempi non sospetti ritenne opportuno affidare la gestione associata del sistema idrico integrato alla SPV, ancor prima che la legge obbligasse l'adesione all'Autorità dell'acqua. Negli anni a seguire i sindaci Marchionini prima e Camossi poi portarono avanti la stessa politica lungimirante fino ad arrivare in ultimo al passo della fusione grazie alla legge Delrio e all'incentivazione statale di 30 mln da essa derivante. Vi sono inoltre almeno sei diverse ragioni individuate dal Comitato per il Sì perché la fusione debba essere fatta, senza per forza sottolineare solo e soltanto il vantaggio economico. In quanto ai soldi i soliti detrattori (e scettici) mettono in dubnio mai arrivino, esattamente come fecero nel 2017 in merito agli 8 mln del Bando Periferie che alla fine puntualmente sono arrivati. E anche questo arriveranno, per forza, visto che sono stanziamenti statali dettati previsti dalla Legge Delrio. E se si partecipasse agli incontri pubblici promossi dall amministrazione sulla fusione (lultimo dei quali a Palazzo Flaim lo scorso 23 aprile) si saprebbe che dei 3 mln di euro stanziati all'anno 600.000 andranno a Cossogno (una cifra enorme considerato il bilancio economico del paese) e 2.400.000 a Verbania più quelli stanziati dalla Regione. E verranno investiti in tutto il nuovo comune che si verrà a creare, periferie comprese, visto che la principale periferia di Verbania potrebbe chiamarsi Parco Nazionale della Val Grande, per un indubbio sviluppo turistico, culturale e sociale.

Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 1 Maggio 2018 - 12:17

Insomma....
Insommanon lo si fa perchè sarebe cosa giusta ed opportuna: lo si fa so,o per soldi! Che tristezza! E quando i soldi (...ammesso che arrivino!) saranno finiti? Quella dei soldi è proprio la più miserevole delle argomentazioni: ma di quegli ipotetci 30 milioni, quanti davvero finirebbero ad uso e consumo dei cossognesi? In quale modo verranno spesi a favore di Cossogno e dei suoi abitanti e quanti invece finiranno nel calderone del bilancio di Verbania?

Primarie PD gli eletti del VCO - 11 Maggio 2017 - 10:40

Re: Ramoni e Sinistro
Ciao Danilo Quaranta in poche parole, stai dimostrando che la verità fa male solo quando riguarda se stessi: anche CEM docet! Un consiglio: tra un'inesattezza e l'altra, minestrone permettendo, riprendi un po' fiato.... Una domanda: e se, per ipotesi, dovesse archiviare pure la Procura? Anche perché il materiale probatorio credo non sia tanto dissimile da quello presentato dinanzi al Tar...... Per dovere di cronaca avresti dovuto citare anche i fondi pubblici (finanziamenti ai partiti) investiti in lauree albanesi e corone tanzanesi..... Tipico esempio che, quando conviene, straniero è cosa buona e giusta!

Rifugio Pian Cavallone cerca gestore - 16 Febbraio 2017 - 23:54

Re: Re: Un poco di ironia
Ciao Hans Axel Von Fersen si, certo.... E' evidente che si va in cerca di disperati a cui è rimasta una unica cartuccia da sparare. E la cosa incredibile è che nemmeno più ci si fa scrupoli di fare affermazioni come la seguente che estrapolo dal bando ed hanno evidenziato in neretto: "il gestore.....potrà trattenere a proprio beneficio quanto ricavato dall’attività di gestione..." Ma pensa un pò, che grande magnanimità! Con un minimissimo barlume che uno può ancora conservare nella propria testa - a meno che tutto ciò sia generato lucidamente - prima di proporre codeste offese alla dignità dell'uomo (non sto esagerando) si potrebbe facilmente immaginare che tale bando è diretto ad esseri umani e non a bestie da soma. Non è cosa bella disprezzare le persone, ma cosa buona e giusta è arrabbiarsi e non permettere che idee di questo tipo possano essere espresse senza essere contestate.

Lega Nord sulla rivolta migranti - 24 Novembre 2016 - 12:51

Re: Re: Re: Re: Re: Lombardia banana blu
Ciao robi non lo so se andremo mai d'accordo, intanto provo a farti il quadro della situazione dal mio punto di vista. Penso che l'ultimo italiano veramente di destra si stato Giolitti, dopo di lui, il concetto di destra sia stato utilizzato solo come contrapposizione alla parola sinistra, Mussolini compreso! Sulla sinistra la cosa si fa un po' più complessa, già bisognerebbe fare distinzioni tra socialismo e comunismo, che ammetto mi è chiara solo a grandi linee. Credo comunque, che pochi abbiano mai veramente sperato di trasformare l'Italia in un paese comunista (Cuba, CCCP, ...) a parte nei primi anni venti e, forse, nei primi anni del dsecondo dopoguerra; infatti Mussolini, molto opportunamente, fece il salto della quaglia e da socialista (ricordo che fu anche direttore dell'Avanti) divenne il paladino della borghesia e degli industriali, i quali permisero e favorirono l'instaurazione del regime fascista. Non a caso, il regime fascista ebbe una politica con una presenza forte dello stato (l'IRI fu creato in quegli anni). Per me, la destra è quella di Margaret Thatcher (e a parole quelle di Trump, poi vedremo) poca presenza dello stato sia nelle questioni economiche che in quelle private. la sinistra è quella dei laburisti inlgesi o dei Democratici americani, la giusta presenza dello stato nelle questioni economico, la partecipazione di tutti alle spese statali e al walfare, con la corretta garanzia dei ceti più deboli. tanto per farti un esempio, non sarei, a priori contrario ad una aliquota fiscale unica, bilanciata da una diversa partecipazione dei costi da chi ha di più, cioè una patrimoniale ma nessuno a "destra" diramai questa cosa! Ecco perchè, non mi piacciono, e non sopporto, tutti questi partitini, movimenti e leghe... Saluti Maurilio

"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera - 13 Novembre 2016 - 09:55

Sempre per lady
Se a Verbania ti portano in tribunale per 10 canne è cosa giusta e sacrosanta; non per nulla e grazie alle forze dell'ordine viviamo in un'area relativamente tranquilla dal punto di vista della delinquenza. Vogliamo forse che anche Verbania circondario diventino come Napoli e affini?Se cala l'attenzione anche sui piccoli reati si spiana la strada a quelli più gravi. Il tuo ragionamento mi pare simile a quelli che dicono: fai la multa a me solo perchè andavo forte quando in giro ci sono i ladri? I ladri dicono: perseguite noi che non abbiamo fatto violenza fisica alcuna a nessuno quando in giro ci sono gli stupratori? Gli stupratori dicono; è vero ho stuprato ma in fondo non ho ucciso nessuno e ve la prendete con noi quando in giro è pieno di assassini? Preso l'assassino quello dice: è vero ma ho uccsio una sola persona: e ve la prendete con me quando c'è chi fa attentati e di persone ne uccide decine. E via cantando: quindi viva la GdF se ti becca con 10 canne e ti porta in Tribunale e Verbania resta vivibile. Così se vai a cercare lavoro in Svizzera e sul ceretificato penale risulta l'arresto per le canne il datore di lavoro sà che sta assumendo se non un probabile spacciatore, quantomeno un tossico.

La lapide del battello "Genova" - 7 Novembre 2016 - 12:30

Re: realtà storiche
Caro Marco Zacchera continui a fare esempi assolutamente corretti, ma che non partono dal presupposto giusto! Chiaramente, la storia non si fa con “se” e con i “ma”, così come la guerra non è mai ne bella e ne nobile. Chissà quanti civili sono morti nelle recenti partecipazioni italiane il Libia, Afghanistan, Iraq,…senza che se ne parli, o semplicemente, se ne sappia qualche cosa. Ma questa è la guerra, se decidi di mandare aerei, navi e uomini armati, in un territorio ostile, qualcuno muore! Per questo, non dobbiamo limitarci a discutere dei singoli eventi, troveremo sempre angolature diverse, che potrebbero o meno, giustificare i fatti. Ma proviamo a rispondere, in modo assolutamente “onesto” e libero da qualsiasi preconcetto, alla domanda chiave: “anche se non approviamo come si sono sviluppati gli eventi (15 luglio, 8 settembre, fuga del re,…) era legittima la scelta di firmare la resa incondizionata?” Ribadisco, resa incondizionata e non armistizio come si tende a farlo passare ancora oggi sui libri di scuola, perché, per la guerra, voluta da chi poi ha voluto continuare l’avventura nella RSI, per l’Italia non avrebbe potuto avere altri sbocchi, noi eravamo il “ventre molle” dell’asse; non a caso, i primi sbarchi alleati avvennero in Italia (10 luglio 1943 in Sicilia, 9 settembre 1943 a Salerno, 22 gennaio 1944 ad Anzio mentre solo il 6 giugno 1944 sbarcarono in Normandia e il 15 agosto 1944 in Costa Azzurra!). Se si ritiene che questa scelta fosse legittima, e non vedo su quali basi si possa pensare che non lo fosse, visto che, banalmente, era il re e non il capo del governo a firmare leggi, dichiarazioni di guerra,… la Repubblica Sociale non avrebbe avuto modo di esistere! Tutto quello che è successo dopo il 23 settembre 1943 (data ufficiale di nascita della RSI) è diretta responsabilità di chi ha voluto questa “avventura”. In questo, c’è un’oggettività evidente di parte “giusta” e parte “sbagliata” (le virgolette sono d’obbligo). Qualcuno potrà obiettare che la RSI è nata per volontà dei tedeschi! Verissimo, ma quanto aiuto ha avuto da parte degli italiani? Quanti italiani, come Mussolini, Borghese, Graziani solo per citare i primi che mi vengono in mente, non hanno “obbedito” al loro legittimo governo e con le loro decisioni hanno fatto si che iniziasse una vera e propria guerra civile? È chiaro che se continuiamo ad inquadrare quegli anni secondo uno schema partigiani “buoni”, nazisti “cattivi” e fascisti “cattivi, ma…” non se ne esce. Se poi cerchiamo di “leggere” e “giustificare” gli eventi in funzione dell’appartenenza attuale (MSI prima, AN poi e ora boh, ma anche PCI prima e boh dopo) si farà ancor più fatica ad uscirne! Ovvio, che in tutto questo, le colpe non sono di quei poveracci che si sono trovati da una parte o dall’altra dello schieramento, senza capire bene il perché o che si sono trovati in mezzo a fatti di guerra, ma di chi li ha portati a questi eventi! In questo contesto, è corretto pensare di ricordare i morti del battello Genova, ma anche del battello Milano affondato in analoghe circostanze a Pallanza e di tutte le altre vittime di questa guerra assurda; ma non come morti per “mano di… in contrapposizione a…”, come si sta cercando di fare, ma perché queste persone, sono vittime di una guerra assurda che si poteva evitare o quantomeno limitare! Saluti Maurilio

Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 12 Febbraio 2016 - 11:43

Re: sara^'
Ciao Max lavecchia infatti,i n Italia, non ci sono molte più aziende che producono tazze dei cessi!!!! Resta il fatto che: - Renato Bialetti ha fatto grande quella che era la piccola azienda del padre! - E' stato un innovatore, perchè è stato uno primi ad applicare il principio del bello e del valore della marca ad oggetti semplici e di uso quotidiano unito ad un grande impegno nella comunicazione d'impresa. - Se ne è andato in pensione, ad una giusta età, è morto a 93 anni, ha venduto 30 anni fa, credo giusto che uno a 63 anni si ritiri dal lavoro, indipendentemente dal fatto che possieda una Rolls o solo un'utilitaria. Immagino anche che la famiglia non fosse particolarmente interessata a proseguire l'attività in un mercato difficile. - quelli che sono venuti dopo, avevano altri interessi o altre capacità, trovo, purtroppo, naturale che un imprenditore di Brescia non sia troppo interessato al Cusio. - il fatto che si producessero 6.000.000 di caffettiere non significa nulla, se il mercato non è disposto a riconoscerti margini maggiori (per esempio quello che accade all'Alessi, ma anche al Crodino). Se ipotizzo, ma so di essere molto largo, un margine industriale unitario medio di 2€ a caffettiera, parliamo di 12.000.000€, e sono stato largo! Se penso a cosa costa un minuto di spot in TV o una pagina di pubbllicità in una rivista di tendenza, vediamo che 12Mln, non sono granchè... Il problema, caro Max, non è tenere le fabbriche nel VCO, ma far si che chi produce nel VCO, ma questo vale in generale per tutta l'Europa, sappia produrre beni e servizi di valore, beni e servizi che i mercati emergenti comprimo proprio perchè italiani, o europei in genere. Purtroppo le caffettiere e padelle non sono tra questi prodotti! Saluti Maurilio

Inaugurazione nuovo Dormitorio Comunale - 27 Gennaio 2016 - 15:07

? esserci o farci ?
Maddai, dovrei esprimermi per dire che ne hanno fatta una condivisibile? Va bene, dico che hanno fatto una cosa giusta che era anche nel nostro programma elettorale. Ora ho titolo per avere risposta alle mille sollecitazioni inevase? Trovo surreali queste tifoserie che mi tirano per la giacca per farmi sottolineare che questa giunta ne ha fatta una buona e giusta, mica ci sono problemi a farlo! Di sicuro è piu difficile sottolineare "il buono" con così tante porcherie intorno... se poi questa roba fa felice i miei detrattori, perchè no? BRAVI, FINALMENTE HANNO PENSATO AGLI ULTIMI (e non solo agli amici) http://www.verbaniafocuson.it/n536830-brezza-lo-duca-e-marchionini-le-favole-e-il-gioco-del-silenzio.htm

Zacchera su Banche Popolari e Ospedale Unico - 6 Dicembre 2015 - 08:39

controlli in banca
Signor Maurilio. lei ha perfettamente ragione nel lamentare scarsi controlli in molte ex banche popolari che le portarono a fondo: responsabilità degli allora amministratori, ma anche dei controlli insufficienti di Banca d'Italia. Adesso avviene il contrario: se in una banca "normale" mi dicono improvvisamente che devo svalutare i crediti e poi ancora, e poi ancora, e poi ancora... Ecco che quella banca "sballa" e non nella sua gestione ma per i parametri di valutazione delle riserve. Trasformata in spa quegli stessi organismi che mi hanno imposto di svalutare mi impongono di aumentare il capitale, non lo fa nessuno dopo il disastro e la perdita e così la banca (come "popolare" non sarebbe stato possibile) diventata spa se lo "pappano" loro con pochi soldi. Più o meno in Veneto Banca le cose stanno andando così. Aggiungo che la frenesia di correre (si poteva imporre la trasformazione in spa in 2-3 anni) impedisce di fare una cosa giusta, ovvero dividere il capitale tra quello dei piccoli azionisti (che nel tempo "investirono" sul titolo i loro risparmi) e grandi investitori. Assegnare (faccio un esempio) nuove azioni privilegiate fino a un limite di 30.000 euro non vendibili ma garantite nel valore e in un dividendo, oppure trasformare in obbligazioni una fascia "popolare" di azioni non sarebbe stato troppo costoso per la Banca salvaguardando però il risparmio. Questo non si è voluto fare, così come a Veneto Banca si fa ora una assemblea il 19 dicembre senza neppure aspettare la sentenza del TAR del 10 febbraio sulla correttezza del procedimento di trasformnazione. Temi che semprano totalmente spariti dall'agenda della politica locale e dei media (la Stampa è ferocemente "pro" trasformazione sulle sue pagini nazionali, in modo esagerato e quindi sosopetto) e a rimetterci sono decine di migliaia di piccoli azionisti che stanno perdendo l' 81% (ottantuno per cento) del proprio investimento. Legga l'art. 47 del la Costituzione "la repubblica tutela ed incoraggia il risparmio.." DI CHI ? Ricambio il saluto Marco Zacchera

Riunione Quartiere Intra molti spunti - 18 Maggio 2015 - 13:10

cosa si fa e si dice per fare immagine
Lo spostamento della farmacia comunale nell'ex scuola Carolina Alvazzi, è un progetto dell'amministrazione Zanotti, come può permettersi, chi la scritto, di farlo divenire un'opera emblematica del quartiere di Intra? Riguardo poi ai molti spunti, a me pare che sia sempre la solita storia, caro Sig. Palese, ha pienamente ragione, situazione analoga l'abbiamo affrontata per altre zone, pensi che il mercato di Verbania è senza servici igienici perchè continuamente danneggiati da vandali, lo "spunto" può essere come già proposto non è risolvere il Vostro problema, ma verificare cosa fare per eliminare questi comportamenti nella città a discapito della civile convivenza, diversamente è solo campagna elettorale oggi faccio contento te domani se capita ad un'altro. Pensi che in via falcone, una perdita di acqua piovana sta danneggiando i sottostanti garage, inviata richiesta di intervento al comune, stiamo attendendo da più di un anno finisca la ricerca della convenzione di quel territorio per stabilire se la via è pubblica o no. Sempre riguardo agli "spunti", ve ne sono tanti a partire dai marciapiedi mancanti, penso alla strada che porta al cimitero di Intra, ai passaggi pedonali neppure segnalati, l'ultimo intervento ha posto la segnalazione luminosa all'uscita di un asilo nido, più che giusto ma la gente che si reca la cimitero non ha gli stessi diritti? al servizio urbano da rivedere non ho mai visto che un bus passi in una direzione e non passi dall'altra, da rotonde che invece di smaltire il traffico lo creano, le ultime segnaletiche alle rotonde personalizzate da rotonda a rotonda, anche in questo caso creando code, la rive dei torrenti sopra tutto s. Bernardino, dove oltre alla spazzatura vi sono anche situazioni pericolose, si sono spese migliaia di euro perchè qualcuno disattento inciampava nella roggia di san Vittore con una soluzione a dir poco indegna, insomma come vengono scelte le priorità, c'è una logica legata a qualcosa o viceversa la logica la fa l'amico dell'amico, la persona giusta per ottenere che la sua immagine diventi importante. Vi sono altri "spunti" ma mi fermo qui.

"Patetico il commento del Segretario Verbanese della “Lega Nord” De Magistris" - 23 Febbraio 2015 - 09:54

@Alberto Furlan
Capisco come ormai ormai la discussione sia datata e abbia perso l' interesse iniziale, Lei però con una affermazione importante nei contenuti mi incuriosisce: " X Danilo Alberto Furlan 22 Febbraio 2015 - 16:31 Se farete la vera politica giusta per il popolo il popolo vi seguirà; noi cittadini così come ci ha ridotto questa cozzaglia che si fa chiamare politica, cosa abbiamo da perdere; finora, a parte i 5 stelle, abbiamo avuto da scegliere solo dei bifolchi che hanno cercato in tutti i modi di imbambolarci con promesse e balle elettorali, ma i fatti invece dimostrano ben altro, una mostruosa catastrofe, non però per i loro conti correnti. Se il percorso che avete in mente è quello che penso, PENSATE IN GRANDE perché saremo in tanti a seguirvi." la domanda sorge spontanea: considerato che anche loro sono riciclati e provengono dagli stessi partiti che Lei critica, da cosa nasce il suo entusiasmo e la sua fiducia?

"Patetico il commento del Segretario Verbanese della “Lega Nord” De Magistris" - 22 Febbraio 2015 - 16:31

X Danilo
Se farete la vera politica giusta per il popolo il popolo vi seguirà; noi cittadini così come ci ha ridotto questa cozzaglia che si fa chiamare politica, cosa abbiamo da perdere; finora, a parte i 5 stelle, abbiamo avuto da scegliere solo dei bifolchi che hanno cercato in tutti i modi di imbambolarci con promesse e balle elettorali, ma i fatti invece dimostrano ben altro, una mostruosa catastrofe, non però per i loro conti correnti. Se il percorso che avete in mente è quello che penso, PENSATE IN GRANDE perché saremo in tanti a seguirvi.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti