Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

commerciale

Inserisci quello che vuoi cercare
commerciale - nei post

Coronavirus: misure su uso mascherine - 7 Aprile 2020 - 08:01

l presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio integrerà, nelle prossime ore, con alcune nuove misure le disposizioni attive sul territorio piemontese per il contenimento del Coronavirus.

Carta Famiglia: sconti per famiglie con figli - 6 Aprile 2020 - 10:03

La Carta Famiglia è una carta acquisti che consente di accedere a sconti e riduzioni tariffarie per acquistare beni e servizi offerti dalle attività commerciali aderenti. La card è digitale e puoi usarla sia nei negozi che per gli acquisti online.

Fratelli d'Italia: reagire subito all'emergenza - 5 Marzo 2020 - 10:03

"Bisogna agire subito ad ogni livello o per le nostre zone il Coronavirus diventerà una catastrofe economica". Lo afferma Mattia Corbetta, Vice-Coordinatore Provinciale Vicario di Fratelli d'Italia VCO.

Cristina su piazza Fratelli Bandiera - 4 Marzo 2020 - 10:03

Nuova piazza Fratelli Bandiera a Intra, on. Cristina: "inutile indebitamento. Chi è il privato disposto ad investire?". di seguito il comunicato.

Coronavirus: “Insieme per Verbania” chiede misure per economia locale - 2 Marzo 2020 - 17:19

Riportiamo il testo della lettera che in data odierna Insieme per Verbania ha inviato al Sindaco ed ai capigruppo consigliari, invitandolo a convocare una riunione urgente con tutti i capigruppo consigliari aperta ai rappresentanti delle associazioni categoria per condividere urgenti iniziative a sostegno dell'economia locale.

Il logo di Verbania per la Capitale della cultura 2021 - 7 Febbraio 2020 - 09:33

Ad accompagnare i contenuti e le proposte sul dossier che sarà presentato entro il 2 marzo 2020, è stato prodotto un logo che possa riassumere la forza della nostra proposta.

In corso la Raccolta Nazionale del Farmaco - 7 Febbraio 2020 - 08:01

Come ogni anno, in tutta Italia, è in corso la Raccolta Nazionale del Farmaco in cui migliaia di volontari del Banco Farmaceutico saranno presenti nelle migliaia di farmacie aderenti, per invitare i cittadini a donare farmaci per gli Enti assistenziali.

A Omegna nuovo Ufficio Informazioni Turistiche - 6 Febbraio 2020 - 11:04

L’annunciata collaborazione con Confcommercio Alto Piemonte vedrà l’apertura dell’Ufficio 7 giorni su 7 nel periodo estivo, tra giugno e settembre.

Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 31 gennaio al 16 febbraio - 31 Gennaio 2020 - 08:01

Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 31 gennaio al 16 febbraio 2020.

Junior Bike Day - 24 Gennaio 2020 - 15:33

Giornata promozionale “JUNIOR BIKE DAY” si terrà presso l’Ossola Outdoor Center a Crevoladossola Sabato 25 gennaio 2020 dalle ore 10.00 alle ore 18.00.

Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 17 al 31 gennaio - 17 Gennaio 2020 - 08:01

Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 17 al 31 gennaio 2020.

Baveno: eventi e manifestazioni dal 2 al 6 gennaio - 2 Gennaio 2020 - 12:05

Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 2 al 6 gennaio 2020.

Baveno: eventi e manifestazioni dal 26 dicembre al 6 gennaio - 26 Dicembre 2019 - 08:01

Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 26 dicembre al 6 gennaio 2019.

Arresto per furto ed evasione - 21 Dicembre 2019 - 09:33

Nel pomeriggio di ieri 19 dicembre la pattuglia dei carabinieri della Stazione di Cannobio ha arrestato un noto pregiudicato italiano del posto, per furto aggravato ed evasione.

Baveno: eventi e manifestazioni dal 14 al 24 dicembre - 14 Dicembre 2019 - 08:01

Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 14 al 24 dicembre 2019.

Baveno: eventi e manifestazioni dal 6 al 20 dicembre - 6 Dicembre 2019 - 09:16

Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 6 al 20 dicembre 2019.

Arresto per tentato acquisto con carta rubata - 15 Novembre 2019 - 18:05

Ruba un portafogli e tenta di acquistare, con la carta di credito asportata, un apparato telefonico dal costo di 800 euro.

Ad AVAP lo spazio volontariato del Castelli - 21 Ottobre 2019 - 18:06

L'Azienda Sanitaria Locale VCO ha sottoscritto contratto di comodato d’uso con Associazione AVAP per gestione spazio volontariato Ospedale Castelli

Movimento Difesa del Cittadino su vicenda diamanti - 5 Ottobre 2019 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Difesa del Cittadino Verbania, riguardante la cosiddetta vicenda della "Truffa dei diamanti".

"Mediazione e trasformazione dei conflitti" - 17 Settembre 2019 - 08:01

Mercoledì 18 settembre 2019, presso l'Hotel "Il Chiostro" a Verbania Intra alle ore ore 21:00, per la rassegna Incontri eco-logici, "Mediazione e trasformazione dei conflitti. I conflitti non si superano….SI Accolgono". Relatore l' Avvocato mediatore Maria Claudia Perego.
commerciale - nei commenti

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 7 Aprile 2020 - 18:49

Lei legge solo quello che vuole lei!
Gli ultimi commenti che ho trovato in rete (ho tolto l'autore, non lo conosco, come anche lei delle persone che riporta!): Leggo che il COVID è favorito dai ripetitori 5G. E' ora di dire basta. Dalla prima generazione 1G, che era analogica e molto più aggressiva come emissioni, si è passati al digitale 2G, e ora col 3G e 4G le emissioni sono almeno dieci volte più basse che con i segnali analogici. Questo perché il segnale digitale, come quello della televisione satellitare, è codificato e può essere estratto dal fondo ambientale con algoritmi numerici. A differenza del segnale analogico che DEVE essere sopra il fondo per essere ricevuto. La banda a 700 MHz, analogica e aggressiva come intensità di emissioni, che per decenni è stata usata dai canali televisivi, ora è vuota e sarà occupata dal segnale 5G, che essendo digitale, sarà di molto inferiore al segnale televisivo analogico cui siamo stati sottoposti per decenni. Questo continuo diminuire della intensità dei campi è stato fatto non solo per le normative nazionali tese a diminuire le emissioni, ma anche per un fatto tecnico e commerciale: più si riducono le emissioni più durano le batterie. E il 5G sarà quindi meno intenso degli attuali segnali. Quindi se le emissioni c'entrano, sono quelle attuali 3G e 4G, non certo quelle 5G che sono minori o uguali a quelle. E le famigerate onde millimetriche, sono usate da anni dalle televisioni satellitari e sono vicine al fondo cosmico di radiofrequenze che permea tutto l'universo. Ecco perché chi sa queste cose non può e non deve stare zitto di fronte alle scemenze che vengono dette sul 5G.

Congresso Wikipoesia a Domo - 3 Gennaio 2020 - 19:41

Re: Licenza CC BY-NC-SA 4.0
Ciao momb Mi scuso non m'ero accorto che ero sloggato. Il mio commento è riferito al fatto che Wikipedia è rilasciata in licenza CC BY-SA 3.0, che ammette l'uso commerciale dei suoi testi (citando comunque la fonte), mentre la licenza usata da Wikipoesia lo esclude

'Come entrare in banca e uscirne vivi' - 19 Novembre 2019 - 13:18

Re: Re: Re: Re: Re: "Come entrare in banca e uscir
Ciao SINISTRO, no le assunzione non c'entrano nulla. Era un normale trand degli anni '80 a cui poi sono succedute le ristrutturazione di questi ultimi 20 anni accompagnati dalle innovazioni tecnologiche. Rispetto agli anni '80, con la riforma bancaria, è campiato tutto. Prima le banche commerciali erogavano solo credito commerciale ora invece impiegano i loro fondi in varie speculazioni finanziarie con esiti spesso disastrosi. Anche ora, nonostante le iniezioni di liquidità del Q.E. di Draghi, preferiscono qui in Italia investire in titoli pubblici.

Nuovo ospedale a Domodossola - 26 Ottobre 2019 - 08:41

Pasticcio totale
Si era partito con Piedimulera, localizzazione ovviamente improponibile. Poi una collina arroccata e scomoda su Ornavasso. Ora assistiamo allo scacco matto dei leghisti di Domodossola. A Gravellona, vero baricentro della provincia, hanno fatto solo uno strano centro commerciale spezzettato. E i parlamentari verbanesi stanno a guardare...

Marchionini confermata sindaco di Verbania - 12 Giugno 2019 - 12:51

Re: Re: Re: sergio 11.6
Gentile Signor INFO , le rispondero’ senza giri di parole: lei mangia il Kebab, il Sushi o gli Hamburgher?.Pensa che le reti 5G siano utili? Ritiene che il Buddismo possa insegnarci a vivere meglio e rispettare gli altri? Crede che un turista che arrivera’ a verbania nei prossimi anni abbia bisogno di un offerta attenta ai cambiamenti delle sue esigenze? Non crede che una societa’ culturalmente aperta sia vista meglio da un partner commerciale rispetto ad uno scontroso e permaloso montagnino quale eravamo noi 30 anni fa’?Come saremo tra 30 anni dipende da noi e da come sapremo adattarci all’ evoluzione della comunita’ umana. Per fare questo, per quanto sia complicato, dobbiamo accogliere le altre culture ed integrarle nella nostra societa’ a patto che ne seguano le regole di convivenza e le leggi. Le persone per bene devono avere una possibilita’ di integrarsi, chi ha intenzioni corrette e’ bene accetto. Per i furbi ed i delinquenti non c’e’ posto siano indigeni o stranieri. I miei nonni e tutta la gente di Troaso di quei tempi, non chiudevano neanche la porta di casa, avevano piu coraggio di noi

Forza Italia su bonifica ex Acetati - 26 Febbraio 2019 - 04:25

Concorso Internazionale EUROPAN 15
Con il chiaaro intento di coinvolgere tutta la cottadinanza verbanese sul piano conoscitivo e partecipativo nella realizzazione del progetto di recupero e riqualificazione dell'area Acetati, consideriamo ottimo il concorso internazionale Europan 15 promosso dall’Amministrazione per costruire il futuro di quell'area e della città. La sfida del futuro dell’area Acetati va colta. La città non si può fermare come invoca il centro destra, Verbania deve andare avanti. Per questo accogliamo con favore la proposta dell’Amministrazione comunale di partecipare al concorso internazionale Europan 15, che sarà presentato al teatro Il Maggiore martedì 26 febbraio dalle ore 16.00. Questo concorso va nella direzione auspicata da tutti: raccogliere idee e progetti di sviluppo validi, attraverso il lavoro di professionisti del settore di tutta Europa (architetti, progettisti, urbanisti, ecc.) per aprire, con queste idee e suggestioni, un confronto con la città e il territorio. Un concorso che vede Verbania entrare in rete con decine di altre città in Europa, per poter avere gli strumenti idonei per decidere sul cosa fare di quest’area, così grande e importante in una zona strategica e determinate per il futuro dei prossimi decenni. In questo senso ha fatto bene l’Amministrazione a lavorare per tentare di evitare il fallimento del gruppo Acetati e aprire una discussione in città (vedremo come si concluderà la vicenda ora in mano ai giudici di Alessandria). Due cose sono certe. 1) Evitare il fallimento vorrebbe dire avere un interlocutore con cui discutere e provare a trovare soluzioni comuni. Il fallimento significherebbe avere un curatore fallimentare che, in maniera notarile, curerà gli interessi dei creditori bloccando lo sviluppo dell’area per decenni (come altri fallimenti in città dimostrano). 2) Evitare il fallimento vorrebbe dire risanare l’area e concludere entro il 2019 i lavori di bonifica a carico di Acetati stessa, come dichiarato due giorni fa alla stampa locale dal dirigente di Urbanistica del comune di Verbania. Il fallimento significherebbe porre inevitabilmente i costi della bonifica a carico del comune e, quindi, dei verbanesi. Smontata anche l’idea (demagogicamente alimentata dal centro destra e dalla Lega) che quell’area diventi un centro commerciale, si tratta ora di aprire un percorso per costruire idee e progetti validi per lo sviluppo. Inoltre l'oggetto del concorso deve includere Madonna di Campagna, Sant'Anna e la Sassonia: il progetto su Piazza Fratelli Bandiera prevede il ricongiungimento attraverso il terzo ponte all'area Acetati, un progetto di riqualificazione diffusa, una visione globale di città a misura di cittadino. Noi siamo pronti. C’è chi vuole stare fermo (e d’altronde il centro destra è già scappato con Zacchera - e Montani - dalle sue responsabilità di Governo con le dimissioni da Sindaco). C’è chi invece vuole che Verbania vada avanti e costruisca il suo futuro. Il concorso Europan 15 va in questa direzione.

Con Silvia per Verbania su Acetati ed Europan 15 - 25 Febbraio 2019 - 09:37

salvatori della patria
Nuovamente si cerca di camuffare una banale e triste speculazione edilizia, che mi permetto di definire da "prima repubblica", a favore di un soggetto privato che ha inquinato impunemente una proprietà, avvelenando i pozzi d'acqua (e non è un modo di dire), che ha delocalizzato lasciando col sedere per terra molti concittadini come un'operazione "umanitaria" per salvare la patria, in questo caso la città. Se fallisse acetati va tutto ad un curatore che ha primariamente interesse di fare cassa e di farla velocemente (anche perché c'è da liquidare la propria parcella) che nel tempo massimo di 3 anni venderà all'asta i terreni. Col nuovo proprietario, un industriale, si potrà discutere della nuova industria che vuole insediare, e della bonifica che terreni di sua proprietà a proprie spese. Tra l'altro non capisco il nesso tra l'operazione acetati quindi la trasformazione di un'area industriale in commerciale con questo concorso Europan 15 dal costo di euro 50.000. Vogliamo anche finanziare lo studio dell'area del privato? Domanda: ho un terreno non edificabile ad uso agricolo, lo inquino, licenzio gli agricoltori posso quindi pretendere che il comuni lo trasformi in edificabile?

Con Silvia per Verbania su Acetati ed Europan 15 - 25 Febbraio 2019 - 09:23

Sperem
Ottima iniziativa, ma non e' chiaro come si fa' a bonificare l'area senza attuare il primo step del masterplan che, se non sbaglio, prevede comunque l'ampliamento dell area commerciale. La possibilita' di un confronto con esperti Europei potrebbe indirizzarci ad un soluzione efficace. L'importante e' che sia condivisa e non imposta. Comunque credo sia nella direzione giusta.

Forza Italia su urbanistica e lavori pubblici - 21 Febbraio 2019 - 18:06

Re: Re: Urbanistica e lavori pubblici: l'altra not
Ciao Hans Axel Von Fersen infatti ho indicato "operazione", ovvero un'azione politica atta a rendere possibile l'intervento. Se ricordo bene, criticato da più parti perchè si lasciava la frazione di Suna scoperta di un punto vendite. Va anche detto che "la costruzione di un punto commerciale su area privata" è proprio quel modello che si sta adottando per una parte dell'area ex Acetati per la quale le polemiche sono ben note. Ovviamente quella è una mera lista: a ciascuno il suo giudizio. L'importante è non fermarsi a quei 3-4 casi menzionati dal coordinatore FI che, alla luce dei fatti, sono irrisolvibili da chiunque sieda in consiglio (tant'è che sono lì da decenni!). Saluti Alessandro

Amministrative 2019: incontro del Centro Destra - 10 Febbraio 2019 - 16:36

Re: scheletri altrui
Ciao renato brignone vien da sorridere perchè, nel mentre vi stracciate le vesti per un ipotetico nuovo spazio commerciale nell'area ex Acetati, il mercato immobiliare e commerciale fa il suo corso ed ha già deciso che quell'area dovrà avere uno sviluppo in tal senso: https://www.lastampa.it/2019/02/10/verbania/diventa-un-negozio-biologico-lex-dopolavoro-enel-di-pallanza-AwOa9Z9TtIxL6rLPaLv1oL/pagina.html Saluti AleB

UNCEM fattura elettronica e negozi chiusi in montagna - 15 Gennaio 2019 - 17:22

Fattura elettronica
Per il servizio di fatturazione elettronica, pago 5€/anno + iva e posso emettere un numero pressoché infinito di fatture, il prezzo di listino sarebbe 25€/anno + iva, ed ho approfittato di un'offerta! Si può pagare di più, mo non molto di più, in funzione dei servizi offerti. Io non sarei obbligato a farla, ma la trovo così comoda che non ci ho rinunciato. Oltre al servizio annuale, non ci sono sovra costi, sempre che qualche "furbetto".... Comunque, tenuto conto che, una piccola attività commerciale che vende al dettaglio, probabilmente non ha l'esigenza di emettere fatture elettroniche, ma solo di riceverle, e potrebbe riceverle direttamente il commercialista, non vedo la relazione tra "fattura elettronica e negozi chiusi in montagna", spesso ho il dubbio che molti parlano senza sapere quello che dicono!

Una Verbania Possibile: bilanci di fine ciclo - 6 Gennaio 2019 - 15:30

Re: Re: luoghi comuni
Ciao Hans Axel Von Fersen sul mancato CPI del teatro è stato scritto tanto e c'è un articolo di VCO24 che spiega bene tutti i passaggi fatti: sono con te quando sostieni che è stato un errore madornale e che qualcuno dovrebbe pagare, ma ho il dubbio che questo "qualcuno" sieda negli organi di controllo competenti e che non sia solo il progettista del costruttore privato. C'è una commissione d'inchiesta in corso e spero che si giunga ad una conclusione da cui trarre le dovute conseguenze. Quello che dico invece è che, in mancanza di altri temi, si continua a far polemica sul nulla: la scuola o qualsiasi altro edificio pubblico di vecchia data ospita cittadini (lavoratori od utenti) per diverse ore al giorno per tutti i giorni. Non è comparabile con la presenza presso il nostro teatro (quasi mai pieno, ma questo è un altro discorso) e quindi la probabilità di accadimento è molto inferiore: non nego ci sia un problema con la conformità alle regole vigenti, dico che sarebbe ora di smetterla di fare allarmismi inutili poichè tali sono. In caso di incendio, la sala ci mette 3 minuti per evacuare avendo l'arena esterna direttamente accessibile dalle porte di emergenza poste sulla facciata. Sulla ex Acetati ormai abbiamo già esposto le ns opinioni: ci diamo appuntamento qui tra 10 anni e conteremo gli esercizi commerciali chiusi **a causa** di questo fantomatico centro commerciale. Probabilmente avranno già chiuso e nemmeno senza nuovi esercizi commerciali: ahinoi, il Sistema Italia ha una miccia sempre accesa. Infine, sul porfido di Intra, può darsi che a qualcuno non stia bene: probabilmente costoro non amano il porfido come pavimentazione. Ce ne faremo una ragione. Fatta. Saluti AleB PS: io cmq continuo ad attendere una risposta di Renato..confido in una sua replica a giorni! :)

Una Verbania Possibile: bilanci di fine ciclo - 4 Gennaio 2019 - 19:34

luoghi comuni
Mancano nell'ordine: - non ci sono più le stagioni di una volta - piove, governo ladro - si stava meglio quando si stava peggio. Qualcosa di più concreto no eh? Ad esempio, Renato vuoi dirci cosa intendi per Visione di Insieme? Qual è la tua proposta di "insieme" per la città e quale il percorso economico da perseguire per completarla? In 5 anni di opposizione, non si è capito. Magari, con una spiegazione più concreta, riuscirai a convincerne un altro paio al prossimo giro di giostra. Palazzo Pretorio era in vendita (anzi, venduto perchè alla Cosa Comunale non serve a nulla uno spazio "commerciale" nel centro della città): apriti o cielo!!, mancava scomodare il Presidente della Repubblica. Hanno dovuto "inventarsi" uno scopo pubblico per accontentare chi, anche all'interno della maggioranza, vede obiettivi strategici sul nulla (cioè, l'utilità di quei due locali affacciati sulla piazza principale!). Ho percorso di persona, con passeggino appresso, il lungolago di Pallanza nel nuovo tratto contestato: nessuna differenza con il budello di Intra. Tiriamo su anche quello allora, dove però non giungono lamentele: la piazza diffusa funziona d'estate con i dehor dei pub affacciati sul lungolago. Quella strada può tranquillamente diventare a senso unico: i pulman turistici possono permettersi un giro molto largo, le auto passano da sopra. Non vedo quale sia la necessità impellente di avere il doppio senso. Se poi l'autista pigro (gli stessi che vogliono parcheggiare in centro perchè fa male fare 4 passi), decide poi di parcheggiare dove non si può, va da sè che la sanzione sia sacrosanta. CEM: una tale attenzione ad un (ex) CPI non si è mai vista. Quando ci si siede sulle poltrone del teatro ci si sente un pò troppo osservati: VVF ovunque, insegne luminose di esodo sempre accese (fastidiose direi durante uno spettacolo), un monitoraggio continuo tecnologico manco fosse una centrale atomica. Eppure, in giro per l'Italia, ci sono teatri di 100/200 anni fa quando le nozioni di ancendio erano ancora nella testa di chi non era ancora nato. Altro che REI. Ma pur di far cagnara, si vaneggia che il nostro teatro sia una bomba ad orologeria, Quando poi questo documento verrà approvato, allora staranno tutti sereni e tranquilli, viaggiando magari su una nuovissima auto con batterie al litio. A proposito, mai stati a visionare qualche CPI ormai scaduto delle scuole cittadine? Lo sai Renato che in alcuni casi andrebbero chiuse? Vi siete poi dimenticati di criticare la Rapetti, la Fondazione, il giardino, il bar, l'architetto e l'ingegnere e perchè no, anche la location. O stiamo assistendo ad un nuovo modo di fare politica? il comunicato in serie... Attendiamo la terza puntata quindi? Rinnovo la domanda alla quale non mi hai risposto: ci sei mai stato? Conti di andarci qualche volta? così, giusto per magari cambiare idea non tanto sull'involucro ma sui contenuti rispetto alla condizione del passato. Infine, ancora una volta si mistificano le intenzioni: nessun centro commerciale - inteso in senso lato, nell'area ex Acetati ma alcuni (forse) nuovi esercizi commerciali delle dimensioni delle GDO già presenti in loco e recupero dell'area da raggiungere in una decina di anni (quando certamente la Marchionini non avrà più alcun potere). Poveri commercianti intresi: hanno certamente bisogno che qualcuno dell'amministrazione dia loro "protezione". Dai Renato, fai outing: sei un berlusconiano convinto, quello a cui sta a cuore l'interesse dei "pochi imprenditori" in confronto all'interesse della comunità. Sei però arrivato tardi: si reitera la stessa cantilena del poverissimo commerciante intrese (poverisssssssimo!) perchè, alla fine e di concreto, altre differenze con gli altri non se ne vedono. Saluti AleB

Area Acetati una nota degli ambientalisti - 11 Dicembre 2018 - 09:32

Re: Re: Re: Re: Re: Obiettivo bonifica del sito
Ciao Con Silvia per Verbania, non rispondo in merito al forno perché s'è già ampiamente dibattuto all'epoca del referendum ma rimango sulla questione acetati. Ritenere che una città come la nostra possa campare solamente di turismo è utopia: Non siamo Venezia o Firenze ma siamo Verbania che ha turismo un buon turismo 3 mesi l'anno. L'economia si sostiene con le industrie e la Svizzera e la l'Austria fa i ponti d'oro agli industriali italiani. Conosco personalmente 2 imprenditori che hanno delocalizzato in Ticino. Far fallire Acetati? Non auguro il fallimento a nessuna società ma Acetati è già fallita di fatto perché esclusivamente con una speculazione edilizia, il Tribunale la terrebbe in vita. Ad ogni modo è più agevole trattare con un proprietario col quale si può "trattare" perché ne ha la possibilità economica e non ha la spada di Damocle del Tribunale sulla testa piuttosto che trattare con una società che può solamente agire in uno solo modo perché in alternativa deve portare i libri in Tribunale. Se devo barattare le patate preferisco barattarle con Giacomo che può offrirmi carote, lenticchie, pere e magari si offre anche di pelarmi le carote piuttosto che barattarle con Tommaso che ha solo mele di cui alcune bacate e non può agire diversamente. Chiunque rileverà tale area dovrà bonificarla e comunque non tutte le industrie sono inquinanti. La stessa italpet (o come ora si chiama) nonostante l'imponenza degli impianti, non mi risulta inquini. Il turista viene per il lago, per le gite col battello, per le isole, per le ville, per la Trinità, per la Val grande, per Santa Caterina non viene e non verrà perché c'è un area commerciale come la possono trovare vicino a casa loro, probabilmente più grande, più economica Saluti

Area Acetati una nota degli ambientalisti - 8 Dicembre 2018 - 01:50

Obiettivo bonifica del sito
In linea con i valori di verdi e ambientalisti riteniamo importante sottolineare come l'interesse primario dell'amministrazione comunale sia quello di restituire l'intera area industriale ex Acetati alla città bonificata da qualsiasi contaminate riportandolo alle condizioni ambientali naturali pre-industriali, questo per poter consentire l'attuazione di qualsiasi tipo di progetto che preveda servizi alla citta, ai cittadini ed economici. Ma per far si che gli interventi di bonifica e/o risanamento ambientale, obbligatori per legge, vengano eseguiti a spese di Acetati e non del Comune di Verbania, ovvero dei cittadini di Verbania, è necessario che l'azienda recuperi le necessarie finanze (che attualmente non ha, non tutte) attraverso la vendita delle porzioni immobiliari da essa detenute e questo prima che il Tribunale di Torino decreti il fallimento del gruppo. Da qui la necessaria fretta dimostrata dall'amministrazione a portare a conclusione tale progetto, Molti lo vedono come un intervento pubblico per sanare i debiti di un privato, noi vediamo questa operazione come un importante opportunità, unica osiamo dire, per il suo recupero da addebitate in toto ad Acetati attraverso lintervento economico del privato investitore interessato primariamente all'acquisto del lotto economico-commerciale senza escludere possa poi investire ulteriormente. Diversamente, se si lasciasse fallire Acetati non vi sarebbe più alcuna speranza che essa proceda al completamento della bonifica e ciò renderebbe i terreni messi all'asta non appetibili ad alcun acquirente, nemmeno se svenduti, perché contaminati. Per poi arrivare un giorno, come detto, a dover procedere per legge ad opera del comune con una spesa molto importante e a quel punto non vi sarebbero più le risorse per poter solo immaginare di affiancare alla porzione commerciale del sito anche quelle dedicate alla città e alle persone, ovvero i restanti due lotti, e nemmeno di trrovare un partner privato che finanzi questi interventi al 100% perché troppo onerosi. Il recupero ambientale immediato è, per noi, la chiave di volta.

Area Acetati una nota degli ambientalisti - 7 Dicembre 2018 - 09:12

orizzonte
finire col costruire il millesimo inutile centro commerciale,destinato a morire in un decennio (se va bene) è una scelta per chi guarda all'oggi. il compito della politica è guardare al domani,costruire e lasciare qualcosa per i decenni a venire. è sempre il solito discorso,scegliere se guardarsi i piedi o guardare il cammino.

Area Acetati una nota degli ambientalisti - 6 Dicembre 2018 - 20:16

In effetti.. poca sostanza
Sì. Tutto bello e politically correct. Green ed economia pulita. Ma in soldoni che proponete? Fate bel progetto con tanto di analisi costi e benefici. Una proposta seria e concreta che non siano belle parole. Così non significa nulla. Un guscio vuoto. Anzi. Neppure il guscio... Secondo me ad oggi l'unica alternativa è il solito centro commerciale. Che è comunque concreto e fattibile. Il resto rimangono parole nel vento...

Area Acetati una nota degli ambientalisti - 5 Dicembre 2018 - 11:01

Il nulla
Chiacchiere inutili. Concordiamo un po' che destinazione commerciale per un outlet sia inutile o addirittura dannosa. Credo che il problema però si risolva da solo in quanto nessuno invenstirà in imprese fallimentari. Poi c'è il solito chiscchiericcio ambientalista. Il nulla colorato con i termine "green" ma in pratica non hanno alcun progetto. Leggo il nulla

Montani contrario al progetto ex Acetati - 29 Novembre 2018 - 08:42

Re: Il commercio intrese
Ciao AleB appunto! già i pochi rimasti (le decine di negozi vuoti e chusi da tempo sono di monito a tutti) arrancano allo stato attuale,tu pensa se aprisse un altro complesso commerciale! volete i centri storici completamente abbandonati?

Montani contrario al progetto ex Acetati - 28 Novembre 2018 - 14:16

Il commercio intrese
https://www.lastampa.it/2018/11/28/verbania/il-commercio-in-ginocchio-viviamo-grazie-agli-svizzeri-senza-di-loro-intra-morta-5CKjBSc01VRCqrWDxEkR6N/premium.html dalla stampa di oggi..quindi veniamo a sapere che, senza gli svizzeri, il commercio è già di per sè morto. La notizia fa il paio con questa: http://www.verbanianotizie.it/n1332644-vco-vola-l-e-commerce.htm Quindi, non c'entra nulla avere o meno altre realtà commerciali: il problema di fondo è che la gente non trova in città quell'offerta commerciale che gli permetterebbe di scendere nelle vie cittadine invece che inviare un ordine su Amazon. Allo svizzero invece conviene perchè il rapporto qualità/prezzo è certamente a suo favore. Facciamocele due domande.... Saluti AleB
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti