Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

martiri

Inserisci quello che vuoi cercare
martiri - nei post

Commemorazione martiri di Pogallo - 6 Luglio 2024 - 10:03

Domenica 7 luglio 2024, si terrà la celebrazioni dei martiri di Pogallo.

"Diritto al nome, diritto alla memoria" - 28 Giugno 2024 - 09:16

Sabato 29 giugno 2024, alle ore 15.00, in occasione dell’80° anniversario dell’eccidio di Fondotoce, la Casa della Resistenza di Verbania ospiterà il convegno Diritto al nome, diritto alla memoria, con la partecipazione del team del Labanof (Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forense dell’Università degli Studi di Milano).

Fiaccolata 42 martiri di Fondotoce e 17 di Baveno - 28 Giugno 2024 - 07:03

Sabato 29 giugno 2024, ore 21.30 Raduno podisti e ciclisti a Villa Caramora Intra e Lungolago Baveno. Partenza ore 21.45. Arrivo al Parco della Pace ore 22.45.

Baveno eventi e manifestazioni dal 21 al 30 giugno - 21 Giugno 2024 - 09:33

Eventi a Baveno e dintorni dal 21 al 30 giugno 2024.

Baveno eventi e manifestazioni dal 14 al 23 giugno - 14 Giugno 2024 - 08:01

Eventi a Baveno e dintorni dal 14 al 23 giugno 2024.

Eventi a Cannobio e dintorni giugno 2024 - 3 Giugno 2024 - 10:03

Eventi a Cannobio e dintorni a giugno 2024.

"Benemerenza Città di Verbania" 2024 - 6 Aprile 2024 - 08:01

Il Presidente del Consiglio Comunale comunica che la Commissione dei Capigruppo consiliari, riunitasi in data odierna, ha deciso a chi conferire la "Benemerenza Città di Verbania" per l'anno 2024-

Torna il Tredicino ad Arona - 29 Febbraio 2024 - 15:03

Dopo le 120mila presenze del 2023 torna il luna park di Arona con due novità assolute, i weekend in compagnia di un’inedita mascotte del parco divertimenti e una giornata di sconti per le donne venerdì 8 marzo 2024.

In 200 per Gioele - 19 Febbraio 2024 - 12:05

Erano 200 i podisti presenti ieri, domenica 18 febbraio 2024, per l'allenamento solidale a favore del piccolo Gioele.

Solidarietà a Fabio Volpe - 19 Febbraio 2024 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, da più parti espressioni di solidarietà per Fabio Volpe, dopo le minacce ricevute dal presidente del Comitato 10 Febbraio di Verbania.

Di corsa per Giolele - 17 Febbraio 2024 - 09:33

Domenica 18 febbraio 2024, alle ore 9.30, con ritrovo presso il Monumento dei 42 martiri di Fondotoce, si terrà un allenamento di gruppo con fini solidali.

Senso Unico Alternato a Fondotoce - 13 Febbraio 2024 - 18:06

Sulla Statale 34, in via 42 martiri a Fondotoce, mercoledì 14 febbraio 2024, dalle ore 9.00 alle ore 17.00 sarà istituito un senso unico alternato con movieri.

Sfilata di Carnevale - 10 Febbraio 2024 - 10:03

Confermati domenica 11 febbraio i programmi di tutti i carnevali delle frazioni verbanesi.

Verbania Futura, FdI e Lega su chiusura pozzo - 31 Dicembre 2023 - 11:04

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli d’Italia, Gruppo Civico Verbania Futura e Lega Salvini Premier, in merito all’ordinanza sindacale di chiusura del Pozzo 1 in Via Brigata Valgrande martiri.

Ministro Valditara nel VCO - 19 Novembre 2023 - 08:01

Lunedì 20 novembre il Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara visiterà quattro istituti scolastici piemontesi.

Giornata Nazionale della Colletta Alimentare - 17 Novembre 2023 - 11:37

La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, promossa dalla Fondazione Banco Alimentare ONLUS, compie 27 anni e si svolgerà sabato 18 novembre 2023.

Pannello per Maria Vittoria Zeme - 10 Novembre 2023 - 08:01

Sabato 11 novembre 2023 ore 10:30 piazzale Zeme Verbania Fondotoce. Inaugurazione del pannello dedicato a Maria Vittoria Zeme (1916-2005), Crocerossina internata nel Lager nazista di Zeithain.

“Io non rischio – Buone pratiche di protezione civile” - 13 Ottobre 2023 - 10:23

Sabato 14 e domenica 15 ottobre anche il Piemonte partecipa alle giornate nazionali della campagna “Io non rischio – Buone pratiche di protezione civile”.

ENDURO 2K23 le finali a Omegna - 29 Settembre 2023 - 15:03

Omegna è pronta ad ospitare le finali del Circuito e-ENDURO 2K23. 30 settembre e 1 ottobre: un weekend di sport e festa per tutta la città!

Asfaltature in città - 6 Settembre 2023 - 12:05

Parte venerdì 8 settembre il piano asfalti del Comune di Verbania per oltre 500 mila euro.
martiri - nei commenti

Notai: Open Day Solidale - 15 Settembre 2019 - 22:38

Colletta alimentare
Amici,uniamo gli sforzi per i poveri notai. Oltre a qualche spicciolo vi invito a donare anche cibo e generi di prima necessità. Oberati di duro lavoro, tassati e tartassati,questi martiri del lavoro meritano tutta la nostra solidarietà. Salva anche tu un notaio, grazie.

Apriamo un atelier digitale a Verbania - 5 Maggio 2016 - 12:19

risposta crowdfunding Atelier Digitale
Buon Giorno! Rispondo subito alle sue domande; abbiamo varie competenze la cui unione ha portato alla nascita dell'Atelier Digitale.La sede è in via 42 martiri,90 (ex circolo) quasi difronte al semaforo a Fondotoce. La società da cui dipendiamo si chiama Electric Land; la invitiamo a visitare il nostro sito www.electricland.eu .A presto!

VB/doc su tre verbanesi internati a Mauthausen - 20 Ottobre 2015 - 16:10

Questi socialisti...
Questi socialisti ci inondano sempre di notizie del loro passato con le loro iconografie di eroi e martiri e foto di operai della Sassonia e taaghette dei loro circoli Ma ora che fanno in Consiglio Comunale? Danno seguito ai loro propositi laici e socialisti?

Zacchera: "VCO: Provincia Addio" - 28 Settembre 2015 - 15:01

Giovanni%
Premesso che io venero solo la Madonna, caro Giovanni ripeto che ciò che ha detto Geither getta una luce diversa su tutto ciò che riguarda Silvione e tutta la sua politica, sopratutto getta una luce di sospetto su quel che gli è stato impedito di fare, sull'avvicendamento con Monti ecc.. Per quel che riguarda l'amicone Gheddafi, la invito a leggere un articolo comparso sulla Stampa il 09.03.2015 a firma di CEsare Marinetti, nel quale si descrivono altre amicizie di Gheddafi, tipo quelle con Sarkozy (che dire dell'amicone di SArkozy, tal Ziad Takieddine faccendiere di fiducia di Sarkò fermato con 1,5 milioni di € in contanti) e su come venne ricevuto Muammar a Parigi con tanto di scorta di "amazzoni" (birichino il Muammar), dispiegamento di tende beduine all'Hotel di Marigny ed altri onori che fanno impallidire l'accoglienza che ricevette a Roma? Amici miei (nonostante le diverse opinioni, siamo amici vero?) i veri Santi & martiri sono gli italiani.....resi tali da chi ha il sacrosanto dovere di di assicurare loro un'esistenza dignitosa e disattende clamorosamente a questo compito!

Lavori di restauro all'Isola Bella - 8 Settembre 2015 - 13:29

poveri martiri Borromeo
Poveri Borromeo, hanno speso dei soldi per sistemare l'estetica dell'isola Bella ovvero casa loro, e il comune di Stresa zerbino ringrazia. Vorrei ricordare che l'ingresso ai vari palazzi rendono a questa famiglia un patrimonio durante l'anno turistico, quindi i ringraziamenti del comune risultano fastidiosi. Nel frattempo la famigliola continua a spillare come un balzello medievale 7 euro a biglietto per chi sale in auto al Mottarone da Stresa, e siamo nel 2015 non nel 1500.

Verbanese l'agente ferito negli scontri a Milano - 6 Maggio 2015 - 15:16

martiri no
Mariri no, sottopagati si: basta confrontare i loro stipendi con quelli di altri colleghi europei; ovviamente il discorso vale anche per anche per altre categorie di lavoratori, perchè i politi italiani si adeguano all' eurpoa solo in quello mche vogliono loro.

Verbanese l'agente ferito negli scontri a Milano - 6 Maggio 2015 - 14:47

Trattamento
Ma che c'entra l'invidia... qual è il senso di questa risposta? Se la confrontiamo con gli altri lavoratori la paga non è poi così bassa e godono di un posto di lavoro garantito. Se parliamo dei rischi loro sono i inseriti in contesti molto diversi e anche chi lavora in fonderia, in un cantiere ecc. Va in corso a diversi rischi. E' vero che il loro lavoro è spesso vanificato da leggi e scelte politiche sbagliate ma non indicateli come poveri martiri sottopagati.

Lettera al Sindaco sulle donne da ricordare - 21 Marzo 2015 - 17:35

Facciamo pace che è meglio !
Nella lettera del fronte Nazionale si scriveva che non era intenzione riaprire dibattiti storici, ma solo , dopo 70 anni, si invocava un riconoscimento alle martiri della violenza , troppo spesso gratuita, dettata solo da odio e spirito di vendetta che animarono molti partigiani durante e dopo la Guerra Civile. martiri che che solo i negazionisti di sinistra si ostinano a non ammettere con giustificazioni inaccettabili. Allora desidero ricordare a chi auspica convegni e confronti civili, che circa 20 anni fa , sindaco Reschigna , chiesi l'autorizzazione, concessa, di accedere ad archivi comunali per una inchiesta storica sui fatti locali del 1944/45. Dopo un anno di lavoro e , basandomi su documenti ufficiali, diari partigiani e giornali d'epoca mi sono dedicato ad uno studio sui fatti dell'epoca che dimostravano un inoppugnabile quadro di guerra civile con molti morti anche di parte fascista ( circa 320 solo nel Verbano e nell'Ossola) molti dei quali dopo il 25 aprile 1945. Questo studio consegnai in consiglio Comunale alla allora presidende dell'Istituto storico della Resistenza Sig. Magistrini per un approfondimento della questione. Tutto, secondo il mio modo do sentire , in termini assolutamente pacificatori. Di quella iniziativa non si è più sentito parlare. Non ho altro da aggiungere.

Replica di Marco Zacchera al PD Verbanese - 9 Gennaio 2015 - 08:42

Greta e Vanessa
Certamente ci auguriamo che le due ragazze tornino a casa.Ma Zacchera non sbaglia quando scrive che i rapitori delle due ragazze sono gli stessi che sono con loro in una famosa foto che le ritraggono abbracciate davanti a una bandiera Siriana dei cosiddetti "ribelli" vicini ad Al Qaeda . All’indomani del loro rapimento, avvenuto il 31 luglio scorso in un villaggio nei pressi della città di Aleppo, i media avevano fatto circolare numerose immagini delle due ragazze, da anni impegnate come attiviste al fianco dell’opposizione anti Assad. Tra le tante foto, una in particolare aveva suscitato molti dubbi sulla reale attività svolta dalle due ragazze, descritte sempre come due volontarie impegnate in progetti di cooperazione in Siria. In una immagine si vedono Ramelli e Marzullo, nel corso di una manifestazione contro Assad, mentre tengono in mano un cartello che recita: “Agli eroi di Liwa Shuhada grazie per l’ospitalità e se Dio vuole vediamo la città di Idlib libera quando ritorneremo”. Liwa Shuhada al-Islam è un gruppo ribelle islamista il cui nome significa “La Brigata dell’Islam”. La Brigata inneggiata dalle due ragazze lombarde è considerata dagli esperti di terrorismo internazionale una sigla vicina al Fronte al Nusra, braccio di al Qaeda in Siria, di chiara matrice jihadista. Questa brigata ha rivendicato inoltre l’attentato che nel luglio del 2012 ha ucciso a Damasco dei funzionari governativi. Secondo altri, il gruppo a cui le due ragazze facevano riferimento era Liwa Shuhada Badr (Unione dei battaglioni dei martiri di Badr). Di male in peggio. Il suo capo è Qalid bin Ahmad Siraj Ali (alias Qalid Hayani). Il gruppo è dedito a saccheggi e altri crimini contro i civili nella provincia di Aleppo. La liwa Shuhada Badr “controlla due centri di tortura soprannominati “Guantanamo” e “Abu Ghraib”, dove detengono avversari politici, militanti baathisti e civili rapiti nei quartieri settentrionali di Aleppo. La liwa Shuhada Badr è attivamente impegnata nella lotta contro la locale popolazione di origine curda, ed è nota per l’uso dei famigerati “cannoni inferno”, armi che lanciano grosse bombole di gas caricate di TNT, utilizzate contro i quartieri filo-Baath di Aleppo”. Una coalizione di attivisti siriani per i diritti civili di Aleppo aveva definito Hayani un “macellaio” avendo bombardato i civili, incoraggiato i suoi uomini a violentare le donne e i prigionieri, per aver saccheggiato e distrutto le industrie, laboratori e negozi di Aleppo per venderne il materiale alle imprese turche. La notizia del rapimento era stata data per prima dal quotidiano libanese Al-Akhbar, che raccontava come le due giovani fossero state attirate con l’inganno nella ”casa del capo del Consiglio rivoluzionario di Alabsmo” con il giornalista de Il Foglio Daniele Ranieri, che era riuscito a scappare. Una ricostruzione, però, quella del rapimento e della fuga solitaria del giornalista che da anni intrattiene rapporti con l’opposizione armata in Siria, che non ha mai convinto fino in fondo. Secondo altre versioni, le due ragazze erano ospiti del capo del Consiglio Rivoluzionario, in un villaggio controllato dall’Esercito Libero di Siria, l’alleanza di cui fa parte proprio Liwa Shuhada, fazione islamista con cui le due erano in contatto. Nella zona da tempo è presente anche Jabat Al Nusra, che ha rivendicato, dopo mesi di silenzio, il rapimento delle due ragazze. Potrebbe essere stato il gruppo Liwa Shuhada a cedere Ramelli e Marzullo al braccio siriano di al Qaeda. Il quotidiano italiano La Repubblica parla invece di una “gestione collettiva” del rapimento, che vedrebbe i miliziani dell’Esercito Siriano Libero (che l’Occidente considera “moderati”) ricoprire il ruolo di carcerieri delle due italiane. E proprio la vicinanza tra alcune fazioni dell’ELS (come Liwa Shuhada) e al Nusra avrebbe reso possibile questo tipo di rapimento, rendendo particolarmente complicato il percorso per la liberazione di Ramelli e Marzullo.

Elezioni provinciali 2014: Stefano Costa presidente - 13 Ottobre 2014 - 19:48

Forza d'animo?
Forza d'animo? Direi più ambizione di cadrega di uomini di partito: nessuno li ha obbligati, potevano starsene a casa loro. Non facciamone dei martiri anzitempo.

Marco Tartari sulle indennità dei consiglieri - 1 Luglio 2014 - 11:49

scelte di Fede
Se proprio vogliamo dirla tutta, caro (a?) fede, " l'impegno, le responsbailità e le rotture di scatole" se le sono andate a cercare, sia a Verbania che altrove: candidarsi ad amministratore non è obbligatorio, è una libera scelta; se non vuoi impegni, rotture di scatole e responsabilità, stai a casa tua. Ergo, non facciamone dei martiri.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti