Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

europei

Inserisci quello che vuoi cercare
europei - nei post

Montani eletto all'European Mountaineering Association - 14 Maggio 2024 - 15:03

Il Presidente generale del Club alpino italiano, il verbanese Antonio Montani, è stato eletto Vicepresidente all'interno del “Presidium”, l'organo direttivo dell'European Mountaineering Association (Euma), con sede a Monaco di Baviera.

Stresa Festival 2024 - 13 Maggio 2024 - 15:03

Dal 16 al 28 luglio jazz e altre musiche e “isola young”, con Ludovico Einaudi, Egberto Gismonti, Simone Locarni, Jazzrausch Bigband, Luigi Grasso/Florian Weber, Le Nozze di Figaro.

Ribolzi bene alla Regata Europea di Punta Ala - 11 Maggio 2024 - 10:23

Per il velista verbanese si è concluso domenica 5 maggio a Punta Ala  uno degli appuntamenti più importanti della stagione agonistica 2024.

Marchionini: Bilancio di fine mandato - 8 Maggio 2024 - 08:01

Presentato il Bilancio di fine mandato "Verbania non si ferma", con i principali interventi dell'amministrazione del sindaco Marchionini 2019/2024. In allegato depliant.e video.

Nasce "Vergante Rinnovabile" - 27 Aprile 2024 - 15:03

Un giorno storico per la comunità locale, con l'istituzione ufficiale di "Vergante Rinnovabile" presso l'Agenzia delle Entrate di Arona. Questa iniziativa rappresenta un passo significativo verso la sostenibilità e l'autosufficienza energetica.

Baveno eventi e manifestazioni dal 25 marzo al 6 aprile - 24 Marzo 2024 - 15:03

Eventi a Baveno e dintorni dal 25 marzo al 6 aprile 2024.

Marchionini: Bilancio di fine mandato - 20 Marzo 2024 - 08:01

Il Sindaco, Silvia Marchionini, scrive ai cittadini di Verbania, facendo un bilancio di fine mandato dell'Amministrazione 2019/2024.

Incidentalità nel VCO - 28 Febbraio 2024 - 12:05

Un urto laterale, sul rettilineo di una strada extraurbana in agosto. Una guida distratta ed ecco che avviene l'incidente. É la casistica tipo di un sinistro nel VCO, così come emerge dagli ultimi dati sull'incidentalità nel territorio provinciale giunti all'Automobile Club del VCO e riferiti anno 2022.

Nuovo Asilo Comunale in costruzione - 20 Febbraio 2024 - 08:01

Al via la costruzione di un nuovo e moderno asilo a Intra voluto dall’Amministrazione Comunale di Verbania. Si aggiunge ai due esistenti a Pallanza e Trobaso. 60 posti in più al servizio delle famiglie.

Inaugurate Darsena Villa Giulia e Ufficio Turismo - 13 Febbraio 2024 - 08:01

Inaugurata lunedì mattina la riqualificazione della Darsena di Villa Giulia con l'apertura della nuova sede dell'Ufficio Turismo (IAT).

Lavori alla Casa per l’Anziano Chiara Mattazzi - 29 Gennaio 2024 - 18:06

A febbraio il via ai lavori di riqualificazione della Casa per l’Anziano Chiara Mattazzi a Baveno. Previsti 12 appartamenti, spazi comuni per un luogo aperto al servizio degli anziani di tutto il territorio.

Ufficio Turismo chiuso per trasloco - 27 Gennaio 2024 - 08:01

Informiamo che l'ufficio turismo (IAT) del Comune di Verbania resterà chiuso al pubblico, per permettere il trasloco nella nuova sede, dal 29 gennaio all'11 febbraio 2024 compresi.

Riqualificazione alla Canottieri Intra - 14 Gennaio 2024 - 08:01

Partiti i lavori allo spazio sportivo e ricreativo del Comune per 1 milione e 500 mila euro. Molti gli interventi agli impianti sportivi in questi anni.

Torna l'ufficio turismo a Pallanza - 9 Gennaio 2024 - 08:01

Terminati i lavori di recupero e riqualificazione della darsena e della terrazza di Villa Giulia a Verbania. Tornerà sede dell’ufficio Turismo. Un altro intervento a favore del rilancio di Pallanza.

Appaltati i lavori allo stabile ex Carolina Alvazzi - 6 Gennaio 2024 - 08:01

Aggiudicato l’appalto per il completamento della riqualificazione dello stabile ex Carolina Alvazzi a Verbania. Diventerà sede del Centro per l’Impiego. Intervento del Comune di Verbania.

Lavoro: previsioni VCO e Piemonte - 1° trimestre 2024 - 19 Dicembre 2023 - 10:03

Primo trimestre 2024: indicatori pressoché in linea con le rilevazioni precedenti, anche se le aziende perdono un po’ di fiducia.

Alpini dal VCO al Parlamento Europeo - 27 Novembre 2023 - 10:03

Delegazione di alpini, bersaglieri e associazioni del VCO al Parlamento Europeo.

Trent'anni di Parco: diario del convegno - 23 Novembre 2023 - 08:01

Si è svolto sabato 18 novembre 2023 il convegno per festeggiare i 30 anni del Parco Nazionale della Val Grande, presso l’hotel-ristorante Il Chiostro di Verbania.

Contributi per l'università a 35 studenti - 11 Novembre 2023 - 18:06

L’Amministrazione di Verbania ha assegnato contributi per 30 mila euro a 35 studenti universitari residenti nel Comune. Al via il nuovo bando per il rimborso delle spese dell’anno accademico 2023/2024.

Nuovi Eventi Erasmus Lab - 12 Ottobre 2023 - 10:23

Il progetto Provinciale “Live outdoor” in tema Giovani, benessere, educazione all'aria aperta; presenta l'Erasmus Lab “Live Outdoor”, in data 13 ottobre - dalle ore 15:00 alle ore 18.00 – presso Druogno, Casa Vacanze, in data 17 ottobre dalle ore 17.00 alle ore 18.00 – presso Provincia del Vco, Verbania
europei - nei commenti

Automobile Club Verbano Cusio Ossola aderisce alla Giornata Nazionale del Risparmio Energetico - 16 Febbraio 2023 - 14:26

aci e risparmio energetico?
I trasporti privati(automobili) causano il 23% dell'inquinamento atmosferico globale,a causa del quale ogni anno 400.000 cittadini europei perdono la vita. In Italia si spendono ogni anno tra i 24 e i 34 miliardi di euro per i costi sanitari e ambientali causati dall'inquinamento atmosferico.Tutto cio' è noto alle aziende produttrici di automobili e di combustibili fossili fin dagli anni 60 del secolo scorso. Anche all'ACI,che non ha mai detto una parola...un po' tardi ora ,no? saluti,Paolo de Piccoli

Caro scuola 2022 - 7 Settembre 2022 - 19:26

Re: Sicuramente
Ciao lupusinfabula Io sinceramente la penso diversamente sugli stipendi dei parlamentari e dei politici con incarichi. Ovverosia. Lo stipendio deve essere adeguato perché fare il politico seriamente è difficile. Noi magari pensiamo ai 5 stalle o a qualche sinistrato fratoiannato nullafacente ma se uno fa politica sul serio è giusto che venga retribuito anche perché ha dei costi da sostenere. In questo gli stipendi italiani sono abbastanza in linea con quelli europei. Se però si fa politica tipo toninelli o sboldrini allora ti do ragione. Secondo me basta eliminare tutti i vitalizi e gli extra. Usi quello che ti danno e se non basta li tiri fuori tu. Ovviamente il tutto va integrato con una legge elettorale maggioritaria uninominale secca in cui l'eletto e l'elettore hanno un rapporto stretto territoriale. Così si ha la famosa accountability.. Ovvero rendere conto di quello che fai. Ma è un discorso molto lungo che probabilmente io e te non vedremo mai..

PD Verbania su sanità locale - 27 Luglio 2022 - 06:46

Mi verrebbe da dire..
Ma dove eravate prima? Possibile che questa giunta in carica da poco più di tre anni che si è trovata tra capo e collo il covid e che tra l'altro è un delle migliori a gestirlo anche come numero di vaccini e che ha sempre proposto al vco di decidere per l'ospedale sia la sola responsabile assieme ad.. Albertella? Io dico che le responsabilità sono quasi esclusivamente della sinistra e specialmente del Pd senza i quali avremmo da 20 anni un nuovo ospedale. Quando si ha a che fare con menzogne e propaganda bisogna controbattere! Purtroppo, la sinistra come vediamo ancora oggi, vive di menzogne e di fango sugli avversari. Tranquillizzo lupus che tanto la destra di meloni e salvini non andrà mai al potere. Non ci sono le condizioni democratiche. E anche se vincesse queste, con la campagna di denigrazione messa in atto dall'intera macchina del fango che usa il braccio armato di repubblika, noto giornale massonico progressista di stampo terroristico, non passerebbero le forche caudine dell UE e del mainstream mondiale liberal progressista massone che sta sguinzagliando i cani del new york times e del Washington post contro il possible governo post fascista della meloni. Inutile illudersi anche sull'immigrazione. Vedasi salvini. Le navi non di possono bloccare perché la società multirazziale e il meticciato devono continuare. L'unica speranza ricade in gente come orban che ha detto chiaramente che non vuole che l'Ungheria diventi come l'Europa occidentale cioè mista con non europei e ingestibile sul piano dell'immigrazione e della sicurezza. Speriamo.

Codacons su lettera Trenord - 7 Marzo 2022 - 13:06

Come no!
Pensala come vuoi ma io faccio distinzione tra un'immigrazione ed un'altra, una di invasione senza valide giustificazioni ed una d'emergenza e limitata nel tempo. E se devo dirla tutta, questi almeno sono europei con usi, abitudini e tant'altro affine a noi ( tanto per fare un'esempio non mi risulta che in Ucraina sia in voga l'infibulazione femminile!) e soprattutto non vengono qui per portarci l'Islam con annessi e connessi. E non voglio un'Italia multirazziale.

Marchionini: sanità VCO, dalla Regione solo annunci - 20 Gennaio 2022 - 09:27

Re: Sono allibito
Ciao robi la cosa sconcertante è che, nonostante i fondi europei, si continui a usare il metodo della coperta corta, da parte di chi, comandando a livello regionale, considera da sempre questo territorio di serie B, o forse anche peggio.... Quindi, ben venga chi ci difende!

Legambiente: Cirio fermi la passerella all'Isola Bella - 22 Agosto 2021 - 21:15

per Robi
Io ho dato un'opinione guardando le poche immagini alla televisione, naturalmente sono contro qualsiasi forma di violenza agli animali. Voglio solo ricordare che la responsabilità nei comuni è del sindaco ,e naturalmente delle forze dell'ordine. Voglio ricordare che a Roma nella blindatissima capitale, per la vittoria agli europei di calcio vi è stato un corteo non autorizzato ,e allora come la mettiamo

Voce Libera VCO replica al PD - 24 Marzo 2021 - 19:26

Re: In effetti...
Ciao lupusinfabula Non è che mi frega molto della sinistra specie quella liberal e radical chic. Ovvero il pd. Oppure della s.. nello spazio che è il nanopartito dell'amico degli sceicchi arabi. Il problema è avere forze politiche alternative in un contesto democratico. Io come sai sto con i conservatori europei e con fdi. Dall'altra parte ci sono pachidermi morenti come il ppe e i socialisti e sta avanzando una pericolosa onda ambiental giacobina che nulla ha a che vedere con il rispetto dell'ambiente in un contesto di sviluppo economico. Per non parlare della continua invasione di immigrati clandestini che poi vanno a instaurare la loro legge nelle periferie. Questa è la situazione.

Lincio chiede per il VCO esenzione Zona Rossa - 6 Novembre 2020 - 19:44

Re: Condivido
Purtroppo tutti i governi europei, a differenza degli asiatici, sono stati pressati per una riapertura totale. Sarebbe stato sufficiente riaprire solo i settori vitali e limitare gli spostamenti turistici solo all'interno di ogni regione. Un piccolo sacrificio e nel mio piccolo ho evitato di partire per le destinazioni esotiche e sono rimasto nel VCO (con nessun rimpianto). Adesso si è tutti contro tutti per cui sono d'accordo con Bertolaso che ora ci vuole, dopo le dovute consultazioni, uno solo che decida con relativa rigida catena di comando.

Verbania Civica su Villa Simonetta al Cobianchi - 30 Ottobre 2020 - 15:01

Re: Le aule ci sono, ma....
Ciao lupusinfabula fortunatamente le amministrazioni comunali pensano per tempo a non farsi scappare i bandi statali (come il Bando Periferie per oltre 8 milioni si euro grazie al quale si è concluso il Movicentro fermo da 15 anni, avviato il secondo lotto della ciclabile Fondotoce-Suna, il piano di riqualificazione delle spiagge e creazione di un parcheggio in località Tre Ponti, investimenti culturali e per il turismo come Agorà alla casa della Resistenza) ed europei (il POR FESR 2014-2020 che attraverso la Regione ha assegnato al Comune un finanziamento di 6,2 milioni di euro destinati a sviluppare interventi ed azioni di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, come appunto Villa Simonetta). Fortunatamente questa amministrazione non solo si è fatta trovare pronta ma anache lungimurante nell'implementare i fondi ottenuti per l'attuazione della tanto richiesta edilizia scolastica, mettere a disposizione aule scolastiche vista la loro estrema utilità per garantire una necessaria (per gli studenti) didattica in presenza, al di là della molto poca coraggiosa disposizione ministerialile di chiudere e passare alla DAD al 100%. Ma questa è un'altra storia.

Lupi: è polemica - 8 Settembre 2020 - 10:04

Re: .... fiero ed orgoglioso difensore del "prima
Ciao annes Beh Annes a dire il vero gli europei non sono emigrati ma hanno invaso ai danni delle popolazioni locali che avevano mezzi insufficienti per contrastarli. Non sono stati accolti a braccia aperte ma hanno cercato di fermarli come potevano. La stessa invasione la stiamo subendo noi, certo non c'è violenza ma furbizia, in ogni caso il risultato e il danno per le popolazioni locali è lo stesso. Se etiopi, eritrei, somali, libici, indiani d'America, marocchini, algerini, ivoriani, senegalesi, guyanesi, congolosi, sudafricani, malesiani, brasiliani, molucchesi (?), indiani d'India, grenadini e "ovunquesi". Se avessero avuto i mezzi per contrastare l'invasione, stai sicuro che l'avrebbero fatto. La loro non è stata generosità o accoglienza.

Il Comune di Verbania invita a scaricare l'App Immuni - 31 Agosto 2020 - 08:44

Re: Re: Re: Re: Re: Se rispondono...
Ciao Hans Axel Von Fersen Così per dire sarebbe una soluzione. Peccato che non possano farlo causa ordini da fuori. Nel senso che i soldi ci arriveranno (forse) se non fermiamo gli sbarchi. Se sbarcano da noi qui rimangono. E così gli altri paesi europei sono contenti. Illusione. Molti arriveranno pure da loro e l'Europa sarà una grande balenieu. E così i piano di distruzione dei vari soros sarà compiuto.

Il Comune di Verbania invita a scaricare l'App Immuni - 26 Agosto 2020 - 15:59

Re: Re: Dove sta il problema?
Ciao robi riguardo ai trilioni europei promessi, se vogliamo averne un anticipo, bisognerebbe attivare il Fondo salva-Stati (MES)....

Nasce Vox Italia nel VCO - 4 Giugno 2020 - 06:40

No grazie !
Il fatto che parte con voler uscire dall'Europa, parte con il piede sbagliato . Noi abbiamo bisogno di più Europa, non da uscirne . Se siamo indebitati lo dobbiamo a noi stessi e non è certo colpa degli altri Paesi europei più virtuosi . Siamo indisciplinati, pettegoli, litigiosi , inconcludenti è colpa nostra delle persone che scegliamo per amministrare il bene pubblico quando andiamo a votare . Noi siamo europei e a questo punto dobbiamo rinsavire e rimanere per rendere l'Europa più unita , non egoisticamente unita solo di facciata .

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 12 Aprile 2020 - 03:38

Comitato stop 5G VCO
Gentile Annes, La ringrazio per il modo corretto e intelligente con cui si pone. Nelle alte frequenze effettivamente si considera l'unità di misura del campo elettrico, anche se il campo elettrico e quello elettromagnetico interagiscono; .però ho notizie certe che le compagnie telefoniche abbiano chiesto di elevare il limite a 61 V/m. So benissimo che i campi elettromagnetici dei ripetitori della radio vaticana sono diversi da quelli del 5G. Io volevo semplicemente fare un esempio per rappresentare la pericolosità dei campi elettromagnetici. Sul tema del 5G esiste un appello alle Nazioni Unite e a tutti gli Stati del Mondo di 215 scienziati di 40 paesi europei guidati da Martin Blank della Colunbia University, Joel M. Moskowitz, Henry Lai , Elizabeth Kelley che chiedono la protezione dalla esposizione ai campi elettromagnetici non ionizzanti. Essi affermano che numerose pubblicazioni scientifiche hanno mostrato gli effetti dei cem sugli organismi viventi. Infatti gli studi affermano che i cem incrementano la produzione di radicali liberi, creano danni genetici, cambiamenti funzionali e strutturali del sistema riproduttivo, causano deficit di apprendimento e memoria , disordini neurologici e negativo impatto sul benessere umano. Quindi già esistono studi e ricerche. Ma si possono avviare ulteriori studi .indipendenti per verificare la pericolosità o meno del 5G. Dobbiamo avere certezze sulla sua innoquita' altrimenti non si devono implementare le milioni di nuove antenne cellulari. Il 5G o internet delle cose, porterà a cambiamenti epocali. Auto e bus che vanno da soli, antenne in casa su tutti gli elettrodomestici, produzione robotizzata . Siamo d'accordo con questi cambiamenti? Grazie dei suoi graditi contributi. Paolo

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 7 Aprile 2020 - 18:48

Lei legge solo quello che vuole lei!
Gli ultimi commenti che ho trovato in rete (ho tolto l'autore, non lo conosco, come anche lei delle persone che riporta!): Cerco di essere meno tecnico possibile dato che studio queste cose... Il 5G in Italia utilizza 3 frequenze: 700 MHz, 3.7 GHz, 26 GHz. Le prime due frequenze sono già in uso da tanti anni per le reti 4G e le trasmissioni televisive, quindi l’unica frequenza che può generare paura è l’ultima. In realtà, anche questa frequenza è in uso in ambiente militare per la comunicazione e non ci sono risultati scientifici provati che ne dimostrino la pericolosità. Sul fatto che servano molte antenne, questo non significa un campo elettromagnetico enorme e intenso, ma è piuttosto una necessità logistica dovuta al fatto che le onde a così alta frequenza (che tra l’altro non sono nemmeno millimetriche come dice qualcuno, a 26 GHz la lunghezza è di circa 1.1 cm) vengono facilmente assorbite da alberi, edifici e corpi (senza alcun effetto significativo). Inoltre, la tecnologia 5G userà il cosiddetto “bean foaming”, cioè invece di inondare lo spazio circostante con un campo elettromagnetico che verrà per forza ricevuto dal dispositivo che lo richiede, l’alto numero di antenne sarà in grado di direzionare direttamente il campo verso il dispositivo ricevitore, sfruttando le proprietà di “rimbalzi” delle onde, e questo e meno pericoloso dell’attuale 4G in quanto non espone tutta un’area a radiazioni elettromagnetiche. Infine, sul fatto che le onde elettromagnetiche possano essere cancerogene, bisogna anche qui fare chiarezza. Le onde EM si dividono in non ionizzanti e ionizzanti: le prime non sono pericolose a causa della bassa potenza (es WiFi, trasmissioni televisive) mentre le seconde possono essere pericolose in quanto possono alterare il DNA se l’esposizione dura a lungo. Tuttavia, la FCC (federal commission for communication), la CISPR (special international commission for radio interference) e la ICNIRP (commissione internazionale per la protezione da radiazioni non ionizzanti) stabiliscono limiti in termini di SAR (specific absorption rate, l’energia assorbita nell’unita di tempo) molto stringenti che fanno in modo che l’assorbimento di un’onda non sia sufficiente a generare il calore necessario per rappresentare un pericolo per la salute. C’è anche da dire che in Italia i limiti sulle radiazioni elettromagnetiche sono molto più stretti che negli altri paesi (6 V/m contro i 28 V/m limite in altri paesi europei) e il 5G dovrà inserirsi in questo scenario nel rispetto di tali limiti, motivo per cui dire che l'adozione delle reti mobili di quinta generazione possa innalzare i campi elettromagnetico è falso. Piuttosto, si dovrà ragionare sulla possibilità di spegnere le reti 3G, ora che i terminali in questo standard sono sempre meno.

Comitato Salute VCO su ex ospedale Premosello - 6 Aprile 2020 - 20:25

Re: Gestione della sanità
Ciao paolino Beh non è che possiamo tenere, ad esempio, 30 posti di rianimazione quando normalmente al massimo ne servono 3. Per la gestione ordinaria 3 poi serve un piano per i "tempi di guerra" dove i posti letto, normalmente occupati per esigenze non salva vita (e quindi procrastinabili), possano essere facilmente riconvertiti. L'importante è che tutta la produzione ospedaliera sia su territorio italiano onde evitare che le nazioni amiche ci blocchino le forniture (come hanno fatto (e come noi abbiamo fatto verso altre nazioni)) trasformando in un secondo i vari trattati europei in carta igienica. Gli Stati Uniti pretendono che tutto il materiale militare sia prodotto sul territorio anche se provengono da aziende estere. Le forniture indispensabili per la sopravvivenza dello Stato (e quindi degli abitanti) devono essere prodotte in Italia anche se costano di più.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 4 Aprile 2020 - 05:44

Comitato stop 5G VCO
Ci sono studi di centinaia di scienziati accreditati che hanno chiesto di fermare il 5G. Non sono affatto bufale, tanto è vero che ci sono posizioni preoccupate del Consiglio d'Europa, della Svizzera, della Slovenia, della Regione di Bruxelles, di centinaia di città AMERICANE e di Comuni di tutto il mondo. 5G. DAGLI USA LA RICERCA DA PAURA: “DANNI AL DNA ED EFFETTO CANCRO” di Martin Pall Nel panorama dell’informazione tutto tace. Guai a parlarne. In ballo ci sono i miliardi delle aziende di telefonia. Ma cosa ci stanno nascondendo? Sta per arrivare il 5G, il nuovo sistema permetterà connessioni dati a maggiore velocità e molte altre funzioni wireless. La velocità di partenza del 5G potrà spingersi fino a 1000 volte di più dell’attuale con 1milione di connessioni per chilometro quadro. Ma il danno sugli esseri viventi a causa delle onde elettromagnetiche potrebbe essere disastroso. In assenza di uno studio preliminare ‘ufficiale’ sul pubblico rischio sanitario, a tappare la falla ci pensa Il Prof. Martin L. Pall, emerito di Biochimica e di Scienze Mediche di Base della Washington State University, che ha inviato alle istituzioni europee e statunitensi una revisione di studi che dimostrano la pericolosità della tecnologia 5G. LO studio fa paura, davvero! Martin Pall, tra i più noti studiosi al mondo degli effetti biologici delle radiofrequenze, non lascia equivoci: il 5G provoca 8 principali danni alla salute umana. Eccoli, in sintesi: danni cellulari al DNA – rottura al filamento singolo del DNA, rottura del filamento doppio, ossidazione delle basi del DNA; diminuzione della fertilità maschile e femminile, aumento di aborti spontanei, abbassamento di ormoni come estrogeni, progesterone e testosterone, abbassamento della libido;danni neurologici e neuropsichiatrici; apoptosi e morte cellulare; stress ossidativo e aumento dei radicali liberi (responsabili della maggior parte delle patologie croniche); effetti ormonali; aumento del calcio intracellulare; effetto cancerogeno sul cervello, sulle ghiandole salivari, sul nervo acustico. Insomma, c’è poco da starne sereni, l’impatto su tutta la popolazione potrebbe essere davvero devastante. Qualche tempo fa 170 scienziati indipendenti hanno chiesto alle istituzioni dell’Unione Europea di bloccare lo sviluppo della tecnologia 5G in attesa che si accertino i rischi per la salute per i cittadini europei. Con il sostegno dell’associazione AMICA, per le Malattie da Intossicazione Cronica e/o Ambientale (suo il rilancio in Italia della ricerca di Pall) i primi firmatari dell’appello furono Rainer Nyberg, EdD, professore emerito della Åbo Akademi in Finlandia, Lennart Hardell, docente al Dipartimento di Oncologia della facoltà di medicina di Orebro in Svezia. Poi sono seguite le firme di altre decine e decine di scienziati. L’appello chiede da tempo alle istituzioni dell’Unione Europea di bloccare lo sviluppo della tecnologia 5G in attesa che si accertino i rischi per la salute per i cittadini europei. “Serviranno molte nuove antenne con un’implementazione su larga scala che in pratica si tradurrà in un’installazione di antenne ogni 10-12 case nelle aree urbane, aumentando così in modo massiccio l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici – dicono gli scienziati – Con “l’uso sempre più intensivo delle tecnologie senza fili” nessuno potrà evitare di essere esposto perché, a fronte dell’aumento di trasmettitori della tecnologia 5G (all’interno di abitazioni, negozi e negli ospedali) ci saranno, secondo le stime, “da 10 a 20 miliardi di connessioni” (frigoriferi, lavatrici, telecamere di sorveglianza, autovetture e autobus autoguidati, ecc.) che faranno parte del cosiddetto Internet delle Cose. Tutto questo potrà causare un aumento esponenziale della esposizione totale a lungo termine di tutti i cittadini europei ai campi elettromagnetici da radiofrequenza” Angela Francia https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g AL MIO CANALE TELEGRAM: https://t.me/An

Conferenza sulle Foibe - 10 Febbraio 2020 - 13:25

memoria e verità storica
E' chiaro che la memoria di certi fatti in Italia, ancora oggi, è strumentalizzata (da entrambe le parti). Ed è chiaro che la memoria, e le sue giornate, hanno una valenza troppo spesso politica e propagandistica, permettendo ai promotori di turno di nascondere (in questo caso), dietro alle orribili sevizie sofferte da una ragazzetta, le indicibili atrocità promosse dal padre della stessa e dal governo dittatoriale che rappresentava con entusiasmo. La storia è un'altra cosa, e la storia ci dice chiramente che ad una occupazione feroce e ignorantissima, che è arrivata a creare un clima assurdo anti-italiano in zone come la dalmazia dove la classe borghese veneta conviveva da secoli senza problemi di sorta con il proletariato slavo, una occupazione dove più volte le SS (non la caritas) denunciavano con dispacci interni l'inutile e controproducente violenza dei fascisti italiani verso la popolazione (cose simili successero pure in Grecia, Libia e Albania, altro che "bravo soldato italiano"... a questa occupazione è seguita prima una lotta di resistenza, che accomunava resistenti (principalmente comunisti) italiani e slavi, e poi, con la formazione dell'esercito titino, di una repressione mirata, quasi una pulizia etnica, verso tutti gli italiani, ma anche, con forme anche più feroci, verso gli stalinisti yugoslavi. Questi sono fatti, e crecare di darne un colore politico, scegliendo "à la carte" quello che più piace, come ha sempre fatto il Menia, fa male alla memoria, non alla storia, perchè la storia resta quella. E parlare di "unica colpa" fa un po tristezza... la colpa, il dolo, lo decide il vincitore, di certo c'erano all'epoca, ragioni storiche (chiarissime) che portarono a quei fatti. Forse la vera colpa, se così si può dire, di tutti gli italiani (e delle altre nazioni che avrebbero pututo farlo), fu quella di non fermare per tempo l'avvento del fascismo in Italia... discorso paragonabile all'esatta incapacità di fermare l'avvento di Hitler o di capire (e fermare) la piega che aveva preso la Rivoluzione d'Ottobre, già pochi mesi dopo la presa dei palazzi. Celebrare come martire questa ragazza, plasmata al fascismo da una famiglia convintissima e pienamente addentro al regime ed ai vantaggi che questo portava, ci può pure stare, ma sicuramente non ha storicamente senso la sua strumentalizzazione: questa era una dei milioni di ragazzi europei ai quali dei regimi totalitari assassini hanno prima rubato la giovinezza e poi la vita, nel silenzio delle grandi democrazie. Ragazzi ammazzati non una ma dieci volte... altro che unica colpa... e minchiate varie... Saluti,

Incontro con l’europarlamentare Irene Tinagli - 8 Novembre 2019 - 17:01

La grande occasione....per fare altro
Mi sono registrato poco fa e dunque spero mi si permetta di esprimermi liberamente (specifico ciò in quanto per motivi ancora imprecisati il presente commento non era stato pubblicato). Da wikipedia (taglio alcune brevi parti ma resta l'essenziale): - nel 2008 ha partecipato al processo di costituzione del Partito Democratico - nel 2009 contribuisce alla fondazione del think tank Italia Futura - nel 2012 è stata consigliere del Ministro Profumo nel Governo Monti - si candida (2013) come capolista alla Camera dei deputati per la lista Con Monti per l'Italia risultando eletta. - 2015, insieme ad altri, lascia Scelta Civica e aderisce al gruppo parlamentare del Partito Democratico - europee 2019 si candida per Siamo europei/PD e con 106.710 preferenze è la seconda degli eletti. - Il 16 settembre 2019 viene eletta Presidente della Commissione problemi economici e monetari del Parlamento Europeo, sostituendo Roberto Gualtieri dimessosi dopo la nomina a ministro dell'Economia e delle Finanze del governo Conte II. L'idolatra del dio lavoro che naturalmente prescinde dall'optional del denaro - l'importante è che l'uomo non alzi la testa per avere una vita degna di tale nome che comprenda mille altri aspetti - si può dire che ha già dato? L'idolatra della parola Europa, che vuole dire tutto e niente (e qui non sta parlando un cosiddetto sovranista/leghista/salvinianmelonista, parla uno che pensa con la propria crapa e non si identifica con partiti o movimenti) quella che è giunta persino a proporre una "patente" per governare, probabilmente auspica un sistema dove la troika abbia il totale controllo di ogni singolo ingranaggio, forse creando pure dei supporti ortopedici automatizzati per braccia atti alla tracciatura delle X dove si ritienga necessario. Queste persone vanno lasciate alle loro ipocrisie e grettezze, le loro mire sono estranee all'innalzamento dell'essere umano, vanno ignorate e brevemente criticate per rendere noto di che pasta sono fatte.

Incontro con l’europarlamentare Irene Tinagli - 8 Novembre 2019 - 12:51

L'idolatra
Da wikipedia (taglio alcune brevi parti ma resta l'essenziale): - nel 2008 ha partecipato al processo di costituzione del Partito Democratico - nel 2009 contribuisce alla fondazione del think tank Italia Futura - nel 2012 è stata consigliere del Ministro Profumo nel Governo Monti - si candida (2013) come capolista alla Camera dei deputati per la lista Con Monti per l'Italia risultando eletta. - 2015, insieme ad altri, lascia Scelta Civica e aderisce al gruppo parlamentare del Partito Democratico - europee 2019 si candida per Siamo europei/PD e con 106.710 preferenze è la seconda degli eletti. - Il 16 settembre 2019 viene eletta Presidente della Commissione problemi economici e monetari del Parlamento Europeo, sostituendo Roberto Gualtieri dimessosi dopo la nomina a ministro dell'Economia e delle Finanze del governo Conte II. L'idolatra del dio lavoro che naturalmente prescinde dall'optional del denaro - l'importante è che l'uomo non alzi la testa per avere una vita degna di tale nome che comprenda mille altri aspetti - si può dire che ha già dato? L'idolatra della parola Europa, che vuole dire tutto e niente (e qui non sta parlando un cosiddetto sovranista/leghista/salvinianmelonista, parla uno che pensa con la propria crapa e non si identifica con partiti o movimenti) quella che è giunta persino a proporre una "patente" per governare, probabilmente auspica un sistema dove la troika abbia il totale controllo di ogni singolo ingranaggio, forse creando pure dei supporti ortopedici automatizzati per braccia atti alla tracciatura delle X dove si ritienga necessario. Queste persone vanno lasciate alle loro ipocrisie e grettezze, le loro mire sono estranee all'innalzamento dell'essere umano, vanno ignorate e brevemente criticate per rendere noto di che pasta sono fatte.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti