Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

domodossola dea

Inserisci quello che vuoi cercare
domodossola dea - nei post

Comitato Salute VCO: "poche idee ma ben confuse" - 27 Gennaio 2020 - 10:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salute VCO, riguardante le dichiarazioni dell'Assessore Icardi sul sito della Regione, riguardanti la sanità VCO.

Sanità, Albertella: si passi dalle parole ai fatti - 15 Gennaio 2020 - 14:06

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Giandomenico Albertella, Presidente del Consiglio Comunale di Verbania: "Sul tema sanità e nuovo ospedale è il momento della coerenza, passando dalle parole ai fatti, al fianco delle istituzioni locali e dei cittadini che rivendicano il proprio diritto alla salute!!!".

PD VCO su ospedale unico - 9 Gennaio 2020 - 18:18

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del PD VCO, riguardante il futuro della sanità VCO e le recenti dichiarazioni del Consigliere Regionale Alberto Preioni (Lega).

L'ospedale "unico" del VCO: una storia - 5 Gennaio 2020 - 11:04

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salute VCO che intende ripercorrere la vicenda dell'ospedale unico che da oltre 20 anni sta dilaniando il territorio.

PD: sanità, destra nel caos - 28 Novembre 2019 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Democratico Verbano Cusio Ossola, riguardante la sanità locale.

Costituito il Comitato difesa dei due ospedali - 26 Novembre 2019 - 19:06

Si è costituito Venerdì 22 novembre 2019 a Verbania presso la Casa del Popolo di Trobaso il “Comitato provinciale a difesa degli ospedali di Verbania, di domodossola e dei due dea”. Riportiamo la nota di fondazione.

Nasce comitato difesa ospedali - 21 Novembre 2019 - 21:07

"Ora scende in campo la ragionevolezza ed il buon senso. Dopo tante urla e tante parole al vento i Cittadini e le Cittadine del VCO si riprendono la parola costituendo un Comitato per la Difesa ed il rilancio degli Ospedali Castelli di Verbania e S. Biagio di domodossola ed i loro 2 dea."

In corso un gremito Consiglio Comunale aperto - 16 Novembre 2019 - 17:59

E' ancora in corso dalle ore 15.00 un gremitissimo Consiglio Comunale aperto sul futuro della sanità locale e dell'ospedale Castelli.

Sanità: Consiglio Comunale Aperto - 15 Novembre 2019 - 09:33

Sabato 16 novembre alle ore 15.00, presso il palazzetto dello sport di Intra si terrà un Consiglio Comunale aperto sul tema sanità e ospedale unico.

Sanità e Ospedale: al via la raccolta firme - 6 Novembre 2019 - 08:01

Sanità e Ospedale: al via la raccolta firme sul documento dei Sindaci del Verbano.

Sindaci del Verbano respingono decisione su nuovo ospedale - 5 Novembre 2019 - 08:01

Riportiamo l'ordine del giorno approvato dall'assemblea dei Sindaci del Verbano, lunedì 4 novembre 2019, riguardante la sanità provinciale.

"Difendere il diritto alla Salute" - 31 Ottobre 2019 - 12:05

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dei Consiglieri Attalla Farah, Katiuscia Zucco, Mattia Tacchini e Michael Immovilli, inerente il futuro della sanità VCO

Forza Italia VCO su sanità VCO - 29 Ottobre 2019 - 16:07

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Coordinamento Cittadino di Forza Italia di Verbania, relativamente alle decisioni sulle strutture ospedaliere del VCO.

M5S, ospedale unico: "proposta indegna" - 29 Ottobre 2019 - 14:02

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle, inerente la proposta della Regione sulla riorganizzazione ospedaliera nel VCO.

Albertella: sanità e cambi d'opinione - 28 Ottobre 2019 - 14:41

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Presidente del Consiglio Comunale Giandomenico Albertella, su sanità e commento del consigliere regionale Preioni.

Quaretta: sanità, e Omegna e il Cusio ? - 26 Ottobre 2019 - 16:01

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa/riflessione, del sindaco di Quarna Sopra Augusto Quaretta, a seguito dell'incontro di ieri in Provincia con i vertici della Regione Piemonte, sul futuro provinciale della sanità.

Insieme per Verbania: Sanità, serie A e serie B - 26 Ottobre 2019 - 13:36

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo “Insieme per Verbania” inerente la proposta della Regione sulla riorganizzazione ospedaliera nel VCO.

Comitato Salute VCO: la pezza peggio del buco - 26 Ottobre 2019 - 09:33

In talune circostanze un vecchio motto popolare veneziano sostiene che "xe pejo el tacon del buso" (cioè è peggio la pezza che il buco che si voleva coprire) ed è ciò che oggi appunto il Presidente e l'Assessore alla Sanità della Regione Piemonte hanno realizzato nell'incontro con i Sindaci, le Organizzazioni Sindacali e i cittadini sulla nota vicenda dell'Ospedale unico a Ornavasso.

“Verbania Viva” e “La Verbania del Sì” su sanità VCO - 21 Ottobre 2019 - 09:33

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato delle liste civiche “Verbania Viva” e “La Verbania del Sì”, riguardante il futuro della sanità nel VCO.

Insieme per Verbania su riorganizzazione sanità - 18 Ottobre 2019 - 09:16

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo “Insieme per Verbania“, inerente l’organizzazione della sanità nel VCO e nuovo ospedale.
domodossola dea - nei commenti

Montani risponde al PD su sanità - 28 Novembre 2019 - 14:48

ridiamoci un po su almeno!
Di nuovo, nessun dibattito, nessuna discussione ma comunicati stile commissari politici della più sperduta provincia sovietica. Del resto il VCO per molti politici regionali questo è, tanto che dovendo scegliere un posto dove mettere un edificio hanno trovato naturale la Siberia… ma vediamo nel dettaglio che cosa fanno e dicono, in ordine casuale: PIZZI: il sindaco di Domo a mio avviso è forse quello che più di tutti ha detto e agito in modo aperto. Voleva l’ospedale (meglio se nuovo, meglio se unico) a Domo. Lo ha ripetuto più volte “senza l’ospedale, ed il suo indotto, domodossola muore”. Ha ragione, purtroppo. Per lui non è una questione di sanità ma di pura economia locale spiccia. Ed è interessante che prenda questa posizione che altro non è che una condanna di se stesso come amministratore. Non è riuscito a creare le condizioni per il mantenimento minimo dell’economia locale, e ha bisogno dell’assistenzialismo statale e regionale per non vedere la disoccupazione e l’emigrazione ammazzare il suo paese. Povero, fa un po come i sindaci di Taranto, che gli frega se tra dieci anni qualcuno muore della malasanità che propone, a lui interessa che tra due anni il panettiere che vende il pane all’ospedale lo rivoti. Certo direte voi, ma un minimo di lungimiranza? Se l’avesse avuto non avrebbe questo cappio al collo. E forse non farebbe il politico no? Non può andare ad un incontro sulla sanità, perché i suoi interessi sono altri e non avrebbe senso discuterne. PREIONI: lui invece fa un discorso diverso, che affoga nel senso di “vittoria mutilata”, termine che credo gli piaccia, dell’istituzione della provincia giusto un ventennio fa. La sua idea è quella che è fondamentale dare qualcosa a Domo, a Verbania poi se la caveranno, faranno qualcosa, questo di fatto non è affar suo. Inoltre abbattere sulla carta il costo della sanità locale gli fa far strada nel partito, cosa che per altri versi sarebbe molto più complicata e richiederebbe forse un altro livello culturale. Forse. Non può andare ad un incontro sulla sanità, perché non saprebbe che dire, se non che ha ragione la regione, che è la sola a decidere (cosa che il suo collega Lincio dice che è falsa, e invece dice essere condivisa coi comuni). MONTANI. Poveretto, anche dopo quest’ultimo messaggio a me per lui quasi spiace. Scrive che vuol salvare il Castelli, rendendolo privato come in Liguria (non gli hanno detto che la riorganizzazione ligure prevede a parità di territorio 2 ospedali pubblici). Poi dice che ci sono 35 milioni pronti subito per il Castelli. Per far cosa? Non si sa visto che vuol chiudere e spostare 2 reparti di urgenza su 3, magari lo tinteggiamo e gli facciamo una mensa di Cracco? Ai privati piacerebbe… Si dimentica di dire che senza reparti il dea non sta in piedi, e si dimentica di considerare il fatto che un’urgenza da Verbania non andrà mai a Domo, ma sicuramente a Borgo, che sarebbe a quel punto il dea naturale di Verbano e Cusio, ben posizionato verso l’hub di Novara, che è l’ospedale di riferimento (leggersi le linee di guida su come organizzare le reti sanitarie, ce n’è uno fatto anche per chi ha la quinta elementare dalla Regione Emilia Romagna) dove la rete neurale pone al centro l’hub, poi gli spoke con dea e quindi gli ospedali con PS, la geografia non è un’opinione. Non può andare ad un incontro sulla sanità perché poi, come al palazzetto, si accorge platealmente di aver torto e gli mancano le parole. segue...

Montani torna su sanità VCO - 22 Novembre 2019 - 14:38

Giuro, non capisco!
Davvero non si capisce la posizione di questi signori! <<[..]che in sostanza chiede di chiudere il Castelli per andare a realizzare un nuovo ospedale, non si sa dove. Tenendo conto che un appalto pubblico in Italia ha una durata media di 14 anni e mezzo, vuol dire che l’eventuale ospedale nuovo noi lo potremmo vedere attorno al 2034, o giù di lì. Inaccettabile.>> Quindi il nuovo ospedale di domodossola non si fa più? O si fa ma lo vedremo nel 2034? La mozione comunale io l'ho letta: chissà se l'ha fatto anche il senatore: http://albopretorio.comune.verbania.it/sipal_ap/servlet/GetFile?id=00182910034\160496\VERCON.PDF mi permetto di suggerire con attenzione la lettura del punto 1 e del punto 3. Stando a quanto richiesto dalla maggior parte delle comunità del Verbano e del Cusio, a cui si aggiunge qualche Comune della bassa Ossola, la gente vorrebbe: un ospedale con dea di I livello baricentrico alla provincia, due "ospedali", altresì detti "casa della salute" aperti H24 7/7 uno ciascuno per i verbanesi e gli ossolani. Ora, dire che questa non sia la soluzione ottimale per tutti, è pura follia, Come follia sarebbe quella di sostenere economicamente questo piano: io mi accontenterei di un ospedale "vero" ed unico al centro della provincia. Il resto verrà di conseguenza. Ma come dice bene il senatore, si stanno gettando le basi per non fare assolutamente nulla. La colpa sarà della Marchionini, ai loro occhi, ma è un loro malcelato obiettivo. Stare fermi e far muovere gli altri. La politica perfetta. Tristezza&Fastidio Saluti AleB

Montani sul futuro dell'ospedale Castelli - 17 Novembre 2019 - 05:21

Io c'ero !
Anche lei Montani c'era ? Intendo al consiglio comunale al palazzetto dello sport , dove tanti hanno potuto dire la loro ? Una domanda mi sorge spontanea ........quando le hanno dato la parola perché non è venuto a parlare ? Perché le cose che ha voluto dire qui , non le ha dette davanti ai cittadini che lei rappresenta ? Capisco ci voleva del coraggio a non condividere le decisioni ,di Fare l'ospedale nuovo a domodossola e dissociarsi davanti a tutti , ma ce ne voleva molto,di più condividerle e dirlo ai verbanesi . Una cosa ho apprezzato ieri, che i verbanesi , hanno battuto le mani maggiormente , quando veniva detto che l'ospedale andava fatto in posizione baricentrica , in modo di soddisfare in egual misura tutti i cittadini più lontani e di mantenere il dea al Castelli . E cosa che lei non nomina e nemmeno chi dovrebbe fare gli interessi di tutti lo ha fatto, di incentivare una medicina di territorio , tipo casa della salute come c'è a Cannobio . Purtroppo è chiaro che invece di unire ,la regione e l'unico nostro rappresentante in regione , ha diviso . Invece di unire in un unica assemblea tutti i sindaci e rappresentanti di associazioni , ragionare assieme , com'è giusto che sia ,si è voluto prepotentemente preferire una parte , ignorando come il Verbano sia più popolato specialmente nel periodo turistico . Tutto questo è molto triste e se non verrà capito , non porterà a niente di buono a discapito di tutto il Verbano, Cusio , Ossola !

Comitato Salute VCO: ospedale unico un bluff - 10 Novembre 2019 - 19:19

Bluff
Che l'assemblea convocata dal sindaco di domodossola con i soli sindaci ossolani per decidere l'ospedale e il dea per tutta la provincia non fosse in alcun modo legittima mi era chiaro. Pensavo ad arroganza e imperizia. Che sia invece frutto di una strategia cinica volta a creare divisione e a far fallire tutto non ci ero arrivato. Ma come si sa a pensar male quasi sempre ci si azzecca.

Sanità: “Cannobio e Valle Cannobina: il territorio più penalizzato” - 31 Ottobre 2019 - 11:31

No Ospedale Unico
Sembra ormai evidente che il progetto ospedale unico periferia domodossola sarà fonte di problemi per gli abitanti del Cusio, Verbania e valli Cannobine. L'unica soluzione oltre al nuovo e quella di mantenere operativo il Castelli con il suo dea ed in considerazione del tempo biblico prima che sia operativo domodossola utilizzare una parte dei fondi, fin che ci sono, per migliorare il Castelli soprattutto il dea. PS qualcuno di quelli che scrivono ha mai avuto bisogno del dea di Verbania??? Io personalmente più volte ed ho trovato una struttura al limite (es per l'accesso parenti alla rianimazione mancavano i camici usa e getta) che funziona solo per la grande professionalità e disponibilità del personale numericamente scarso.

Sanità: “Cannobio e Valle Cannobina: il territorio più penalizzato” - 31 Ottobre 2019 - 07:37

Ospedale unico !
A questo punto perché non fare accordi con Locarno ? A tutta velocità in un quarto d'ora sono alla Carità di Locarno . Per un intervento programmato va bene anche domodossola , se l'ospedale sarà all'avanguardia , con personale competente e reparti accoglienti . Ma per un ictus , un infarto , dove il tempo è determinante ? Fra noi ( Cannobio ) e domodossola abbiamo in mezzo la Val grande , ci vorrebbe una galleria , ma visto che non l'abbiamo .............l'elicottero è prezioso ma può volare sempre con qualsiasi tempo ? I sindaci e la popolazione ossolana porta acqua al suo mulino , egoisticamente ma comprensibile , ma che questo lo faccia anche il presidente della regione non si può accettare ! Ora si perderà tanto tempo e se davvero si farà a domodossola , giù le mani dal Castelli e dal suo dea !

Sanità: Preioni attacca Marchionini - 29 Ottobre 2019 - 11:58

Voltagabbana
Da che pulpito viene la predica... Quelli della Lega sono primatisti nel campionato voltagabbana ed ora attaccano Marchionini per aver cambiato opinione ma, a ben vedere, l'ospedale unico doveva essere realizzato in zona baricentrica VCO non in periferia domodossola oltretutto sostituendo il dea di Verbania con un pronto soccorso fatto che giustifica il cambiamento di opinione!!!!

Nuovo ospedale a Domodossola - 26 Ottobre 2019 - 04:14

Decisione irresponsabile !
Posso capire che si decida per un ospedale unico , moderno e pienamente efficiente, piuttosto che due ormai trascurati . Ma farlo a domodossola lo trovo insensato . Una decisione superficiale , sembra più per accontentare una parte politica che fatto con ragionevolezza . Se proprio si vuol fare questo ospedale deve essere baricentrico , in modo di essere vicino a quelli più a sud e quelli più a nord in egual misura . Poi verbania con il suo castelli non deve essere umiliata togliendo il dea lasciando solo un semplice pronto soccorso !

Potenziamento ospedale Borgomanero: effetti negativi nel VCO? - 6 Aprile 2017 - 11:32

M cosa state dicendo
Mi sembra che si facciano sempre delle questioni sul nulla ,io penso che sia un bene che Borgomanero ampli il suo dea e dia un servizio migliore ai malati. Poi è certo che questa cosa spronerà spero anche i nostri politicanti a migliorare il servizio nel VCO ,il dea più lacunoso sotto l'aspetto logistico mi sembra quello di domodossola e sarebbe un bene ampliarlo e renderlo più vivibile.

Lavori ristrutturazione terzo piano Ospedale Castelli - 23 Gennaio 2016 - 11:17

cesare
Concordo con te. La regione butta fumo negli occhi x far vincere le elezioni a domodossola ai loro. Se no chi li voterebbe con la paura di perdere un dea? Così invece, sai che bravi?

PCdI: "No Ospedale Unico" - 22 Novembre 2015 - 13:57

Regione Piemonte e realtà territoriali
premetto che non conosco completamente il tema nei particolari. Se devo rifarmi alla Regione Lombardia vedo che la preoccupazione principale nel settore sanità è quella di costruire sempre e comunque nuovi ospedali. Dopo la diatriba sul dea (Verbania/domodossola) mi auguro che la scelta di Chiamparino/Reschigna si basi su motivazioni più serie e tutte da motivare, non ultimo gli aspetti finanziari conseguenti

"Quale Sanità volete nel VCO?" - 26 Settembre 2015 - 03:57

La sanita' a Verbania
Ho lavorato per molti anni nella sanità di VB e se un tempo vedevo queste cose dall'interno,quindi con meno apprensi sione di oggi che sono un cittadino come molti altri.. e come molti altri,di tanto in tanto vivo lo stress della ENORME disorganizzazione della sanità verbanese,pur avendo essa a disposizione validi medici e paramedici e anche attrezza ture atte a svolgere i compito per cui furono progettate e acquistate.La sanita' verbanese,da quando misi piede per la prima volta come paramedico nel 1978 a Intra in CO con il validissimo Primario di chirurgia Prof Marinoni,fu da sempre in alto mare non per il personale prettamente sanitario,ma per quello amministrativo...quello della cupola per meglio intenderci..E non voglio fare nomi e neppure accuse,per quelle ci sono le sedi adatte. Ora il mio ragionamento come ex paramedico e,oggi cittadino come molti altri,è il seguente.Perche' debbo arrivare al dea di Pallanza con una scheggia in un occhio,e se non c'è quel giorno in servizio nei poliambulatori un medico specialista di oculistica devo correre a domodossola perche' a Verbania non posso fare niente?Allora a che mi serve un dea=dipartimento di emergenza e accettazione(dove a volte manca anche il cotone per fare le iniezioni intramuscolari o a volte(è successo)c'è in turno di guardia uno psichiatra e arriva un cardiopatico'e allo psichiatra gli prende un colpo) se poi o subito devo correre a domodossola o altre perche'manca quella specialistica?Serve ai signori politici,sindaci com presi che un domani si allargherebbero la bocca dicendo dopo aver ricevuto la solita medaglia al valore"Fui io a far rimanere il dea a Verbania"Aaah sii che bello! Ma nonostante questo considerazioni,un posto in cui ricevere e curare o tenere sotto controllo per una notte almeno,un povero cristo che non ha soldi e possibilità di andare altrove,ci deve essere.Quindi,lo sceriffi diverse volte anche a Marchionini che non ho votato(e lo sa') ma che in diverse situazioni con problematiche varie mi diede una mano,di fare attenzione a cosa fa quando con altri sindaci si riunisce.Un dea ci vuole ma non solo per vincere i capricci della politica...Ma che cavolo ci vuole a trasferire un po' di oculisti"a turno"da Domo e un po' di ferri del mestiere al dea per piccoli interventi di emergenzasenza fa correre la gente fino a Domo?Cari sign ori chiunque voi siate,e anche politici mimetizzati in questi siti,prima di parlare a vanvera come fate da anni provate cosa vuoi dire avere bisogno e non avere un cane vicino che sappia' quello che sta facendo...Pensavo di stare male come dipendente dell'ASl 14=azienda sanitaria latitante,MOLTO LATITANTE,ma mi accorsi ben presto che si sta' peg gio come pazienti,che a lungo andare perderanno la pazienza..NON PENSO CHE I SERVIZI TERRITORIALI POSSANO SOSTITUIRE UN PRONTO SOCCORSO CHE HA UNA ACCETTAZIONE E ALCUNI POSTI LETTO PER PROBLEMATI CHE URGENTI,dove peraltro vedrei medici specializzati per quello e non CERTI ATTUALI che dormono in piedi e hanno scelto di lavorare al dea di Pallanza per lavorare poco(fidatevi)..a differenza di altri nei reparti che si tirano la pelle del culo..in una ENORME DISORGANIZZAZIONE super evidente che pero'per ovvi motivi chi ha bisogno deve accettare cosi' come è..Un famoso politico verbanese un anno fa Assessore,mi disse giorni fa:Caro sig Luigi,io ne o'qualcosa della sanati verbanese.Non è il personale infermieristico e medico che va male,a cui tolgo tanto di cappello,ma quelli che gestiscono..Che gestirono male allora e di cui oggi tutti noi paghiamo le spese.. Il progetto per l'ospedale unico,fu' molto discusso negli anni 2000 ma ben presto messo da parte,perche a parte i sol BARONI di FI che lo volevano sotto casa loro,con la demografia e geografia del VCO,sarebbe stato una spesa apocalit tica e inutile.Se costruito in zona verso Domo che vuole da sempre tutto per se,non avrebbe potuto interessare della zona laghi e confine e valli.Se da un'altra parte,idem per la parte precedente.Dato che a Domo c'è gia',e a Pallanza pure io vedrei la presenza di un mini dea

Lega Nord: il DEA? Probabilmente andrà a Domo - 14 Settembre 2015 - 13:01

Re: dea a Verbania o a domodossola
Ciao coperperyo dicono che Il dea verrebbe declassato a primo intervento. Al malcapitato verrebbero date le prime cure e mandato al dea (Pallanza o domo che sia). Non vorrei essere nei suoi panni.

Lega Nord: il DEA? Probabilmente andrà a Domo - 14 Settembre 2015 - 10:05

dea a Verbania o a domodossola
Scusate ,vorrei soltanto fare una domanda a tutti coloro che trattano questo argomento,(politici e non)e possibilmente avere una risposta. Cosa succederebbe ad un ferito da attrezzo da lavoro(es.motosega) che si presenta per le cure e urgenza all'ospedale di Verbania -Pallanza; posto che il dea sia situato a domodossola(o viceversa ad un ferito che si presenti all'ospedale di domodossola con dea a Verbania) ? grazie

Marcovicchio: "Sanità, silenzio e immobilismo" - 1 Maggio 2015 - 16:29

Quanti dea e perchè
La premessa è molto semplice, non sono un operatore sanitario, non sono iscritto a nessun partito, non faccio militanza politica; semplicemente mi informo e mi faccio un'idea, spesso sbagliata. L'idea che mi sono fatto è che i servizi sanitari non si devono più misurare solo in capillarità sul territorio, ma soprattutto in qualità del servizio offerto. Mi spiego meglio, se ho un'unghia incarnita, uso questo esempio per rispetto a chi ha patologie ben più serie, a parità di costo per il paziente, è meglio andare nel primo punto sanitario che trovo oppure andare in un centro iper-specializzato in unghie incarnite? Ovviamente, sul territorio non potrò avere un centro iper-specializzato per ogni città e nemmeno per ogni provincia. Non solo per motivi di costi, ma anche perchè la iper-specializzazione si ottiene agendo su un numero elevato di casi, cosa che nelle provincie estreme non è possibile avere proprio perchè mancano i numeri. Questa è in essenza la sanità oggi! Alti costi e alta specializzazione, perchè si può curare, più o meno tutto, ma non dappertutto! In questo contesto, due dea sul nostro territorio sono troppi, perchè a costi alti non corrisponde un'alta specializzazione, punto! Prima ci convinciamo di questo e meglio è! Inoltre, è bene avere chiaro che chiudere un dea non significa chiudere un pronto soccorso, che sono due cose ben diverse, per un approfondimento si veda il sito http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=1190&area=118%20Pronto%20Soccorso&menu=vuoto Il grosso errore dei nostri politici, è che non ci dicono fino in fondo questa verità, non so se per scelta o perchè anche loro non hanno chiaro questo aspetto, in più, spesso ci aggiungono leziosità campanilistiche per confondere le acque, anche qui non ho capito se lo fanno apposta oppure ci credono veramente. Ho sempre pensato, che per il nostro territorio potrebbe essere molto più utile avere una base dell'elisoccorso a domodossola che due dea! So che molti non saranno d'accordo, pazienza. Saluti Maurilio

Comitato Salute VCO: "Quando la pezza è peggio del buco" - 5 Aprile 2015 - 03:25

dea, Ospedale Castelli
Leggo con grande sorpresa quanto successo recentemente ad un anziano signore in seguito ad una rovinosa caduta causando un grave trauma cranico. Sorpresa perché a me è successo lo stesso in seguito ad una "volata" da 7 gradini in granito piombando con fronte, naso, viso e tutto il corpo su cemento armato, perdendo la coscienza, emorragia cerebrale subdurale parietale, con formazione di un ematoma durata 5 mesi, frattura del setto frontale, nasale etc., lesioni interne, rottura della cuffia dei rotatori etc.Scrivevamo il 2 Agosto 20120, fu subito soccorsa da un Autoambulanza e fu sottoposta a tutte le indagini diagnostiche, le prime cure d'urgenza eseguite dal Dott. Massimo Macri Del Giudice in attesa del trasferimento al Reparto di Neurologia di domodossola, con il primario Dott. Milani che mi aveva praticamente salvato la vita, ma sempre grazie ai primi validissimi soccorsi del nostro dea. Anche -dopo un gravissimo incidente stradale all'altezza di Ghiffa nel mese di Dicembre del 2012- fu con competenza soccorsa e curata al dea, in seguito trasferita a domodossola con vertebre dorsali fratturate ed in condizioni gravissime. Debbo la mia vita a diverse strutture ospedaliere in zona e non smetterò mai ad esprimere la mia gratitudine nei confronti dei medici italiani che con grande competenza svolgono il loro non facile lavoro nei vari ospedali. Mi dispiace per questo Signore e resto perplessa. Auguri.

Marcovicchio: "Sanità, a quando?" - 7 Febbraio 2015 - 12:32

Non disturbare il PD
Ormai abbiamo compreso che la parola d'ordine arrivato dalla Regione a tutto il PD del VCO è quella di non disturbare il piano Sanità , un solo dea a domodossola; . Così la nostra sindachessa e Reschigna non si muoveranno fino a Settembre ,dopo l'annuncio anticipato della regione ., e poi , a giochi fatti, reciteranno la parte seconda. Ormai è tutto in mano al PD , fanno quello che vogliono .

Cattaneo: un solo DEA e un solo Pronto Soccorso - 30 Gennaio 2015 - 15:02

Prendiamo atto che ...
Prendiamo atto che silenziosamente ci hanno già tolto il dea di Verbania . Tutte le persone che dovrebbero attivarsi stanno zitte , vedi sindachessa, Reschina, Borghi : L' ordine interno al PD viene rispettato in modo da arrivare fino alla comunicazione ufficiale , un solo dea a domodossola . Dopo i PD locali reciteranno la parte delle vittime. Deve partire da subito un movimento locale che con forza ed azioni ad OK lotti contro la chiusura del dea di Verbania .

Forza Italia: "Il Castelli è del tutto adeguato" - 14 Gennaio 2015 - 14:35

Il Castelli è del tutto adeguato
Applaudo al Comunicato del Gruppo Consigliare di FORZA ITALIA, redatto con chiarezza, illustrando ampiamente i motivi che optano per il mantenimento del dea presso l'Ospedale Castelli, così come la presenza di un secondo Pronto Soccorso a domodossola, tenendo conto della posizione geografica del territorio montano e di un afflussi massiccio di turisti nella stagione estiva. E last not least: per tenere alto il livello di sicurezza nei casi di emergenza e garantire un pronto intervento senza creare panico tra la popolazione di Verbania.

Marcovicchio: "L’anno della riforma sanitaria" - 3 Gennaio 2015 - 12:42

Riforma Sanitaria
Condivido l'intervento di Marcovicchio inerente la decisione sul mantenimento dei due dea. Con le Mappe Geografiche in mano è più che evidente l'assurdità della copertura emergenziale di un Pronto Soccorso a domodossola, che in caso di codici gialli o rossi, potrebbe risultare fatale. Prendere provvedimenti azzardati per ragioni economiche significa di avere sulla coscienza "vite umane".
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti