Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

comunità

Inserisci quello che vuoi cercare
comunità - nei post

Circa 1 milione di euro a 15 Comuni VCO - 5 Marzo 2021 - 10:03

Circa 1 milione di euro di contributo regionale per lavori legati alle opere pubbliche. Presidente Cirio: «Rifinanziamo per il secondo anno consecutivo». Assessore Gabusi: «Ritmi rapidi e meccanismi di sburocratizzazione»

“Train d’Union – Il Treno delle Meraviglie” - 4 Marzo 2021 - 19:06

E' nato ufficialmente a Torino il comitato “Train d’Union – Il Treno delle Meraviglie” che, raggruppando comunità di cittadini italiani e francesi sensibili alle esigenze economiche del territorio e realtà associative attente ai valori culturali e ambientali.

Piemonte: vaccino, somministrate 403.553 dosi - 2 Marzo 2021 - 10:23

Sono 10.173, tra cui 6.273 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 607 è stata somministrata la seconda dose.

comunità.vb su progetto novo supermercato - 23 Febbraio 2021 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo consiliare comunità.vb, riguardante il progetto di un nuovo supermercato in viale Azari.

Piemonte: vaccino, somministrate 316.231 dosi - 22 Febbraio 2021 - 10:03

Sono 4.779 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 13 è stata somministrata la seconda dose.

Taglio e flottazione della legna nel Verbano - 18 Febbraio 2021 - 13:01

Venerdì 19 febbraio 2021 ore 21.00 in collegamento da remoto "Cacciare in Acqua" taglio e flottazione della legna nel Verbano, conversazione e immagini di Leonardo Parrachini.

Aggrediti medico e infermiere - 17 Febbraio 2021 - 15:14

Aggressione ad un medico e un infermiere presso l’Ospedale Castelli, riportiamo la nota del Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri del Verbano Cusio Ossola.

Arriva in Sassonia il tuttofare di quartiere - 12 Febbraio 2021 - 11:05

Il Tuttofare di Quartiere è un servizio di vicinato offerto gratuitamente agli abitanti del rione Sassonia e costituisce un'azione del progetto Well-FA-RETE – Sassonia.

Riqualificazione totale del parco di Villa Fedora a Baveno - 7 Febbraio 2021 - 08:01

Al via un importante intervento di riqualificazione totale del parco di Villa Fedora a Baveno. Lavori per 330mila euro.

5G: lettera a Cirio e ai sindaci - 2 Febbraio 2021 - 15:48

Alcuni giorni fa i referenti del Comitato Stop 5G del VCO Paolo Caruso e del FUOCO RINASCITA VCO Paola Cinzia Baggio hanno inviato una lettera al Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e a tutti i Sindaci del VCO per sottolineare i pericoli per la salute pubblica connessi all'installazione di antenne 5G.

Lagostina: ultimo gesto d'amore per Omegna - 1 Febbraio 2021 - 19:06

Il generoso lascito proposto e prontamente approvato dall’Amministrazione comunale da parte di Giampietro Lagostina e Maria Grazia Zanasi porterà alla trasformazione della Villa Liberty in Pinacoteca regalando un secondo Museo alla Città di Omegna incastonato nel percorso cittadino dedicato a Gianni Rodari.

Nel VCO "No Europa per l’Italia - Italexit con Paragone". - 31 Gennaio 2021 - 19:06

No Europa per l’Italia - Italexit con Paragone, in questi giorni ha fondato un circolo anche nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola. Di seguito la nota di insediamento.

Coronavirus: nuovo Numero Verde - 31 Gennaio 2021 - 13:01

Da lunedì prossimo, 1° febbraio, il servizio di call center per l’emergenza Coronavirus, attivato a pochi giorni dall’inizio della pandemia, verrà ulteriormente potenziato con ilnuovo numero verde 800.95.77.95.

Insieme per Verbania su futuro Piano Regolatore - 31 Gennaio 2021 - 11:04

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo consigliare “Insieme per Verbania”, riguardante la revisione del Piano Regolatore

Alleanza Civica per VB su Piano regolatore - 30 Gennaio 2021 - 11:27

Riceviamo e pubblichiamo, un comuncato del gruppo Consiliare Alleanza Civica per VB, riguardante l'aggiornamento del Piano regolatore.

comunità.vb su Piano regolatore - 30 Gennaio 2021 - 09:16

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo consiliare “comunità.vb”, riguardante la revisione del Piano Regolatore.

Calendario Nati per Leggere 2021 - 29 Gennaio 2021 - 13:01

“Seminare parole e racconti in tante lingue per vedere germinare una comunità con maggiore integrazione”: lo scambio di storie provenienti da diversi paesi del mondo è un’occasione per i nostri bambini di “viaggiare” in culture lontane e sentirsi tutti cittadini del mondo.

Alla Val Grande 5,5 milioni per i cambiamenti climatici - 28 Gennaio 2021 - 15:03

I Parchi Nazionali chiamati a mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici. Al Parco Nazionale Val Grande 5,5 milioni di Euro da impiegare nei prossimi 5 anni

Gruppo Abele cerca giovani per Servizio Civile - 26 Gennaio 2021 - 15:03

Il Gruppo Abele di Verbania cerca 4 ragazzi/e tra i 18 e i 28 anni interessati a svolgere 12 mesi di servizio civile volontario presso la comunità di Arizzano fraz. Cresseglio (VB) o presso la comunità di Arona fraz. Montrigiasco (NO) per l’assistenza a persone affette da dipendenze (tossicodipendenza e alcolismo).

Area ex Acetati: gruppo di giovani ne pensa il futuro - 26 Gennaio 2021 - 09:33

Giovani under35 pensano al futuro dell'area Acetati a Verbania. Nato un gruppo di ricerca per approfondire e confrontarsi.
comunità - nei commenti

Panza su black-list banche - 4 Dicembre 2020 - 22:00

Black list? Finalmente!
Ma scusate... se uno compra un telefonino a rate e poi non le paga, per quale motivo una banca dovrebbe concedere il prestito a un pufat come questo? Se la banca fosse vostra a uno che non riesce a pagare il mutuo della casa, gli concedereste un ulteriore prestito? Sta gente che vive a scrocco della comunità (perché i debiti delle banche poi li paghiamo noi...) deve sparire.

Voce Libera VCO su comparto sciistico - 26 Novembre 2020 - 14:43

sempre la solita nennia....
Con questa frase si riassume tutto: "Riteniamo, che in condizioni di massima sicurezza, agevolate tra l’altro dalle caratteristiche dello sci come tipico sport individuale, vi siano tutti i presupposti perché impianti sciistici e rifugi possano aprire". Banalità una dietro l'altra e bi-partisan, come se fossero obbligati a dire qualcosa...per forza. Siamo tutti consapevoli che il blocco porterà a meno incassi e non pare necessario che i politici ci ricordino queste ovvietà. Il problema, come diceva Filippo, è che i protocolli servono se ci sono le persone che controllano e viste le loro considerazioni, mandiamo loro (i politici, ndr) a controllare che la fila all'impianto di risalita sia rispettata con almeno 1 metro tra gli utilizzatori o che, sulla seggiovia a due posti (che da noi è ancora molto di moda), salgano solo componenti della stessa famiglia e non estranei (carta di identità alla mano), mentre imperversa una bufera o con -10 alla partenza della seggiovia di Pecetto. Qui sono tutti buoni a parlare e dire ovvietà ma nessun riesce a ragionare e pensare che i protocolli sono solo specchietti per le allodole. In Italia, dove si ha poco rispetto delle regole, il protocollo è spesso disatteso come abbiamo potuto verificare questa estate......e il virus va a spasso....pronto a donarci una primavera a singhiozzo dove sentiremo ancora i politici dire le stesse cose. Scienza e politica non sono mai andate a braccetto.....ma se devo credere.......scienza tutta la vita.. L'unica soluzione, con i dovuti ristori (che pare saranno validi per tutte le stazioni sciistiche delle Alpi), è quella di aprire solo a festività finite (10 gennaio) quando la curva epidemica sarà in discesa, inizieranno ad effettuare i primi vaccini e non ci sarà l'affollamento che SEMPRE c'è nelle vacanze di Natale, quando tutti si sentono Tomba e gli ospedali, visto che già non lo sono, sono ingolfati di gente con le ossa rotte. Si perderà il 50% del fatturato in quei 20 giorni? E' certamente vero. Ma molti nonni potranno trascorrere il Natale con i nipoti e le spese sanitarie, nel giro di breve tempo, diminuiranno del doppio degli incassi degli impianti a fune. Pensate sempre che un ricoverato in rianimazione costa alla comunità......1300€ al giorno.....il costo di una settimana bianca compreso di skipass settimanale. Alegher

Lincio su attività estrattive - 12 Ottobre 2020 - 13:21

Sviluppo vuol dire rispettare il territorio
Trovo molto triste constastare che nel 2020, persone con importanti incarichi pubblici pensino che lo sviluppo del territorio non debba tenere in considerazione l'ambiente in cui il territorio è inserito. Ero rimasto senza parole nel leggere tempo fa la dichiarazione per cui il VCO ha anche troppe aree protette. Anziché essere un vanto, viene tuttora visto come un ostacolo. Se ci sono divieti e vincoli, pur nel rispetto delle attività presenti, è proprio per preservare il territorio, proteggerlo, non solo dal punto di vista ambientale, ma anche dal punto di vista diciamo strutturale. Proprio in questi giorni abbiamo visto quanto la natura possa dimostrare tutta la sua potenza e mai come ora capiamo la necessità di rispettare il territorio, per evitare ancora una volta di avere molteplici danni. Il fiume ha bisogno dei suoi spazi perché in caso di piena e succederà ancora, l'acqua uscirà dall'alveo e quindi se trova attività, inevitabilmente succederanno altre tragedia. Incredibile come si cerchi di sfruttare ancora l'ignoranza per arrivare a un obiettivo, che è poi quello di permettere l'estrazione di ghiaia. Un amministratore deve fare scelte che siano equilibrate per il bene di un'intera comunità, non solo quelle dei cavatori. Ad oggi ci sono vincoli e divieti per precisi motivi, andare a dragare e sottrarre materiale, oltre a creare situazioni peggiori in caso di piena (soprattutto per chi starà a valle) ha anche molto controindicazioni ambientali (e poi non prendetevela con i cormorani se pesci pregiati spariscono). Assurdo pensare oggi di sviluppare il territorio senza considerare l'ambiente in cui questo territorio è inserito. Ben vengano le aree protette e si conservino anche meglio di come sono tenute ora. Del resto le attività presenti possono tranquillamente operare e i vincoli e i divieti sono quelli più ovvi e chiari, nuove edificazioni e scavi. Del resto come si può pensare alla luce di quanto avvenuto di sviluppare in tal senso una valle che volenti o nolenti è debole dal punto di vista idrogeologico? Quindi giusto continuare a sostenere le attività presenti, che creano lavoro e reddito, ma altrettanto giusto è proteggere il territorio dalla brama di chi vuole solo monetizzare lasciando poi i problemi che eventuali scelte porteranno. Si parlava tempo fa della zona di Fondotoce, dopo tutto quello che è successo, forse ora si capisce perché è importante lasciarla a verde il più possibile? Un domani magari si potrà sfruttarla come zona di piena, per ridurre l'impatto sul lago (faccio un esempio molto semplicistico). Quindi mi auguro di avere presto nuove generazioni di politici, più formati sull'importanza dell'ambiente e del suo sostegno. Nel 2020, leggere di chi si lamenta della presenza di troppe aree protette è semplicemente incredibile e anche molto triste.

Aggiornamento regolamento plateatici comune di Verbania - 17 Settembre 2020 - 12:19

Bisogna sentire le parti interessate
Purtroppo abbiamo infiniti esempi di decisioni con effetti catastrofici prese dai politici per cui ritengo positivo che vengano ascoltate le diverse campane. Nello specifico per agevolare bar e ristoranti che causa COVID avrebbero avuto un minore numero di coperti sono stati concessi aumenti delle superfici dei plateatici molte volte a discapito dei diritti della comunità quali ad esempio viabilità veicolare e pedonale, decoro, estensione davanti ad ingressi condominiali ed altre attività senza nulla chiedere alle proprietà. Inoltre queste attività hanno avuto anche il BONUS del mancato pagamento al Comune, quindi NOI TUTTI, che in cambio da questa categoria non abbiamo avuto nulla (almeno un caffè). Ritengo quindi che la comunità abbia tutti i diritti affinchè, a fine emergenza COVID, tutto ritorni come prima e sarebbe comunque utile e civile conoscere i termini degli aggiornamenti che si intendono apportare. Concordo, anche se non in tema, con Annes sulla revisione orari di chiusura.

PD VCO risponde su fondi emergenza covid-19 - 17 Agosto 2020 - 16:38

Scusate ma...
... state discutendo su 600 euro mentre lo stesso governo che regala 600 euro senza limiti di reddito, non solo ha autorizzato i milionari a rifarsi le ville a spese della comunità (e qui parliamo di botte da 100.000 euro) ma addirittura li premia con un bel 10% dell’importo speso

Federalberghi VCO chiede sostegno - 12 Agosto 2020 - 15:34

Ma voi...
...albergatori siete sempre a chiedere contributi a fondo perduto? Avete già i granai stracolmi, usate quelli per affrontare la crisi senza gravare sulla comunità

Diserbo in città a Verbania - 4 Agosto 2020 - 12:39

Re: Avanti cosi' - ma occhio al lessico specifico
Ciao Marta Caretti Non so in che scuole elementari abbia studiato ma le garantisco che in quelle di Stoccolma viene spiegato che i prodotti chimici sono ad esempio i detersivi, i diserbanti, le vernici che si contrappongono ai prodotti naturali che sono ad esempio l'acqua che si trova abbondantemente in natura e l'olio che si ricava naturalmente con la semplice spremitura delle olive. Il comunicato del comune non è diretto ad un simposio di chimica ma alla comunità che riconosce come corretta la divisione svedese degli elementi tra naturali e chimici.

Marchionini risponde su pedonalizzazione Pallanza - 16 Luglio 2020 - 19:44

Re: lungo lago e assembramento
Ciao bmag54 Piedi per terra please.... I negozi del lusso facevano fatica a stare in piedi a Malpensa in epoca pre coronavirus dove passava quella milionata di passeggeri all'anno e pensare che possano avere successo in via Tacchini (dove anche i negozi di alimentari han chiuso) che in pratica è la discarica degli hotel (tra pattumiera, rumori e odori delle cucine) dove potrebbero circolare dei turisti per 3 mesi all'anno. mi lascia un tantino dubbioso. Curiosità... Ma avrebbero finanziato i Borromeo o doveva finanziare la comunità? No, perché anch'io avrei l'idea di confiscare le isole e destinarle ad uso pubblico.

Albertella risponde a comunità.vb - 2 Luglio 2020 - 13:31

curioso di vedere gli sviluppi
comunità VB attaccava Albertella , evidentemente non era piaciuto l’ultimo post di Albertella sulla pista ciclabile , in cui denunciava lavori mal fatti (prima negati e su cui oggi intervengono dandogli di fatto ragione). Nello specifico , si nota nei commenti al post di Albertella, che il capogruppo di comunità VB interviene ricordando che i lavori sulla pista ciclabile oggi oggetto di interventi manutentivi, sono in garanzia… e subito la mia immancabile domanda: MA LA GARANZIA DEL CEM?… Oggi Albertella replica correttamente, dicendo quanto era dovuto, Ma la questione forse è diversa in realtà, La Stampa ci ha raccontato di “rese dei conti” in comunità VB , speravo per questioni “alte” invece sembra si tratti di “cadreghe”, quindi serve un nemico? qualcosa per ricreare unità? Sicuramente non avrebbe senso ripartire dalle vecchie dichiarazioni fatte a suo tempo da Rabaini (illegittimità assegnazione di un opera pubblica a privato con strumento giuridico sbagliato ndr.), perché ciò che allora non andava bene oggi sembra non creare più alcuna perplessità… quindi , pare la strategia sia crearsi visibilità e distrarre dai problemi mai affrontati. Anche questa è politica, ma che brutta politica! https://www.verbaniafocuson.it/n1519365-che-succede-a-comunita-vb-dalla-resa-dei-conti-alle-cartucce-a-salve.htm?fbclid=IwAR0qnVs2D-4UMQ6obHc6fZT7zDgWXGNyxQKxwdL_URZ4LkhDhy7L-mVMyOs

Nasce Vox Italia nel VCO - 13 Giugno 2020 - 19:08

Re: Dettagli trascurabili
Ciao paolino Quindi mi stai dicendo che per anni la comunità europea ha accantonato denari per questo rischio. Benissimo! E come mai a marzo non hanno tranquillizzato gli stati dichiarando: "tranquilli abbiamo un mucchio di soldi da parte per superare questa crisi"?

Verbania Civica: proposte per paseggiata Villa Taranto a Villa Giulia - 12 Giugno 2020 - 22:18

Annes paga?
Roba da matti!!! Siamo con la Sanità alla canna del gas e si propone di spendere soldi, in parte anche miei, per pilastrini pneumatici con costi di scavo, materiale, telecomandi (a chi?), collegamenti elettrici, progetti, burocrazie, varie ed eventuali. Quale sarà il vantaggio per la comunità? Nel piccolo annes rispecchia l'Italia che spreca soldi pubblici e crea burocrazia (es chiedere le deroghe per residenti ed alberghi e carico scarico). L'alternativa è che annes metta tutti i fondi realizzazione ed anche per le future spese burocratiche per i permessi.

Associazione Kenzio Bellotti oltre 60mila€ solidali - 13 Maggio 2020 - 19:11

Incredibile
Quello che sta facendo la comunità omegnese è incredibile. Uno slancio solidale del genere,da una città in profonda crisi economica da decenni, è veramente encomiabile. Bravi omegnesi!

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 23 Aprile 2020 - 19:15

Re: Comitato stop 5G VCO
Ciao Paolo Caruso Mointagner sta venendo preso per il c... dalla comunità scientifica.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 21 Aprile 2020 - 00:38

Stop 5g
aggiornamenti bioinitiative Sei qui:Home/Partecipanti/Perché ci preoccupiamo? Cercare: Ricerca ... La posta in gioco è molto alta. Gli esseri umani sono sistemi bioelettrici. I nostri cuori e cervelli sono regolati da segnali bioelettrici interni. Le esposizioni ambientali ai campi elettromagnetici artificiali possono interagire con i processi biologici fondamentali nel corpo umano. In alcuni casi, ciò può causare disagio, disturbi del sonno o perdita di benessere (alterazione del funzionamento mentale e alterazione del metabolismo) o, a volte, forse una malattia terribile come il cancro o il morbo di Alzheimer. Potrebbe interferire con la capacità di una donna di rimanere incinta, o portare un bambino a termine, o provocare cambiamenti nello sviluppo del cervello che sono dannosi per il bambino. È possibile che queste esposizioni abbiano un ruolo nel causare disabilità a lungo termine alla normale crescita e sviluppo dei bambini, allontanando le scale dal diventare adulti produttivi. Abbiamo buone prove che queste esposizioni possono danneggiare la nostra salute, Negli Stati Uniti, la diffusione dell'infrastruttura wireless (siti di tower cell) per supportare l'uso dei telefoni cellulari è notevolmente accelerata negli ultimi decenni. La diffusione di torri cellulari nelle comunità, spesso collocate in scuole materne, asili nido e campus scolastici, significa che i bambini piccoli possono avere esposizioni RF a migliaia di volte superiori negli ambienti domestici e scolastici di quanto esistessero anche 20-25 anni fa. CTIA stima che nel 1997 c'erano solo 36.650 siti cellulari negli Stati Uniti; ma è aumentato rapidamente a 131.350 nel giugno 2002; 210.350 nel giugno 2007 e 265.561 nel giugno 2012 (CTIA, 2012). Nel 2008 esistevano circa 220.500 siti cellulari. Queste antenne wireless per la trasmissione vocale e dati di telefoni cellulari producono esposizioni RFR su tutto il corpo su vaste aree delle comunità che sono una fonte involontaria e inevitabile di esposizione alle radiazioni a radiofrequenza. Ulteriore, il passaggio quasi universale ai telefoni cordless e cellulari e lontano dai telefoni fissi con filo significa esposizioni ravvicinate e ripetitive a EMF e RFR in casa. Altre nuove esposizioni RFR che non esistevano prima provengono da punti di accesso WI-FI (hotspot) che si irradiano 24 ore su 24, 7 giorni su 7 in caffè, negozi, biblioteche, aule, su autobus e treni e da dispositivi personali abilitati WI-FI (iPad, compresse, palmari, ecc.). La più grande singola fonte di RFR pervasiva e diffusa a livello comunitario è l'infrastruttura del "contatore intelligente". Questo programma posiziona un dispositivo wireless (come una stazione base per mini-cellulare) sulla parete, sostituendo il misuratore elettromeccanico (quadrante rotante). Devono essere installati su ogni casa e classe (ogni edificio con un contatore elettrico). Le utility dalla California al Maine hanno già installato decine di milioni, nonostante le preoccupazioni per la salute degli esperti e l'enorme resistenza pubblica. I misuratori wireless producono picchi di radiazione pulsata di radiofrequenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e in condizioni normali saturano lo spazio abitativo a livelli che possono essere molto più alti di quelli già segnalati per causare bioeffetti ed effetti negativi sulla salute (le utility possono solo dire che sono conformi a federali obsolete norme di sicurezza, che possono essere o non essere sempre vere - vedihttp://sagereports.com/smart-meter-rf ). Questi misuratori, a seconda di dove sono collocati rispetto allo spazio occupato nella casa o in classe, possono produrre livelli di esposizione RFR simili a quelli entro i primi 100 piedi a 600 piedi di una stazione base di telefonia mobile (cell tower). L'onere cumulativo di RFR all'interno di qualsiasi comunità è in gran parte sconosciuto. Entrambe le fonti involontarie (come torri cellulari, contatori intelligenti e radiazioni usate dall'uso di dispositivi wireless da parte di altri) oltre a esposizioni volontarie dall'uso personale di telefoni

Coronavirus: aggiornamenti (5/4/2020 - ore 19.00) da Regione Piemonte - 6 Aprile 2020 - 15:37

MASCHERINE
Una mia conoscente dal giardino ha visto oggi passare un autobus di linea. All'interno persone con mascherina, come è giusto che sia, invece dei ragazzi giovani che ne erano SPROVVISTI! Ho sentito e udito varie storie in qst ultimi tempi sui comuni, che dovrebbero regalarne o donorale a tutti i cittadini. Col passare dei giorni ho capito che nel mio comune qst non avviene. Quindi chiedo che ALMENO tutti gli autisti di linea abbiamo in dotazione, un sacchetto di plastica con all'interno delle mascherine da dare in forma gratuita ai passeggeri sprovvisti. Potrebbe essere un gesto nobile che aiuterebbe la ns comunità ad arginare in qualche modo la lotta contro il coronavirus. G R A Z I E!!!!

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 1 Aprile 2020 - 16:38

Re: Comitato stop 5G VCO
Ciao a tutti che ci possa essere correlazione tra pandemia COVID-19 e 5G è la prima volta che lo sento. E dire che ho letto molto sull'argomento in questi ultimi mesi perché mi occupo proprio di queste tematiche. Posso dire che le due uniche e vere correlazioni che si posso fare sono tra zone climatiche e inquinamento da polveri sottili (PM10-PM2.5). Quest'ultimo è da classificarsi come CARRIER; ovvero supporto che consente al virus di "appiccicarvisi" e venire così trasportato dall'azione eolica o, peggio, dal trasporto delle cose su cui la polvere si deposita (con una carica virale ridotta dall'esposizione ai raggi UV). Le affinità tra i luoghi in cui c'è stata maggiore diffusione e sin troppo facile…….la Pianura Padana è certamente tra i luoghi più inquinati d'Europa se non del mondo...come lo è/era la zona di WHUNAN. Trovare a tutti i costi correlazione tra le microonde dei 5G e l'aggressività del virus mi pare una forzatura. Forzatura che potrebbe poi trasformare tutta la questione, renderla poco credibile nell'insieme. Stiamo nella traccia e cerchiamo di ragionare su basi che siano solide e ormai riconosciute dalla comunità scientifica senza dover per forza cercare altre strade troppo alternative. Passare dalla ragione al ridicolo è un passo si troppo semplice specialmente quando le stesse non sono confermate o validate da peer review..

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 28 Febbraio 2020 - 03:10

Comitato stop 5G VCO
Signor Damiano Guerra, Quando si discute e si argomentano delle tesi bisogna avere la capacità e l'intelligenza di sapersi mettere in discussione di saper ascoltare le argomentazioni altrui. , Ci sono innumerevoli studi, ricerche indagini epidemiologiche che evidenziano i rischi dei campi elettromagnetici ad alta e bassa frequenza. Ho citato, in un mio precedente scritto, la decisione 1815 del 2011 del Consiglio D'Europa e l'ho riprodotta nella stesura originale in lingua inglese. La comunità europea ha commissionato uno studio che riguarda i rischio CEM per bambini e adolecscenti: è ormai terminato da alcunu anni ma non viene pubblicato. A maggio verrà a Verbania uno dei massimi ricercatori dell'Istituto Ramazzini di Bologna a spiegare i risultato della ricerca decennale che ha riguardato i rischi delle antenne per la telefonia mobile. lo IARC considera i campi elettromagnetici possibili Cancerogeni. Sono una persona educata e rispettosa delle altrui idee. A me non sale mai "alcun istinto omicida", il linguaggio rozzo arrogante e volgare per favore se lo tenga per lei.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 12 Febbraio 2020 - 05:20

Comitato stop 5G VCO
Nell'esporre le mie tesi ho solamente usato argomentazioni, citato studi, documenti, leggi della comunità europea e dello Stato Italiano. Non mi sono mai permesso di offendere ne minacciare velatamente qualsiasi persona che la pensasse diversamente da me. E pretendo nella maniera più assoluta il rispetto che io ho sempre praticato con ogni interlocutore.. Diffido chiunque da utilizzare nei miei riguardi un linguaggio offensivo e oltraggioso. Intendo difendere il mio diritto di libera espressione , la mia dignità il mio diritto di argomentare liberamente le mie tesi in tutti i modi consentiti in uno stato Democratico.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 11 Febbraio 2020 - 12:32

Comitato Stop 5G del VCO
Gli studi effettuati dal Nationale Toxicology Program e dall'Istituto Ramazzini di Bologna sono stati bene eseguiti come ICNIRP conferma. I tumori rilevati sono quelli derivati dalle cellule di Schwann, cellule gliali periferiche che coprono e proteggono la superficie di tutti i nervi diffusi in tutto il corpo; quindi si tratta di vestiboli del nervo acustico e cardiaco nel caso dei ratti colpiti da tumore. L'aumento degli schwannomi maligni cardiaci, dei tumori gliali maligni del cervello e dell'iperplasia delle cellule di Schwann sono state osservati negli animali esposti in entrambi i laboratori a migliaia di chilometri di distanza in un'ampia gamma di esposizioni RFR studiate. Questi risultati non potevano essere interpretati come un caso. D'altro canto i campi elettromagnetici sono stati classificati dallo IARC gIà nel 2013 come possibili cancerogeni e gli studi citati sono già all'attenzione dell'Istiututo sulla ricerca sul cancro per una rivalutazione da possibile a probabile o certa della cancerogenicità dei campi elettromagnetici . Gli studi hanno riguardato frequenze sino a 1,8 Ghz 2G E 3G sfiorando il 4G ma proprio per questo non si puo' sottoporre l'intera popolazione a milioni di antenne e a 20.000 satelliti che emaneranno microonde ovunque senza alcuna autorizzazione sanitaria, sostanzialmente attuando una sperimentazione di massa sulla pelle dei cittadini. La comunità Europea e il nostro paese prevedono il Principio di precauzione recepito dal decreto legislativo 152/2006 che afferma che in caso di pericoli anche solo potenziali per la salute umana e per l'ambiente debba essere assiurato un alto livello di protezione. In merito all'elettrosensibilità è stato dimostrato in 4 studi (Rea 1991, Havas 2006 e 2010, Mc Carty e altri 2011) che è possibile identificare persone con ipersensibilità elettromagnetica e dimostrare che possono essere testati usando risposte obiettive, misurabili, dimostrando che questi soggetti sono realmente ipersensibili se confrontati con i normali controlli. Altri studi dimostrano che ci sono veri e propri cambiamenti fisiologici nei soggetti con elettrosensibilità (De Luca, Raskovich, Pacifico, Thai, Korkina 2011 e Irigaray, Caccamo, Belpomme 2018) e due studi hanno dimostrato che le persone elettrosensibili hanno alti livelli di stress ossidativi . Il Parlamento Europeo nella risoluzione 2009 e l'Assemblea del Consiglio d'Europa con la risoluzione n. 1815 del 2011 hanno richiamato gli Stati membri a riconoscere l'Elettrosensibilità come una disabilità, al fine di dare pari opportunità alle persone che ne sono colpite.

Congresso Wikipoesia a Domo - 4 Gennaio 2020 - 11:52

Re: Re: Re: Re: Re: wikipedia
Ciao divieto Non puoi separare l'esperienza su Wikipedia di Montanari da quanto questi voleva scriverci. Wikipedia non è un palco di comizi su cui chiunque può salire e raccontare quanto gli pare, è richiesto che quanto viene inserito sia supportato da fonti affidabili (che nel caso specifico è il consenso della comunità scientifica), se inserisci cose non supportate da fonti adeguate prima o poi verranno notate, messe in dubbio e se il dubbio non è risolto rimosse. Lasciando stare il caso specifico, ho visto passare di tutto, da gente che voleva cambiare nome alla voce dello Sbarco di Anzio in Sbarco di Nettuno (indovina dove abita), a ipotesi strampalate sull'origine di personaggi storici vari, artisti vari di alcuna rilevanza (perlomeno come desubile dall'assenza di alcun testo critico o altra informazione su di essi che non fosse il giornale locale), biografie di portavoci di paritit politici senza alcun rappresentante, attori che hanno fatto solo qualche comparsata, ecc... In tutti i casi la prassi è la stessa: ci sono fonti che confermano quanto viene detto, un testo che fa l'analisi critiica del pittore ? un libro di uno storico che tratti la tesi di origini diverse di un personaggio storico ? ecc... Se si la notizia resta, altrimenti si rimuove
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti