Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

cliente

Inserisci quello che vuoi cercare
cliente - nei post

Artigiani e dehors a Verbania - 14 Febbraio 2024 - 10:03

Riceviamo e pubblichiamo, una nota del Comune di Verbania che precisa: "A Verbania anche gli artigiani per alimenti possono avere un dehors. Il comunicato nazionale di CNA non è corretto."

Offerte di lavoro del 20/12/2023 - 20 Dicembre 2023 - 18:06

Riportiamo le offerte di lavoro della settimana del Centro per l'impiego di Omegna.

"Dietro le Stelle" - 17 Maggio 2023 - 10:03

Il critico gastronomico "senza volto" del Corriere della Sera, Valerio Massimo Visintin, presso il Bookstore Mondadori -via San Vittore 76 di Verbania- giovedì 18 maggio alle ore 17.30, presenta il libro inchiesta in cui svela il cono d'ombra della ristorazione italiana, tra conti in rosso, chef-bulli, lavoro nero, malavita, omertà e premi inventati.

Metti una Sera al Cinema - Maria e l'amore - 8 Maggio 2023 - 08:01

Martedì 9 maggio 2023 a metti una sera al Cinema "Maria e l'amore". Presso l'Auditorium de IL CHIOSTRO.

Paga 1000€ di bollette non sue - 27 Marzo 2023 - 08:01

Signora di 70 anni di Gravellona Toce costretta a pagare 1.000 euro di bollette per un’utenza che non le appartiene. Di seguito la nota di Federconsumatori Verbania.

Corso per Bartender - 6 Febbraio 2023 - 18:06

In questo mese avrà inizio il corso per Bartender in collaborazione con ZaccheraHotels sul Lago Maggiore.

Riapre il punto vendita COOP di Intra - 2 Novembre 2022 - 18:00

Dopo la ristrutturazione diventa un superstore: ingresso sulla piazza dei freschi, tecnologia per fare la spesa “presto e bene” e centro servizi unificato Novapoint tra le novità

Sosta sulle “Strisce blu” con lo smartphone attraverso l’app “Telepass” - 17 Ottobre 2022 - 17:08

Al via a Verbania il nuovo servizio di pagamento della sosta sulle “Strisce blu” con lo smartphone attraverso l’app “Telepass”, senza alcun costo aggiuntivo sulla tariffa della sosta. Sino al 31 dicembre 2022, fino al 15% di cashback sul servizio già attivo in oltre 210 comuni in Italia.

Poste Italiane ricerca laureati come consulenti finanziari - 10 Ottobre 2022 - 09:16

POSTE ITALIANE: anche nel VERBANO-CUSIO-OSSOLA continuano le selezioni per consulenti finanziari

Marchionini torna sui problemi della sanità - 11 Agosto 2022 - 08:01

"I problemi per la sanità nel VCO sono notevoli: l'ASL e la Regione Piemonte non sottovalutino la situazione." Così in una nota che riportiamo Silvia Marchionini, Sindaco di Verbania e Giovanni Battista Finocchiaro De Lorenzi, Presidente del Consiglio Comunale.

Verbania Futura su Navigazione Lago Maggiore - 17 Aprile 2022 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo civico Verbania Futura sul tema Navigazione Pubblica sul Lago Maggiore

CNA Piemonte Nord su blocco superbonus - 17 Febbraio 2022 - 18:06

“Blocco cessione crediti per i superbonus, a rischio il 40% del fatturato e migliaia di posti di lavoro. Contro le frodi servono più controlli”.

Truffa del finto Call Center - 13 Maggio 2021 - 09:33

Il raggiro consiste nell’essere intercettati da un falso call center dell’Istituto di Credito, presso cui le ignare vittime sono titolari di conti correnti. Di seguito la nota di Federconsumatori Verbania .

Disponibile il memorandum vaccinale - 10 Maggio 2021 - 19:07

Sono diverse le novità attive da oggi sul portale www.ilpiemontetivaccina.it che consente di aderire alla campagna vaccinale contro il Covid-19.

Pocketmenu: servizio take away GRATUITO - 18 Novembre 2020 - 10:03

Pocketmenu: iniziativa imprenditoriale del territorio per rendere il menu e servizio take away in formato digitale per bar e ristoranti. Accordo con l’Amministrazione Comunale di Verbania: sino alla fine dell’anno il servizio sarà gratuito per i nuovi clienti.

Parrucchieri ed estetiste, quanto è costato il lockdown - 11 Luglio 2020 - 15:03

Costi di gestione più alti e meno clienti. Le difficoltà raccontate da due titolari di saloni d’acconciatura e di un centro estetico a Novara, Verbania e Vercelli.

I 5 finalisti di Premio Stresa di Narrtiva - 2 Luglio 2020 - 13:01

La giuria dei Critici del Premio Stresa di Narrativa, composta da Piero Bianucci, Emmanuelle de Villepin, Orlando Perera, Marco Santagata e Andrea Tarabbia ha selezionato le cinque opere finaliste del Premio Stresa di Narrativa 2020.

Maxi arresto per furti di carte di credito - VIDEO - 1 Luglio 2020 - 10:36

Con tecniche di “social engineering” e “spoofing” truffavano banche e clienti riuscendo ad ottenere centinaia di migliaia di euro da carte di credito intercettate prima di giungere ai destinatari.

Piemonte: cassa integrazione in deroga - 10 Maggio 2020 - 10:03

In merito alla possibilità, per i lavoratori piemontesi, di richiedere l’anticipo della Cassa integrazione in deroga presso gli sportelli Intesa-Sanpaolo la Regione specifica le modalità di richiesta, riportate anche sul sito internet della Regione stessa.

Take away e ristorazione da asporto: si inizia il 4 maggio - 3 Maggio 2020 - 11:35

In Piemonte l’attività di ristorazione da asporto sarà consentita da lunedì 4 maggio tranne che nella città di Torino, dove potrà iniziare sabato 9 maggio. Nel caso di criticità specifiche o dove non sarà possibile assicurare il rispetto delle misure di sicurezza, i sindaci potranno vietare l’attività sull’intero territorio comunale o delimitarla su parti di esso.
cliente - nei commenti

Cannobio: dai quartieri sulla movida - 7 Settembre 2023 - 19:14

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Dx e sn tra la movida
Ciao Hans Axel Von Fersen Sbagliato perché dipende da come hai impostato i tuoi servizi e la tua urbanistica. La tua capacità di ospitare (che da noi è nulla per quanto riguarda gli alberghi) la tua capacità di attrarre. Dunque, tolti i clienti dei campeggi, gli altri da Cosa sarebbero attratti? Il liscio a Villa Giulia? Il calcetto in piazza? La pesciolata a suna? Il palioremiero? Il turismo va programmato. E soprattutto sostenuto da una rete di complicità istituzionali che qui non vedo. Il paio di scarpe lo puoi comprare sia nei negozi griffati che al mercato…..sei tu cliente che decidi dove andare a se va da delle tue esigenze e saprai che se vai li troverai quello è se vai la troverai altro. I veri turisti ( non i locali) vanno attratti con offerte che devono essere il prodotto di attento studio che tenga conto di tutto ciò che compone il ns territorio.: capacità ricettiva, rete stradale, offerta culturale…..bla….bla….bla…. Questo è ciò che pensò Algar

Insieme per Verbania su aumento abbonamento parcheggi - 22 Novembre 2021 - 20:14

un po' per tutti
Il costo della ruota è pagata dal comune perché è la cliente. Non pagano il parcheggio banalmente perché se lo pagassero, il costo occulto verrebbe caricato sul costo del noleggio. Il comune può pagare 100 senza far pagare il parcheggio o pagare 120 facendo pagare 20 di parcheggio. In quest'ultimo caso ci smenerebbe l'IVA. Quindi è meglio non farlo pagare. Non è gratuito per i verbanesi? Semplice, se lo fosse, il comune pagherebbe 110 o 130 (facendosi pagare 20 di parcheggio). Plateatico chi paga e chi no. In questo caso l'installazione è stata richiesta dal comune per fini promozionali, gli ambulanti occupano spazio per le proprie attività commerciali. Quest'ultimi se ritenessero troppo esoso la concessione, potrebbero rinunciarci e garantisco che c'è la fila di persone disposte ad aquisirla.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 23 Aprile 2020 - 21:37

Re: Comitato stop 5G VCO
Ciao Paolo Caruso ripeto ciò che ho già detto in precedenza. Non esiste passare da un limite di 6 V/m a 60 o 90. Chiunque legge cose del genere dovrebbe quanto meno riflettere e darsi una risposta da solo. La svizzera ha limiti più alti dei nostri e le prassi per poter piazzare le antenne molto più semplici e con meno problemi. Basta guardare la bellissima SRB che si vede entrando in Brissago sulla Dx. DA noi sarebbe impossibile. Se vogliamo parlare di tecnica di trasmissione 5G non si può dire…….per riuscire ad entrare nelle case non deve emanare un raggio unidirezionali ma 64 raggi……..raggi di cosa? Stiamo parlando di Goldrake o di cosa d'altro? No….il sistema 5G si diversifica dal 4G per il fatto che permetterà all'antenna di seguire "quasi personalmente" ogni cliente con un "RAGGIO" dedicato mentre il 4G copriva tutta una zona (allego un disegnino che magari si capisce meglio). Quindi, volendo essere tecnicamente neutri, potrebbe anche essere teoricamente meno invasivo rispetto ad una SRB che trasmette su tutta una zona. Il fatto che possano essere 64 o 108 non ha rilevanza se ora l'antenna copre tutta la superficie sulla quale deve garantire la qualità de servizio. Per molti scienziati la prima prevenzione da mettere in atto è sull'uso del proprio cellulare. Per me vale la stessa considerazione. L'esposizione maggiore che abbiamo deriva da suo utilizzo costante. Fermiamoci. Riflettiamo e, se ne siamo convinti, facciamone a meno. Proviamoci. La prevenzione primaria non è molto lontana dal nostro orecchio…….. Per il resto non parliamo di due cose che nulla hanno a che fare l'una con l'altra.

Comunità.vb su area ex Acetati - 21 Febbraio 2019 - 10:17

fabbrica vs negozio
Vogliamo continuare ad avere la fabbrica nel centro della città? Sì. Le fabbriche portano ricchezza trasformando ad esempio metallo a 2 e/kg in lavatrici a 30 e/kg, personale che cresce professionalmente, buoni stipendi con i turni regolarmente pagati, maternità e malattia garantite. Cosa porta il commercio? Un gran movimento di soldi senza alcuna ricchezza. Soldi che escono dal cliente che entrano nelle tasche del negoziante che si trattiene una minima parte perché il restante confluisce nelle FABBRICHE che producono i beni. Commessi con stipendi minimi e obbligati a festività e straordinari a volte non retribuiti. Piccolo appunto: Ikea apre esclusivamente dove c'è un bacino più grande ed in prossimità degli svincoli, media world è ad un passo dal fallimento.

Montani su chiusura sportelli bancari nel Vco - 25 Maggio 2018 - 08:26

Re: Ma come???
Ciao lupusinfabula spesso è un modo per fidelizzare il cliente: credo che anche a te l'abbiano offerta, in passato, facendone buon uso.

Cannavacciuolo cerca un addetto - 23 Marzo 2018 - 16:55

Ma quelle belle.....
Ma quelle belle trattorie di una volta dove si mangiavano piatti semplici ma gustosi, dove i piatti erano piatti e non quadri di pittori dediti all'astrattismo,dove chef che neppure sapevano di stelle e stelline, ti servivano porzioni da saziare un cammello, e dove il viino era generoso, buono, semplicemente bianco o rosso, senza che ci fosse il super esperto che ti dice che alla fine si sente il retrogusto di violetta, dove il cameriere elencava a voce due o tre primi, due o tre secondi e poi basta così...dove soprattutto, alla fine, il conto era equo sia per il gestore che per il cliente e non dovevi ipotecare l'auto per una cena con la famiglia o gli amici, dove proporre cannelloni e lasagne, lesso misto e trippa, bistecca impanata e patate fritte che accontentano sempre i bambini non vittime di genitori frustrati che mangiano e fanno mangiare guardando solo alle calorie ed ai grassi, propore questi piatti casalinghimì, dicevo, non era un disonore, quelle trattorie ce ne sono ancora????Qualcuna la conosco e non la mollerei di certo per un locale targato Michelin.

Cannavacciuolo cerca un addetto - 22 Marzo 2018 - 10:31

Cannavacciuolo chi????
Ne ho veramente piene le tasche di questi cuochi ,che pensano di essere dei fenomeni, lui non riesce nemmeno a parlare un italiano decente, vengono ripresi in cucina sempre senza cappello regolamentare, così i peli della sua barba e i suoi capelli finiscono nel piatto , spero che i tempi cambino e li rimetteremo a pelar patate e cucinare senza trattarli da geni intellettuali. Invece la nostra migliore gioventù ingegneri medici etc vengono trattati a pesci in faccia. E ci credo che cerchi personale per ricevere il cliente lui non saprebbe da dove iniziare a parte le pacche sulla schiena.

Il Maggiore premiato ad Atene, ma l'architetto è critico - 13 Settembre 2017 - 13:30

i sassolini nella scarpa..
perchè di questo si tratta alla fine...peccato che un Architetto affermato e che ha ricevuto la sua gratificazione professionale (economica dalla comunità e professionale dai suoi pari) debba usare un social per sprecare il suo tempo a fare il rimbrotto al suo cliente. Ma poi, il Comune ha pagato la sua parcella? La gratidudine nel mondo capitalista la si paga con sonanti denari...e pare che il gruppo Stones non ne abbia presi pochi. Tra l'altro, c'era già stata una polemica sul mancato invito dei progettisti un anno fa da parte di Zacchera alla quale la Marchionini aveva risposto che tutto il gruppo di progettazione era stato invitato: possibile che gli screzi quindi fossero antecedenti e riguardano appunto le modifiche della struttura apportate nell'appalto integrato. Detto questo, piacerebbe sapere a tutti i dettagli della sua lamentela e se parla a nome personale o dell'intero gruppo. Arroyo aveva definito la realizzazione aderente al 100% a quanto concepito sulla carta; agli occhi dei profani di differenze nemmeno l'ombra. Eppure qualche modifica, all'alba delle nuove elezioni, ci fu e non solo riguardò la disposizione degil spazi (quanti metri quadrati avranno mai potuto modificare a progettazione ormai ultimata?) ma anche caratteristiche strutturali che gli ingegneri del progetto esecutivo avevano messo in dubbio. Mi si lasci dire inoltre che, se questo progetto non era nelle sue corde rispetto ai suoi standard di qualità e se la giuria ha valutato l'opera in quanto costruita e non solo progettata, l'architetto ha lasciato la coerenza sulla tastiera del suo pc! Ma quello che fa più indispettire è la denuncia di "estremo degrado" che, non contestualizzata, riguarda sia l'area esterna che lo stesso manufatto. Fa specie che un professionista del settore non sappia cosa rappresenti il termine degrado (i detrattori dell'opera diranno che è lo stesso concetto mal applicato alla vecchia Arena): ora, che l'area esterna non sia un giardino fiorito di Villa Taranto ci sta e ci stanno pure le contestazioni sui cavi a vista e/o il patio del bar, ma classificare questo come "degrado" e pure avanzato (mancava giusto "in stato di decomposizione) è un filo eccessivo nonchè falso. Se non sbaglio l'area verde verrà sistemata con nuovi investimenti ma trattasi sempre di erba: se piove tanto, l'orto si disfa! Infine, siamo tutti d'accordo sulla (s)comodità delle poltrone, questo sì errore di progettazione esecutivo, ma la flessibitià del sistema CEM è appena stata dimostrata nell'ultimo spettacolo: ditemi in quale Teatro si può montare un ring e giocare un torneo di pugilato davanti a 400persone! L'area spettacoli ha dimostrato di poter funzionare: i numeri parlano di un bilancio in attivo per la prima stagione. Se si portano sul palco nomi di rilievo, il pubblico arriva da solo, anche sulle scomode sedute. Ovvio che non era pensabile di poter andare in pareggio con i costi dell'intera struttura, ma non hanno iniziato con il piede sbagliato. Tutt'altro. E commenti stizziti come quelli dell'architetto, non fanno bene alla crescita di questo polo culturale cittadino. Saluti AleB

Veneto Banca e Intesa San Paolo - 29 Giugno 2017 - 09:47

Re: Re: Re: Risparmiatori
Ciao robi perfetta disamina. l'idea che un cliente storico convinto ad investire 8/10 mila euro per "diventare socio" lo facesse per speculare è un'idiozia colossale. tutti lo facevano in perfetta buona fede nella convinzione di rafforzare "la nostra banca",e non dimentichiamo che spesso era un'operazione a costo zero,in quanto i soldi per comprare le azioni della banca te li dava la banca stessa,e tu pagavi solo gli interessi,che su piccole cifre erano poca cosa. la stragrande maggioranza non andava certo a pensare a spericolate operazioni speculative,ma nelle loro teste pensavano "guarda che grande banca abbiamo,ci vuole tutti soci",e cullavano anche l'illusione di poter dire la loro in assemblea. e per correttezza,va anche aggiunto che tanti speravano fosse anche un modo per avere una corsia preferenziale per far assumere un figlio/amico...ma questo è un altro aspetto,e non riguarda questa vicenda.

Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 26 Giugno 2017 - 12:56

Re: Re: Re: purtroppo
Caro privataemail lo sai che mi stai facendo passare tutte le simpatie per il M5S? Perchè è chiaro da che parte stai? Parlare genericamente di "una massa di delinquenti arraffoni, scaldasedie nullafacenti" non aggiunge nulla alla discussione, anzi! Pensa se in questi giorni, siamo a fine mese, non ti venisse pagato lo stipendio, o un tuo cliente non potesse pagarti o tu non potessi pagare un tuo fornitore perchè la banca è fallita! Moltiplicalo per il numero di conti correnti e vedi l'effetto a catena che ha! Ribadisco, non è bello che è successo, si sarebbe dovuto intervenire molto prima, purtroppo i veri responsabili non saranno mai veramente puniti, ma restiamo sul pezzo! Non divaghiamo! Se abbiamo qualche contributo sensato portiamolo, ma lasciamo stare le elezioni amministrative, che in questo caso non c'entrano nulla! Saluti Maurilio

Casa del Consumatore: No indennizzi a pioggia banche venete - 15 Gennaio 2017 - 10:33

Re: grazie
Ciao livio; hai toccato uno dei perni centrali della vicenda. Il sistema di collocamento dei risparmi e la consulenza finanziaria farlocca allo sportello erogata non a favore del cliente ma degli interessi delle varie istituzioni bancarie.

M5S: "2017: Non solo proteste ma proposte" - 13 Gennaio 2017 - 16:52

Disinformati
Prima di sparare cavolate e implementare fantasiosi e "redditizi" sistemi di raccolta di rifiuti volevo scrivervi brevemente come funziona in Germania. In Germania i supermercati addebitano al clienti un pegno, una sommetta di pochi centesimi, chiamato pfand. Il cliente per recuperare questi pfand dovrà conferire queste bottiglie in apposite macchinette che erogheranno uno scontrino per farsi rendere alla casse il contante.

Veneto Banca: proposto indennizzo del 15% - 11 Gennaio 2017 - 11:04

Re: Re: why?
Ciao paolino La mia banca m'ha fatto un mutuo ad un certo tasso non essendo socio e se volevo un tasso privilegiato da socio-cliente dovevo diventare socio. Ho scelto di non avere privilegi e non essere socio della banca. Più o meno a VB ci sono 10 istituti bancari differenti. Se poi hanno scelto una certa opzione è perché la ritenevano la più conveniente. Nessuno ha puntato una pistola. Scelte personali, rischi personali

Mercatini di Natale a Intra: 12 mila passaggi stimati - 15 Dicembre 2016 - 15:44

Non sono
Non sono cliente Lidl, ma se serve a fare concorrenza ad altri supermercati ben venga( anche se c'è già); se poi crea nuovi posti di lavoro ( non di quelli inventati da Renzi e pagati con i voucher) meglio ancora: commercio e posti di lavori, ottimo binomio.Anche perchè molti turisti che vengono da noi sono fedeli a Lidl.

LegalNews: Definizione agevolata delle cartelle Equitalia - 12 Novembre 2016 - 09:20

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Bene
Ciao Maurilio Mau ultima replica... Esempio 1: mi citi il caso di una ditta che ha o un solo cliente o che ha tutti i clienti insolventi. Un solo cliente: esistono ma sono molto rare Più clienti ma tutti insolventi: difficile, il tasso di insolvenza è inferiore al 10%. In ogni caso mi stai dicendo che questa ditta non è riuscita nemmeno ad incassare soldi nei 2 anni successivi che avrebbe potuto usare per pagare le tasse arretrate. Il tuo esempio è di una ditta già stracotta anche senza equitalia, non sta incassando da nessuno! Uso il tuo esempio per far notare che il ladro non è equitalia che chiede il 2 o 4% (io ricordo il 3 o 6%) ma l'agenzia delle entrate che dopo un anno ha raddoppiato l'importo. Loro la chiamano multa, io la chiamo interessi del 100% peggio del peggior cravattaro. Il problema non è equitalia ma agenzia delle entrate. Esempio 2: anche in questo caso azienda stradecotta. È il libero mercato. Se la tua azienda non è redditizia, chiudi. Con la scusa di avere dipendenti non si può tenere in vita aziende di fatto fallite, fuori mercato. I tuoi esempi comunque li faccio rientrare nel 5% di casi umani. Il 95% dei casi sono di aziende o persone evasori cronici che non avevano alcuna intenzione di pagare le tasse. Ora un esempio te lo faccio io: famiglia di Pallanza con una piccola attività. Vivono nella ricchezza: villa, macchinoni e mega viaggi. Mi ero sempre chiesto come potessero fare tutti quei soldi con una piccola attività. Dopo qualche anno villa all'asta perché non avevano pagato le tasse. X lady Oscar: le cartelle pazze vengono cancellate d'ufficio o dai giudici. Qui si parla di cartelle "sane"

LegalNews: Definizione agevolata delle cartelle Equitalia - 11 Novembre 2016 - 02:01

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Bene
Ciao Hans Axel Von Fersen Come promesso, provo a farti un quadro più preciso della situazione. Prima, però, due doverose premesse: 1. Le tasse vanno pagate, tutte e sempre 2. Non sono ne un commercialista ne un fiscalista, ma lavorando a fianco di aziende e professionisti da più di 20 anni, ho un quadro ben chiaro. Mi spiego con un esempio. - Prendiamo un artigiano, o piccola imprese in genere. - Prendo un lavoro dove fatturerò 100, con 50 di costi. - Emetterò una fattura attiva (verso il cliente) di 122 (100+22% di iva), riceverò da uno o più fornitori fatture per 66 (50+22% di iva) - Per questa fattura, io dovrò versare allo stato 11 di iva e 25 (per semplicità ipotizzo tutto al 50%) di tasse e contributi vari - Se il mio cliente non mi paga, io non avrò i soldi per pagare i miei fornitori e lo stato (ovvio che questa è una semplificazione, ma meno distante dalla realtà di quello che si possa credere). - Avendo fatturato, dovrò presentare un bilancio dove risulterà che ho avuto un margine di 25 e avrei dovuto pagare 11 di iva - Dopo un anno, circa, riceverò dall’Agenzia delle Entrate una raccomandata dove mi diranno che non ho pagato quanto dichiarato, devo provvedere pagando il dovuto (cioè 36), una multa (altri 36, in linea di massima le multe equivalgono a quanto non pagato) e gli interessi (in questo momento molto bassi, ipotizzo di non considerarli). Però, se non faccio ricorso e se pago entro 60 giorni, la multa si ridurra ad 1/8 cioè 4,13, con la possibilità di rateizzare. - Se nel frattempo il mio cliente non mi ha pagato, io continuerò ad non avere soldi, quindi non pagherò ancora. - Dopo un altro anno, riceverò una raccomandata da Equitalia dove mi dicono che devo pagare i 36 non versati, tutta la multa (altri 36), l’aggio di Equitalia (a memoria ca il 2% se pago subito, 4% se pago dopo i 60 gg), e gli interessi (continuo a non considerarli per semplicità, in totale 72.36 se pago, o faccio istanza di rateizzazione, entro 60 o 72,72 se pago, o faccio istanza di rateizzazione, dopo i 60 giorni. Posso rateizzare fino a 10 anni - Tutto questo senza considerare che nel frattempo i miei fornitori mi avranno fatto causa, ma questa è un’altra storia! Ipotizziamo ora, che invece di fatturare, lavoro in nero - Incasserò 100, sempre con 50 di costi (di solito in nero anche questo, ma facciamo finta di niente). - Non dichiaro nulla, non pago nulla. - Se, e quando, l’agenzia delle entrate capisce che c’è qualche cosa che non va, mi manda la stessa raccomandata, ipotizziamo, ma è difficile, che azzecchino esattamente l’importo. Mi chiederanno sempre 25+11, ma non avendo nulla che dimostri cosa ho guadagnato veramente posso accordarmi (esiste una legge specifica per questo, andate a cercare…indovinate chi l’ha promulgata?) fino a pagare il 20% di quanto richiesto, se non faccio ricorso e pago subito. - Quindi, potrei pagare una cifra variabile tra 7,2 (il 20% di 36) e 18 (il 50% di 36), ovviamente dipende da quanto è bravo chi mi assisteste e da altri fattori. Difficile che avendo queste possibilità pagherò quanto dovuto, cioè i 40,13 del caso precedente - In questo caso, Equitalia non interviene! Interverrà solo se non mi accordo, e quindi non pago. In questi esempi, potrei avere sbagliato qualche calcolo, aver ipotizzato & non corrette e saltato qualche passaggio, ma il film è questo! Chi è il furbo, o meglio il delinquente in questo caso? Sicuramente chi lavora in nero, piccolo o tanto non fa differenza, poi chi accetta lavori in nero (si è corresponsabili a tutti gli effetti) ma anche lo stato, perché è palesemente non è equo, anzi, per comodità, favorisce proprio chi dovrebbe colpire, cioè chi NON HA DICHIARATO e NON HA PAGATO! Questo non significa che questa “rottamazione” mi entusiasmi, per quello che ho letto, non è una decisione strutturale, è una decisione che favorirà, ancora una volta, pochi che hanno le disponibilità per aderire. Saluti Maurilio

Campagna non t'azzardare, a chi rivolgersi per un aiuto - 9 Settembre 2016 - 23:34

Re: Disappunto
Ciao lupusinfabula,concordo,anche perché,nei Casino' vige la ''concezione sociale'',oltre che il controllo dei documenti all'ingresso,che gia' di per sé seleziona la clientela e la tiene monitorata.La ''concezione sociale'',gestita da un apposito team,che si mescola tra i clienti abituali,ha il compito di monitorare il cliente che si spinge ''oltre'',ed eventualmente escluderlo per la sua salvaguardia,nonche' dei suoi parenti stretti e non.Io sono un ''esperto'' di queste ,chiamiamole,cose.......ma nessuno si sogna di interpellarmi,preferiscono avere consulenti ''del tutto estranei all'ambiente'' e che non hanno mai visto un tavolo/slot dal vivo...........non mi spiego il xche'.....mah.........oltretutto darei consigli7consulenza gratuita...........tant'e'

Guardia di Finanza scopre Resort abusivo - 2 Settembre 2016 - 23:04

x HAVF
nulla di male nel guadagnare a Verbania e vivere a Locarno....dipende sempre da dove arriva il guadagno e dal xche' vivi in esilio,seppur dorato.........sull'affittare fuori dalle regole,a turisti o indigeni,intendo dire che quelli in regola,le tasse le pagano fino in fondo.Non so che lavoro tu faccia,ma se tu fossi,for example,un idraulico,ed un tuo cliente da oggi si affidasse ad un doppiolavorista,ti incazzeresti....te lo assicuro.........

Piscina: gestore verso il Consiglio di Stato - 2 Aprile 2016 - 07:34

servizio pubblico a privati ?
Premesso che non ho niente contro privati che gestiscono un servizio pubblico, però questa vicenda ci deve far riflettere perchè nel caso di "litigi" si entra in un tunnel burocratico che trascina la vicenda in mesi/anni ed il "cliente" (comune) non ha potere decisionale sul servizio. Vedi anche la "litigation" tra Comune ed ConserVCO

Tompoma: con il crowdfunding lavoro per Emergency - 26 Marzo 2016 - 20:30

Brignone Vs Kiryenka
In qualsiasi raccolta benefica c'è qualcuno che fa business. Come ben detto da Brignone quando c'è la raccolta del farmaco, le case farmaceutiche e le farmacie guadagnano e quando c'è la colletta alimentare ci guadagnano i negozi di alimentari e i prodotturi nonché tutta la filiera. C'è però una differenza tra queste 2 iniziative e quella di Brignone: i promotori delle iniziative non sono coloro direttamente coinvolti nel business che ne deriva. La raccolta del farmaco non è organizzata da Pfizer (di cui io sono felicissimo cliente da 15 anni) e non si deve donare solo farmaci Pfizer, la colletta alimentare non è organizzata da Barilla e si può donare solo pasta Barilla. È la coincidenza tra l'organizzatore dell'iniziativa benefica e il beneficiario del business generato che stride.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti