Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

nato

Inserisci quello che vuoi cercare
nato - nei post

Bove esposto al MIGAM dei Pontini - 24 Gennaio 2022 - 15:33

L’artista coratino Corrado Bove ritorna ad esporre a Verbania, alla MIGAM, la Micro Galleria di Arte Moderna ospitata presso la nonEdicola ai Pontini di Intra.

Upside Down - Anche il bene deve fare "casino" - 9 Gennaio 2022 - 15:33

Progetto a cura dall’Istituto Cobianchi e condiviso dal Liceo Cavalieri e dall’Istituto Ferrini-Franzosini di Verbania con il patrocinio delle Città di Verbania e Baveno.

"Giselle balletto in due atti"" - 3 Gennaio 2022 - 08:01

Il primo appuntamento del 2022, sesto di un ricchissimo calendario, è previsto per martedì 4 gennaio (ore 21.00) con la grande danza internazionale: il palco del Maggiore ospiterà GISELLE BALLETTO IN DUE ATTI con il BALLETTO DI MOSCA RUSSIAN CLASSICAL BALLET.

E.ON: una nuova donazione all'Emporio dei Legami - 23 Dicembre 2021 - 10:03

E.ON è particolarmente legata al Progetto Emporio dei Legami di Verbania, il social market di Verbania, nato per sostenere con aiuti alimentari le persone in difficoltà e per contrastare lo spreco dei generi alimentari.

"Scritture di Lago" - 20 Dicembre 2021 - 15:03

E’ uscita l’antologia Scritture di Lago 2021 curata da Ambretta Sampietro e Silvia Moro edita da Morellini editore.

A Pian di Boit avanza il progetto di recupero dell'alpeggio - 19 Dicembre 2021 - 10:03

Co.Lo.N.I.A. è l'acronimo di Collaborazioni Locali per Nuove Iniziative Associative ed è un progetto nato grazie alla sinergia tra sedici gruppi ed Enti locali - capofila è l'Unione Montana della Val Grande e del Lago di Mergozzo - per rendere l’Alpe Pian di Boit un luogo di presidio attivo, un laboratorio di azione per la gestione di un rifugio condiviso, nel cuore della Wilderness più grande delle Alpi.

"Sull'irrequietezza del divenire" - 18 Dicembre 2021 - 15:03

Sull'irrequietezza del divenire è un’indagine artistica sui corpi, a partire dal corpo.

Fratelli d'Italia Verbania su nome Scuole Cadorna - 18 Dicembre 2021 - 09:33

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli d'Italia Verbania circa il cambio di intitolazione delle Scuole Medie Cadorna di Pallanza.

Baveno: eventi e manifestazioni dal 18 al 24 dicembre - 17 Dicembre 2021 - 19:06

Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 18 al 24 dicembre 2021.

Concerto di Natale a San Martino - 17 Dicembre 2021 - 16:06

Chiesa Parrocchiale di San Martino (Vignone), Sabato 18 Dicembre - Ore 17,30, Coro La Bricolla Di Valle Cannobina. Diretto dal M.° Vittorino Grassi.

"Nati per Leggere" intesa tra ASL VCO e Comune - 13 Dicembre 2021 - 18:06

Firmato in Biblioteca a Verbania il protocollo d’intesa tra Comune di Verbania e Asl VCO per lo sviluppo e la promozione del progetto Nati per Leggere.

Dicembre al Museo del Paesaggio - 7 Dicembre 2021 - 10:03

Molte le iniziative in programma al Museo del Paesaggio per il mese di Dicembre: aperture straordinarie, mostre, performance e laboratori per bambini saranno al centro delle attività del museo, dedicate alla città, per il periodo natalizio.

Stagione teatrale 2022 a "La Fabbrica" - 5 Dicembre 2021 - 15:03

Riportiamo il programma de l Teatro La Fabbrica di Villadossola, per la stagione teatrale 2022.

"Scacco matto tra le stelle" - 30 Novembre 2021 - 19:02

Mercoledì 1° dicembre il poeta e libraio di Novara ALESSANDRO BARBAGLIA presenta dal vivo il suo ultimo libro SCACCO MATTO TRA LE STELLE (Mondadori, 2020), finalista al Premio Strega Sezione Ragazzi e Ragazze 8+ edizione 2021.

Grandi nomi per la stagione de Il Maggiore - 22 Novembre 2021 - 08:01

Il meglio della musica e della danza, della prosa, della comicità italiana, dei musical e un omaggio a Dante Alighieri: dopo il successo della stagione da poco conclusa, che, dopo mesi di chiusura, ha visto alternarsi i numerosi spettacoli di un ricco e variegato cartellone, Il Maggiore è pronto ad accogliere la sua nuova stagione culturale.

Lakescapes - Jekyll & Hyde - 19 Novembre 2021 - 18:06

Lakescapes – Teatro diffuso del Lago. Sabato 20 novembre l’Accademia dei Folli in scena a Lesa con Jekyll & Hyde. Nuova produzione tratta dal classico di Stevenson. Appuntamento alla Società Operaia alle 21.00.

“Fred & Frank & Friends” - 19 Novembre 2021 - 16:02

Il nuovo progetto di Arcademia a tutto Swing. “Fred & Frank & Friends” dedicato a Sinatra e Buscaglione nel centenario della nascita del grande Fred.

Ballo Debuttanti Stresa 2021 - 4 Novembre 2021 - 15:03

Sabato 30 ottobre ha avuto luogo, come tradizione, la decima edizione del Ballo Debuttanti Stresa presso il Regina Palace Hotel.

Il Parco val Grande sui muri di Legro - 3 Novembre 2021 - 18:06

Anche il Parco Val Grande tra i 67 muri d'autore del paese dipinto di Legro.

Stresa ricorda Rebora e Dante - 30 Ottobre 2021 - 18:06

Domenica 31 ottobre al Collegio Rosmini con un omaggio finale sulla tomba del poeta, con l’attore Roberto Sbaratto, il musicista Roberto Bassa, l’autore del libro Roberto Cicala dell’Università Cattolica e l’archivista rosminiano padre Ludovico Gadaleta.
nato - nei commenti

L’archeologia svelerà i segreti della cesoia di Malesco - Video - 16 Novembre 2021 - 08:58

forbice Malesco
buongiorno, conosco bene quella forbice, io nato il 1945, con mio nonno e zii e papà e mamma, abitavamo in Puglia, a 12 km. da Foggia, e avevamo, e c'è, ancora una masseria di 30 ettari, avevamo mucche--cavalli.animali da cortile e 80 pecore, ed avevamo 3 cesoie esattamente uguali, che si usavano x tosare le pecore.

PD Verbania su aule Cobianchi - 21 Luglio 2021 - 15:57

Container
Come se il problema del sottodimensionamento delle strutture scolastiche fosse nato oggi...sono anni che vige l'obbligo di studio fino a 16 anni: cosa ci si aspettava? Dove si pensava di far studiare il Nostro Futuro??? certo che procrastinare nell'attesa del miracolo è comodo...e non accampiamo la solita scusa del Covid, visto che è un ottimo pretesto, buono per tutte le problematiche.

CEM: atti non parole - 14 Giugno 2021 - 18:45

Nascita per HAvF
Approfitto anch'io per rispondere ad un tuo quesito/apprezzamento visto che il mio intervento non so perchè non è stato pubblicato: nato a Cannobio 31/12/1953. E' tutto, e non mi pare ci sia nulla da censurare..... e grazie per avermi definito "giovane"

Montani: sbloccato il commercio di frontiera - 10 Giugno 2021 - 10:19

Mai detto
Signora Burgoni non ho mai detto e mai mi sognerei di dire che a Cannobio sono zozzoni. Non mi si faccia dire ciò che non ho detto e nemmeno penso. Di certo comunque la cura e la meticolosità che hanno gli svizzeri per il loro territorio è nettamente superiore a quella che abbiamo noi in Italia e questo lo si può vedere innegabilmente in tutti cantoni. Vogliamo paragonare lo stato della SS34, cunette e segnaletica comprese, con quello delle strade svizzere anche appena oltre confine, tanto per parlare di qualcosa? E' per altro vero che molti svizzeri quando varcano il confine italiano si comportano peggio di noi con atti che al loro paese mai si permetterebbero anche perchè là chi è preposto ai controlli non scherza e le sanzioni non sono quelle dell'Italia. P.S. Sulla mia carta d'identità c'è scritto "nato a Cannobio"; sulla sua?

FdI chiede dimissioni di Brezza - 5 Giugno 2021 - 08:57

Re: Non capisco
Ciao lupusinfabula È la natura della sinistra. Liberticida e razzista contro chi la pensa come loro. Il terrorismo rosso è nato da questa ideologia. Non riescono a vincere con i voti del popolo e si attaccano a tutto per denigrare l'avversario. Metodo macchina del fango. Ma alla fine il bene trionferà sul male rosso.

Lupi e Orsi nel VCO - 22 Febbraio 2021 - 19:47

Re: Distruzione ambiente sempre da condannare
Ciao Turk-182 Opinione Sua. L'ecologismo è nato a destra e la sinistra progressista voleva solo fabbriche e cemento. In quanto ai cacciatori lo zoccolo duro era ex pci. Non so di che sta parlando... Se intende i due verdi italiani dico due allora ok. Altrimenti in Germania ad esempio gli ecologisti non sono di sinistra. Oggi c'è la moda greta ma è fasulla. Lasci perdere la politica e trump... Non è il caso...

Marchionini: "Bandiera Nera un abbaglio" - 23 Luglio 2020 - 18:25

Ciao Sinistro
Ciao Sinistro come probabilmente hai capito sono di Mergozzo e nato a Mergozzo,quindi conosco bene tutti i polli del mio cortile,allora diciamola tutta,per troppi anni l'amministrazione sta lasciando correre qualsiasi aspetto di controllo del territorio,dopo alcuni furti anni fa si era parlato di telesorveglianza ma non si è fatto nulla,i vigili due da qualche mese,non hanno assolutamente il controllo del territorio in pratica io non li vedo mai,neppure il sabato e la domenica, anche solo in riva al lago al porto.Ti dico solo una cosa nel porto di Mergozzo sino al municipio la balneazione è vietata,non sono neanche stati messi i cartelli,come mai????Interessi privati di amministratori che cozzano con le leggi dello stato,aspetto smentite io già avvisato carabinieri forestali ma tutto è rimasto invariato.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 20 Aprile 2020 - 02:32

Stop 5g UN'ARMA SENZA FINE !!!
Trovo assurdo che il sistema mediatico italiano non abbia ancora avvisato l’opinione pubblica in merito alla nuova guerra fredda tra Usa e Cina per la gestione delle reti 5G. Un conflitto che farà più danni rispetto a quello che ha coinvolto l’Unione Sovietica. Il 5G è già stato definito il nuovo Sputnik. L’Italia è chiamata in questi mesi ad un posizionamento sul fronte geopolitico che passerà dalla decisione di escludere o meno la cinese Huawei dalle reti di quinta generazione del Paese. Lo scorso 25 marzo, in piena crisi pandemica, Donald Trump ha firmato un disegno di legge sulla sicurezza divulgato sul sito della Casa Bianca. Un decreto che porta il nome di “5G Security Act“, dove il presidente americano avverte che il 5G sarà presto il motore principale della prosperità della nazione e della sicurezza del XXI secolo. “È una corsa che dobbiamo vincere a tutti i costi” dice Donald Trump facendone una questione epocale. Questo nuovo atto si unisce al precedente decreto presidenziale del maggio 2019 che vieta a tutte le aziende americane di fare affari con Huawei. Vi è compreso anche il bando che proibisce a Google di vendere al colosso cinese il sistema operativo Android. Il Segretario di Stato Usa Mike Pompeo, insieme ai vertici dell’intelligence americana e ai capi della diplomazia l’hanno ribadito ad ogni occasione: “chi fa entrare Huawei in casa propria mette in discussione i rapporti con l’alleato americano e con l’intera nato. Mette in pericolo se stesso e la sicurezza degli Stati Uniti”. Frasi gravissime, aghiaccianti, che dovrebbero far scattare il campanello d’allarme nella nostra diplomazia. Anche perchè gli stessi avvertimenti sui pericoli di spionaggio da parte cinese con il 5G di Huawei sono arrivate proprio dal nostro Copasir. E noi non possiamo permettere che decisioni di vitale importanza come queste vengano prese da un Patuanelli qualsiasi. Conte è consapevole di tutto questo. Quando è stato convocato da Trump in America, ha ottenuto l’endorsement del presidente dopo aver ripreso il decreto sulla golden power come primo atto del suo Governo. Un provvedimento considerato proprio anti-Huawei. Ed ultimamente Conte si sta riavvicinando a Trump. Ecco perché stanno provando a commissariarlo su queste materie mettendo al suo posto l’ex ad di Vodafone Vittorio Colao, esperto di 5G che già in passato si è espresso sull’infondatezza del pericolo Huawei. Vedrete che sarà lui a guidare la transizione del Paese verso il 5G. Qualora dovesse dare l’ok a Huawei esporrebbe l’Italia a dei rischi inimmaginabili sul fronte della sicurezza e della geopolitica. Non è possibile che non ci sia dibattito su un argomento che segnerà il futuro della nostra nazione. Colao chiede l’immunità e noi qualche domanda dovremmo porcela.

Conferenza sulle Foibe - 10 Febbraio 2020 - 17:10

LA STORIA NON E' DI DESTRA O DI SINISTRA
Il prof. Raoul Pupo, docente di Storia contemporanea all'Università di Trieste e tra i massimi conoscitori dell'Esodo giuliano-dalmata e dei massacri delle foibe, dice: "C'è anche una ragione più generale, una ragion di Stato che è questa: la Jugoslavia era una pedina strategica fondamentale dell'Occidente e anche dell'Italia. Non la si poteva provocare. E sentir parlare di foibe e di esodo per Belgrado era una provocazione fascista. La Jugoslavia neutrale consentiva all'Italia di non essere sulla prima linea della Guerra Fredda. Il che significava che i carri armati sovietici stavano sul Danubio in Ungheria e non dalle parti di Gorizia". "La storiografia italiana s'è occupata d'altro. Da una parte la sinistra aveva imbarazzi evidenti con questo argomento. Dall'altra parte la cultura cattolica non era assolutamente nazionalista. Questi due elementi hanno pesato negativamente...E in più, la destra non ha mai avuto una storiografia". (cit https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/ldquo-sciagura-nazionale-che-non-va-negata-rdquo-ndash-giorno-226511.htm) In pratica, la destra, supportata dagli Stati Uniti e la nato che vedevamo con il fumo negli occhi il PCI, ha favorito il silenzio sulle Foibe! BASTA CON LE LETTURE DELLA STORIA CON GLI OCCHI DELLA DESTRA O DELLA SINISTRA, LA STORIA VA STUDIATA E CAPITA, NON INTERPRETATA (TANTO PIU' ATTRAVERSO IL PENSIERO ODIERNO)! LA STORIA NON E' DI DESTRA O DI SINISTRA, LA STORIA E' LA STORIA, PUNTO E BASTA!!!!!

Costituito il Comitato difesa dei due ospedali - 28 Novembre 2019 - 16:10

Come moltissimi altri
Come moltissimi altri sono nato a Cannobio, quando l'attuale Opera Pia era ancora un ospedale nel quale si praticavano anche operazioni chirurgiche di routine ( appendicit, ernie e quant'altro); mi dicono non essere stata la mia nascita un parto facile eppure nonostante ciò sono ancora qui. Voglio dire che per le situazioni normali anche reparti di maternità come quello di Verbania o di Domodossola vanno benissimo ( i miei due figli entrambi nati a Verbania ed il secondo, in particolare con un problema respiratorio risolto brillantemente dall'equipe medica lì presente anno 1989), per i casi del tutto particolari e problematici certo che si ricorre a strutture maggiormente attrezzate e specializzate; ho amici che per un particolare problema del loro piccolo neonato, sono dovuti ricorrere al Gaslini di Genova, perchè colà indirizzati proprio da medici di Verbania: non sarà mai possibile ( nè è quello che credo si voglia) avere un Gaslini a Verbania: cerchiamo di stare coi iedi per terra, vogliamo, anzi, pretendiamo una buona assistenza di base senza pretendere l'eccellenza che già esiste altrove e, come qualcun'altro su VBN sottolineava, oggi facilmente raggiungibiler grazie agli elicotteri.

Sanità: Preioni attacca Marchionini - 1 Novembre 2019 - 08:41

Re: Re: Re: Re: Bravo Preioni
Ciao Rocco Pier Luigi Io a Verbania ci sono nato e dico quello che mi pare. Non sarà un fallito del pd a dirmi cosa fare. Fino a che questo pseudo governo da due soldi non metterà una legge bavaglio contro in web sarà così. Ti piaccia o meno.

Fratelli d'Italia su politiche giovanili - 9 Agosto 2019 - 12:41

Re: Ahhhhh, ecco.
Ciao lady oscar non funziona così. Ti ricordo, solo ad esempio (ma è così al 99%), che dove oggi c'è il famoso locale dei Drink in fondo a Suna, prima c'era una pasticceria sala da the (ora trasferita in ruga a Pallanza) che chiudeva alle 20.30. Quello che tu dici va verificato. E' nato prima l'uovo o la gallina? C'era prima casa mia o prima l'attività rumorosa? Allora si ritorna a fare il discorso di poco fa……tu puoi fare impresa dove a quando vuoi ma non la devi fare facendo pagare parte del conto (del tuo successo) a chi ti sta intorno. Ovvero. Io Comune ti rilascio le autorizzazioni, anche per poter fare "movida" sino alle 00:00, ma poi ti controllo. Come dire..........Io sarei anche d'accordo con la FLAT TAX al 20% per tutti, ma prima organizzo un sistema di controllo tale da poter avere sempre la situazione sotto controllo e se ti becco evadere (anche solo un francobollo) ti metto dentro e butto la chiave. Così funziona…...altrimenti, con lo spirito e l'appeal italiano, ti do un dito e ti prendi il braccio. E infatti funziona così! Nessuno controlla (polizia e carabinieri non controllano nemmeno i divieti di sosta figurati se c'è da controllare un locale perché fa rumore) e, anziché mezzanotte, diventano le due…...le tre…….e alcune volte, come già provato, anche le quattro (antimeridiane). Non può essere tutto ridotto alla frase: .......non compri una casa sul lungolago di Suna se cerchi la tranquillità.

Baratto amministrativo - 17 Maggio 2019 - 09:06

Idea nata dai 5 Stelle
Sarebbe onesto ricordare che il baratto amministrativo a Verbania è nato grazie a una mozione dei 5 stelle approvata all’unanimità a febbraio 2017, in cui si impegnava l’amministrazione ad andare in aiuto verso le fasce deboli per il pagamento dei tributi comunali con, appunto, la forma del “BARATTO AMMINISTRATIVO” istituendo uno specifico regolamento.

PD su ospedale unico - 17 Marzo 2019 - 11:00

Re: Per me è difficile. Ve lo assicuro!
Ciao Giovanni%, quanto calza a pennello questo titolo anche per la mia situazione. Sono stato "introdotto" alla politica con un comizio elettorale di Fini a Intra, una ventina di anni fa. nato e cresciuto nel periodo berlusconiano, ho visto più volte infrangersi quell'idea di destra imprenditoriale, con la totale incapacità a produrre serie politiche economiche di sostentamento all'economia italica. Oggi mi ritrovo nel periodo della politica urlata, aggressiva, per forza "contro" a tutti e tutto. Oggi mi ritrovo a scegliere persone SERIE, che per mia sfortuna stanno sull'altro lato del mio pensiero politico. Quella SERIETA' che dovrebbe portare tutti a capire che su certi temi vincono i numeri e non le volontà del popolo. Oggi la destra cavalca il sentimento popolare - che storicamente non ha mai scelto per il bene economico del Paese ma piuttosto per quello del proprio conto, inviando messaggi di propaganda conditi dall'olio della verità: come direbbero gli amici grillini, "svegliaaaaa!!11!!!1", perchè nel messaggio della Lega in seno al progetto Ornavasso si nasconde l'obiettivo reale: rendere uno dei due nosocomi CENTRALE nella ASL14 (guarda caso quello di Domodossola) e gli altri due periferici, con un chiaro intento di ridimensionamento operativo (dice qualcosa il PS di Omegna?). La propaganda del NO all'ospedale UNICO nasconde la verità dell'impossibile sostentamento finanziario dell'attuale situazione: Preioni lo sa bene ed infatti, nel suo NO al progetto, indica la strada di cui sopra. Non cadete inoltre nel tranello della rimodulazione dei finanziamenti dedicati al nuovo nosocomio in favore degli ospedali oggi esistenti: si parla di una sessantina di milioni di finanziamento pubblico per Ornavasso e pochissimi di questi potranno essere "girati" per il riammodernamento di anche uno tra Domo e VB. Sono voci di spesa differenti e, qualora passasse questo ragionamento, tutti gli ospedali del Piemonte ne avrebbero diritto. La storia ci insegna che i treni passano poche volte: è passato per Piedimulera con la stessa propaganda politica che ne ha affossato le fondamenta, a parti politiche invertite. Sta passando quello di Ornavasso, sotto gli occhi di tutti. Non passerà più, fidatevi! Quando tra 5 anni ci si accorgerà che per governare un territorio servono i numeri, arriverà qualcuno da qualunque parte politica e, banalmente, farà tagli lineari di spesa. Con buona pace del vostro "contro" a tutto di oggigiorno. Saluti AleB

Manifestazione contro le scelte inumane - 6 Febbraio 2019 - 17:50

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Storie
Ciao SINISTRO Sì. Sono nato libero e liberale e qualche volta votai sinistra. Non ho citato sicurezza? Mea culpa. È la cosa più importante. Sicurezza sicurezza sicurezza sicurezza. ..... Il resto delle tue considerazioni è incomprensibile quindi passo...

Tuffo nel Lago di Mergozzo - 3 Febbraio 2019 - 11:57

Per Alessandro
Ciao Alessandro io sono nato a Mergozzo in via Frattini Emilio e da sempre mi batto per il mio lago che viene solo e puntualmente usato e vandalizzato da chiunque, grazie ai ribelli e incasellabili come me oggi tutti potete godere e fare il bagno in un lago senza motoscafi, dato che sono uno di quelli che si è battuto per abolirli ed a sempre poi pagato sulla propria pelle le scelte fatte. Sono stato in pro loco per anni e di cose ne ho fatte dalla pulizia del lago alle varie sagre ,a concorsi per le scuole etc etc quindi la mia parte l'ho fatta, se poi critico una manifestazione che a mio avviso non serve a nulla e viene svolta dove è vietata la balneazione mi sembra legittimo, dimenticavo ho anche il brevetto di assistente bagnanti quindi so di cosa si sta parlando.

Nasce "Alleanza civica del Nord" - 28 Gennaio 2019 - 13:13

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Civismo cittadino
Ciao robi, per quanto già esposto non pensiamo proprio si possa oggettivamente affermare che lo schema federalista proposto da Miglio sia un'idea leghista, anche no. Miglio, come detto l'ideo' nel 1945 molto prima della nascita della Lega di Bossi, il quale poi non la fece propria cosicché Miglio abbandonòla Lega per portare avanti il suo progetto nel neonato Partito Federalista. Miglio fu iscritto alla DC dal 1943 al 1968 supportando la sua parte di sinistra (eh già), per cui probabilmente è più corretto (e onesto) parlare di un modello di federalismo dei macroterritori nato dalla sinistra i centro. Un tipo di federalismo che possa intervenire sui grandi problemi, come le economie basate quasi esclusivamente sulle finanze degli stati, ancora una volta, sovrani e le immigrazioni che potrebbero divenire sostenibili grazie all'azione dall'Europa dei territori che riconosca la necessaria autonomia dei paesi originatori dei flussi migratori oltre a concretizzare assi di sviluppo economico/sociale che vadano dall'Europa ai paesi del Mediterraneo del Sud attraverso i collegati macroterritori italiani. Cordiali saluti.

Nasce "Alleanza civica del Nord" - 28 Gennaio 2019 - 10:14

Leggere e saper comprendere
Hans Axel Von Fersen, anche per lei un consiglio spassionato, prima di sentenziare e parlare di richieste insensate quanto assurde conviene studiare un po' meglio la recente storia politica italiana o almeno informarsi un pochino meglio per non confondere ad arte le cose. Abbiamo parlato di modello federale basato sullo schema Miglio, schema nato dal movimento fedetalista Cisalpino di cui Miglio nel 1945 fu tra i fondatori che prevedeva la suddivisione del territorio italiano su base cantonale, secondo il modello svizzero, con la costituzione di tre grandi macroregioni (Nord, Centro e Sud). A quel tempo era iscritto alla DC ove ne sosteneva le idee di sinistra (sinistra della DC) fino al 1968. Solo nel 1990 si avvicino alle idee della Lega Nord ove elaborò un progetto di riforma federale fondato sul ruolo costituzionale assegnato all'autorità federale e a quella delle macroregioni o cantoni (del Nord o Padania, del Centro o Etruria, del Sud o Mediterranea, oltre alle cinque regioni a statuto speciale). Ma Bossi era poco interessato a tale progetto, infatti preferì seguire una politica di contrattazione con lo stato centrale che mirasse al rafforzamento delle autonomie regionali. Fu uno dei motivi del dissenso tra i due che di li a poco porto' Miglio a lasciare la Lega (1994) per fondare e dirigere il Partito Federalista fino alla sua morte, sottolineando come per Bossi "il federalismo sia stato strumentale alla conquista e al mantenimento del potere". Se c'è qualcuno che deve chiedere scusa a milioni di italiani crediamo sia (ancora una volta) la Lega Nord che, a differenza di Miglio, con Bossi ha strumentalmente usato il federalismo per arrivare a Roma.

Una Verbania Possibile: bilanci di fine ciclo - 4 Gennaio 2019 - 19:34

luoghi comuni
Mancano nell'ordine: - non ci sono più le stagioni di una volta - piove, governo ladro - si stava meglio quando si stava peggio. Qualcosa di più concreto no eh? Ad esempio, Renato vuoi dirci cosa intendi per Visione di Insieme? Qual è la tua proposta di "insieme" per la città e quale il percorso economico da perseguire per completarla? In 5 anni di opposizione, non si è capito. Magari, con una spiegazione più concreta, riuscirai a convincerne un altro paio al prossimo giro di giostra. Palazzo Pretorio era in vendita (anzi, venduto perchè alla Cosa Comunale non serve a nulla uno spazio "commerciale" nel centro della città): apriti o cielo!!, mancava scomodare il Presidente della Repubblica. Hanno dovuto "inventarsi" uno scopo pubblico per accontentare chi, anche all'interno della maggioranza, vede obiettivi strategici sul nulla (cioè, l'utilità di quei due locali affacciati sulla piazza principale!). Ho percorso di persona, con passeggino appresso, il lungolago di Pallanza nel nuovo tratto contestato: nessuna differenza con il budello di Intra. Tiriamo su anche quello allora, dove però non giungono lamentele: la piazza diffusa funziona d'estate con i dehor dei pub affacciati sul lungolago. Quella strada può tranquillamente diventare a senso unico: i pulman turistici possono permettersi un giro molto largo, le auto passano da sopra. Non vedo quale sia la necessità impellente di avere il doppio senso. Se poi l'autista pigro (gli stessi che vogliono parcheggiare in centro perchè fa male fare 4 passi), decide poi di parcheggiare dove non si può, va da sè che la sanzione sia sacrosanta. CEM: una tale attenzione ad un (ex) CPI non si è mai vista. Quando ci si siede sulle poltrone del teatro ci si sente un pò troppo osservati: VVF ovunque, insegne luminose di esodo sempre accese (fastidiose direi durante uno spettacolo), un monitoraggio continuo tecnologico manco fosse una centrale atomica. Eppure, in giro per l'Italia, ci sono teatri di 100/200 anni fa quando le nozioni di ancendio erano ancora nella testa di chi non era ancora nato. Altro che REI. Ma pur di far cagnara, si vaneggia che il nostro teatro sia una bomba ad orologeria, Quando poi questo documento verrà approvato, allora staranno tutti sereni e tranquilli, viaggiando magari su una nuovissima auto con batterie al litio. A proposito, mai stati a visionare qualche CPI ormai scaduto delle scuole cittadine? Lo sai Renato che in alcuni casi andrebbero chiuse? Vi siete poi dimenticati di criticare la Rapetti, la Fondazione, il giardino, il bar, l'architetto e l'ingegnere e perchè no, anche la location. O stiamo assistendo ad un nuovo modo di fare politica? il comunicato in serie... Attendiamo la terza puntata quindi? Rinnovo la domanda alla quale non mi hai risposto: ci sei mai stato? Conti di andarci qualche volta? così, giusto per magari cambiare idea non tanto sull'involucro ma sui contenuti rispetto alla condizione del passato. Infine, ancora una volta si mistificano le intenzioni: nessun centro commerciale - inteso in senso lato, nell'area ex Acetati ma alcuni (forse) nuovi esercizi commerciali delle dimensioni delle GDO già presenti in loco e recupero dell'area da raggiungere in una decina di anni (quando certamente la Marchionini non avrà più alcun potere). Poveri commercianti intresi: hanno certamente bisogno che qualcuno dell'amministrazione dia loro "protezione". Dai Renato, fai outing: sei un berlusconiano convinto, quello a cui sta a cuore l'interesse dei "pochi imprenditori" in confronto all'interesse della comunità. Sei però arrivato tardi: si reitera la stessa cantilena del poverissimo commerciante intrese (poverisssssssimo!) perchè, alla fine e di concreto, altre differenze con gli altri non se ne vedono. Saluti AleB

"Cinquant'anni fa il '68" - 28 Novembre 2018 - 08:08

Pessimo anno
A parte che sono nato io. Ma il 68 ha rovinato la società occidentale e le conseguenze si vedono ancora adesso. Il 6 politico lo vogliono tutti. E non parlo di scuola. Ma del volere tutto e subito senza meritarselo. Tutte quelle assemblee e slogan cosa hanno prodotto? Che i sessantottini oggi ricoprono le migliori cariche nei gangli dello Stato. E senza alcun merito. E per questo non funziona. Gente sbagliata e avariata già all'origine. E il peggio è che danno sempre lezioncine morali e sociali. Proprio loro.... Pessima annata il 68. Anche per i vini.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti