Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

io

Inserisci quello che vuoi cercare
io - nei post

Lampi sul loggione - Pigmalione - 23 Febbraio 2024 - 11:04

Per chi non conoscesse il mito di Pigmalione, bisogna rispolverare il libro X delle Metamorfosi di Ovidio, dove si parla di uno scultore di Cipro, che aveva modellato nell’avorio un nudo femminile (vv. 247-252).

Quartiere Intra, verbale su piazza Fratelli Bandiera - 22 Febbraio 2024 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, il verbale del Consiglio di Quartiere Verbania Intra riguardante il progetto di pazza Fratelli Bandiera

Autori Verbanesi tra ottocento e novecento - 15 Febbraio 2024 - 13:01

Il concerto si propone di valorizzare i musicisti che hanno operato a Intra, Pallanza e paesi vicini sulla sponda del Lago Maggiore tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo.

Rosaltiora netta sconfitta casalinga - 12 Febbraio 2024 - 10:03

Mettiamola positivamente: è stata l’ultima partita del filotto che ha messo avversarie di Mokavit Rosaltiora, tra andata e ritorno, tutte le prime cinque della classifica.

Famiglia Cadorna su cambio nome della scuola - 8 Febbraio 2024 - 10:03

Riceviamo e pubblichiamo, una lettera aperta della Famiglia Cadorna, riguardante la questione del cambio nome della scuola omonima.

“Giorno della Memoria” 2024 a Baveno - 27 Gennaio 2024 - 15:03

L’Amministrazione comunale di Baveno organizza due iniziative in occasione del “Giorno della Memoria” 2024, ricordando come sul Lago Maggiore nel settembre 1943 si è consumata la prima strage di ebrei in Italia e che a Baveno 14 sono state le vittime.

"io vivo qui - i 7 campanili" - 27 Gennaio 2024 - 11:04

Escursione ad anello con partenza e ritorno a Suna passando da Cavandone, Bieno, Rovegro, Cossogno, Unchio, Trobaso, Renco, Suna.

“La settimana della banana” - 26 Gennaio 2024 - 13:34

Sabato 27 Gennaio 2024 ore 21.00, presso la Scuola di Musica Toscanini, a Verbania Intra in Piazzale Flaim 14, Per la rassegna FerMenti Rock, Elisa De Munari (in arte Elli de Mon "One Girl Band” dal sound punk-blues) presenta il suo libro “La settimana della banana” con illustrazioni di Francesca Bono (Edizioni Underground? 2023).

Baveno eventi e manifestazioni dal 20 gennaio al 3 febbraio - 20 Gennaio 2024 - 08:01

Eventi a Baveno e dintorni dal 20 gennaio al 3 febbraio 2024.

Rosaltiora ospita Rivarolo - 19 Gennaio 2024 - 18:06

In questo periodo fine 2023-inizio 2024 davvero complicato, anche per uno scherzo del calendario che ha messo in sequenza la maggior parte delle partite contro le primissime della classifica, arriva il giro di boa per la Serie C.

Cresce ancora Presepi sull'acqua: boom di visite - 15 Gennaio 2024 - 10:03

L'edizione appena conclusa della manifestazione promossa dal Comune di Crodo, la numero 9, si chiude con un bilancio estremamente positivo.

AstroNews: Le mie comete - 2 Gennaio 2024 - 08:01

Dopo almeno quattro decine di anni dedicate piacevolmente ( e spesso a volte con fatica ) all’osservazione e ripresa fotografica dei vari fenomeni celesti che il Padre Eterno mi ha finora concesso, la mia veneranda età ultimamente mi ha suggerito di effettuare una ricognizione visiva delle varie attività di astrofilo, recandomi nella lettura delle lunghe serie di immagini fotografiche a carattere astronomico, da me realizzate finora.

Rabaini: Albertella già in campagna elettorale - 15 Dicembre 2023 - 07:03

Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Patrich Rabaini, Assessore Comune di Verbania: "Iniziata la campagna elettorale di Albertella con promesse mirabolanti: la Funicolare, il tunnel a Intra, la creazione degli Studios del Lago Maggiore (su un’area privata). La nostra Città ha invece bisogno di serietà, concretezza e sobrietà".

Rosaltiora sconfitta a Cigliano - 3 Dicembre 2023 - 15:03

Non è che c’è molto da dire. In un match che era formalmente uno scontro diretto tra formazioni che sono in caccia della salvezza (possibilissima, questo sia chiaro) arriva per Mokavit Rosaltiora una sconfitta.

"io Lavoro" 2023 occupazione record dal 2017 - 30 Novembre 2023 - 08:01

Il mercato del lavoro si conferma molto dinamico e in crescita nella manifattura garantita maggiore stabilità occupazionale tessile, Itc, industrie alimentati e trasporti i comparti con più richiesta.

Cineforum Filosofico 2024 - 18 Novembre 2023 - 19:06

Cineforum Filosofico 2024 - il Tempo - Domenica 19 novembre h. 16.00 - Biblioteca di Verbania

30 anni di Parco Nazionale Val Grande - 17 Novembre 2023 - 13:01

Il Parco Nazionale della Val Grande raggiunge l’importante traguardo dei trent’anni dall’istituzione e festeggia guardando al futuro con numerosi eventi a partire dal 18 novembre.

Quaretta: sindaci del Cusio verso abbandono ASL VCO - 17 Novembre 2023 - 09:16

“La tentazione dei comuni del Cusio di lasciare l’ASL VCO? Comprensibile. Logica conseguenza di una politica confusa, ambigua, cieca e sorda di fronte alla realtà!”

Marchionini: ricordo di Franca Olmi - 16 Novembre 2023 - 08:01

"Una lunga ed intensa vita è quella che ha avuto Franca Olmi, nella quale ha raggiunto molteplici soddisfazioni politiche e familiari, con la sua schietta lucidità di pensiero e una grande concretezza nel fare. "

Teatro a Baveno - 3 Novembre 2023 - 18:09

Rassegne teatrali autunno-inverno 2023-2024 a Baveno,
io - nei commenti

La Lega sostiene Albertella - 12 Febbraio 2024 - 12:20

Bla bla bla…
A mio parere, la fiducia è la discriminante perché una persona/partito possa ottenere consenso.Visti i pregressi di persone e partiti, io non li voterei neppure sotto tortura.

ARCI Verbania su scuola Cadorna - 10 Febbraio 2024 - 21:15

Re: Risposta x Ghiffa
Ciao Alberto e chi ha detto che ti sei inventato qualcosa? Semplicemente, siccome sono piuttosto pigro e non ho voglia di fare ricerca, ti chiedo gentilmente di postarmi i link...... dove risulterebbe quanto sostieni....... anche e sopratutto perchè le fonti da dove attingo le mie informazioni di quanto sostieni non fanno nota. Certamente tu sarai più informato, lo si deduce da certe tue sicurezze. Sicurezze che io non ho, forse chiedere a lupus, lui si che ne capisce.......

Quartiere Intra, Consiglio su piazza fratelli Bandiera - 10 Febbraio 2024 - 14:57

Infatti...
Infatti, personalmente come inno nazionale avrei preferito "L'inno a Roma" musicato da Puccini. A proposito, non so voi, ma io non ne posso più di sanscemo e c., notizie e pettegolezzi in apertura su tutti i media scritti e virtuali come fosse un evento di portata mondiale. Che nostalgia di quei veri San Remo in cui il presentatore era un semplice corollario, i cantanti erano vestiti decentemente e, soprattutto, bastava loro un microfono di quelli ancora col filo per cantare senza tanti altri fronzoli ed effetti speciali. Già, ma in quei San Remo i cantanti avevano davvero una voce e le canzoni un testo che aveva un significato. Sempre a conferma che si stava meglio prima anche in questo campo.

ARCI Verbania su scuola Cadorna - 10 Febbraio 2024 - 09:29

Re: Cambio nome scuola Cadorna
Ciao Alberto Anche io non vedo di buon occhio questa operazione, che comunque non ha nulla a che vedere col restauro del mausoleo e/o questioni ideologiche. Detto questo, ogni personaggio, storico o sociale, che abbia le sue luci ed ombre e' sempre oggetto di discussione.

Famiglia Cadorna su cambio nome della scuola - 9 Febbraio 2024 - 20:53

Non so il signor Alberto....
....ma io no. Belli ciao.

Scuola Cadorna: Interrogazione parlamentare - 9 Febbraio 2024 - 15:21

Re: Re: Nostra storia
Ciao SINISTRO e tutti, a me a differenza di tante persone che hanno scritto qui non dispiace che si discuta questa cosa, che spingerà delle persone magari ad informarsi, a leggere, e magari ad appassionarsi alla storia. E' l'esatto opposto di una eventuale cancellazione della storia che loro stessi denunciano. Inoltre chi, come me, trova 5 minuti per scrivere qualcosa, magari in modo sguaiato come il parlamentare (by the way: vogliono rinominare la scuola L Cadorna, non la cappella di famiglia :-))), chi in modo paraculo come ARCI, chi in modo miope come l'erede Cadorna, non solo arricchisce il dibattito, ma permette di valutare cose, situazioni, fornendo, spesso inconsapevolmente, tutti gli elementi. A parte questo: la scelta del nome della scuola (che ricordiamo è parte dell'Istituto comprensivo Rina Monti Stella, lei sì grandissimo esempio e modello per i giovani verbanesi, ed anche per i giovani ricercatori di tutto il mondo, di fatto ignota a gran parte di chi scrive qui) spetta al CdI inclusivo dei genitori degli studenti, che sottopongono poi la loro decisione all'approvazione del Prefetto. Ora di fatto sarà il Prefetto che deciderà, liberamente e in serenità, se dare l'approvazione, valutando peraltro le tante reazioni, sia quelle di mente, che quelle di pancia, che quelle di opportunismo politico di basso livello. La butto lì, il Prefetto potrebbe fare il Ponzio Pilato, e lavarsene le mani, oppure potrebbe fare l'Armando Diaz e dar ragione a chi in questo momento potrebbe aiutarlo a far carriera, oppure fare quello per cui è pagato. La cosa che più mi dà pena è che buona parte di chi si scaglia contro la scuola non lo fa per la memoria di Cadorna (per rimettere un minimo in sesto il mausoleone c'è voluta Marchionini... mai sentito un bla da certe parti) ma per antipatia verso Gino Strada, uno che ha dedicato la vita a salvare persone, a curare bambini, ed a denunciare la barbarie delle guerre, e la piccolezza di chi le promuoveva. Uno che invece di criticare, come facciamo noi dalla tastiera, lo faceva di ritorno dalla Bosnia o dall'Afghanistan dove aveva visto e lottato contro l'inferno. Insomma, la nostra coscienza fatta uomo. E qui sta il vero problema: tanti, parafrasando Gaber dovrebbero pensare che la loro paura non è la cancel culture, il comunismo, la storia o altro "io non ho paura di Gino Strada in se, ho paura di Gino Strada in me"... pensateci

Patenti ritirate nel weekend - 9 Febbraio 2024 - 12:49

Ancora una lezione dagli svizzeri
"profugo iraniano che ha preso in ostaggio 15 persone, ucciso dalla polizia"....senza troppi tentennnamenti all' italiana aggiungo io.

Famiglia Cadorna su cambio nome della scuola - 8 Febbraio 2024 - 13:50

io trovo....
lo scritto del colonnello Carlo Cadorna in linea con chi difende l'indifendibile. I fatti storici sono sotto gli occhi di tutti, con un pò di pazienza e google ci si può fare una idea. Ora da nipote ci sta questa presa di posizione, anzi è doverosa. Il colonnello ha servito lo Stato Democratico. Ora è diventato di moda fare una domanda: Colonnello Carlo Cadorna, Lei si può considerare un antifascista?

Brigatti su candidatura Mirella Cristina - 7 Febbraio 2024 - 14:29

E' vero
E' vero, certe norme fanno comodo a tutti: ecco perchè non vedo di buon occhio l'inasprimento delle pene, perchè lo ritengo inutile. io credo che si dovrebbe invece attuare la certezza della pena: sei stato condannato in via definitiva 3 giorni di carcere? Bene, tu tre giorni te li fai al fresco. Colto in flagranza di reato? Giudizio immediato e pena immediata. Le cose cambierebbero in breve tempo.

"No al cambio nome della Scuola Cadorna" - 7 Febbraio 2024 - 10:28

Re: Re: invece per me sarebbe una bella idea...
Ciao SINISTRO io invece credo che l'indipendenza delle decisioni di un corpo docenti scolastico debba esere in generale rispettata, se non va contro le leggi. Poi chiaro, ognuno ha le sue opinioni. La pochezza di Cadorna come modello in quello che avrebbe fatto nella sua vita va da ricercarsi più nella serie di errori banali che ho elenzato io, piuttosto che nella cosiddetta "Linea Cadorna" che oggi offre belle possibilità di passeggiate nei boschi del VCO. In effetti un piano segreto svizzero per l'invasione dell'Italia in caso di sconfitta nella Prima Guerra Mondiale era stato approntato. Se ne parla (anche in Svizzera) per ovvie ragioni pochissimo, ma un bel libro "La frontiera contesa" (Ed. Casagrande - Bellinzona) esplicita le intenzioni dell'esercito svizzero che sulla base del grado di distruzione delle armate italiane prevedeva tre livelli di occupazione: solo Ossola o Valtellina, oppure fino a Como e Arona, oppure fino a Novara e Milano (!!!). Logicamente poi dopo Caporetto arrivò la riscossa e non se ne fece nulla, ma tant'è, la Linea Cadorna, in questo senso non era sbagliata (anche se era stata pensata più per evitare un'invasione tedesca attraverso la Svizzera, mai pianificata a dire il vero, che non un attacco diretto svizzero). Al tempo stesso Cadorna coi soldati è stato terrificante, ma poco peggio dei comandanti francesi o inglesi, e non peggio dei suoi omologhi austriaci e soprattutto russi. Era il senso dell'epoca, dove la vita di un "bifolco" valeva quanto la pallottola usata per ucciderlo nelle menti dell'aristocrazia nobiliare ed in quelle dei regnanti. Inoltre la sua posizione di distaccato favore verso le squadracce fasciste e le loro malefatte prima, o qella accondiscendente verso la dittatura non era differente da quella tel tanto coccolato Armando Diaz, che accettò pure di fare da ministro nel primo governo Mussolini, dopo aver di fatto permesso la marcia du Roma, sconsigliando a Vittorio Emanuele la perpetrazione dello stato di assedio che avrebbe messo all'aria il bluff mussoliniano... ed al quale sono dedicate innumerevoli vie e piazze...

"No al cambio nome della Scuola Cadorna" - 5 Febbraio 2024 - 12:38

invece per me sarebbe una bella idea...
io credo che la domanda, semmai, andrebbe posta all'opposto: cioè, perchè la caserma/scuola è stata intitolata a Cadorna (Luigi) e non invece a un Raffaele (padre o figlio, sicuramente personaggi ben legati alla memoria verbanese ed assolutamente meno controversi?)... io non trovo una ragione valida per cui oggi dei ragazzini possano vedere in alcun campo il buon Luigi come modello. E non è certo cancel culture (non stiamo parlando di Washington che ha fondato la più grande democrazia occidentale, ma aveva pure schiavi trattati male, e qualcuno vorrebbe eliminarlo dalla memoria), stiamo parlando di un signore che fece una spropositata carriera militare centocinquant'anni fa, fino a trovarsi a capo dell'esercito nazionale all'inizio della Grande Guerra, senza aver fatto nulla di diverso da quello che facevano altri generali più sfotunati. Che una volta al comando in guerra si distinse per l'incapacità tattica e strategica, di fatto condannando a morire migliaia di ragazzi (di cui aveva disprezzo, come dimostra l'osceno comunicato post Caporetto). Che istituì una vera centrale di spionaggio a Roma per indirizzare le decisioni politiche a suo favore (cosa da codice penale). Che (come altri comandanti in capo) si distinse nell'accanimento verso la propria truppa (l'esercito italiano si distinse per accanimento sia verso i propri militi, sia per l'indifferenza verso i prigionieri italiani all'estero, spesso lasciati morire di fame e visti come vili). Che non riuscì mai (perchè arrivava da quel mondo) ad eliminare la corruzione e l'incapicità a favore della preparazione e dell'intraprendenza nel suo esercito (vedi cosa pensavano di lui e dei sui generali i tedeschi). Insomma, un disastro! Fece pure qualcosa di buono, come la eccellente organizzazione della ritirata sul Piave post Caporetto, che di fatto permise il riposizionamento e la futura resistenza, ma basta a farne un modello in qualsia campo per i giovani verbanesi a dispetto di quanto altro fatto o non fatto? Sicuramente no, dai... che poi a far bene le ritirate in Italia sembra sia capaci tutti (la buona capacità di ritirata italiana è l'unica abilità universalmente riconosciuta agli eserciti nazionali)... Forse se invece che a Gino Strada la scuola avesse pensato a qualcuno di più conservatore (un Montanelli per esempio) le destre locali avrebbero dato risposte diverse... però allora...

"Cosa serve a Verbania per vivere meglio?"" - 23 Gennaio 2024 - 14:09

Confermo
Confermo: mi è capitato a livello comunale, di votare per una lista di sinistra (anche estrema) perchè in essa vi erano persone da me lontanissime ma delle quali avevo stima ed amicizia ( ho tantissimi amici, forse i più, che stanno a sinistra e me ne onoro ed uno dei miei figli è uscito da Rifondazione Comunisti perchè non la considerava....."abbastanza di sinistra" a riprova che nonostante quello che penso io non ho mai cercato di imporlo in famiglia) e presentavano programmi che condividevo più di quelli di altre liste: ma a livello locale per me l'ideologia conta poco o nulla, contano le persone ed i fatti. Quanto ai centristi sono sempre stati e sempre saranno il cancro della politica italiana, semplici opportunisti pronti a schierarsi a dx o a sn secondo le loro convenienze del momento. Per come la vedo io, l'Italia avrebbe bisogno di un governo nettamente di destra (me lo auguro perchè per i miei gusti quello attuale non è abbastanza di dx pur condividendone la maggior parte del programma e delle fino ad ora fatte) o di uno nettamente di sinistra (...non che me lo auguri!) . Lo sò: non sono e non sono mai stato e mai sarò un moderato ma preferisco le persone con le idee chiare e non quelli pronto a svendere le loro (poche) idee al miglior offerente. Per troppi decenni abbiamo avuto governi dove pochi aderenti al garofano facevano cadere e cambiavano governi con i loro scarsi (ma numericamente indispensabili) voti.

"Cosa serve a Verbania per vivere meglio?"" - 18 Gennaio 2024 - 19:42

Re: Re: Re: No
Ciao gennaro scognamiglio Mah, spiacente che tu ti sia trovato così male. io invece ho avuto un'esperienza di segno diametralmente opposto, in più di un ventennio, quindi non ho motivo di sporcare il piatto in cui mi alimento. Non credi che dipenda anche da ciascuno di noi? Pertanto ti auguro di trovare fortuna altrove ....

Controlli di fine anno sulle strade del VCO - 7 Gennaio 2024 - 11:33

Provvedimenti
io li vedrei come provvedimenti per chi è nullatenente (come i soliti tossici); chi invece ha un lavoro, una pensione, beni immobili (escluso prima casa) beni mobili, dovrebbe essere costretto mettere mano al portafoglio. Chi ha un'auto, ad esempio, dovrebbe essergli espropriata a favore dello stato a mo' di acconto, chi ha un lavoro o una pensione dovrebbe avere delle "cessioni" (del 5°??) mensile fino a soddisfacimento del debito verso l'erario. Entrerebbero più soldi nelle casse pubbliche e chi ha sbagliato se lo ricorderebbe per un bel pezzo. fatti così sti lavori sono acqua fresca.

Parco Val Grande: i cacciatori fanno ricorso - 5 Gennaio 2024 - 11:32

Tra
tra il ladro e chi spara al ladro io starò sempre e comunque con il secondo senza se e senza ma.

Parco Val Grande: i cacciatori fanno ricorso - 4 Gennaio 2024 - 21:33

Re: Essendo io
Ciao lupusinfabula non si tratta di essere educati o maleducati, o di esprimere un parere personale rispetto le capacità di codesta persona, o di essere arroganti, o presuntuosi....... La mia è una valutazione oggettiva, riferita a chiunque munito di un arma chiusa in un armadio perchè destinata alla caccia, o al tiro a volo, o a centrare un bersaglio di carta, di fronte a una persona o più persone ( in questo caso lasciamo proprio perdere) la cui volontà è di offendere perchè lo scopo è quello di rubare senza rischiare di essere a sua volta offeso è destinato a soccombere. Ripeto, i miei commenti nascono dal suo commento originario che ha innescato la discussione tra me e lei. Lasci perdere che è meglio.........

PD Verbania su sanità locale - 3 Gennaio 2024 - 16:27

Re: Beh
Ciao gennaro scognamiglio Carissimo, io me ne guarderei bene dal sentenziare a vuoto: tra appalti pubblici truccati e grilletto facile, direi che i nuovi padroni non hanno nulla da inviare ai vecchi inquilini... E meno male che doveva esserci la svolta! Ma si sa, sognare non costa nulla, solo un brusco risveglio e ritorno alla realtà. Pertanto, abbi fede!

Parco Val Grande: i cacciatori fanno ricorso - 3 Gennaio 2024 - 15:26

Re: Essendo io
Ciao lupusinfabula spiacente, ma non si può essere garantisti con se stessi ed i propri amici e giustizialisti con gli avversari. Credo sia una questione di coerenza ed onestà intellettuale. Ad ogni modo, comprendendo l'evidente imbarazzo e contraddizione, bisogna avere compassione.

Parco Val Grande: i cacciatori fanno ricorso - 3 Gennaio 2024 - 13:11

Essendo io
Essendo io educato non mi permetto di esprimere giudizi sull'eventuale pericolosità per se stesso o per gli altri di una persona che non conosco e con la quale mai ho avuto contatti personali tali da permettermi una fondata idea in materia. Altri non sono come me: ne prendo atto ma non li invidio per la loro arroganza e presunzione.

PD Verbania su sanità locale - 3 Gennaio 2024 - 13:03

Non capisco
Non capisco perchè si feliciti con me: io non c'ero a quella festa, così come non c'erano milioni di altri italiani. Perdipiù io odio le feste e le ricorrenze sia civili che religiose e a capodanno me ne sto in casa mia ad accudire i miei bassotti che si agitano per i fessi che sparano i botti.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti