Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

belgio

Inserisci quello che vuoi cercare
belgio - nei post

"Verbania Non Si Ferma" - 16 Febbraio 2021 - 10:23

L'Amministrazione Comunale diffonde le schede dei lavori pubblici completati e delle opere in cantiere o in fase di progettazione sul sito del Comune.

Conclusa indagine su conservazione cellule staminali - 23 Gennaio 2021 - 11:04

Il tutto ha avuto inizio nel mese di novembre 2019, a seguito di una denuncia querela sporta da alcune famiglie verbanesi che avevano scelto di far conservare presso una banca privata le cellule staminali prelevate – al momento del parto – dai cordoni ombelicali dei rispettivi figli.

Piemonte: il 5,5% dei testati positivo al Covid-19 - 28 Luglio 2020 - 10:03

Il 5,5% delle persone sottoposte in Piemonte al monitoraggio sierologico sul Covid-19 è risultato positivo al Coronavirus. Questi i risultati della squadra B-Life che dal 10 giugno 2020 ha effettuato 6.005 test tra Torino e Novara su volontari di associazioni e dipenditi di municipalizzate che hanno svolto servizi di utilità pubblica durante il lockdown.

Riqualificazione dell’area “ex Acetati" - 13 Luglio 2020 - 10:03

La Giunta Comunale di Verbania ha approvato venerdì scorso un atto di indirizzo per iniziare un percorso verso la predisposizione di un Piano Particolareggiato per la riqualificazione dell’area produttiva dismessa “ex Acetati”.

VCO: dati turistici 2019 - 24 Maggio 2020 - 15:03

I dati turistici relativi ai flussi turistici per l’anno 2019 della Provincia del Verbano Cusio Ossola registrano una lieve flessione, del -3,47% negli arrivi e del -4,60% nelle presenze, rispetto al 2018.

Eliminazione delle barriere architettoniche su via belgio - 23 Maggio 2020 - 12:05

Sono stati approvati negli scorsi giorni, dalla Giunta dell’amministrazione comunale di Verbania, i progetti per l’eliminazione delle barriere architettoniche nel quartiere di S.Anna; progetti che prevedono prossimamente degli interventi su viale S,Anna (per un importo di oltre 45 mila euro) e su via belgio (per un importo di 49 mila euro).

Santa Maria Maggiore stagione 2019 - 29 Luglio 2019 - 18:06

Tra gli appuntamenti più attesi l'inedita “Mountain Academy”, la terza edizione di Deep in the Tree, gli imperdibili concerti di Musica da Bere, la ricchissima 7a edizione di Sentieri e Pensieri e i grandi eventi di fine estate fino ai Mercatini di Natale.

Performance artistica a Casa Ceretti - 25 Luglio 2019 - 19:06

Venerdì 26 luglio, alle ore 19.15, presso Casa Ceretti (via Roma 42) a Verbania CAFE’ DREAM. Un sogno d’estate nel giardino di casa della pittrice Elide Ceretti

Musica in quota all'Alpe Casalavera - 6 Luglio 2019 - 18:06

Musica in quota prosegue il cammino in musica all'Alpe Casalavera il secondo appuntamento della rassegna vedrà protagonista la grande Orchestra GMO.

Orta Festival 2019 - 4 Luglio 2019 - 19:06

La XX Edizione di Orta Festival mette al centro della sua programmazione la figura dell’interprete. Si avrà modo infatti di riascoltare prestigiosi artisti che nel corso delle 19 passate edizioni hanno instaurato un rapporto speciale e di amicizia con il Festival.

Verbania International Model Show - 31 Maggio 2019 - 09:16

Verbania International MODEL SHOW Italy, presso il Centro Eventi “Il Maggiore” nei giorni 1 e 2 Giugno 2019.

Metti una sera al cinema - A Quiet Passion - 13 Maggio 2019 - 10:03

Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 14 maggio 2019, per la rassegna "Metti una Sera al Cinema", presso l'Auditorium de Il Chiostro ore 17:15, 19:30 e 21:45 proiezione di "A Quiet Passion".

"Il giovane Karl Marx" - 26 Marzo 2019 - 17:34

La società filosofica Italiana, organizza presso la Biblioteca Civica “P. Ceretti” di Verbania, per il piccolo cineforum filosofico – “Lo sguardo del pensiero”, mercoledì 27 marzo 2019 alle 20.00. proiezione di "Il giovane Karl Marx" Regia di Raoul Peck.

“L’Illusionista” - 8 Marzo 2019 - 09:16

Sabato 9 marzo alle 21.00 va in scena al Teatro Il Maggiore di Verbania “L’Illusionista”, il primo One Man Show di Luca Bono diretto da Arturo Brachetti.

Metti una sera al cinema - Il Giovane Karl Marx - 25 Febbraio 2019 - 09:16

Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 26 febbraio 2019, per la rassegna "metti una sera al Cinema", presso l'Auditorium de Il Chiostro ore 17:15, 19:30 e 21:45 proiezione di "Il Giovane Karl Marx".

Natale, ottime prestazioni del turismo sciistico piemontese - 7 Gennaio 2019 - 10:23

Sono tanti i turisti che, tra Natale e l’Epifania, quest’anno hanno affollato le località sciistiche e le piste piemontesi.

Metti una sera al cinema - Toglimi un dubbio - 17 Dicembre 2018 - 09:33

Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 18 dicembre 2018, per la rassegna "metti una sera al Cinema", presso l'Auditorium de Il Chiostro ore 17:15, 19:30 e 21:45 proiezione di "La Melodie".

Festa dello Sport VCO 2018 - 12 Dicembre 2018 - 11:27

Come consuetudine anche quest'anno, si terrà la "Festa dello Sport" nel corso della quale saranno assegnati riconoscimenti ad Atleti e Società Sportive vincitori di Titoli italiani, podi europei e mondiali.

Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne - 23 Novembre 2018 - 08:01

In occasione della giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne, domenica 25 novembre, alle ore 21 presso il Teatro Sant'Anna (via belgio, 2 - Verbania Pallanza), organizzato dal Centro Antiviolenza VCO, andrà in scena “IO NON CI STO!”, una meditazione drammatico-musicale sulla violenza contro le donne, ideato e realizzato da studentesse, studenti e docenti dell'indirizzo socio-educativo dell'Istituto Dalla Chiesa -Spinelli di Omegna.

Il Corto di Centro Anch’io vince Festival - 10 Ottobre 2018 - 18:06

Si è conclusa, sabato 6 ottobre 2018, l’undicesima edizione del Festival del Cinema Nuovo, concorso internazionale di cortometraggi interpretati esclusivamente da attori disabili.
belgio - nei commenti

PD VCO: un anno e tutto tace sugli ospedali VCO - 30 Ottobre 2020 - 12:16

Re: E così.......
Ciao lupusinfabula allora, se vogliamo dirla proprio tutta, perché non guardiamo anche alle medesime falle in altri Paesi? Per es.: belgio, Francia, Olanda. Così, tanto per provare a capire che il problema non siamo solo noi. Ovvio, senza voler giustificare o prendere le parti di nessuno! Anche se capisco che a qualcuno fa comodo distogliere l'attenzione dalla pandemia....

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 3 Aprile 2020 - 00:04

Comitato stop 5G VCO
Isabella la ringrazio per l'attenzione al problema 5G un problema molto serio da molti punti di vista. Salutistico,e ambientale, sociale ed etico. Nella provincia del VCO il Comune di Baceno ha stanziato dei fondi, su iniziativa del Comune di Trento, per promuovere una ricerca indipendente che deve appurare se il 5G è dannoso per l'Ambiente e per gli esseri umani. e' STATO PURE PRESENTATO UN ODG al Comune di Verbania per chiedere una moratoria sul 5G. Adesso lo dicono pure dal Parlamento Europeo: “5G accelera la pandemia di Covid-19!” La pandemia di Coronavirus è iniziata dalla città cinese di Wuhan, uno dei primi posti al mondo dotato di tutte e tre le bande di frequenza del 5G, col Wi-Gig anche a 80 Ghz. Pertanto, i cinesi sono stati esposti per primi al mondo a radiazioni molto forti. Questa chiaramente non è l’origine del virus. Ma il Prof. Kalus Buchner (fisico e parlamentare tedesco dei Verdi-Alleanza libera europea al Parlamento europeo) sottolinea: “Esistono prove scientifiche chiare che la diffusione di virus è accelerata dalle radiazioni elettromagnetiche. In particolare, il 5G è un accelerante della pandemia di Coronavirus. “ La ricerca sull’effetto delle onde radio sul sistema immunitario è stata condotta già molto tempo prima della crisi del Coronavirus All’inizio, i risultati erano contraddittori. Ma poi si è realizzato che l’esposizione a lungo termine danneggia il sistema immunitario. In particolare, è noto come questa radiazione acceleri la replicazione virale: apre i canali del calcio nelle cellule. Ciò è stato dimostrato per un altro virus Corona, un parente vicino a quello che causa l’attuale pandemia. I Questo suggerisce una terapia bloccando i canali del calcio. In effetti, questo è stato applicato con successo nelle prime fasi della polmonite. Il Prof. Buchner raccomanda di evitare il più possibile le radiazioni elettromagnetiche, in particolare telefoni cellulari, telefoni cordless, WLAN, Bluetooth e contatori intelligenti Smart Meter. In particolare, gli smartphone aumentano la contaminazione da radiazioni dell’utente e del pubblico. Insieme all’eurodeputata francese Michelle Rivasì, lo scorso anno Buchner ha ospitato a Bruxelles gli scienziati Martin Pall, e Marc Arazi e Maurizio Martucci dell’Alleanza Europea e Italiana Stop 5G dando vita al primo evento in belgio per una moratoria internazionale in difesa della salute pubblica. Chi vuole puo' documentarsi tranquillamente su internet ed approfondire meglio tutta la materia. Ringrazio tutti per la partecipazione a un confronto che vuole essere aperto e costruttivo.

Regione Piemonte abolisce tiket sui farmaci - 25 Febbraio 2019 - 16:56

Marchionne
Il mio ricordo è che ha cessato la produzione di segmenti che non avevano redditività o meglio, che generavano perdite importanti, ha spostato la produzione della panda dalla Polonia a Pomigliano (NA), fa produrre auto americane a San Nicola di Melfi (PZ), fa produrre in Italia componenti per gli stabilimenti americani. Ma piuttosto di analizzare fiat, pensiamo a come mai volkswagen ha spostato la produzione di Bugatti in Francia e se non era per una SOVVENZIONE da 80 milioni del governo, avrebbe spostato anche la produzione di Lamborghini in Repubblica Ceca (e parliamo di auto da 200.000 euro e non di panda da 7.000 euro) e come mai nessuna casa automobilistica straniera ha investito in Italia contrariamente ad altre nazioni quali la Francia, la Spagna, la Germania, l'Austria, il belgio, il Regno Unito (ho escluso i paesi dell'est), che hanno un costo del lavoro simile se non più alto dell'Italia, dove possiamo trovare stabilimenti di industrie straniere? Non è che, a parte pochissimi coraggiosi, nessuno investe più in Italia e se possono delocalizzano?

Nasce "Alleanza civica del Nord" - 23 Gennaio 2019 - 17:22

Re: Civismo cittadino
Ciao Con Silvia per Verbania Quella dell'europa dei popoli e non degli stati sono anni che la sento. Ma è pura utopia. I popoli per definizione sono diversi forse più degli stati sovrani che possono avere più popoli al loro interno vedasi belgio con fiamminghi e valloni o Spagna con catalani e baschi insieme agli spagnoli. Con i conflitti che conosciamo tutti. L'Europa dei popoli può essere tutto o niente. E rischia di creare ancora maggiore conflittualità. Ogni popolo vuole essere diverso dagli altri e alla fine necessita di confini ed inevitabilmente diventa stato. Allora siamo peggio di prima. Se parliamo di federalismo Usa allora mi va bene. Se parliamo utopicamente di popoli che per una magica sintonia vanno tutti d'accordo in una Europa unita e pacifica beh...direi non è possibile. Il problema per voi è che ora sono i sovranisti ad aver recuperato il concetto di popolo. I macroterritori cosa sono se non stati? Cosa significa macroterritorio? Chi lo governa? Volete il federalismo? Allora serve uno stato federale forte e stati federati forti. Altrimenti è modello URSS! E chi difende i confini? Contemplate esercito e polizia o una sorta di villaggio pacifico stile Shangri la? Signori. Basta utopie suicide. Realpolitik e buon senso ci vogliono!

Un anno di numero Unico 112: chi pro, chi contro - 28 Marzo 2018 - 17:20

Io sto
Io sto con i VVFF: se non si sa fare si sappia almeno copiare da Francia, belgio, Germania ecc. E non sto parlando per far prendere aria ai denti.

Forza Italia: "Zona economica speciale" - 27 Novembre 2017 - 11:18

Re: Re: Re: Se...
Ciao robi in effetti Zaia, avendo constatato che il referendum veneto ha avuto più successo di quello lombardo, ha alzato la posta in palio, chiedendo non solo l'autonomia dal punto di vista fiscale, bensì in toto. La Catalogna ha commesso l'errore della tentata (ed insensata, a mio parere) secessione, e non poteva certo sperare nell'appoggio dei socialisti visto che, già ai tempi di Zapatero, aveva ricevuto molte concessioni, analogamente ai Paesi Baschi. Questa vicenda mi ricorda un po' quando la Lega voleva le secessione lombarda e contestuale annessione alla Svizzera. A proposito, un plauso ai quei capitani coraggiosi catalani che, inseme al loro capo, sono scappati in belgio, ricordando quel manipolo di eroi che fecero irruzione in piazza San marco a Venezia col carrarmato fai da te.... Infine, per quanto concerne il VCO, piuttosto che per l'annessione lombarda, avrei proposto un referendum per la costituzione di una provincia autonoma, come Trento e Bolzano. Sempre che qualcuno decida in modo definitivo sulla sorte delle province!

Giornata dialogo cristiano-islamico - 1 Novembre 2017 - 21:08

Re: Purtroppo si
Ciao lupusinfabula, per non parlare del taxi di Londra (da chiarire ancora se è terrorismo). Io a questo mondo di emme non mi ci voglio abituare, nemmeno per un secondo. Non capisco, e non li voglio capire, chi continua a far finta di niente, che tira in ballo la storia (quella non l'abbiamo fatta noi, l'hanno fatta gli altri, giusta o sbagliata che sia), siamo nel presente e dobbiamo scrivere il futuro. Ok, impariamo dagli sbagli commessi nel passato, perfetto, la multiculturalità e tutte quelle balle lì, America, Francia, Inghilterra, belgio, ecc... hanno applicato questo modello di integrazione tra diverse culture e religioni ... ora la domanda la pongo io: quale è stato il risultato? Non parlatemi delle colonie di quegli Stati e dei vari sfruttamenti del passato, i bimbiminchia che si fanno esplodere, che accoltellano, che stirano la gente potrebbero già essere miei figli e di storia ne sanno quanto un analfabeta, perciò la dimostrazione l'abbiamo già avuta: è stato un totale fallimento ma non per colpa nostra, per colpa loro, quello che io definisco gli inintegrabili, e sono decine di migliaia in Europa e milioni nel mondo. Lo volete capire che non è questa la strada da seguire???

Ruba benzina: denunciato - 10 Agosto 2017 - 13:25

BEH....
siamo in buona compagnia, visto ciò che accade in altri Paesi (Francia, belgio,ecc....): terroristi, fermati in precedenza per reati minori, che erano a piede libero, che subiscono perquisizioni nelle ore diurne, come previsto dalle loro leggi!

Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 28 Aprile 2017 - 10:22

Re: Re: Re: Re: Lascia perdre Robi
Ciao robi non capisco che cosa "...che sta accadendo..."? Qualche "matto", non lo dico io ma le biografie degli attentatori, che spara qua e là, in modo molto disomogeneo ed inorganico, o peggio, che ruba un camion e che si lancia tra la folla urlando frasi religiose. Questa sarebbe una guerra? A me spaventa molto di più chi cavalca queste situazioni! Che qualcuno tragga dei vantaggi, sia politici che economici, da queste situazioni, sono sotto gli occhi di tutti! Ho 51 anni, da che mi ricordo, il terrorismo è sempre stato presente nella mia vita (da piazza fontana in poi in Italia, fenomeni simili si sono avuti in tutta europa), con fenomeni sempre simili. Quello che sta succedendo in Francia e Germania, chissà perchè non in Italia patria del cattolicesimo, mi ricorda molto una serie di attentati che avvennero nella prima metà degli anni ottanta in belgio (puoi avere qualche informazione in più a questo link http://antonella.beccaria.org/2007/04/29/la-banda-del-brabante-vallone/). Insomma, oggi non sta succedendo nulla che che non sia già successo in un recente passato, cambiano solo i riferimenti, prima politici ora religiosi, ma sono le stesse cose che ci portiamo dietro dagli anni sessanta. Saluti Maurilio

Salire sul treno è sempre una acrobazia - 24 Ottobre 2016 - 15:13

belgio
Che ciò avvenga anche in belgio non consola nè è una scusantge. In dialetto poi, da noi si dice a chi è malridotto: -Ti s' è cunsciaa m'el belgio".....

Salire sul treno è sempre una acrobazia - 24 Ottobre 2016 - 13:00

Acrobazia
Ma si figuri che in belgio il problema è lo stesso, con tanti treni ed in tante stazioni.... purtroppo :-(

Intimidazioni: la solidarietà dei genitori giovani atleti - 26 Marzo 2016 - 21:20

????
Ma siete sicuri che sia tutto vero? Il fatto che venga sporta denuncia obbliga pensare che i fatti siamo veramente accaduti? E poi paragonare i tragici eventi TERRORISTICI che si sono verificati in belgio e che hanno provocato numerose vittime innocenti con quello che asseritamente sarebbe accaduto a Verbania lo trovo veramente VERGOGNOSO.....

Trentadue nuovi migranti in città - 18 Maggio 2015 - 16:19

Consiglio un bellissimo film, "Marina"
Nei giorni scorsi, ho visto un bellissimo film da titolo "Marina". E' la storia di Rocco Granata, l'autore di quella bellissima canzone che è appunto "Marina" (...mi sono innamorato di Marina, una ragazza mora ma carina,...). Credo che sia utile a molti vederlo e rendersi conto di come erano trattati gli italiani negli anni cinquanta in belgio... Saluti Maurilio

Pesce d'aprile 2015 - 2 Aprile 2015 - 12:28

pesce d'aprile ottimamente riuscito!
da italiano in belgio che si ferma spesso a Verbania, letta la notizia ho gioito come tutti e poi... Comunque al di là della delusione complimenti per il pesce!!!

Job Act: l'ordine del giorno approvato - 3 Novembre 2014 - 10:33

signor Robi
lungi da me farle cambiare idea ,questa mia solo per sottolineare che ho profondi dubbi che le cause per licenziamenti illegittimi durino anni . A quanto mi risulta si fanno sempre con urgenza Comunque questo è quello che succede negli altri paesi facenti parte della UE e non dell'ex patto di Varsavia : Francia L'ordine di reintegro è ammesso ma non può essere imposto. La somma del risarcimento per il lavoratore va da un minimo di 6 mensilità a oltre 24. In alcuni casi è prevista anche un’indennità che varia in base al danno subito. Regno Unito Nessun diritto di reintegro. Il risarcimento prevede un rimborso base pari a 6600 sterline, un importo compensatorio di 12mila sterline ed eventualmente degli importi speciali. L'unico caso in cui è ammessa il reintegro del lavoratore è quella di licenziamento per "motivo illecito", come la discriminazione per motivi politici o razziali. Spagna Per l'attuale legge spagnola l'ordine di reintegro è facoltativo. Il datore di lavoro può optare per il risarcimento al lavoratore tramite un'indennità pari a 33 giornate lavorative per ogni anno di anzianità, più gli arretrati. Nel corso dei primi 12 mesi di lavoro entrambe le parti possono recedere liberamente il contratto. Portogallo Reintegrare il lavoratore licenziato ingiustamente è obbligatorio per il datore di lavoro. La decisione del giudice è basata su un'analisi dei costi connessi con la (prevista) riorganizzazione aziendale e dei benefici economici che l’azienda trae dal licenziamento. Il dipendente può scegliere tra il reintegro e il pagamento delle mensilità arretrate, o un'indennità pari a una mensilità per ogni anno di servizio. Grecia Anche in questo paese è ammesso l'ordine di reintegro. Il risarcimento per il lavoratore, inoltre, è un’indennità per il periodo tra la data del licenziamento e la decisione del giudice. Il giudice deve valutare la legittimità del licenziamento in base al giudizio sul bilanciamento tra esigenze dell'impresa e del lavoratore. Olanda Il datore di lavoro può scegliere se reintegrare il lavoratore o in alternativa versargli un'indennità. Qui il datore di lavoro che intende licenziare deve però sottoporsi preventivamente a un’autorizzazione amministrativa finalizzata a vagliare la "ragionevolezza" del recesso. Austria Quando una persona è licenziata ingiustamente, il datore di lavoro è obbligato a reintegrarla e a pagare un risarcimento, comprensivo della liquidazione e di una somma uguale allo stipendio che avrebbe dovuto essere percepito nel periodo tra il licenziamento e la conclusione legale del caso. Il giudice è però tenuto a valutare la legittimità del licenziamento in base ad un giudizio di 'bilanciamento' tra le esigenze dell’impresa e l'interesse del lavoratore a mantenere il posto di lavoro. belgio In questo Paese non esiste per il lavoratore il diritto al reintegro, pur essendo quest'ultimo possibile, ma al risarcimento, che comprende il periodo di preavviso e un rimborso danni pari a sei mensilità. Danimarca La legge danese ammette l’ordine di reintegro del lavoratore licenziato ingiustamente e stabilisce un risarcimento pari a un anno di retribuzione. Svezia Il licenziamento può avvenire solo per grave disobbedienza o per ristrutturazione dell'azienda. Il giudice può imporre il reintegro o il risarcimento dei danni più le retribuzioni maturate dal momento del licenziamento fino al termine della sentenza. Se il datore di lavoro nega il reintegro deve corrispondere un'indennità che va da 16 a 48 mensilità. Il lavoratore licenziato ha la priorità nelle nuove assunzioni. bisogna ricordare che le nazioni appartenenti all’Ue rispondeno all’articolo 30 della Carta dei diritti fondamentali dell’Ue, che è stata resa fonte giuridicamente vincolante in seguito all’entrata in vigore del Trattato di Lisbona. In particolare l’articolo 30 stabilisce che: “Ogni lavoratore ha il diritto alla tutela contro ogni licenziamento ingiustificato, conformemente al diritto comunitario e a

Dieci migranti in città - 5 Luglio 2014 - 09:58

Un disegno preciso
Mah. Mi pare che nessuno abbia colto il punto. Vi è ovviamente un disegno preciso, una strategia politica a livello mondiale che vuole e determina questa situazione. Lo scopo è la globalizzazione e il multiculturalismo ad ogni costo. Solo dei babbei possono credere che sia tutto lasciato al caso. la guerra in Libia, la caduta dei regimi nordafricani, la cosiddetta primavera araba. Davvero non avete capito? Davvero credete che non vi siano i mezzi militari e tecnologici per fermare l'immigrazione? Davvero credete che le barchette arrugginite che salpano non siano controllate? E l'Italia che sembra regga tutto il peso con la "straordinaria" operazione mare nostrum mentre spagnoli, greci e maltesi menano e bombardano e i francesi respingono donne incinte alla frontiera di Domodossola credete sia composta da inetti come appare in superficie o che non abbia ricevuto ordini precisi da qualcuno più in alto? Si tratta di invasione pianificata, e quando vorranno fermarla lo faranno. Si vuole semplicemente creare a forza un nuovo ordine mondiale, in cui l'Europa diventerà un crogiolo disordinato di razze e culture, debole mollusco tra le superpotenze USA, Russia e Cina. D'altro canto anche i mondiali sono diventati uno spot per l'immigrazione. Avere visto la nazionale Svizzera con 9 stranieri su 11 o il belgio, per non parlare della nera e musulmana Francia? Tutto per caso? Suvvia. Tutto è indirizzato allo scopo, con tanti saluti alla nostra agiata vita da europei occidentali. Ultima cosa. Andate a fare un giro in stazione centrale a Milano e vedrete il futuro che ci aspetta..........

Benzene a S.Anna: interpellanza in Comune - 6 Marzo 2013 - 15:54

Curioso
Son proprio curioso di sentire quali saranno le risposte che daranno Sindaco e assessori, visto che ci avevano detto , insieme al gestore del servizio idrico, che l'inquinamento era momentaneo e che l'inquinamento era dovuto a problemi interni alla rete di un condominio di via belgio. Grazie al consigliere Varini che tiene vivo l'interesse per un a vicenda che dovrebbe suscitare maggior interesse, con l'acqua non si scherza!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti