Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

incontro

Inserisci quello che vuoi cercare
incontro - nei post

"La vita in una piccola comunità al tempo del Coronavirus" - 30 Marzo 2020 - 14:02

"La vita in una piccola comunità al tempo del Coronavirus! L'orgoglio di un sindaco...". Riceviamo e pubblichiamo una riflessione su come scorre la vita in una piccola comunità al tempo del Coronavirus, da Augusto Quaretta, Sindaco di Quarna Sopra.

Al via il servizio “Le Ostetriche rispondono” - 30 Marzo 2020 - 08:01

In seguito alle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria Covid-19, molte gestanti, genitori e neonati sentono il bisogno di un supporto nell’affrontare questioni di varia entità.

ASL VCO: Emergenza Covid - aggiornamento - 28 Marzo 2020 - 16:38

incontro della Rappresentanza dei Sindaci con l’ASL VCO, il Prefetto e il Presidente della Provincia per aggiornamenti sull’emergenza Coronavirus.

Coronavirus: aggiornamenti (14/3/2020 - ore 12.00) da Regione Piemonte - 14 Marzo 2020 - 16:06

Coronavirus Piemonte, 13 nuovi decessi, in totale il numero dei morti sale a 59 – l’assessore regionale alla sanità, Luigi Genesio Icardi, ha incontrato il console cinese

Sospesi i mercati in tutta la Provincia - 11 Marzo 2020 - 14:06

Si è tenuta ieri mattina, presso Villa Taranto sede della Prefettura del Verbano Cusio Ossola, una riunione operativa del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto alla presenza del Presidente della Provincia e del Sindaco di Verbania.

Coronavirus: Regione Piemonte, sacrificio necessario - 8 Marzo 2020 - 13:44

Regione Piemonte: "Misure stringenti per prevenire una situazione disastrosa."

Bonus facciate e detrazione fiscale al 90% - 24 Febbraio 2020 - 15:03

La legge di bilancio 2020 ha stabilito una detrazione fiscale pari al 90% delle spese sostenute per gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici situati nelle zone classificate come A e B.

Fattibilità secondo lotto riqualificazione Madonna di Campagna - 23 Febbraio 2020 - 11:04

La giunta comunale di Verbania guidata dal sindaco Silvia Marchionini ha approvato, nei giorni scorsi, lo studio di fattibilità propedeutico ai lavori del secondo lotto per la riqualificazione e rigenerazione urbana di via Madonna di Campagna.

Nuovo Comitato in difesa dei due ospedali - 23 Febbraio 2020 - 09:33

Venerdì sera, presso il Circolo ARCI di Omegna, si è svolto il secondo incontro organizzato dal Comitato per approfondire il tema dell'assetto Ospedaliero del VCO.

Preioni: "cure di serie A per tutti" - 22 Febbraio 2020 - 15:03

Così Alberto Preioni, Presidente Gruppo Lega Salvini Piemonte, dopo l'incontro sulla sanità di mercoledì 19 a Torino col Governatore Cirio e alcuni rappresentanti del Vco. Di seguito riportiamo la nota completa.

"Sanità e nuovo ospedale: confusione, incertezza e ambiguità" - 22 Febbraio 2020 - 09:33

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Augusto Quaretta, Sindaco di Quarna Sopra: "Sanità e nuovo ospedale - Prospettive confuse, tempi incerti, ambiguità, contraddizioni. La disponibilità di Cirio e quella strana idea di democrazia del Consigliere Preioni".

Sanità: incontro in regione, una nota di Marchionini - 21 Febbraio 2020 - 12:45

In merito all’incontro di mercoledì 19 febbraio a Torino con il Presidente della regione Piemonte Alberto Cirio, il Capogruppo della Lega Preioni, e alcuni Sindaci e Amministratori del territorio, in seguito ad alcune dichiarazioni apparse sui mass media locali ritengo opportuno fare alcune precisazioni. Di seguito la nota ufficiale del Sindaco Marchionini.

Eventi a Casa Ceretti - 19 Febbraio 2020 - 15:03

Prosegue il ricco programma di eventi in collaborazione con Muse del Paesaggio e tanti altri partner ed artisti nello spazio pubblico di Casa Ceretti a Verbania Intra (in via Roma).

Da Locarno a Venezia a Parasi Incontra - 18 Febbraio 2020 - 13:01

Mercoledì 19 febbraio 2020, alle ore 21,00, incontro con Elisabetta Bianchessi (Presidente dell’Associazione Verdi Acque) per il ciclo Parasi Incontra.

“Senza Parlare” - 18 Febbraio 2020 - 11:04

Mercoledì 19 febbraio, alle ore 21, presso il Teatro Sociale di Omegna, va in scena “Senza Parlare”, spettacolo teatrale tra le iniziative per i 40 anni del Servizio Disabili del CISS Cusio.

Appuntamenti in Biblioteca a febbraio - 16 Febbraio 2020 - 08:01

Febbraio è ricco di appuntamenti in tante biblioteche del VCO.

Il ritorno del Lupo serata informativa - 14 Febbraio 2020 - 17:04

Sabato 15 febbraio si parlerà di Lupi, argomento di estrema attualità, il ritorno naturale, le loro abitudini, il nostro modo di comportarci, una serata divulgativa ed informativa a cura di Raffaele Marini referente del Gruppo Grandi Carnivori del CAI.

L'Ossola si conferma patria del Canicross - 14 Febbraio 2020 - 13:01

Sabato 15 e domenica 16 febbraio l’Ossola accoglierà i team del Canicross, disciplina che consiste nella corsa su sentieri sterrati con il proprio cane e sarà il teatro della IV edizione della Yeti Race, rinnovando una positiva tradizione che ha visto la Valle ospitare il Campionato Italiano nel 2016 e quello Europeo nel 2017.

"Camere con Svista" - 14 Febbraio 2020 - 10:23

Sabato 15 febbraio Ore 21 presso il Teatro Nuovo di Cannobio, la compagnia teatrale verbanese "I Quattrogatti" propone la commedia "Camere con Svista", con la regia di Paolo Sulas.

Omegna: eventi e manifestazioni dal 14 al 19 febbraio - 13 Febbraio 2020 - 10:23

Eventi, e manifestazioni in programma a Omegna e dintorni dal 14 al 19 febbraio 2020.
incontro - nei commenti

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 31 Marzo 2020 - 23:53

Comitato stop 5G VCO
Gentile Isabella,, Avevo sentito pure io che la zona di Bergamo è tra quelle con un tasso più alto di vaccinazioni antinfluenzali. Ho notizia che sia in corso sulla materia un'indagine epidemiologica. Chi è in buona fede e non è legato ad alcun interesse economico evidentemente si trova nelle migliori condizioni per poter ricercare e documentare ciò che tende ad avvicinarsi alla verità oggettiva dei fatti. Nel corso del dialogo che ho sostenuto a margine di un comunicato stampa relativo all'incontro del Comitato Stop 5G col Sindaco di Verbania Silvia Marchionini, ho fornito ampia documentazione anche in lingua inglese relativa a documenti sottoscritti da centinaia di scienziati che sostenevano il rischi e la pericolosità del 5G. Ho pubblicato pure un documento del Consiglio d'Europa che esprimeva chiare preoccupazione sul 5G e sulla attenzione che i Paesi dell'Unione Europea dovevano prestare alle persone colpite dalla patologia dell'elettrosensibilità. Oggi ho ricevuto la notizia che la Svizzera e la Slovenia hanno vietato l'implementazione del 5G su tutto il territorio nazionale. Il Comitato Stop 5G DEL vco ha coinvolto tanti cittadini sensibili al tema della prevenzione primaria e della salvaguardia del nostro pianeta. Continueremo a lottare e a sperare. Grazie Isabella delle sue interessanti e condivisibili considerazioni.

Chiusura dei parchi pubblici cittadini - 15 Marzo 2020 - 10:46

Per mia fortuna
Per fortuna casa mia confina direttamente con il bosco, cosicchè posso muovermi senza correre rischi nè farli correre ad altri. Il fatto poi che da giorni non incontro anima viva (...se non la moglie che mi sopporta!) non mi crea nessun problema: la solitudine è sempre stata la mia compagna preferita.

"Le zecche un problema in crescita" - 17 Febbraio 2020 - 11:04

Affascinanti?
Forse interessanti ma certamente per nulla affascinanti. Molto interessante la notizia di Hans Axel Von Fersen. Ho letto solo ora di questo incontro del CAI. Forse poteva chiarire la vicenda.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 12 Febbraio 2020 - 01:54

Comitato stop 5G VCO
Leggo solo ora affermazioni tracotanti e sguaiate di qualcuno che dimostrano che neppure ha letto quello che ho scritto. Non sono abituato a certi toni , sono abituato al rispetto dei miei intelocutori e non ho nulla di cui vergognarmi. Non ho usato nessuna ragazza. I genitori della ragazza elettrosensibile fanno farte del Comitato Stop 5G del VCO e hanno partecipato all'incontro col Sindaco di Verbania esponendo i gravissimi problemi della figlia. Oltre 140 Comuni hanno assunto deliberazioni che esprimono viva preoccupazione per la nuova tecnologia 5G. Tra queste le cito l'Ordinanza del Commissario Prefettizio di Garbagna Novarese che premettendo diverse considerazioni in merito al rischio per la salute dei campi elettromagnetici Vieta a chiunque la sperimentazione o installazione del 5G su tutto il territorio del Comune. L'Ordinanza è la n. 3/2019 del 17 dicembre 2019 e comporta per i trasgressori la segnalazione all'autorità giudiziaria per la violazione dell'art. 650 del Codice Penale. I campi elettromagnetici sono considerati dallo IARC possibili agenti cancerogeni e gli studi decennali del Nationale Toxicologi Program statunitense e dell'Istituto Ramazzini di Bologna lo hanno confermato . L'Istituto Ramazzini con 30 anni di anticipo della messa al bando dell'amianto ne aveva denunciato la cancerogenicità. Intanto in quei 30 anni migliaia di persone sono state colpite da gravi patologie. Sui limiti previsti dalla normativa italiana sono 10 volte più elevati di quelli indicati dal Consiglio d'Europa di 0,6 V/m . La legge quadro sulla esposizione ai campi elettromagnetici 36/01 indica l'obiettivo di minimizzare l'intensità e gli effetti dei campi dei campi elettromagnetici . Per concludere il sistema sanitario francese ha rilevato dal 1990 ad oggi un incremento dei Glioblastomi, tumori rilevati dagli studi indicati precedentemente legati alle radiofrequenze, di ben 4 volte. E la Corte di Appello di Torino ha sancito un legame tra campi elettromagnetici emessi dai telefonini e tumori. Attendo la denuncia per procurato allarme.

Montani risponde al PD su sanità - 28 Novembre 2019 - 17:16

seconda parte...
ICARDI: se una persona non è preparata deve avere l’umiltà di non fare quella cosa. Arriva al Tecnoparco con una presentazioncina (per fortuna registrata dalla TV locale, sennò indisponibile ai poveri cittadini) ppt che è onestamente orrenda, umiliante per lui che la presenta e irritante per chi con più di tre neuroni deve assistere ad uno spettacolo così triste. A parte la qualità grafica del lavoro, che credo sia costata non più di 20 minuti di impaginazione, e che sarebbe stata triste in Bangladesh, la cosa peggiore è la qualità dei dati presentati, in gran parte incompleti e quando presenti limitati a valori unici, senza un minimo di valore matematico e statistico. E dire che ha a disposizione dati di vent’anni e aveva pure tre mesi di tempo… se un mio studente non dico di magistrale ma di triennale mi si presentasse con un lavoro del genere lo rispedirei al primo anno a rifarsi l’esame di statistica dove evidentemente dormiva! Il fatto è che nel panorama politico lui era quello “esperto”… pensate gli altri! Non può andare ad un incontro sulla sanità perché non ha la sicurezza di avere un videoproiettore :-) MARCHIONINI: non si può dire che non sia coerente, vuole l’ospedale unico, tra Fondotoce e Ornavasso, e tre presidi di territorio, uno per ogni centro principale, con una sorta di PS che fa riferimento al DEA centrale. Soluzione ragionevole, se l’ospedale unico fosse in grado di attirare quelle competenze e quel livello di qualità negli assunti che gli ospedali di Verbania e tanto meno di Domo riescono a garantire. La mia domanda è: perché l’ospedale unico dovrebbe attrarre medici più bravi? Che io sappia a Biella, situazione paragonabile, non è che succeda… Soprattutto a causa della competizione fortissima da parte delle strutture di pianura, Milano, Novara e Pavia in primis… Perlomeno agli incontri sul territorio ci va, e la netta maggioranza dei cittadini della provincia è schierata con lei, nuovo capopopolo… ALBERTELLA: Ha dimostrato di avere coraggio, oltre che di usare il cervello in modo indipendente dai vantaggi del momento. Sta su posizioni molto simili a Marchionini, fa notare con cattiveria le incongruenze di Montani &co (“abbiamo fatto sta scelta perché per fare l’ospedale nuovo ad Ornavasso ci volevano 15 anni…” mentre quello di Domo sorgerà dalle sabbie del Toce in una notte come se fossimo a Guangzhou…) e secondo me è furbissimo. Ora ha tutta la Lega contro, ma quando ci saranno le prossime elezioni secondo voi Salvini a chi offrirebbe la candidatura, a lui con suo seguito o quelli che ho citato sopra? CRISTINA: mitica! facciamo un centro oncologico di eccellenza! E chi ci viene? Forse non le hanno detto che a parte quelli già esistenti nel raggio di 100 km a breve ne avremo di nuovi alla Città della Salute di Novara, allo Human Technopole e per la parte articolazioni pure al nuovo Galeazzi di Rho… che dire? Romantica? Secondo me la cosa migliore sarebbe che il Verbano ed il Cusio si spostassero con l’ASL di Novara, avremo in ASL un nuovissimo centro hub, e due spoke con DEA a Borgo e a Verbania. Avremo reparti convenzionati con l’università con professori a volte di fama mondiale a fare i primari, e i migliori tirocinanti e specializzandi in reparto. Avremo pure accesso alle apparecchiature del Maggiore che verranno presto liberate… Domo resterebbe sede della sua piccola ASL di montagna, manterrebbe l’ospedalino, comunque giustificato dalla specificità, e pure la sede dell’ASL, così Pizzi potrà dire che ha fatto assumere altri 4 gatti. Però tutti noi avremo cure migliori, non peggiori come viene prospettato ora!

Montani risponde al PD su sanità - 28 Novembre 2019 - 14:48

ridiamoci un po su almeno!
Di nuovo, nessun dibattito, nessuna discussione ma comunicati stile commissari politici della più sperduta provincia sovietica. Del resto il VCO per molti politici regionali questo è, tanto che dovendo scegliere un posto dove mettere un edificio hanno trovato naturale la Siberia… ma vediamo nel dettaglio che cosa fanno e dicono, in ordine casuale: PIZZI: il sindaco di Domo a mio avviso è forse quello che più di tutti ha detto e agito in modo aperto. Voleva l’ospedale (meglio se nuovo, meglio se unico) a Domo. Lo ha ripetuto più volte “senza l’ospedale, ed il suo indotto, Domodossola muore”. Ha ragione, purtroppo. Per lui non è una questione di sanità ma di pura economia locale spiccia. Ed è interessante che prenda questa posizione che altro non è che una condanna di se stesso come amministratore. Non è riuscito a creare le condizioni per il mantenimento minimo dell’economia locale, e ha bisogno dell’assistenzialismo statale e regionale per non vedere la disoccupazione e l’emigrazione ammazzare il suo paese. Povero, fa un po come i sindaci di Taranto, che gli frega se tra dieci anni qualcuno muore della malasanità che propone, a lui interessa che tra due anni il panettiere che vende il pane all’ospedale lo rivoti. Certo direte voi, ma un minimo di lungimiranza? Se l’avesse avuto non avrebbe questo cappio al collo. E forse non farebbe il politico no? Non può andare ad un incontro sulla sanità, perché i suoi interessi sono altri e non avrebbe senso discuterne. PREIONI: lui invece fa un discorso diverso, che affoga nel senso di “vittoria mutilata”, termine che credo gli piaccia, dell’istituzione della provincia giusto un ventennio fa. La sua idea è quella che è fondamentale dare qualcosa a Domo, a Verbania poi se la caveranno, faranno qualcosa, questo di fatto non è affar suo. Inoltre abbattere sulla carta il costo della sanità locale gli fa far strada nel partito, cosa che per altri versi sarebbe molto più complicata e richiederebbe forse un altro livello culturale. Forse. Non può andare ad un incontro sulla sanità, perché non saprebbe che dire, se non che ha ragione la regione, che è la sola a decidere (cosa che il suo collega Lincio dice che è falsa, e invece dice essere condivisa coi comuni). MONTANI. Poveretto, anche dopo quest’ultimo messaggio a me per lui quasi spiace. Scrive che vuol salvare il Castelli, rendendolo privato come in Liguria (non gli hanno detto che la riorganizzazione ligure prevede a parità di territorio 2 ospedali pubblici). Poi dice che ci sono 35 milioni pronti subito per il Castelli. Per far cosa? Non si sa visto che vuol chiudere e spostare 2 reparti di urgenza su 3, magari lo tinteggiamo e gli facciamo una mensa di Cracco? Ai privati piacerebbe… Si dimentica di dire che senza reparti il DEA non sta in piedi, e si dimentica di considerare il fatto che un’urgenza da Verbania non andrà mai a Domo, ma sicuramente a Borgo, che sarebbe a quel punto il DEA naturale di Verbano e Cusio, ben posizionato verso l’hub di Novara, che è l’ospedale di riferimento (leggersi le linee di guida su come organizzare le reti sanitarie, ce n’è uno fatto anche per chi ha la quinta elementare dalla Regione Emilia Romagna) dove la rete neurale pone al centro l’hub, poi gli spoke con DEA e quindi gli ospedali con PS, la geografia non è un’opinione. Non può andare ad un incontro sulla sanità perché poi, come al palazzetto, si accorge platealmente di aver torto e gli mancano le parole. segue...

'Come entrare in banca e uscirne vivi' - 18 Novembre 2019 - 13:33

"Come entrare in banca e uscirne vivi"
Il titolo del Convegno della CNA sull'accesso al credito sembra tratto dalla peggiore retorica populista. Da ex bancario e funzionario posso confermare le tante, tantissime agevolazioni concesse agli Artigiani nei decenni nei quali ho lavorato in banca e quindi suggerirei una maggiore serietà nel dare un titolo ad un incontro.

Incontro con l’europarlamentare Irene Tinagli - 12 Novembre 2019 - 08:50

Re: Simbolo dei tempi
Ciao paolino effettivamente, anche sabato mattina è stato un incontro molto deludente, slogan e poca concretezza! Un'occasione persa

Sanità: Preioni attacca Marchionini - 3 Novembre 2019 - 11:49

Re: Inutile
Ciao lupusinfabula Questo che proponi (il punto d'incontro delle ambulanze) rimane un calcolo meramente geografico del baricentro, sia pure espresso in modo diverso. E non tiene minimamente conto del numero di persone che devono essere servite nelle diverse zone, devi tener conto anche di quante ambulanze provengono da unza zona e quante da un'altra.

Sanità: Preioni attacca Marchionini - 3 Novembre 2019 - 07:12

Inutile
E' inutile continuare qui ad insultarsi a vicenda perchè si hanno opinioni diverse; forse sarebbe più giusto indire un referendum provinciale proponendo come quesito due o tre collocazioni sull'ipotetico nuovo ospedale; oppure anche studiare unvalore spazio temporale: quanto tempo ci mette un' ambulanza da Domo a dirigersi verso Verbanie e quanto la medesima ambulanza da Verbania a dirigersi verso Domo e nel punto d'incontro che sarebbe equidistante qui realizzare il nuovo ospedale.

Lincio su viabilità provinciale - 3 Ottobre 2019 - 12:58

Re: Ben detto
Ciao robi le province dovevano essere abolite, ma l'iter s'è interrotto a metà. Nemmeno la Lega, al governo per 15 mesi, ha messo mano alla questione, data la contrarietà del M5S. Secondo me bisognerebbe ripristinare le province, accorpandole; idem per regioni e comuni. Troppi enti locali con troppe spese, così non si va nessuna parte. nel caso specifico il presidente sapeva a cosa andava incontro, se si è candidato, quindi oneri e onori.

Incidenti e animali selvatici: Carosso nel VCO - 30 Settembre 2019 - 11:22

Okkio però!
Attenzione, c'è caso e caso. Un conto sono animali selvatici che attraversano la strada, salvo che l'automobile stesse rispettando il codice della strada (velocità, luci,...), oppure che animali selvatici distruggano terreni (anche in questo caso, con tutto in regola). Poi, ci sono situazioni che vanno valutate attentamente, per esempio, durante l''incontro dal titolo "Il ritorno del lupo nel VCO" che si è tenuto lo scorso giugno presso la biblioteca di Verbania (http://www.bibliotechevco.it/easyne2/eventi/il-ritorno-del-lupo-nel-vco/), il relatore, Massimo Mattioli, ha detto che in Piemonte c'è una legge regionale che vieta di lasciare animali da pascolo liberi. non ho ne tempo ne voglia di verificare, ma in questo caso, o aggiorniamo la legge, se ci sono margini, oppure non si devono risarcire gli animali lasciati liberi e "fuorilegge"!

Autonomia Piemonte: Cirio scrive al Ministro - 20 Settembre 2019 - 09:38

Capitan coniglio
Dopo aver fatto il gradasso nel raduno a Pontida, dicendo che non vedeva l'ora di incontrare la "comunistella ignorante",ieri sera ha pensato bene di scappare dall'incontro con lei in tv. Lei c'era,lui è scappato con la coda tra le gambe. Scappa dai processi,scappa dai comizi quando lo contestano, scappa dalle responsabilità di governo,e ora scappa pure da un banale faccia a faccia in tv! Un coniglio così non si è mai visto, veramente patetico!

PD: "I 34mln per la SS34 già c'erano" - 9 Agosto 2019 - 10:37

hai letto male!
lupus perdonami,ma non hai capito veramente nulla. il re della casta,capitan mojito,vede la riduzione delle poltrone come una sciagura,e infatti apre la crisi appena prima proprio per non dover votare la riduzione dei parlamentari. fa niente se l'ha messo nero su bianco e ne ha parlato mille volte,ora fa un plissè e si rimangia tutto,tanto sa che voi ultras digerite tutto. convinto di essere il più furbo,sta ripercorrendo passo passo le orme del suo predecessore toscano,il Matteo che si credeva il più intelligente. purtroppo per loro sbagliano entrambi,e se il primo ora abbaia alla luna inascoltato (ed aveva il 40.8 %) ma a piede libero,temo che al PR del Papeete non andrà così bene visto che la pista russa si sta facendo ogni giorno più preoccupante (per i più distratti,Savoini -non so chi è,non era con me,beh no era con me,sì lo conosco ma non bene..- è stato nei mesi precedenti l'incontro incriminato ben 14 volte,ed ogni giorno saltano fuori altre cosucce interessanti...). ecco spiegata la fretta improvvisa e ingiustificata,visto che la lega ha appena incassato due sì fondamentali che di certo non giustificano una crisi. e ora vai,via con una nuova serie di condoni e abolizioni di reati! e gli onesti se la prenderanno per l'ennesima volta in quel posto! e tanti saluti al cuore immacolato..

La delegazione Russa ospite di Unione Industriale VCO - 6 Maggio 2019 - 20:58

E invece no!
Se uno parla e lancia sospetti su alcuni imprenditori o ne ha le prove e fa i nomi o sta zitto, perchè altrimenti ingenera il sospetto che tutti siano "amici degli amici": certo che come faceva dire il Manzoni:.... se uno il coraggio non ce l'ha.......E visto che si parla di un incontro tra la delegazione russa ed imprenditori locali, prima di buttar fango sulla categoria sarebbe doveroso circostanziare le accuse od i sospetti. Altra cosa è parlare per far prendere aria ia denti.

Movimento Difesa del Cittadino su Veneto Banca - 30 Aprile 2019 - 16:20

Mah....
...ho seguito qualche incontro organizzato dai vari movimenti a difesa degli azionisti, e no ho avuto sempre avuto buone impressioni sui promotori degli incontri. Il rischio di passare dalla padella alla brace c'è, sempre e comunque, una causa legale non è mai un "gioco" certo. Invito tutti, invece a seguire l'andamento di questa azione della procura di Treviso (https://www.vicenzapiu.com/leggi/crac-veneto-banca-chiuse-le-indagini-indagati-consoli-trinca-faggiani-e-bertolo-costabile/), azione condotta in modo serio e pragmatico, che mette in evidenza i reali meccanismi di funzionamento dell'azienda banca,, in forte controtendenza rispetto a quella aperta dalla procura di Verbania.

Montani su banche e rimborsi risparmiatori - 12 Aprile 2019 - 08:45

PAROLE SANTE.....
SULLE EX POPOLARI VENETE IL GOVERNO PRENDE IN GIRO I RISPARMIATORI? Dopo le dichiarazioni di ieri dell’avvocato Matteo Moschini, il Movimento Difesa del Cittadino torna all’attacco del Governo a proposito della mancata normativa per il rimborso in materia di risparmio tradito. “Ex Popolari Venete: il Governo sta prendendo in giro i risparmiatori?” è il titolo del seguente comunicato diffuso poco fa: Movimento 5 Stelle e Lega, che in campagna elettorale hanno più e più volte promesso pubblicamente ai risparmiatori traditi il risarcimento integrale dei danni, stanno clamorosamente disattendendo le aspettative, dimostrandosi interlocutori del tutto inadeguati ed inaffidabili. Al termine dell’incontro tenutosi l’8 aprile scorso, il Presidente Conte comunicava che in occasione del Consiglio dei Ministri che si sarebbe riunito all’indomani, martedì 9 aprile 2019, sarebbe stata emanata la normativa in materia di risparmio tradito. Ciò, invece, non avveniva. In data 11 aprile 2019, apprendevamo da fonti di stampa che l’emanazione di tale normativa era stata bloccata a causa del veto di due associazioni. “Se non si concorda con tutti i risparmiatori non si fa nulla”, affermava l’onorevole Di Maio in data 10 aprile 2019. Parrebbe che si sia in presenza di una vile e squallida manovra posta in essere dall’Esecutivo – con la complicità, volontaria o meno, delle due associazioni sopra ricordate – al fine di rinviare sine die l’emanazione della normativa in materia di risparmio tradito, l’ennesimo schiaffo ai tanti cittadini che hanno visto andare in fumo i risparmi di una vita. Pare, in altri termini, che il Governo non abbia esitato a mettere in atto il gioco delle tre carte e ad utilizzare come pretesto il veto posto da due (due su diciannove!) associazioni al fine di bloccare l’emanazione di una legge che più di trecentomila risparmiatori e relative famiglie attendono da anni. Peraltro, della somma stanziata con la Legge di Bilancio per il 2019 a favore dei risparmiatori (1.575 mln/€) rimane oggi, in base a quanto indicato dal Documento di programmazione economica e finanziaria approvato il 10 aprile 2019, il solo importo di 750 mln/€. Diffidiamo quindi il Governo ad onorare gli impegni assunti e a ripristinare l’intera somma stanziata con la Finanziaria a favore dei risparmiatori e pari ad 1.5 mld/€. Vi è tempo sino al 15 aprile. Ove il Governo non dovesse ottemperare ai suoi impegni daremo vita ad una diffusa attività di protesta.

Una Verbania Possibile su relazione CEM - 5 Aprile 2019 - 12:40

Re: Re: La frase sembra chiara
La tristezza è non cogliere l’opportunità di sviluppo culturale che questo Teatro sta dando al territorio. Ma partiamo dalla notizia: curioso come quasi tutti i giornali online pubblichino il comunicato stampa di una forza politica senza invece citare la conferenza stessa. Si trova l’articolo qui: http://www.ossolanews.it/verbano-news/una-stagione-entusiasmante-per-il-maggiore-che-si-propone-sempre-di-piu-come-punto-di-riferimento-per-verbania-8436.html OssolaNews?? Vabbè. La conferenza stampa ha esposto l’andamento della stagione culturale al Maggiore ed i risultati sembrano essere buoni, se non ottimi alla luce delle criticità che sono emerse, dell’avversione che questa opera si porta dietro nella cittadinanza e del fatto che siamo in una fase di start-up. Non posso che sottolineare le parole della Presidente Nobile: “i numeri di utilizzo di questo centro sono in continua crescita tra convegni, presentazioni, teatro, teatro scuola; “Il Maggiore” è un punto di riferimento, e insieme a tutto il cda cerchiamo di rispondere alle esigente della città, perché “Il Maggiore” appartiene alla città tutta”. Abbiamo eventi di ogni genere, vogliamo per caso ricordare che nel foyer ci hanno fatto un incontro di boxe? Quella multifunzionalità è da mettere in atto, non è lontano dalle necessità del territorio. Sarebbe stato lontana una sala teatrale da 1000posti, quello sì che non avrebbe avuto senso. E’ assolutamente calata nelle esigenze della ns provincia e va portato avanti con determinazione lo sviluppo del CEM in ogni sua potenzialità. Sposo infine il commento di Robi: dove trova scritto Renato che nelle conferenza è stato detto qualcosa di diverso? Ed invece di fare i conti della serva, non ritiene Brignone un successo aver coperto i costi degli spettacoli con i biglietti in una realtà come la nostra disabituata da decenni ad acquistare cultura in loco? Tra l’altro, solo il fantomatico studio di gestione di zaccheriana memoria mandava a pareggio la struttura e peraltro nemmeno nei primi anni, salvo poi prevedere che la tassa di soggiorno, prevista proprio in quegli anni, sarebbe stata dedicata a coprire i costi della struttura. Tornando ai conti, facile aver sborsato extra costi in fase iniziale considerando la grana CPI e tutto l’equipaggiamento iniziale del teatro (o Renato crede che lo regalino!). Sarà comunque facile dover continuare a sborsare soldi per coprire i costi perché pochissime realtà come questa stanno in piedi da sole (stia tranquilla la lettrice Marta, nessun privato prenderà le redini del giochino se non con quote di minoranza): l’investimento in cultura non è una perdita finanziaria? Anche perché poi il risultato che ci ritroviamo sono i leoni da tastiera su facebook che “vomitano” improperi solo perché il gusto architettonico non sposa quello proprio. Si spera nelle prossime generazioni che cresceranno avendo un luogo dove si crea cultura: la nostra, di generazione, ormai è persa. “Crescere cittadini migliori e consapevoli e per rendere accessibile a tutti la cultura, come bene universale e primario”. Ho avuto l’occasione di ascoltare, in differita, la discussione sulle conclusioni dell’inchiesta sul CEM: a parte la volontà di alcuni di metterla in politica quando la stessa ha responsabilità di indirizzo e non certo tecnica, viene fuori che “qualche” controllore - dopo aver ignorato che il CEM avesse delle coperture a forma di sasso (lo sapevano anche…i sassi, ma non i VdF!) sta facendo il prezioso e dopo essersi bevuto le coperture (ndr: pare che nei documenti predisposti non fossero incluse..un minimo di proattività però ci vorrebbe nelle nostre istituzioni) ora contesta anche le vetrate: mi domando, si aspettava per caso una colata di cemento al posto delle finestre? La normativa antincendio lascia ampio spazio all’interpretazione (lo dice un tecnico ascoltato dalla commissione, non il sottoscritto anche se vagamente la conosce): bisognerebbe mettersi un limite, altrimenti anche la perfezione diventa perfettib

Daniele Cassioli ha incontrato i giovani - 1 Aprile 2019 - 14:49

Un bellissimo incontro
Un'ora, o poco più, che ha dato tanto sia in termini sportivi che mentali. Incontrare un personaggio come Daniele, non vedente, ti "apre gli occhi". Gioco di parole che Lui stesso ha citato e che fa capire quanto siano importanti questi "contatti" per i nostri atleti che per i nostri genitori/allenatori/dirigenti. Nonostante un buon numero di persone, avrei gradito maggiore presenza. Consiglio il libro. Alegar

"Monterosso, idee, progetti" - 11 Marzo 2019 - 15:47

Monte Rosso?
Non siamo capaci di: tenere pulite le aiuole, le viuzze del centro, i marciapiedi, i parchi gioco, le pancine del lungo lago, far rispettare i divieti di sosta, puliti i monumenti, ornate a dovere le fioriere, pulitii tombini e canali delle acque piovane, puliti gli argini dei due torrenti, chiusi al traffico corso Garibaldi (solo al sabato) e/o il lungo lago di Pallanza (solo i fine settimana), far si che le auto in uscita dalla LIDL svoltino dalla parte giusta, non riusciamo a far rispettare i 30 Kmh sulla via Troubezkoy/Castelli/Tonolli, non riusciamo a sistemare ciò che sta a contorno del "Maggiore", abbiamo i serramenti del municipio di Pallanza che stanno cadendo a pezzi con vetro da 2mm, abbiamo palestre sporche luride dove manca la manutenzione spicciola (imbiancatura, pulizia, arredi,....), spiagge sporche e inospitali, ............ E lor signori a cosa pensano? Monte Rosso: progetti per la valorizzazione della città???????????????????????? L'unico progetto di valorizzazione della città è un progetto di costante manutenzione della CITTA e di tutto quello che ogni giorno cittadini e turisti osservano/utilizzano per la loro giornata....non il Monte Rosso. Sarebbe stato certamente più utile un incontro dal titolo: idee e progetti manutentivi per una città che non ne vede da 50'anni. Il Monte Rosso può aspettare...... alegar
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti