Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

laurea

Inserisci quello che vuoi cercare
laurea - nei post

Felicitazioni alla dott.ssa Melissa Sblendorio - 5 Maggio 2022 - 07:02

Obiettivo raggiunto! Dopo aver conseguito la laurea in scienze dell’educazione e della formazione presso l’Università Niccolò Cusano di Roma, sempre nello stesso ateneo, Melissa ha conseguito anche la laurea in scienze pedagogiche, dopo aver discusso la sua tesi “vacuità e godimento nella modernità liquida”.

Nuovo incarico in ASL VCO - 23 Novembre 2021 - 10:03

Conferito incarico quinquennale di Direttore di Struttura Complessa Direzione Sanitaria dei Presidi Ospedalieri Verbania - Domodossola.

Arriva TEDx a Verbania - 12 Novembre 2021 - 16:06

Sabato 13 novembre, presso il Centro Eventi Il Maggiore a Verbania, alle ore 20.45, si terrà il primo evento TEDx Verbania, organizzato da NathalieGhioni, Oscar Badoino e l'Associazione Cool con Matteo Pelletti, con il patrocinio del Comune di Verbania e in partnership con la Fondazione de Il Maggiore.

Lega: soddisfazione per Infermieristica a Verbania - 25 Ottobre 2021 - 10:03

Preioni (Lega Salvini Piemonte): “Soddisfazione per l’apertura a Verbania della nuova sede del corso di laurea in Scienze infermieristiche”.

Giornate Europee del Patrimonio a Verbania - 24 Settembre 2021 - 10:27

L'Archivio di Stato di Verbania aderisce all'iniziativa con un'apertura straordinaria sabato 25 settembre dal titolo "Gli strumenti di ricerca dell'Archivio di Stato di Verbania: accessibili a casa, a scuola, dove vuoi!"

Regione Piemonte: bando per 280 posti di lavoro - 15 Settembre 2021 - 10:03

Sono 280 in totale i posti di lavoro con contratto a tempo indeterminato messi a bando dalla Regione Piemonte: 50 per la categoria C, riservata ai diplomati, e 230 per chi ha un titolo di studio di laurea.

Concerto di fisarmonica di Eliseo Perretta - 20 Agosto 2021 - 18:06

Il 21 agosto 2021 si terrà alle ore 18:00 il concerto di fisarmonica di Eliseo Perretta, presso la piazza di Oggiogno, frazione di Cannero Riviera (VB).

Fibra ottica nelle scuole - 20 Agosto 2021 - 09:16

L’Amministrazione Comunale di Verbania, con la propria fibra, garantisce anche la ripresa dell’attività al Cobianchi assicurando una connessione a larga banda. Lavori anche al Franzosini e per l’Università a Villa San Remigio. Investimenti per oltre 108 mila euro.

“Verbano Barocco 2021” - 30 Luglio 2021 - 15:03

Per la stagione culturale “Verbano Barocco 2021”, che gode del sostegno dell’Unione del Lago Maggiore e della Fondazione Comunitaria VCO, l’Associazione La Degagna di San Martino, con la collaborazione di Verbania Musica, propone domenica 1 agosto alle ore 16 il concerto “Tra Bach e Vivaldi” con Marco Rainelli, flauto - Andrea Pecelli, violoncello - Gianluca Rovelli, clavicembalo.

Verbania Civica su mancanza aule al Cobianchi - 25 Luglio 2021 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo civico, Verbania Civica, riguardante la carenza di aule all'Istituto Cobianchi.

Albertella su mancanza aule al Cobianchi - 22 Luglio 2021 - 15:05

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Giandomenico Albertella, riguardante la carenza di aule all'Istituto Cobianchi, la scelta di aule container, e le conseguenti polemiche.

"Camaleonte Gitano" - 25 Giugno 2021 - 13:01

Sabato 26 giugno alle ore 21 presso piazza San Pietro a Oltrefiume, CAMALEONTE GITANO un viaggio intorno al mondo con la voce di Cristina Meschia nel cuore del borgo degli scalpellini.

Musica in Quota al via da Pian d'Arla - ANNULLATA - 19 Giugno 2021 - 09:11

EVENTO ANNULLATO PER PREVISIONI METEO AVVERSE. L'evento inaugurale del festival, domenica 20 giugno alle ore 17, coincide con il primo appuntamento 2021 dell'Associazione Cori Piemontesi Naturali armonie è il titolo del concerto inaugurale di Musica in quota 2021, che torna quest'anno a collaborare con l'Associazione Cori Piemontesi in occasione del primo appuntamento delle due rassegne.

Altiora Motty vince a Ciriè - 5 Giugno 2021 - 07:02

Nel primo match senza Casas Brizzi in panchina Altiora conquista i 3 punti. La trasferta di Ciriè non avrebbe dovuto presentare grandi difficoltà, ma l’assenza di Castanò e Frattini, assenti per motivi lavorativi, (si giocava appunto a 2 ore di distanza da Verbania, alle ore 17.00), ha creato qualche preoccupazione.

Piemonte, nel 2020 crolla il lavoro autonomo - 27 Aprile 2021 - 15:03

Confprofessioni Piemonte presenta il II Rapporto Regionale sulle libere professioni in Piemonte. In una delle Regioni più colpite dalla crisi sanitaria ed economica persi più di 6 mila liberi professionisti.

Congratulazioni alla neo dott.ssa Melissa Sblendorio - 18 Febbraio 2021 - 18:53

Meravigliosa giornata e colma di emozione per la cannobiese dott.ssa Melissa Sblendorio che si è laureata in scienze dell’educazione e della formazione presso l’università Niccolò Cusano di Roma.

Area ex Acetati: gruppo di giovani ne pensa il futuro - 26 Gennaio 2021 - 09:33

Giovani under35 pensano al futuro dell'area Acetati a Verbania. Nato un gruppo di ricerca per approfondire e confrontarsi.

Rampini, nuova Direttrice di EnAIP - 20 Gennaio 2021 - 12:05

Marianna Rampini, nuova Direttrice di EnAIP Domodossola e di EnAIP Omegna “Voglio essere motore del cambiamento, per me e per gli altri”.

Prevenzione Covid_19 corsi nelle scuole - 19 Gennaio 2021 - 15:03

Al via i corsi nelle scuole elementari e medie della città di Verbania per il progetto educativo legato ai corretti comportamenti in materia di prevenzione da Covid 19.

Marchio "Prodotto di Montagna": Piemonte primo in Italia - 17 Gennaio 2021 - 18:06

Il Piemonte vanta, a livello nazionale, il maggior numero di aziende che hanno comunicato la volontà di utilizzare l’indicazione di qualità “prodotto di montagna”, per identificare i propri prodotti con il logo istituito dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali. Attualmente sono quasi 300 i produttori piemontesi che risultano registrati nell’elenco regionale e in quello nazionale.
laurea - nei commenti

Obbligo mascherine all'aperto - 25 Dicembre 2021 - 14:48

Il vaccino nel tubo
"....Il vaccino non risolve un tubo.....":salutiamo il no-vax che è tra di noi; un altro espertone che ha comprato la laurea al supermercato. Un saluto a tutti quelli che dopo un anno ancora non hanno capito. Un saluto ed augurio anche a frati e suore che, nonostante la clausura, qualche contatto con esterni certamente l'hanno avuto. Amici, seguite VBN ed in particolare i consigli dell' espertone di turno e se nonostante ciò vi ammalerete, vorrà dire che ve la siete cercata. e ben vi stà, ma soprattutto ricordatevi che "...il vaccino non risolve un tubo..."!

Volontari puliscono il sentiero per Cavandone - 14 Settembre 2021 - 12:37

Basterebbe....
Giusto ciò che dice Giovanni, basterebbe far lavorare (in proporzione a ciò che prendono) coloro che, in età lavorativa ed in buon salute, prendono sussidi dallo stato (...cioè da noi) senza nulla dare in cambio, vedasi rdc.: non si risolverebbe il problema ma almeno lo si attenuerebbe. Per certi lavori, come pulir sentieri, non ci vuole certo una laurea ma, al contempo, servirebbe chi sorvegliasse che quelli che lavorano lo facessero davvero e bene e non solo figurativamente.

Lega su futuro sanità VCO - 3 Maggio 2021 - 12:14

Re: Il mio progetto
Ciao robi sono daccordo con te al 90%! vedi che se non prendi posizioni prettamente politiche poi alla fine il buon senso da cittadino rende anche le opinioni più simili? a parte che non sono nessuno, però se dovessi immaginare la mia sanità ideale potrei farlo o egoisticamente, da cittadino di Verbania quale ormai sono, oppure pensando a tutto il VCO, e le due cose non collimano. Da verbanese la mia sanità ideale prevederebbe: mantenimento del Castelli, riorganizzazione delle ASL, eliminando l'attuale ASL VCO, con la nascita di una piccola ASL di montaga a Domo, e lo spostamento di Verbano e Cusio con Novara. A questo punto l'hub resta Novara, il centro intermedio Borgomanero, e Verbania e Omegna, entrambi con PS, a Verbania con DEA. Come popolazione e interventi ci staremmo. COQ e Castelli, come Borgo, diventano cliniche universitarie, con accesso di nuovi medici molto bravi in formazione post laurea e specializzazione come già avviene a Borgo. Se entrasse un privato accanto alla clinica universitaria a Verbania nessun problema, anzi snellirebbe molte procedure. La ASL montana di Domo si tiene il suo ospedalino, o lo fa nuovo, fatti loro, con o senza DEA (più facile senza dato che a Domo solo medici con un passato triste accetterebbero di andare, come già succede ora). Se invece pensassi al VCO, in ottica di mantenimento di questa ASL, con tutti i limiti che presuppone, allora sono per un ospedale unico, che DEVE essere tra Gravellona e Fondotoce, è l'unica soluzione, facilmente collegabile a Borgo e Novara (hub di riferimento) e facilmente raggiungibile da VB, Omegna e Domo. Castelli e San Biagio diventano case della salute con tutto il necessario per la medicina di base, e a Gravellona mettiamo pure due elicotteri che coprono le emergenze nelle valli, come già succede a Sondrio, Trento, Bolzano... L'ospedale modulare che prospetti tu è l'unica soluzione, come ci insegna la pandemia. ciao!

Comitato Salute VCO su mobilitazione per il Castelli - 23 Aprile 2021 - 13:12

Re: ospedalini
Ciao gianluca Nessuna battaglia personale o pretestuosa. Questo comitato di saccenti è dichiaratamente politico e contro la giunta di centro destra. Io ricordo il piano aress della giunta Ghigo e la fine che gli hanno fatto fare tra l'altro con un referendum sponsorizzato dall'allora presidente della provincia del PD. Ci ho fatto pure una tesi triennale di laurea. Dov'era questa lobby comunisto grillina durante la giunta chiampa reschigna e il loro tentativo di salvare le poltrone con le bugie del nuovo ospedale? Ricordi? Ora. Che serva un nuovo assetto ok. Che questi passino il tempo ad insultare chi non la pensa politicamente come loro (e meno male...) è appena appena indecente. Saluti.

Caruso su manifestazione a Intra - 19 Aprile 2021 - 22:52

Manifestazione a Intra
Gentile Gianluca, Mi pare che i relatori che hanno partecipato alla nostra Manifestazione in difesa della Costituzione e della Libertà, abbiano offerto spunti importanti di riflessione. In particolare i due medici: il dottor Domenico Mastrangelo e il dottor Fabio Milani Il dott. Mastrangelo ha rilevato la scarsa attendibilità dei Tamponi (affermata anche da sentenze dei Tribunali di Vienna e Lisbona), e che il 98% dei positivi o non hanno avuto alcun sintomo o sono guariti. Ha dimostrato come l'obbligo vaccinale sia illegale per il mancato rispetto degli articoli 2, 13, 32 della Costituzione, del Codice di Norimberga, della Convenzione di OVIEDO, della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite, della Carta dei Diritti fondamentali dell'Unione Europea ecc. Il Medico ha pure affermato, citando un libro di Peter Gotche "Medicine Letali e Crimine Organizzato" i discutibili comportamenti delle case farmaceutiche più attente al profitto che alla salute dei cittadini. Il dottor Fabio Milani è un medico di Famiglia di Bologna che ha curato a domicilio tutti i suoi pazienti di Covid e i pazienti di altri colleghi (il 90% del totale), guarendoli tutti non utilizzando "Tachipirina e vigile attesa" indicata dall'ente governativo AIFA ma terapie ben note e conosciute da anni a base di Idrossiclorochina, cortisone, eparina, antibiotici e vitamine A, C, D ecc. Perchè nessuno si scandalizza per il divieto di fare autopsie per capire le cause di tanti decessi? Perchè per un anno è stato consigliato un protocollo di cure oggi ritenuto sbagliato? Perchè nessuno ha ricevuto al Ministero della Salute i medici che guarivano a domicilio tuttii loro pazienti anche ultraottantenni? Di seguito il profilo del dott. Domenico Mastrangelo uno dei relatori. Il dottor Domenico Mastrangelo nasce a Foligno (PG) il 7 genna- io del 1955. Il 26 ottobre del 1979 si laurea in Medicina e Chirurgia, presso l’Università “G. D’Annunzio” di Chieti, con il massimo dei voti (110/110) e lode. Consegue la specializzazione il Ematologia presso la stessa università, e succescon quello utilizzato dasivamente si specializza in Oncologia presso l’Università degli Studi di Modena. Frequenta 4 corsi in Farmacologia Clinica, a Londra, e lavora l come responsabile delle sperimentazioni cliniche, presso la ditta Sclavo S.p.A. di Siena. Nel 1991, lascia la Sclavo, per frequentare il Ludwig Institute for Can- cer Research, Montreal Branch, a Montreal e il Johns Hopkins Institute di Baltimora. Trascorre un intero anno al Wills Eye Hospital e alla Thomas Jefferson University di Philadelphia dove apprende le tecniche di biologia e genetica molecolare, applicate alla diagnosi dei tumori dell’occhio, con particolare riferimento al retinoblastoma e al melanoma uveale. Rientrato in Italia, crea un laboratorio per la diagnosi molecolare e la cura dei tumori dell’occhio ed entra in ruolo nel Dipartimentvanoo di Scienze Oftalmologiche. Nel frattempo partecipa a congressi nazionali ed internazionali e pubblica numerosi articoli scientifici e capitoli di libri in lingua italiana ed inglese Nel 2003 consegue il diploma di omeopata, presso la scuola “G. Garlasco di Firenze”, e nel2010 consegue la specializzazione in Oftal- mologia, presso l’Università degli Studi di Siena Attualmente, è “senior scientist”, nel Dipartimento di Scienze Me- diche, Chirurgiche e Neuroscienze dell’Università di Siena. Ha al suo attivo oltre 120 pubblicazioni scientifiche e si occupa è ello studio degli effetti della Vitamina C ad alte dosi, per via envovenosa, nel trattamento del cancro e di altre condizioni patologiche. Ha pubblicato i seguenti libri: Il tradimento di Ippocrate (Edizioni Salus Infirmorum), Le falsità sull’AIDS (Edizioni Salus Infirmorum), Esami pre-e post vaccinali, per la valutazione della sicurezza.,Vaccinopoli..

Obbligo di mascherina anche all’aperto dalle 18 alle 6 - 24 Agosto 2020 - 12:58

Re: Re: laurea e politica
Ciao robi a proposito di avvocati prestati alla politica, ho dimenticato Ignazio La Russa (FdI).

Obbligo di mascherina anche all’aperto dalle 18 alle 6 - 24 Agosto 2020 - 10:26

Re: Re: laurea e politica
Ciao robi di grazia, quando avrai il tempo e la pazienza di esporci questi tuoi modelli matematici, saremo ben lieti di esaminarli. In caso contrario, concordo sul fatto che le chiacchiere stiano a zero, anzi per qualcuno ben al di sotto....

Obbligo di mascherina anche all’aperto dalle 18 alle 6 - 24 Agosto 2020 - 09:59

Re: laurea e politica
Ciao lupusinfabula difatti qualcuno non capisce che le sue (presunte) teorie complottiste, negazioniste e revisioniste non arricchiscono certo il suo curriculum....

Obbligo di mascherina anche all’aperto dalle 18 alle 6 - 24 Agosto 2020 - 09:45

Re: Re: laurea e politica
Ciao robi e quindi dovremmo aver fiducia di uno che, a corto di argomentazioni, fa finta di accomiatarsi ogni 5 minuti, in preda a crisi di permalosità, e che usa 4 nick-name? Vabbè, continua con tuoi sistemi da superenalotto, che la tv ne è piena di simili espertoni.....

Obbligo di mascherina anche all’aperto dalle 18 alle 6 - 24 Agosto 2020 - 09:36

Re: Re: laurea e politica
Ciao robi inutile mettere le mani avanti: sa tanto di coda di paglia.....

Obbligo di mascherina anche all’aperto dalle 18 alle 6 - 23 Agosto 2020 - 13:38

Re: laurea e politica
Ciao lupusinfabula Per i presuntuosi è meglio specificare. Chi fa il saputo senza averne le basi è solo un presuntuoso. Se devo parlare di legge elettorale o di sondaggi che non siano quelli da Wikipedia ma quelli scientifici fatti con tecniche statistiche non ho bisogno di un discorso da bar. O di uno che ad ogni post ne mette ottocento di risposta senza sapere cosa scrive. Quelli di sinistra sono così. Ma peggio sono i 5 stalle. Il massimo della supponenza accompagnato da incapacità totale. Loro sono pericolosi. Gli altri solo pietosi.

Obbligo di mascherina anche all’aperto dalle 18 alle 6 - 22 Agosto 2020 - 17:01

laurea e politica
Il titolo di studio non sempre è una garanzia; guardiamo nel posto in cui i titoli di studio vengono distribuiti, il nostro ministero dell'istruzione: prima la Fedeli non laureata, ora l'Azzolina con due lauree, qual'è la differenza?

Obbligo di mascherina anche all’aperto dalle 18 alle 6 - 21 Agosto 2020 - 23:33

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Oggettivamente
Ciao robi mah dipende: anche l'ex Cav. è laureato in giurisprudenza, e nei suoi governi ha avuto al suo fianco uomini di legge come Previti, Biondi, Ghedini, la Bongiorno (ora in quota Lega), poi c'è anche Fontana (sempre della Lega) in Lombardia.... Forse in quest'ultimo caso potrei essere d'accordo con te! Riguardo la politica, direi che trovasi nel mezzo tra l'economia, che credo riguardi maggiormente la tua laurea, e la mia. Poi io per natura ho sempre creduto nel primato della Legge, e se un avvocato è anche appassionato di economia, beh, allora il cerchio si chiude in modo perfetto.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 13 Febbraio 2020 - 13:00

Re: Comitato stop 5G VCO
Ciao Paolo Caruso Di seguito potrà leggere il profilo del dr livio Giuliani, con tutti gli incarichi ricoperti, la laurea in Matematica, qui ha ragione ma c'era un errore nel sito dove io mi ero informato, con 110 e lode. Quindi un uomo di notevole intelligenza. Ho scritto che era dirigente dell'Ispesl e ricercatore sui campi elettromagnetici e questo risulta ampiamente dal suo profilo. * Riguardo a Giuliani ha scritto " Livio Giuliani, dirigente Ricercatore ISPESL ...", senza ulteriori aggiunte si assume che lo sia ancora (mentre non lo è più da 14 anni). Sul fatto che avere una laurea in matematica con 110 e lode significhi automaticamente essere molto intelligenti mantengo dubbi (io ho una laurea con 110 e lode in informatica, ma non penso di esserlo) * Riguardo allo studio del Ramazzini la rimando all'articolo di altroconsumo che ho linkato sopra. Per quanto riguarda gli Schwannomi cardiaci, non ci sono differenze significative tra il gruppo di controllo (non esposto a radiazioni) di ratti femmina e quello esposto a radiazioni. Mentre il gruppo maschile presenta la stranezza che nel gruppo di controllo non ci sono stati del tutto casi (mentre avrebbero comunque essercene stati). Per quanto riguarda i gliomi cerebrali la differenza c'è stata solo tra il gruppo di controllo e quello esposto maschile, non in quello femminile (il che a me fa venire qualche dubbio sulla correttezza delle procedure e dei risultati.) * Sull'elettrosensibilità il Consiglio d'Europa si è limitato ad invitare gli stati a seguire l'esempio della Svezia, ma non ha legiferato ulteriormente in materia. Riguardo alla Svezia stessa non riconosce come malattia l'elettrosensibilità, ma la riconosce come causa di invalidità classificandola come "intolleranza ambientale idiopatica" (“idiopathic environmental intolerance”, vedi https://eloverkanslig.org/wp-content/uploads/2019/09/the-nordic-adaptation-of-classification-of-occupationally-related-disorders-icd-10.pdf a pagina 33). Questo tipo di classificazione è esattamente quella proposta dall'OMS (vedi pag. 49): viene riconosciuto che la persona presenta dei sintomi di malessere ma non la causa ("Per sottolineare che la condizione non ha un'eziologia accettata: suggeriamo di “etichettare” la malattia/sintomo con il codice R69 “Sconosciute o non specificate cause di morbosità” ("To underscore that the condition has no accepted aetiology: We suggest to “tag” the disease/symptom code with R69 “Unknown and unspecified causes of morbidity”", p. 49)

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 13 Febbraio 2020 - 01:08

Comitato stop 5G VCO
Gentile sig. Rocco, Di seguito potrà leggere il profilo del dr livio Giuliani, con tutti gli incarichi ricoperti, la laurea in Matematica, qui ha ragione ma c'era un errore nel sito dove io mi ero informato, con 110 e lode. Quindi un uomo di notevole intelligenza. Ho scritto che era dirigente dell'Ispesl e ricercatore sui campi elettromagnetici e questo risulta ampiamente dal suo profilo. Dr. Giuliani earned his laurea cum laude in mathematics on 1974 and served as Assistant and Lecturer at the Institute of Mathematics, 1st University of Rome (1974). Dr. Giuliani has been conducting research on radioprotection for over 30 years. From 1975 to 1982, he worked at the Personnel Dosimetry Lab of ENPI (Italian Labour Ministry) whose film dosimetry method and film and TLD procedures were employed to monitor over 40.000 IR exposed workers in Italy. Since affiliating with ISPESL (a department within the Italian Health Ministry), his main professional interests have been worker protection against non-ionizing radiation and electrical and magnetic fields. Since 1988, he has monitored radiofrequency antennas and co-location facilities as well as high voltage power lines. He contributed to the adoption of the Italian government exposure guidelines (Decree 1998/381) and, in recognition of his contributions, he was named “father of the 6 V/m (0,1W/m2 ) RF/MW limit” by the national press (La Repubblica, 20/1/2003, Corriere della Sera etc.) He provided the scientific rationale for the Italian framework of restriction that govern public EMF exposure which the Italian Government recommended that the EU Council adopt on October 1998, instead of the ICNIRP framework. The Italian Government recommendation to the EU was written according to the May 5, 1994 and March 10, 1999 EU Parli, ament Resolutions, and the precautionary principle was also applied as the basis for the EU EMF protection framework (EU Council Recommendation 1999/519, which did not include the Italian and EU Parliament suggestions, but refers to marginal issues). He was senior researcher (1996), Chief of research programs (1998) and has directed the Radiation and Ultrasounds Research Unit of ISPESL up to the present time. He is chief of the East Veneto and South Tirol Department of ISPESL (2000), where he has lead a large EMF research program, with the participation of scientific institutions like the Italian National Council of Researches (CNR, Bologna and Rome Labs), the Italian Nuclear Energy Committee (ENEA, Frascati), the National Institute for Nuclear Physics (INFN, Milano University Section), the Cancer Researches Institute of the B. Ramazzini Foundation (Bologna) and others, concerning both fundamental and the phenomenological issues of the interaction between EMF and biological systems. He is a professor on contract to teach Bioelectromagnetics at the Higher School of Biochemestry of Camerino University, He has published several papers in international scientific magazines. He served on the World Health Organization’s Precautionary Principle Working Group and has made presentations at many international meetings. He is a cofounder of the International Commission For Electromanetic Safety and has served as its spokesman since this organization was founded in 2003. Disclaimer: Dr. Giuliani has signed the Benevento Resolution as an expression of his own opinion: his signature does NOT represent the official opinion of ISPESL

PD: "I 34mln per la SS34 già c'erano" - 6 Agosto 2019 - 17:06

Meritocrazia e coerenza
Ormai in pieno delirio da ultras,e noncurante della realtà che si ostina ad essere diversa dalle promesse mai mantenute,Lupus arriva addirittura a proporre un nuovo ministro dell'interno del prossimo governo! Ma vediamo i meriti che dovrebbero portare la prescelta a rivestire tale carica. Romana fino al midollo,alle elezioni per il sindaco è riuscita nella non facile impresa di non arrivare nemmeno al ballottaggio, finendo dietro Raggi e Giachetti...roba da ritirarsi a vita privata. Mi sembra un buon punto a suo favore. Ha poi votato la legge Fornero,che Lupus vede come la madre di tutti i mali,e forse deve essere questo che l'ha convinto. È una integralista della famiglia tradizionale,per gli altri però, visto che lei non è sposata e ha pure una figlia,sempre per coerenza. Ovviamente non ha una laurea,per non rovinare la media,e sempre per coerenza ha già cambiato tre partiti. Io capisco che dopo Salvini va bene chiunque,ma qui si esagera. Però, ripensandoci bene,approvo la scelta. Saranno i nuovi Renzi e Boschi,e provocheranno la stessa nausea. Così ce ne libereremo come con gli altri due.

Marchionini confermata sindaco di Verbania - 16 Giugno 2019 - 14:09

Re: Delirio
Ciao paolino sono daccordo. Siamo al delirio puro. Del resto pochi commenti sopra, il signore, si vanta di aver fatto l'universita'. Come se fosse necessaria per poter esprimere il proprio pensiero e per farlo considerare dagli altri come attendibile. Il grande condottiero l'ha frequentata per sedici lunghi anni, il trota la laurea l'ha comprata con le nostre tasse, le scie chimiche..... i no vax..... i minibot..... la flat tax...... ma il popolo li vota.... stendiamo un velo pietoso

Lega Salvini Verbania: auguri al riconfermato sindaco - 12 Giugno 2019 - 08:22

per Filippo
dalla sua stizzita risposta deduco che lei è un elettore del Pd,poi le devo confessare che ho scritto una bugia sul mio "digiuno" politico e vengo al Pd quando un partito abolisce l'art.18. instaura il jobs act, sposa il modello Marchionne, salva le banche e non i suoi truffati , osanna il bailin (ammesso che lei sappia cosa sia) candida Casini a Bologna e la Lorenzin a Modena, si "sposa" con le destre (leggi patto del Nazareno) ha contatti continui con un certo Verdini, beh questo è un partito di sinistra? sulla storia Italiana devo aver scritto grandi baggianate nella mia tesi di laurea sulla Storia della sinistra Italiana...,,vorrei continuare sullo stravolgimento della Costituzione , ma non mi sembra il caso stia bene!

Poste Italiane cerca portalettere nel VCO - 24 Maggio 2019 - 20:52

i "motomezzi" del giorno d'oggi
Le candidature.......sono aperte a diplomati con votazione minima di 70/100 e laureati (anche laurea triennale) con un punteggio di almeno 102/110. Certamente, chi non è a conoscenza delle incapacità, nell'utilizzo di motorini ed auto, nonché della totale inettitudine nel far firmare i destinatari, di coloro che hanno ottenuto solo la licenza di scuola media? Io li vedo ogni giorno, li riconosco al volo, sono tutti quelli che provocano incidenti stradali, viceversa mai ho conosciuto diplomati e laureati che non utilizzano le frecce, parlano al telefonino, superano i limiti di velocità, sorpassano su mezzerie continue, stanno pervicacemente adiacenti al retrotreno. Non parliamo poi dei nomi delle vie, e dei numeri civici, dei nomi e cognomi, della distinzione fra pacco e lettera, di cosa va fatto firmare, tutte cose che ovviamente non possono essere alla portata di un intelletto che non può dirsi sviluppato se non ha partecipato all'istruzione somministrata, perché risulta ovvio che l'auto-apprendimento è impossibile

Poste Italiane cerca portalettere nel VCO - 24 Maggio 2019 - 08:30

cosi facile?i
Strano che non ci voglia una laurea in ingegneria nucleare con master in ricerca applicata
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti